giovedì 19 ottobre 2017

Simbolismo e messaggi subliminali tramite i media per controllare le menti delle masse.



"Sono in pochi ad essere a conoscenza di un pericolo invisibile ma letale, che ha un effetto profondamente negativo sulle parti consce ed inconsce di gran parte della popolazione.

Parliamo di un pericolo paragonabile ad una vera e propria dittatura psichica, ovvero dell'utilizzo della persuasione subliminale nei media e nella pubblicità, attuata attraverso una manipolazione di parole, immagini, numeri, colori, ritmi e simboli che influenza direttamente le aree limbiche del cervello umano.

Il linguaggio di cui ci si avvale è elaborato in maniera tale da originare una dicotomia tra fantasia e realtà, e stimolare compulsivamente i bassi istinti attraverso suggestioni mondane e vuote, in aperto contrasto con la natura superiore di ogni essere umano, la quale risulta essere la parte maggiormente colpita.

Così facendo si sovverte la naturale sensibilità morale dell'uomo e si arresta sul nascere ogni impulso interiore legato all'evoluzione spirituale.

Gli effetti devastanti di tali influenze non sono mai stati analizzati a fondo, se non pochissime volte, e ciò che emerge è una manipolazione mentale ed emozionale a dir poco allarmante. Sono i giovani ad essere maggiormente colpiti, e sono loro, infatti, a mostrare soprattutto gli effetti dei messaggi perversi di tipo sessuale con i quali vengono bombardati in maniera sempre più invasiva. Naturalmente ogni loro filtro razionale viene superato, purtroppo, senza problemi.

Di messaggi subliminali sono permeati programmi televisivi, videogiochi, riviste, cartelloni pubblicitari e produzioni musicali.

E questa è solo una delle tante armi nell'arsenale degli psicopatici senz'anima e senza coscienza delle corporation che governano il mondo intero, e le cui uniche preoccupazioni sono quelle di ottenere sempre più profitti e di disumanizzare le masse. In che modo? Riducendo l'intera razza umana a un manipolo di narcisisti, invasati, insensibili, apatici, amorali, immorali o "depressi felici" la cui maggior soddisfazione è l'uso della propria carta di credito.

Solo attraverso lo studio della natura della coscienza e del suo rapporto intimo con il colore, il simbolo, il numero e la parola, possiamo riprendere quel potere che, inconsapevolmente, abbiamo messo nelle loro mani."

Michael Tsarion - L'uso sovversivo del simbolismo sacro nei media

2 commenti:

  1. Non lasciamoci strumentalizzare...educhiamo nostri figli insegnandogli i veri valori della vita...!

    RispondiElimina
  2. Educhiamo i nostri figli insegnandogli i veri valori della vita...!

    RispondiElimina