sabato 24 dicembre 2016

Israele: ricostruito l’altare per il sacrificio nel terzo tempio







Qualora le circostanze diventassero favorevoli, il nuovo altare può essere rapidamente montato nella posizione esatta che consente al servizio divino di essere ripreso senza indugio.


Come Breaking Israel News ha riportato all’inizio di questo mese, il Temple Institute di Gerusalemme ha completato la costruzione dell’altare in pietra richiesto per il servizio sacrificale nel Tempio Santo. […]


L’altare è stato completato in ritardo nel 2014 e ufficialmente inaugurato durante la cerimonia pubblica di accensione della Menorah d’oro per la festa di Hanukkah, che cade il 22 dicembre. […] l’altezza dell’altare non è di cinque metri (16 piedi), ma di cinque amot, una misura biblica equivalente a circa 2,35 metri (7,7 piedi). Ogni amah misura 46-38 centimetri (18-19 pollici). La rampa che porta all’altare è lunga 16 amot.


Queste misure sono conformi al parere di Maimonide, il celebre commentatore e filosofo ebraico medievale e rappresentano le più piccole dimensioni possibili (consentite dalla legge ebraica) per il funzionamentoKosher dell’altare.


Secondo le informazioni rilasciate dal Temple Institute, dal momento che la Torah proibisce l’uso di pietre scavate (vedi Deuteronomio 27: 5-6), questo altare “è costituito da un telaio esterno di mattoni di terra e da un forno resistente al calore estremo prodotto quando è in uso. Questo telaio esterno è pieno di pietre naturali non contaminate da attrezzi di metallo, come da obbligo della Torah. La cornice in mattoni esterna è ricoperta da un intonaco bianco sottile, come è stato fatto con l’altare che si trovava nel cortile del Tempio Santo”.


La base dell’altare contiene due portali per la raccolta del sangue versato durante sacrifici animali, in conformità con la Torah.Inoltre è coronato da quattro angoli rialzati, chiamati dalla Torah corna.


Una cosa che rende questo altare unico è che è stato progettato per essere smontato e rimontato rapidamente nella sua corretta posizione sul Monte del Tempio. Secondo l’Istituto, “Il popolo di Israele può costruire un altare esclusivamente sul sito dell’altare originale sul monte Moriah, il Monte del Tempio. Qualora le circostanze diventassero favorevoli, questo nuovo altare può essere rapidamente ri-montato nella posizione esatta che consente al servizio divino di essere ripreso senza indugio”.


[…] L’altare è stato progettato dall’architetto Shmuel Balzam, che sta inoltre elaborando i piani per il Terzo Tempio. Tali piani sono il frutto di una campagna di crowdfunding su Indiegogo, che ha raccolto oltre 100.000 dollari per la ricostruzione del Santuario del Tempio. Le fasi preliminari del progetto saranno presentati il 25 marzo in un evento di sensibilizzazione durante la Giornata Internazionale del Monte del Tempio.


Fonte


Articoli correlati:
Israele: Istituto prepara sacerdoti in vista del Terzo Tempio
Ricostruzione Terzo Tempio Gerusalemme: sfiorato sacrificio pasquale ebraico
Gerusalemme: tutto pronto per la ricostruzione del tempio!
Israele: proseguono i lavori per la ricostruzione del Tempio
Terzo Tempio d’Israele: è nata la mucca rossa, iniziano gli scontri ..
Ricostruzione Terzo Tempio: la polizia israeliana interviene in spianata moschee

Nessun commento:

Posta un commento