sabato 29 agosto 2015

CIMATICA OVVERO COME IL SUONO GENERA LE FORME


Foto web; http://i.ytimg.com/vi/KurHB_fu_wE/hqdefault.jpg

La Cimatica spieghera' una volta per tutte come hanno costruito le Piramidi e come gli antichi erano più evoluti di noi.Ogni frequenza genera una forma,il suono può farci guarire.Possiamo renderci conto di tutto questo se pensiamo a quando i vetri si rompono sottoposti ad un suono molto alto.Le persone che non vogliono capire questi concetti rimarrano indietro.Oggi non è più possibile non essere a conoscenza di certi meccanismi che riguardano la nostra vita.Potremmo guarire moltissime persone se queste conoscenze venissero globalmente assimilate. Noi siamo generati dal Suono.Se volete possiamo dire che Dio è un musicista.La cimatica e' un tipo di scienza che dimostra come tutto può essere influenzato attraverso una determinata frequenza sonora.Purtoppo esistono ormai anche Armi che utilizzano questo tipo di Scienza,quando invece non dovrebbe essere usata per fare del male,ma usata per permettere agli esseri umani di evolversi.
La Scienza,come diceva Nikola Tesla,se non è di aiuto all'umanita rimane solo una perversione. 






http://www.videoscottanti.info/cimatica-ovvero-come-il-suono-genera-le-57528


giovedì 20 agosto 2015

LA CONTEMPLAZIONE + VIDEO.SCIAMANISMO TOLTECO




Carlos Castaneda accenna a questa pratica ne “Il secondo anello del potere”. Don Juan la usa per “far esplodere” la Gorda e le altre guerriere donne al posto delle piante di potere. Nel mio lignaggio tale attività è di importanza fondamentale ed è stata sviluppata e raffinata fino alle sue estreme conseguenze.

VIDEO - LA CONTEMPLAZIONE AUDITIVA

La contemplazione è l’arte di sostenere l’attenzione. E’, in assoluto una delle tecniche più potenti ed efficaci che abbiamo a disposizione per riacquisire la totalità di noi stessi e farlo in modo sobrio e disciplinato.
La contemplazione è un perfetto sostituto dell’uso delle piante di potere, anzi è molto meglio.
Con la contemplazione otteniamo movimenti controllati del punto di unione senza subire alcun danno, incrementando invece la forza del nostro centro per l’aspetto vibratorio dell’energia.
Ma di cosa si tratta? In sostanza consiste nell’usare la nostra percezione in modo inconsueto con l’obiettivo di accumulare silenzio interiore e intensificare l’attenzione fino ad oltrepassare una certa soglia critica, oltre la quale si ottiene lo sganciamento naturale del punto di unione.
Per rendere più chiaro descrivo l’esercizio base. Questo si esegue semplicemente guardando un oggetto qualsiasi, preferibilmente qualcosa che non reagisca energeticamente per cominciare. Meglio evitare acqua, alberi e arbusti, fuoco, nuvole…
Devi guardarlo usando il centro del campo visivo senza fissare lo sguardo, ma muovendolo lentamente in un’area circoscritta. Il nucleo dell’esercizio consiste nel riuscire a sostenere l’attenzione, interrompendo il dialogo interno e portando tutti noi stessi sull’atto di guardare ciò che stiamo guardando. Ogni volta che ti scopri concentrato sui tuoi pensieri invece che sull’atto di guardare devi ricanalizzare l’attenzione per ricondurla alla contemplazione, finchè non riesci a sostenere l’attenzione nella direzione voluta a tua discrezione.
Questo è l’esercizio base, quello preparatorio, poi si passa a tecniche via via più complesse (anche mentre si cammina) includendo l’udito, il tatto e infine….la volontà, il centro di potere e percezione che abbiamo nell’area intorno all’ombelico.
Quando si riesce ad unificare la percezione nell’area della volontà è possibile cominciare a “vedere” il mondo come energia. Chiaramente per arrivare a questo risultato serve molto esercizio.
La contemplazione si applica anche nell’agguato e nel sogno.
Nell’ambito dell’agguato si mette in atto una forma speciale di contemplazione che viene chiamata “contemplazione definitiva”, grazie alla quale possiamo mantenere uno stato continuo di intensificazione dell’attenzione qualunque cosa noi stiamo facendo. In questo stato appaiono chiari i flussi energetici coinvolti nelle nostre faccende quotidiane e quindi in quale modo possiamo intervenire nella vita di tutti i giorni per salvaguardare la nostra energia.
La contemplazione è anche una tecnica chiave per l’arte di sognare. Utilizzando le adatte tecniche di contemplazione è possibile entrare nel sogno direttamente, cioè mantenere la consapevolezza nel transito veglia-sonno, oppure arrivare a “sognare da svegli”. Questa è una condizione molto speciale che può concretizzarsi in due direzioni: sognare la realtà ordinaria oppure sognare un nuovo mondo.
Sognare la realtà ordinaria significa sostenere il mondo per mezzo della volontà invece che tramite la ragione. In questo stato vediamo le connessioni dell’intento e possiamo agire di conseguenza, godendo della predominanza del corpo energetico.
Sognare un nuovo mondo significa che abbiamo avuto accesso ad un altro allineamento, in quel caso la totalità di noi stessi non è più nell’allineamento ordinario.

