venerdì 5 maggio 2017

Soros in Italia: perché non è stato arrestato?








 Source photo: https://i.ytimg.com/vi/Joj4syv6R5s/hqdefault.jpg



E’ stato accolto come un accreditato interlocutore dello Stato italiano, il finanziere avrebbe dovuto essere invece arrestato appena messo piede nel nostro paese.

.
La speculazione da lui compiuta contro la Lira nel 1992, con danni per 48 miliardi di Dollari (un attacco simile venne condotto verso la Sterlina), si configura come un caso di aggressione conforme alle moderne definizioni di guerra.


 La svalutazione della lira nel 1992 - Bettino Craxi su George Soros
https://www.youtube.com/watch?v=Joj4syv6R5s





Come infatti dichiarato nel 2015 sulle pagine di Critica Scientifica dal Generale Fabio Mini, ex comandante NATO della KFOR, il concetto tradizionale di guerra attualmente si deve estendere alla guerra finanziaria per bande.
Se l’Italia fosse un paese sovrano e realmente indipendente, la magistratura, sostenuta dalla politica, avrebbe dovuto emettere un mandato di cattura per tale atto di guerra finanziaria e avrebbe dovuto conseguentemente sottoporlo ad interrogatorio per appurare possibilmente le complicità godute in quella circostanza.


Infine avremmo dovuto chiedere il sequestro dei conti bancari a lui riconducibili come indennizzo del danno subito.
Poi disponendo dell’imputato si sarebbe dovuto indagare sulle sue ONG e sull’attività della Open Society Foundations per verificarne l’operato e la sua compatibilità con la Costituzione e le leggi dello Stato italiano anche in relazione alle indagini della magistratura attualmente in corso.


Il fatto che invece il magistrato inquirente, Carmelo Zuccaro, sia stato isolato e criticato al limite del’intimidazione da parte del Governo e della maggior parte delle forze politiche mostra una situazione di subordinazione che rivela il reale stato di mancanza di difesa dello Stato verso queste forme di aggressione.


Alla luce di questi fatti il 25 aprile appena trascorso non è una celebrazione, è nel migliore dei casi un proposito per qualcosa che deve ancora arrivare.


Fonte: http://www.enzopennetta.it/2017/05/soros-in-italia-perche-non-e-stato-arrestato/

Nessun commento:

Posta un commento