Cure naturali, disintossicazione dai metalli pesanti e dall'inquinamento elettromegnetico (Scie chimiche comprese)


Nemmeno le foreste e le zone ove la natura si presenta nel suo aspetto più selvaggio sono affatto prive di piante officinali: non c'è luogo ove quella santa Madre di tutte le cose non ne metta a disposizione dell'uomo,al punto che il deserto stesso diventa fonte di medicinali.
- Plinio il Vecchio, Naturalis historya, Libro XXIV

CURE NATURALI

TIMO
Il timo possiede notevoli proprietà antisettiche a livello gastrointestinale, note fin da tempi antichissimi. Costituiva, con altri olii essenziali, una sostanza base usata dagli Antichi Egizi nel processo di imbalsamazione.

Fino alla fine della Prima guerra mondiale, con il timo si realizzavano i disinfettanti più diffusi. È efficace nelle infezioni delle vie urinarie.

Le proprietà antibatteriche sono dovute a un fenolo, il timolo, contenuto in tutte le parti della pianta e responsabile del forte profumo.

Il timolo, come altri fenoli essenziali, allo stato di elevata concentrazione è corrosivo e tossico.

In erboristeria, il suo uso è consigliato nelle affezioni dell'apparato respiratorio, quali tosse o asma, visto che svolge una funzione espettorante, aumentando la produzione di secreto bronchiale e facilitandone l'espulsione.[20]


Può essere usato come infuso (allo stesso modo del ) oppure come condimento nelle pietanze , essendo una erba aromatica; i timi sono ottime piante mellifere e si ottiene un buon miele, sono molto bottinate dalle api ma la produzione è limitata.

Può infine essere usato anche per l'eliminazione dei batteri presenti all'interno delle scarpe, i quali generano spesso sgradevoli odori.
https://it.m.wikipedia.org/wiki/Thymus
Il Timo risulta efficace anche per rimuovere la Candida e l'Herpes. 

MORINGA OLEIFERA
La Moringa oleifera, oggi tanto conosciuta grazie all'utilizzo da parte di personaggi noti, è una pianta coltivata in tutta l'area equatoriale, subtropicale e tropicale del pianeta. Sembra essere la pianta "magica", promossa dalla FAO, grazie alla quale Fidel Castro ha ritrovato benessere, forza e capacità cognitive.

Nota da secoli come pianta fondamentale della medicina tradizionale, è base di tantissimi progetti umanitari attivati dalle ONG di tutto il mondo, che vedono nell'utilizzo della Moringa la soluzione ai problemi di carenze nutrizionali nei paesi in via di sviluppo. Nell’ottobre 2009, Madonna, star molto attiva nei progetti benefici, ha dato il via alla costruzione di una scuola in Malawi.

La città di Chinkhota si è resa protagonista della festa di inizio lavori, conclusi nel 2011, per l’apertura della Raising Malawi Academy for Girls, progetto della Raising Malawi, un ente di beneficenza fondata dalla cantante nel 2006.

Durante la cerimonia, Madonna ha simbolicamente piantato un albero di Moringa, proprio per simboleggiare la vita. Si tratta dell'unica pianta in grado di regolarizzare la circolazione sanguigna, il metabolismo di lipidi e carboidrati, controllare le secrezioni bronchiali, con oltre 1500 articoli pubblicati su Pubmed che riportano studi clinici che evidenziano proprietà antinfiammatorie, anti-ipertensive, antitumorali, con attività antibiotiche e antifunginee, stimolatrici del sistema immunitario, preventive dell'osteoporosi e antisclerotiche.

Inoltre, la Moringa oleifera rappresenta un importante alleato nella regolazione della produzione endogena di prolattina, testosterone ed ormone luteinizzante.


Siamo di fronte ad un superfood?

I superfood sono quelle materie prime che hanno talmente tante proprietà benefiche da essere considerate fuori dall'ordinario. Non esiste una definizione ufficiale ma, generalmente, i Superfood si riferiscono ad alimenti, frutta e verdure in modo particolare, il cui contenuto di nutrienti conferisce un beneficio per la salute maggiore rispetto ad altri.

Senza dubbio la Moringa rientra di diritto all’interno di questa categoria di cibi e, studi clinici lo dimostrano, occupa prepotentemente i primi posti in classifica.