UN SUGGERIMENTO PRATICO

Al mattino, appena ti svegli, come prima azione esegui una contemplazione di pochi minuti ma della massima intensità. Portati totalmente sull’atto di guardare ciò che hai scelto come soggetto di contemplazione, ferma il dialogo interno anche per pochi attimi. Questo modifica radicalmente l’intento della giornata; invece di cominciare passivamente, subendo fin dall’inizio il flusso dei pensieri, diamo un segnale diverso evocando lo sviluppo di un intento inflessibile.

http://www.sciamanesimo-tolteco.it/contemplazione/  

sabato 8 agosto 2015

GcMAF la proteina che sopprime il cancro.40 articoli pubblicati da enti scientifici



GcMAF la proteina che sopprime il cancro e combatte le infezioni virali, più di 40 articoli pubblicati da enti scientifici, scoperta AFFOSSATA dai sicari di BIG PHARMA
https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=882556281819068&id=208622872545749


BANG MORTO! ALTRA CURA CONTRO IL CANCRO SOPPRESSA! E QUESTA PARE PROPRIO CHE FUNZIONI

Il governo USA ha condotto una perquisizione nella clinica del Dr. Bradstreet cercando specificatamente di confiscare il GcMAF per poter chiudere la ricerca e porre fine al trattamento con i suoi pazienti.

Mentre il GcMAF è un trattamento perfettamente legale nel mondo, in dozzine di nazioni avanzate, l’americana Food and Drug Administration l’ha resa fuorilegge , definendola “medicina senza approvazione”.

Quale il motivo per cui assassinare ricercatori medici e sopprimere un promettente trattamento anti-cancro?

ll DENARO. Una cura efficace contro il cancro distruggerebbe i profitti dell’industria del cancro e con ciò crollerebbe anche l’American Cancer Society, gli ospedali, le cliniche oncologiche , le compagnie farmaceutiche che per fare profitti, dipendono dalle entrate della chemioterapia.

Le ricerche condotte finora hanno rivelato che la somministrazione della GcMAF elimina i tumori e lascia i pazienti liberi dal cancro per 4 e piu’ anni, senza trattamenti aggiuntivi.

Il governo britannico ha ammesso che la GcMAF stava per essere commercializzata come trattamento pionieristico contro il cancro… quindi dovevano confiscarla.

GcMAF Immunoterapia – nel cancro, AIDS, autismo e malattie immunitarie.

GcMAF è una proteina naturale presente nel corpo. In tutte le persone sane la GcMAF da l`istruzione ai macrofagi di eseguire la ricerca delle unità maligne (per esempio, cellule tumorali o virus) e procedere alla loro eliminazione. Tuttavia, le particelle maligne secernono l’enzima Nagalase, che neutralizza la produzione di GcMAF, bloccando l'azione dei macrofagi. Il risultato è un indebolimento del sistema immunitario.

