PROFEZIE

“ Insieme manifesteremo ora il Tempio dello Spirito! ” gridò il settimo Figlio, il Dragone. Allora i sette grandi Figli dell’Essere, di cui Tre troneggiano, si spostarono decisi ai loro posti all’Est, al Nord, all’Ovest e al Sud per cominciare il loro immane compito.

Le porte del Tempio erano sbarrate e difese. L’interno era buio poiché la Luce esterna non vi poteva risplendere. Per questo motivo nessuna parte del Tempio era visibile.

Nessun suono disturbava il silenzio assoluto, poiché nessuna sacra Parola vi risuonava.

I Sette non mostravano il loro colore, non facevano risuonare la loro vibrazione, solouna comunicazione silente segnava i progressi del loro lavoro.
Passarono eoni finché entrò il suono della vita proveniente dall’esterno del Tempio e un figlio minore dello spirito bussò alle porte del Tempio. Per un attimo furono aperte le porte del Tempio per ammettere questo figlio dell’uomo, così lui entrò nel Tempio eaggiunse il suo potere a quello che già era presente. Così arrivarono i figli della terra uno per uno, e così in fila vennero ammessi nel Tempio, cosicché la luce cominciò asplendere sempre più chiara nel suo interno.

I figli dell’uomo attraversarono il Tempio da Nord a Sud, dall’Ovest all’Est. Al centro si trovarono davanti alla Rosa, e lì trovarono il cuore, la conoscenza e il potere per operare. Misero da parte il velo che copriva il tempio interiore e fecero un bagno nella pura Luce Bianca.

Il tempo continuò a passare, e il Tempio diventò sempre più bello, e piano piano la suaarchitettura, le sue proporzioni, i suoi dettagli e finiture presero forma nella luce cheaumentava.

Allora venne una chiamata dall’Est: “ Aprite ora le porte a tutti i figli della terra, cosicché possano cercare la Luce e trovare il Tempio dello Spirito. Rimuovere il velo sul loro tempio interiore in modo da entrare nella Luce. Lasciate che i Guerrieri dello

Spirito, che per molto tempo hanno occultato il loro sforzi, facciano scendere al piano della terra il Tempio della Vita. Fate splendere la Luce tutt’attorno, fate risuonare la Parola tutt’attorno, fate si che il lavoro di trasmutazione abbia inizio.

Perciò il Tempio della Luce sarà trasferito sulla Terra, per illuminare il sogno del

sognatore. L’uomo si risveglierà all’Est, e confronterà le sue paure trovando la sua sfida all’Ovest. L’uomo verrà guidato a trovare rispetto al Sud e a raccogliere la sua forza al Nord. Allora l’uomo cercherà l’unica vera luce e imparerà il segreto della Luce aranciorossastra che splende sempre all’Est. ”

“Perché dovremmo permettere tutto questo?” chiesero i Tre che troneggiavano al Sette.

“I tempi sono maturi, i Guerrieri sono pronti e lo Spirito si è già mosso nella Luce,

rivelando così i sacri colori e facendo risuonare la vibrazione creatrice. Ora tutti i figli dell’uomo sono capaci di ricercare il potere e di impegnarsi nella battaglia per la libertà.

Nessun’altra cosa resta da fare. ”

“Allora così sia” risposero i Tre che troneggiano al Sette. “Così tutti i figli della terra

potranno intraprendere la battaglia”.

PROFEZIA DEI TOLTECHI tratto dal libro IL RITORNO DEI GUERRIERI.
Gli Insegnamenti Toltechi - Theun Mares 


"Il figlio della perdizione è questa bestia-[così l'Anticristo viene rappresentato nell'Apocalisse] sembrerà che egli agiti l'aria, che faccia discendere il fuoco dal cielo, produrre dei lampi, il tuono e la grandine, rovesciare le montagne, seccare i fiumi, spogliare il verde degli alberi, delle foreste e renderglielo in seguito".
- Tratto dalle profezie di Ildegarda Di Bingen

Nessun commento:

Posta un commento