La Moringa ha:
un contenuto di CALCIO 17 volte maggiore del latte
un contenuto di POTASSIO 15 volte maggiore delle banane
un contenuto di VITAMINA A 10 volte maggiore delle carote
un contenuto di PROTEINE 9 volte maggiore dello yogurt
un contenuto di CLOROFILLA 4 volte maggiore dell’erba
un contenuto di FERRO 25 volte maggiore degli spinaci

Con oltre 92 nutrienti, 46 antiossidanti, Omega 3-6-9- e Vitamine dalla A alla Z. Non definirla SuperFood diventa difficile soprattutto se andiamo a considerare il punteggio ORAC che le è stato attribuito. Alla Moringa è stato riconosciuto un punteggio ORAC di 157.600 punti.

L’indice ORAC, acronimo di oxigen radical absorbance capacity, misura la capacità antiossidante degli alimenti contro i radicali liberi presenti nel nostro organismo, misurando quanto un cibo sia sano ed indicato per migliorare la nostra vita.
Le applicazioni


Il benessere della donna durante l’allattamento Durante l’allattamento la donna presenta delle difficoltà circolatorie. Piedi e gambe gonfi in gravidanza, e nella fase post partum, sono provocati dal ristagno di liquidi corporei all’interno dei tessuti, quindi da un processo di ritenzione idrica.

La Moringa oleifera favorisce la circolazione sanguigna riducendo la sensazione di gambe gonfie ed attiva un processo depurativo con un forte potere epatoprotettore. Inoltre, la Moringa non solo favorisce l’aumento della quantità del latte (fino al 35% in più), e la qualità, incrementando il contenuto delle sostanze nutrienti, ma migliora anche la circolazione della ghiandola mammaria e quindi l’ossigenazione dei suoi tessuti.

Infine, la Moringa è ricca di Vitamina C che rafforza i globuli bianchi deputati alla produzione di anticorpi. Arricchendo il latte materno, favorisce lo sviluppo delle difese immunitarie nel bambino.


Fonte: Department of Science Laboratory Technology, Nigeria



Trattamento delle affezioni delle vie respiratorie


La MORINGA oleifera, grazie alla potente attività antinfiammatoria, è in grado di modulare la risposta allergica delle vie aeree, come nel caso dell’asma o della rinite allergica. Inoltre, grazie all’alto contenuto di vitamine, antiossidanti e antinfiammatori, aiuta a prevenire le affezioni delle vie respiratorie oltre a contrastare le patologie di natura allergica.

Studi condotti sui semi di Moringa hanno evidenziato l’efficacia come trattamento dell’asma bronchiale. 20 soggetti sono stati trattati per tre settimane con il risultato che tutti hanno ottenuto un miglioramento della capacità polmonare in media di oltre il 30% con una significativa diminuzione degli attacchi di asma e un incremento dell’emoglobina nel sangue.

La presenza di infiniti nutrienti e antiossidanti, rendono la Moringa utile anche come prevenzione delle patologie respiratorie, quali catarro, sinusite e bronchite.




Fonte: Indian J Pharmacol - Antiasthmatic activity of Moringa oleifera Lam.



Proprietà dimagranti e anticellulite

La Moringa, grazie all’alto contenuto di vitamine B2, facilita la trasformazione del glucosio in energia favorendo un innalzamento del metabolismo dei lipidi e dei carboidrati, con conseguente maggior consumo di calorie e quindi calo ponderale.

La Moringa, inoltre, è una pianta diuretica, depurativa e buona per ridurre l’appetito. 
Nel 2012 è stato condotto uno studio in doppio cieco con placebo. Lo studio ha esaminato gli effetti di perdita di peso con l’utilizzo di estratto di Moringa oleifera in 25 persone in sovrappeso.

I risultati riportano una significativa perdita di peso nelle persone che hanno assunto Moringa e nessun cambiamento nei soggetti a cui è stato dato il placebo. Infine, la Moringa è ricca di vitamina B5, detta acido pantenoico, dotato di un forte potere antinfiammatorio che interviene sulle infiammazioni adipose.

La cellulite è un tessuto adiposo sofferente che, trattenendo i liquidi, compromette la lipolisi, ovvero il processo metabolico che permette la trasformazione delle cellule di grasso in energia.


Trattamento della disfunzione erettile e dell’infertilità

La Moringa oleifera, grazie ai 90 nutrienti in essa contenuti, contrasta la stanchezza fisica e mentale con ingredienti ad azione tonica. Nel trattamento della disfunzione erettile, agisce da inibitore della fosfodiesterasi di tipo 5 (PDE-5), enzima che trasforma in metaboliti inattivi la guanosina monofosfato ciclico(cGMP), una sostanza che induce la muscolatura liscia a rilassarsi, provocando un afflusso di sangue dalle arterie al pene, con il conseguente ingrossamento del corpo cavernoso.