STORIA

Nel 1990, le prime ricerche furono eseguite a Philadelphia dal Prof. Yamamoto. Da allora sono stati pubblicati quarantasei articoli di ricerca scientifica a dimostrazione che GcMAF è in grado di ricostruire con successo il sistema immunitario in modo che esso sia di nuovo in grado di eliminare il cancro e altre malattie.

http://lastella.altervista.org/usa-dr-bradstreet-trovato-m…/

GcMAF (Globulin component Macrophage Activating Factor), un prodotto del sangue, si afferma che possa trattare una ampia gamma di patologie oltre al cancro, come le infezioni virali croniche (HIV, epatite C), molte condizioni infiammatorie croniche in cui è coinvolto un malfunzionamento del sistema immunitario, come il morbo di crohn ed il lupus eritematoso sistemico.

ERADICAZIONE DEL VIRUS DELL'HIV: "Immunoterapia di pazienti HIV+ con GcMAF. Risultati mantenuti per oltre 7 anni" "Immunotherapy of HIV-infected patients with Gc protein-derived macrophage activating factor (GcMAF)." Division of Molecular Immunology and Immunotherapy, Socrates Instituite for Therapeutic Immunology, Philadelphia, Pennsylvania (nobutoyama@verizon.net) ( http://www.ncbi.nlm.nih.gov/m/pubmed/19031451/… )

ERADICAZIONE DEL CANCRO ALLA PROSTATA SU 16 PAZIENTI. Durata della terapia: da 14 a 25 settimane. Pazienti liberi dal cancro e senza recidive a 7 anni di distanza. "Immunotherapy for Prostate Cancer with Gc Protein-Derived Macrophage-Activating Factor, GcMAF." Division of Molecular Immunology and Immunotherapy, Socrates Instituite for Therapeutic Immunology, Pgiladelphia, Pennsylvania (nobutoyama@verizon.net) (http://www.ncbi.nlm.nih.gov/m/pubmed/18633461/…)

ERADICAZIONE DEL CANCRO AL COLON-RETTO SU 8 PAZIENTI, NESSUNA RECIDIVA NEI 7 ANNI SUCCESSIVI: "Immunotherapy of metastatic colorectal cancer with vitamin D-binding protein-derived macrophage-activating factor, GcMAF." Division of Molecular Immunology and Immunotherapy, Socrates Instituite for Therapeutic Immunology, Pgiladelphia, Pennsylvania (nobutoyama@verizon.net) (http://www.ncbi.nlm.nih.gov/m/pubmed/18058096/…)

ERADICAZIONE DEL CANCRO METASTATICO AL SENO SU 16 PAZIENTI - NESSUNA RECIDIVA NEI 4 ANNI SUCCESSIVI. Effetti collaterali: NESSUNO. "Immunotherapy of metastatic breast cancer patients with vitamin D-binding protein-derived macrophage activating factor (GcMAF)." (http://www.ncbi.nlm.nih.gov/m/pubmed/17935130/…)

L'articolo elenca alcuni dei siti web dove era disponibile la vendita la GcMAF.

http://www.firstimmune.it/
https://gcmaf.se/
http://immunocentre.eu/

In Giappone la GcMAF è disponibile come trattamento medico. Il sito spiega: ( http://www.saisei-mirai.or.jp/gan/index_eng.html )

Il GcMAF (Gc Protein derived Macrophage Activating Factor- fattore attivante macrofago derivante dalla proteina GcMAF) – è una terapia attivante dei macrofagi, altamente efficace, usata per stimolare il sistema immunitario ed attivare i macrofagi cosi che possano distruggere le cellule cancerogene, altre cellule anomale nel corpo, oltre agli agenti infettivi come virus e batteri.

COME FUNZIONA LA GcMAF ( https://gcmaf.se/gcmaf-science/how-gcmaf-works/ )

La GcMAF mette in condizione il corpo di curare se stesso. In una persona sana la GcMAF è prodotta in quantità normale e è dotata di ben 11 azioni fino ad ora scoperte: agisce come un “direttore” del sistema immunitario. Virus e cellule maligne come quelle del cancro emettono un enzima chiamato Nagalase che impedisce la produzione della GcMAF e che blocca i suoi 11 effetti benefici e neutralizza il sistema immunitario. Cosi il sistema immunitario risulta "disabilitato", le malattie diventano croniche e le cellule cancerose si riproducono senza controllo

Solo dopo pochi minuti da una dose, nel corpo ricominciano 11 attività. In due o tre settimane a dosi di 0,25 ml a settimana, il sistema immunitario è ricostruito nella sua normale forza.