Inoltre, la Moringa favorisce la circolazione sanguigna in quanto, grazie al suo potere antiossidante, evita la formazione di placche aterosclerotiche. Studi dimostrano come l’assunzione della Moringa favorisca la fertilità e la libido della coppia. L’aumento del desiderio, infatti, risulta amplificato sia nell’uomo che nella donna, rendendo l’assunzione di Moringa utile anche nei casi di calo del desiderio da menopausa.


Proprietà tonico-adattogene e apporto proteico

La MORINGA oleifera, grazie all’alto contenuto di vitamine, antiossidanti, sali minerali, omega 3-6-9 e fibre, aiuta a fronteggiare la sensazione di spossatezza che si manifesta nei cambi di stagione.

Alcuni dei sintomi dell’astenia (difficoltà nei cambi di stagione) sono la sonnolenza diurna, la mancanza di energia, la svogliatezza, la sensazione di affaticamento continuo, la perdita di appetito, la perdita generale degli interessi, l’inclinazione all’isolamento e la difficoltà a comunicare concetti complessi. Inoltre, ricca di amminoacidi essenziali, sali minerali e vitamine, acidi grassi, proteine e fibre, la Moringa è indicata per gli sportivi che intendono sviluppare la massa magra anche se con attività non agonistica.

Le foglie pluricomposte della MORINGA oleifera hanno il 25% in peso di proteine permettendone l’assunzione anche a chi ha deciso di eliminare le fonti proteiche animali dalla propria dieta. In caso di dieta vegana e vegetariana, la Moringa aiuta a compensare l’assunzione di quei nutrienti che, eliminando carne e pesce, si assumono con maggiore difficoltà.

La Moringa, infine, è in grado di aumentare le capacità di adattamento dell’organismo ad agenti stressanti di varia natura evitando i danni che possono scaturire da tali condizioni influenzando positivamente anche alcune funzioni del sistema nervoso centrale quali la capacità di concentrazione, memoria ed apprendimento.








Amaranthus retroflexus


L'Amaranthus retroflexus e' in grado di ripulire dai metali pesanti sia l'ambiente che il corpo
Amaranthus retroflexus è stata mostrata essere in grado di immagazzinare l'isotopo radioattivo cesio-137,[3L'amaranto era già apprezzato dai nativi americani. I Cherokee usavano l'amaranto comune come erba cerimoniale religiosa, come astringente per un ciclo femminiletroppo abbondante e medicamento ginecologico, i Keres gli riconoscevano proprietà curative per l'apparato gastrointestinale, i Mohegan ne facevano un infuso per il mal di gola. I Navajo ne ricavavano pane e dolci.[1]


LISTA DI ELEMENTI NATURALI UTILI PER LA CHELAZIONE CORPOREA - 

CORIANDOLO
Il coriandolo contiene mercaptano, sostanza in grado di attraversare la barriera emato-encefalica. Particolarmente utile alla chelazione del sistema nervoso centrale. Occorre abbinarlo in genere ad altri chelanti espulsivi per dei migliori risultati, e per evitare che si verifichi una re-intossicazione. Mobilita mercurio, cadmio, piombo e alluminio nelle vene e nel sistema nervoso centrale.

SELENIO
Efficace nella chelazione del mercurio. Ottimo per la depurazione della tiroide. Si trova soprattutto nel riso integrale, con 23µg su 100g di prodotto. Si trova anche nell’orzo, kamut, mais, pop-corn, anacardi, semini, funghi, verdure e germogli.

SILICIO
Il silicio è secondo solo all’ossigeno come minerale presente in natura. Ha gli stessi effetti del selenio. Si trova nel succo di ortica e nell’equiseto, ma anche nel miglio, segale, riso, patate, topinambur, asparagi e girasole.

CRUSCA DI RISO E INOSITOLO
Grazie al suo alto contenuto di inositolo B7, ha particolare efficacia nella chelazione del ferro. L’inositolo si trova anche nei pompelmi, arance, meloni, germe di grano, piselli, noci, funghi.

MSM OVVERO METHIL-SULFORIL-METANO
Risorse contenenti zolfo. Si trovano in frutta, verdure, rucola, ravanelli, rape piccanti, aglio, cipolla, crescione e cavoli.