Per saperne di piu’ sulla terapia con il GcMAF:

GcMAF: UNA CURA PER IL CANCRO METASTATICO?
"GcMAF: A CURE FOR METASTATIC CANCER?"
http://gcmaf.timsmithmd.com/book/chapter/44/

ALTRE EVIDENZE SCIENTIFICHE:

Case report: A breast cancer patient treated with GcMAF, sonodynamic therapy and hormone therapy. Università di Tokushima, Giappone contact@saisei-mirai.or.jp Kobe Saisei Mirai Clinic ( http://www.ncbi.nlm.nih.gov/m/pubmed/25075104/… )

A major component of the vitamin D axis: vitamin D binding protein-derived macrophage activating factor ( GcMAF) induces human breast cancer cell apoptosis through stimulation of macrophages. ( http://www.ncbi.nlm.nih.gov/m/pubmed/23857228/… )

Clinical experience of integrative cancer immunotherapy with GcMAF ( http://www.ncbi.nlm.nih.gov/m/pubmed/23780980/… )

Effects of vitamin D-binding protein-derived macrophage-activating factor (GcMAF) on human breast cancer cells. Dipartimento di Anatomia Istologia e Medicina Forense, viale Morgagni 85 Università di Firenze, Italy ( http://www.ncbi.nlm.nih.gov/m/pubmed/22213287/… )

Vitamin D binding protein-macrophage activating factor (GcMAF) directly inhibits proliferation, migration, and uPAR expression of prostate cancer cells. ( http://www.ncbi.nlm.nih.gov/m/pubmed/20976141/… )

FONTE, IN LINGUA INGLESE
http://www.naturalnews.com/050553_Dr_Bradstreet_GcMAF_cance…




USA: dr Bradstreet trovato morto. Ricercava su medicina anticancro, la GcMAF. | La Stella

Il dr Bradstreet è stato trovato morto, in un fiume, con spari al petto. Stava lavorando ad una molecola poco nota, la "GcMAF," secondo molti una potenzia
lastella.altervista.org


martedì 4 agosto 2015

Nassim Haramein: Il Sole è un grande Stargate

Nassim Haramein: Il Sole è un grande Stargate

Secondo Nassim Haramein (nato nel 1962 a Ginevra, in Svizzera, è uno storico e ricercatore scientifico multidisciplinare, filosofo e leader del Progetto di Risonanza, è noto per la sua ricerca e la costruzione di una teoria unificata della struttura dell’Universo chiamata appunto Teoria della Grande Unificazione di Campo.  Nassim asserisce che il Sole crea piccoli fori chiamati macchie solari, queste macchie non sono macchie come tutti pososno pensare, ma riflettono il vero aspetto di un buco nero nel Sole, che dura per settimane o mesi e poi si chiude. Questo buco nero è una “finestra”  spazio temporale, una sorta di porta o Staragate attraverso il quale si può viaggiare attraverso mondi e dimensioni sconosciuti all’Uomo.


Secondo il ricercatore Haramein, quasi una volta a settimana avviene una singolarità, ovvero un buco nero (worm hole) sul Sole. Civiltà extraterrestri o interdimensionali che desiderano un accesso avanzato nel nostro sistema solare, con buchi neri grandi come la Terra, può farlo attraverso appunto lo STARGATE del nostro Sole.

stargate sun87 May. 08 08.20
stargate sun85 May. 08 08.18

Secondo Nassim Haramein, tutti i corpi celesti hanno il loro buco nero all’interno e la Terra stessa ne possiede uno, da qualche parte. Un piccolo buco nero che è quello che genera tutte le energie e le forze del pianeta. Le finestre di questi buchi neri sono i vulcani. Proprio come gli atomi hanno la loro unicità. Quindi ogni corpo celeste, sia esso una stella o un pianeta, funzionano molto similmente al concetto dello Stargate di Ferlini.
Rammentiamo che lo Stargate del prof. Ferlini veniva descritto con quattro magneti permanenti (o elettromagneti) montati su quattro slitte in legno. Questi quattro magneti, messi ad una certa distanza tutti insieme,  creano un campo di torsione (phase shifting) o vortice di energia torsionale, che crea appunto uno Stargate o portale dimensionale. Un corpo celeste come ad esempio il nostro pianeta, possiede le stesse caratteristiche del portale di Ferlini. La Terra possiede il suo campo magnetico e come tale, crea un vortice per l’apertura di Stargate, cosi anche il Sole.

lo stargate di Ferlini


vortice causato dall’apertura dello Stargate


Nassin Haramein
Un’altra cosa importante è legata al Sole. Secondo Nasssim la maggior parte delle sonde spaziali o i telescopi spaziali, ovvero, le missioni spaziali dedicate alla osservarzione del Sole,  sono per la maggior parte finanziati dal Vaticano.
Ora, con queste nuove informazioni, possiamo capire meglio perché gli antichi adoravano sia il Sole, perché questa ossessione di deificazione ed il culto del Sole e perché hanno detto che gli dei erano venuti dalle stelle, o da altri Soli o dal cielo.
fonte hachthematrix

LA LEVITAZIONE ATTRAVERSO IL SUONO.Esperimento per il sollevamento di pietre






(La Scienza delle Onde) Cimatica, la nuova scienza,che studia le onde e i suoni che creano forme geometriche armoniose

IL VIDEO;LA LEVITAZIONE ATTRAVERSO IL SUONO.Esperimento per il sollevamento di pietre.

Per chi si intende un pò di Cimatica,il sistema attraverso il quale oggetti possono essere fatti lievitare tramite l'utilizzo di determinate frequenze vibrazionali,sa che il termine cimatica deriva dal greco "chima" e cioe'"onda".Questa conoscenza prova effettivamente che i cosiddetti miracoli sono possibili.Abbiamo anche la testimonianza di Monaci Tibetani che sono in grado di levitare con il proprio corpo.In questo video vedremo un esperimento a dir poco impressionante all'interno del quale ci sono delle Pietre che vengono effettivamente fatte levitare attraverso un apparecchiatura che emana una frequenza funzionale a questo obbiettivo.
"Il suono modifica la materia" è quindi in grado di cambiare la struttura di ogni essere vivente come influenzare le cellule e le emozioni.Per i piu' appassionati del genere non è difficile aver afferrato questi concetti che ormai sono stati dimostrati e possono essere approfonditi da chiunque ne abbia la volontà.
Gli studi dimostrano che tutta quella che noi chiamaimo "materia"è generata da un unico suono e che crea non solo le forme,ma anche tutto il nostro sistema solare.Ricordando il grande scenziato Nikola Telsa;se vogliamo evovlere sia come scienza che come individui o esseri,dobbiamo pensare tutto in termini di energia.

IL VIDEO;LA LEVITAZIONE ATTRAVERSO IL SUONO.Esperimento per il sollevamento di pietre.

La “Wavegenetic” o Genetica ondulatoria.Il DNA si modifica con le frequenze.




VIDEO La Forza occulta delle frequenze sonore:modifica DNA ed emozioni



“Peter Piotr Gariaev”, è famoso per la scoperta del cosiddetto “effetto fantasma del DNA”, lavora con un team di genetisti e linguisti a Mosca e in Canada, ed è uno dei fondatori della Genetica Ondulatoria.



La quintessenza della teoria del genoma ondulatorio, può essere rappresentata così:
– l’apparato genetico è considerato un bio-computer quantistico, che utilizza le strutture verbali del DNA, del RNA e delle proteine, per la gestione dell’organismo;
– questo bio-computer genera onde acustiche ed elettromagnetiche (suono e luce) per trasportare l’informazione 4D usata dai biosistemi;
– IL DNA è un’istruzione-testo che gestisce l’organismo;
– Il ruolo del DNA-spazzatura (junk) è in realtà, strategico, perché codifica la struttura e le funzioni degli organismi viventi secondo i tre fondamentali principi: linguistico, olografico e non locale.

Il punto di vista dominante rispetto alla genetica e alla biologia molecolare, invece dice:
– l’apparato genetico funziona puramente come una struttura materiale;
– tutte le funzioni di controllo genetico di un organismo occupano il 2% circa del DNA, il restante 98% è considerato “junk DNA”, che non esegue funzioni genetiche.