OLI ESSENZIALI
Detossificano in profondità. Salvia, rosmarino, lavanda, timo, origano, maggiorana, melissa, eucalipto, limone, menta, pepe, pino, garofano, gelsomino, zenzero, citronella, cipresso, finocchio, cedro, cardamomo, geranio.

ACIDO ALFA-LIPOICO
Lega i minerali tossici e innalza i livelli di glutatione, il più potente e benefico antiossidante dell’organismo. Supera la barriera emato-encefalica. Rimuove i metalli tossici dal sistema nervoso centrale. Si trova in spinaci, broccoli, piselli, cavolini Bruxelles, crusca di riso.

L-GLUTAMMINA
Serve per la disintossicazione dall’ammoniaca, nonché da substrato per il glutatione. Disintossica dal piombo. Si trova nella frutta secca, nella frutta da guscio, semini, prezzemolo e spinaci.

VITAMINA C
Preziosa per rinforzare il sistema immunitario che rimane il maggiore espulsore di tossine dall’organismo. Chela i metalli dall’intestino e protegge dai radicali liberi. Agrumi, pomodori, ciliege, rosa canina, bacche goji, frutta e verdure crude.

ACIDO MALICO
Facilita l’escrezione fecale ed urinaria di Alluminio.Si trova nelle mele, rabarbaro, fragole, pere, papaia.

AGLIO ED ALLICINA
Tutti gli alimenti ad alto contenuto di zolfo sono importanti contro mercurio, cadmio e piombo. Aglio, aglio ursino, erba cipollina, cipolle, porri, ravanelli, rafano, cren, rucola, crescione, cavoli.

ENTONITE E ZEOLITE
La bentonite come tutte le argille sottrae all’organismo diverse sostanze tossiche. Idem per la zeolite.

CLOROFILLA E CLORELLA
Tutte le sostanze contenenti clorofilla hanno poteri chelanti ed espulsivi. Spinaci, fagiolini, porro, cavolo.

CURCUMA
Purifica il fegato e il sangue, promuove la buona digestione e stimola la produzione di aril-idrocarburo-idrossilasi, glutatione-S-transferrasi e UDP-glucuronil-transferrai, coltelli chimici che abbattono le sostanze nocive del fegato e del sistema biliare.

ACIDO FOLICO O VITAMINA B9
Ottimo tra le sostanze chelanti naturali. Si treova in tutte le foglie verdi.

ESTRATTI FRESCHI
Ottimi chelanti grazie all’abbondanza di acqua biologica dotata di poteri disincrostanti ed espulsivi per via renale e attraverso il sistema traspirativo cutaneo. Un paio di estratti al giorno, basati ad esempio sul classico carote, sedano, ananas, con aggiunta di pizzico di curcuma, o di zenzero o di peperoncino o di aloe, risulta di grande aiuto.

BACCHE DI SAMBUCO
Il sambuco è straordinario e si trova dappertutto. Altamente depurativo per reni, sangue e stomaco, nonché stimolatore del sistema immunitario.
Tratto dal sito :https://www.valdovaccaro.com/chelazioni-metalli-tossici-e-radicali/

Il cancro e le malattie neurodegenerative si possono prevenire con N-Acetil Cisteina, melatonina e resveratrolo, ma è meglio che non lo si venga a sapere...

Unifying mechanism and methods to prevent cancer and neurodegenerative diseases
US 8629174 B2

ESTRATTO

The present invention relates to methods for preventing the development of cancer or neurodegenerative diseases by administering N-Acetylcysteine (NAC), melatonin, or a combination thereof. The present invention also relates to methods for diagnosing cancer and/or neurdegenerative disease by detecting or determining the amount of dopamine metabolites, 4-CE, 2-CE, methylation of CE or CE-Q conjugates.

https://www.google.com/patents/US8629174

Numero di pubblicazione US8629174 B2
Tipo di pubblicazione Concessione
Numero domanda US 12/533,883
Data di pubblicazione 14 gen 2014
Data di registrazione 31 lug 2009
Data di priorità 14 mar 2002
Pubblicato anche come US20050164911, US20090312391, US20140378522, WO2003077900A1
Inventori Ercole L. Cavalieri, Eleanor G. Rogan
Assegnatario originale Prevention L.L.C.
Esporta citazione BiBTeX, EndNote, RefMan
Citazioni di brevetti (11), Citazioni diverse da brevetti (14), Classificazioni (24)
https://patents.google.com/patent/US8629174