In sostanza, la genetica ondulatoria stabilisce il primato dell’attività energetico-informazionale, opposta alla biochimica. Questo principio, quando sarà accettato dalla linea ufficiale (per il momento Gariaev ha non pochi contestatori anche in patria), trasformerà radicalmente la scienza genetica.

Le scoperte degli scienziati russi:

I maestri spirituali hanno sempre saputo che il nostro corpo può essere programmato con la parola e con il pensiero. E ora questo è provato anche dalla scienza. Il genoma umano funziona come una versione biologica di Internet. I recenti esperimenti degli scienziati russi spiegano fenomeni come la chiaroveggenza, l’intuizione, la guarigione a distanza, l’auto guarigione, l’efficacia delle affermazioni, l’influenza della mente sui patterns meteorologici e molto altro ancora. Inoltre, si sta sviluppando la nuova medicina che riprogramma la molecola del DNA, con l’aiuto della parola e delle frequenze, senza l’estrazione/cambio dei singoli geni.

Il DNA – spazzatura ricorda il linguaggio umano:

Solo il 10% del nostro DNA è utilizzato per costruire proteine, ed è proprio questa parte del DNA che è stata studiata e catalogata dagli scienziati occidentali. Il restante 90% della molecola è considerata scarto o “spazzatura”. Essendo convinti che la Natura non poteva essere così sciocca, gli scienziati russi hanno messo insieme genetisti e linguisti per studiare il DNA-spazzatura. E i loro risultati sono rivoluzionari: il DNA non è solo responsabile della costruzione del nostro corpo, ma è anche un mezzo di immagazzinamento di dati ed informazioni.

Il DNA spazzatura, gli alcalini del nostro DNA, seguono la normale grammatica e le regole del linguaggio umano. Premesso che la struttura base del DNA e il linguaggio sono simili, non è necessaria alcuna decodifica del DNA, basta parlargli! Questo spiega scientificamente perché affermazioni, ipnosi e simili possono avere un effetto tanto potente sugli esseri umani. La sostanza viva del DNA nel tessuto vivo, reagisce ai raggi laser modulati dal linguaggio, ma anche dalle onde radio.

L’effetto fantasma:




E’ stato scoperto che il DNA funziona come una spugna che assorbe la luce: Gariaev mise una molecola di DNA in un contenitore di quartz, e vide che assorbiva tutti i fotoni di luce, conservandoli poi sotto forma di una spirale. Noi non siamo abituati a pensare alla luce come a qualcosa che può essere conservato; la luce vola nello spazio a velocità incredibile. Anche le piante non sono capaci di conservare la luce durante la fotosintesi, e la trasformano subito in clorofilla. Che cosa conserva quindi la luce nel DNA? Come si conserva, e perché?

Quando Gariaev tolse il DNA dal contenitore, si accorse che laddove fino a poco tempo prima si trovava la molecola del DNA, la luce continuava ad esistere sotto forma di spirale. Come si spiega questo fenomeno? L’unica spiegazione razionale e scientifica è questa: esiste un campo di energia che si unisce al “DNA fantasma”, al “doppio energetico” del DNA. Questo “fantasma” mantiene e conserva la luce.

Stando a questa scoperta, tutto il nostro corpo deve avere un suo doppio energetico, un campo informazionale che detta alle nostre cellule il lavoro da fare. Anche dopo essere stato coperto dall’azoto liquido, il “fantasma” non muore: prima sparisce, ma poi ricompare entro 5-8 minuti. Per quanto tempo continua a vivere il “fantasma”? Per circa 30 giorni.





Quindi noi tutti possediamo un doppio energetico, il quale interagisce con un campo energetico sconosciuto alla scienza tradizionale, che denominiamo il “campo della Fonte”. Ad esempio, se in questo momento voi siete seduti sulla sedia leggendo queste righe, ma poi vi alzate e ve ne andate altrove, il vostro doppio energetico continua a comporre piccole spirali di luce laddove eravate seduti, entro trilioni di molecole di DNA, per almeno 30 giorni ancora. Ebbene, Gariaev è riuscito persino a misurare questo nostro “doppio”: assomiglia ad un perfetto ologramma del nostro corpo.

Il DNA conserva, trasforma ed emana una luce armonica:

Il lavoro del ricercatore “Fritz Albert Popp” (fisico teorico dell’università di Marburg in Germania) è strettamente collegato con le ricerche di Gariaev.

Infatti trattando il benzopirene – una sostanza altamente cancerogena – con una luce ultravioletta, scoprì che questo assorbiva la luce, per poi emanarla, ma con un’altra lunghezza d’onda, assolutamente innocua per un organismo vivente. Scoprì anche che altre 37 sostanze chimiche, tra cui alcune cancerogene, trasformavano in quel modo la luce ultravioletta. Tutte queste sostanze assorbivano una luce avente una lunghezza d’onda pari a 380 nanometri, e poi la trasformavano. Evidentemente, la luce con quella lunghezza d’onda risultava molto importante per la salute. In seguito Popp scoprì che se una cellula, morta al 99%, riceveva un impulso con quella stessa lunghezza d’onda, era capace di risorgere in brevissimo tempo. Dunque si ipotizza, che quando l’energia della Fonte entra nella nostra realtà misurabile, lascia la sua firma elettromagnetica con la lunghezza d’onda di 380 nm.

Popp suppose che uno degli aspetti chiave del funzionamento del DNA, fosse proprio la capacità di conservare e di emanare luce, tesi confermata più tardi da Gariaev. Popp aveva anche scoperto che tutto ciò che vive, emana fotoni di luce armonica simile ad una luce laser.

Così succede che quando siamo stressati, cominciamo a perdere i fotoni di luce, senza accumulare la luce complementare. Questo è molto importante, dal momento che sappiamo che molte malattie sorgono a causa dello stress: provando emozioni negative noi perdiamo la luce che si conserva nel DNA delle nostre cellule. Quindi, per ripristinare la salute, dobbiamo ricaricare il DNA.

Ma se è solo lo strato esterno dell’epidermide ad essere sottoposto alla luce, come fa essa a penetrare negli strati profondi del corpo? Possono i nostri pensieri e le nostre emozioni influenzare la quantità di luce che entra? Forse i fotoni di luce arrivano direttamente dalla Fonte, la quale è strettamente collegata alla coscienza?

Il DNA reagisce alla coscienza umana:



Le spirali di DNA di una cellula morta sono staccate, ma esse si ricollegano quando la cellula cerca di riparare un danno (ossia di guarire).

“Glenn Rein”, dell’Università di Londra, aveva collocato un campione di DNA umano vivo in acqua distillata, esponendolo poi all’influenza mentale di un gruppo di persone. Ne risultò che le persone aventi un’attività cerebrale armonica, riuscivano ad influenzare di più la struttura del DNA, mentre le persone molto eccitate o di cattivo umore, creavano uno spostamento della luce ultravioletta che il DNA assorbiva, (alla lunghezza d’onda di 310 nm, molto vicina ai 380 nm di Popp). Dunque se ne dedusse che i pensieri riuscivano a procurare dei cambiamenti chimico-fisici nella struttura della molecola del DNA, a scollegarla e ricollegarla, e che poteva inoltre esserci anche un collegamento tra pensieri rabbiosi e crescita di tessuto cancerogeno.

Le persone quindi riuscivano ad influenzare il DNA solo se lo volevano veramente. Inoltre la distanza non aveva nessuna importanza: una persona stando a Mosca poteva scollegare e ricollegare le spirali del DNA che si trovavano nel laboratorio di Rein in California, a migliaia di km di distanza.

Secondo Rein, la chiave per armonizzare l’attività cerebrale ed influenzare il DNA, è l’amore. Si pensa che il “campo della Fonte” crei il DNA-fantasma e conservi la luce nella molecola del DNA. Si pensa anche che il pensiero cambi prima il DNA-fantasma e solo dopo avvengano dei cambiamenti nella molecola fisica. Si pensa che l’Amore sia la caratteristica più importante dell’energia della Fonte.