Curare cancro con l’ascorbato di potassio? I risultati del dottor Pantellini

2 commenti:

  1. Perfetto!!! Aggiungo il melone verde ed il bitter melon e meloni di tutte le specie, per il loro grande contenuto di SOD, o SUPER OSSIDO DISMUTASI , che è la preziosissima molecola che disattiva il primo radicale libero, l'anione superossido. Questa sostanza è contenuta trà i semi del melone verde ed è gelatinosa e gialla. Ci sarebbe da dire , che le SOD, disattivano l'inizio della cascata radicalidica, ma che vengono aiutate dalle CAT o catalasi e dal GSH o glutatione, per i perossidi ed i terribili radicali ossidrili. Gli alimenti che li contengono maggiormente, sono i germogli di orzo, grano,la gynostemma, le rape e gli avocado. Ovviamente, non esiste in commercio un 'integratore che li contenga tutti e 3 , visto, che se venissero presi insieme, i radicali liberi si ridurrebbero e addio a molte malattie. Come farebbero gli amorini dei farmacisti a guadagnare , poveri cuoricini. ma noi , che siamo più furbi di loro, compreremo i 3 integratori e li prenderemo insieme. Glutatione perle,Catalasi della supersmart e RECLEX retard o SOD2000 della longlife o ALA600SOD, che contiene anche molto acido alfa lipoico, che , dopo le tre sostanze suddette è la quarta in importanza contro i radicali liberi. In più l'ala600sod, ha il selenio che migliora il glutatione e lo fa divenire glutatione perossidasi, molto più attiva ed infine, la vitamina E,salvifica e perfetta. Le sostanze che attivano SOD e CAT , invece, sono ZINCO, MANGANESE, RAME in oligoelemento e ferro naturale , magari da spinaci.

    RispondiElimina
  2. Aggiungo le SOD o superossidodismutasi, contenute nel melone verde,il glutatione, contenuto nell'avocado e le catalasi, contenute nelle rape. Le SOD sono in quella sostanza giallastra trà i semi del melone, che noi , peveri ignoranti, vediamo di buttar via sempre. Quella è la sostanza che gli antichi sacerdoti egizi, mettevano dentro le mummie per tenerle belle ed eterne e ne facevano una polvere gialla che davano solo alla casta faraonica, insieme al MFKST. Disattiva il più pericoloso dei radicali liberi, il terribile anione SUPEROSSIDO. Le SOD, vanno in sinergia con le CAT o catalasi, che disttivano il secondo dei radicali liberi più devastante, l'anione perossido ed il GSH o glutaltione, disattiva il terzo, in ordine di bruttezza, , il radicale ossidrile. Limitando l'azione distruttiva di questi trè radicali, l'organismo ne avrebbe una letterale RINASCITA e ovviamente, la scoperta è stata occultata. Poveri farmacisti, come farebbero se no. Integratori con SOD, CAT e GSH : ALA600SOD , RECLEX RETARD, SOD2000 ,CATALASE della azienda SUPERSMART, ( e si ordina solo online, poiché le farmacie non gradiscono particolarmente l'articolo), e GLUTATIONE IN PERLE. La sinergia delle 3 sostanze messe assieme, supera di MIGLIAIA di volte, l'effetto se prese separate nel tempo.Infatti, vedete bene, che non esiste in commercio, un prodotto che le contenga tutte e tre, se non in america ed in cina, anche se , in tutti i libri di medicina è scritto , che sono gli antiossidanti cellulari più forti!!! Anche l'acido alfa lipoico stimola la produzione endogena delle trè sostanze ed alcune erbe, come la morinda e la gynostemma (ginseng tibetano antico), le bacche di goji, il tarassaco, i germogli di erba di grano ed orzo e tante altre . L'ALA600SOD, contiene anche la vitamina e ed il selenio, che attiva il glutatione, rendendolo perossidasi e molto più attivo contro i radicali liberi. le sostanze che attivano le SOD e le CAT, sono lo zinco, il manganese, il rame colloidale ed il ferro, meglio se naturale e fresco, ( spremuta di spinaci crudi). Prendete le trè sostanze insieme agli elementi attivatori e vedrete MIGLIORAMENTI PRODIGIOSI , sul vostro organismo, infatti , qui, non si tratta di semplici " vitamine", ma di ANTIOSSIDANTI ENDOGENI, che il vostro corpo e le vostre cellule, producono in abbondanza , fino a 20 anni, poi , o si introducono da fuori o si invecchia e molto male.

    RispondiElimina