Per la prima volta abbiamo una definizione scientifica dell’Amore: significa una maggiore organizzazione, una maggiore strutturazione, una maggiore cristallizzazione delle molecole, delle cellule, dei campi energetici nei nostri corpi. Più siamo armonici, più siamo cristallizzati, più amore circola. E come evidenziano alcune ricerche, questo influenza direttamente lo stato della Terra.

Trasformazione genetica e guarigione:

La luce del laser è molto armonica ed è altamente strutturata. Durante alcuni esperimenti si vide che l’informazione raccolta dal laser, dopo essere stato inviato su alcune cellule sane, riusciva a guarire delle cellule malate. Sfruttando l’effetto “non locale”, Gariaev scoprì inoltre che questo processo funzionava anche a distanza. Già nel 2005 il ricercatore aveva comunicato che con queste tecniche era possibile far crescere i denti e fermare il processo d’invecchiamento. Rese così noti i risultati positivi ottenuti curando una donna anziana, che era stata caricata dell’energia che conteneva il sangue di suo nipote di 10 anni. Secondo il modello di Gariaev, il DNA del bambino conteneva le firme energetiche dei suoi antenati, ma in una configurazione giovane e sana.

Questo prova che tutto ciò che ci serve è l’informazione codificata, ma per ottenerla non serve il tessuto vivo, perché il codice informazionale si può ottenere tramite la luce armonica. Anche noi saremmo in grado di aiutare le altre persone, gli animali, le piante ecc. se solo riuscissimo ad armonizzare i nostri pensieri. Solo così miglioreremmo la nostra capacità di “centrare” il “campo della Fonte”, per accedere ai codici della vita, che ivi si trovano.

Il DNA è collegato all’energia del “vuoto”:

Secondo gli scienziati russi, il DNA può creare dei patterns invisibili nel vuoto cosmico, creando così nell’Universo dei collegamenti/tunnel, capaci di trasmettere l’informazione al di là del tempo e dello spazio (ipercomunicazione). L’ipercomunicazione esiste nella natura da milioni di anni (i campi morfogenetici) e noi possiamo accedervi attraverso l’intuizione o l’ispirazione.

Le applicazioni pratiche della genetica ondulatoria: le matrici della guarigione:



Una delle principali applicazioni delle ricerche russe, è la messa a punto di principi di correzione dello stato bio-chimico-fisiologico dell’organismo umano, allo scopo di ritardarne l’invecchiamento.

Il raggio di un bio-computer quantistico, sonda un campione di DNA (una goccia di sangue contenente cellule staminali). Avviene quindi una sorta di scansione/lettura, attraverso la quale il bio computer legge in tempo reale l’informazione ondulatoria, polarizzata, delle cellule e dei tessuti dell’organismo. Di fatto, la funzione svolta dal bio-computer quantistico, è la stessa svolta dalla cellula nei confronti del proprio apparato genetico. Proprio l’informazione polarizzata è il principale fattore della gestione dell’organismo. In seguito questa informazione viene convertita in una banda di lunghezza d’onda ampia, comprese le onde radio.

Le matrici che utilizzano le onde ampie dell’irradiazione elettromagnetica, rappresentano il fattore che spinge il soggetto a ritornare allo stato giovane. Una “matrice” così ottenuta può essere trasformata in un file audio (mp3) che conserva l’informazione ottenuta. Questi file mp3 rappresentano dei “bio-regolatori acustici” dell’organismo umano. Nel laboratorio di Gariaev sono stati così preparati alcuni programmi registrati su CD, relativi alla correzione del sistema immunitario; dei processi metabolici della circolazione, delle ossa e del cervello; relativi al campo oncologico; alla correzione del processo di invecchiamento, ecc. Tutti questi programmi sono tuttavia strettamente individuali. In seguito il paziente deve soltanto ascoltare la registrazione dei “rumorini” registrati sui CD, prima di andare a dormire, oppure durante il sonno, anche con delle cuffie, per qualche settimana. Durante questa cura è inizialmente possibile un breve “aggravamento omeopatico”.

Rivisto da Fisicaquantistica.it
http://www.fisicaquantistica.it/scienza-di-confine/la-wavegenetic-genetica-ondulatoriaFonte: http://radionicaesoterico-scientificarussa.blogspot.it/2013/01/la-wavegenetic-di-piotr-gariaev-e-la.html