giovedì 12 febbraio 2015

L'ARCANGELO MICHELE,HORUS,CHE SCONFIGGE SETH,SATURNO(SATANA)







La costellazione della Bilancia,rappresentata dalla simbologia dell'Arcangelo Michele



 "Nello antico Egitto la dualità Horus (visto come il sole che sorge) - Seth (il sole che tramonta) era fra le più diffuse. Gli indizi ci fanno ragionevolmente ritenere che Mosè fosse un sacerdote di Seth, dissidente alla autorità rappresentata dagli altri sacerdoti: che anticamente la stirpe di Mosè adorasse Seth lo si può evincere tuttora dallo abito talare nero giunto intatto sino ad oggi fra i preti del monoteismo. Infatti, mentre le fraternità solari come gli esseni ed i nazareni indossavano il bianco, i sacerdoti di Set/Seth/Saturno/Sata indossavano tuniche nere; da qui, il vestito nero dei chierici cattolici, ebraici e mussulmani odierni” http://fuoridimatrix.blogspot.it/2013/06/saturnocronossethsatanabaal-i-fenici.html
Nel Nuovo Testamento è definito come arcangelo nella Lettera di Giuda 9, e nell'Apocalisse di Giovanni 12,7-8 Michele è l'angelo che conduce gli angeli nella battaglia contro il drago, rappresentante il demonio, e lo sconfigge. Esso è implicitamente nominato in Giosuè 5:14-15 (Giosuè 5) e in Zaccaria 3:2 (Zaccaria 3). Essendo qui chiamato "Angelo Personale del Signore" possiamo ritrovare la sua figura in Genesi 16,7 che rimanda a I Corinzi 10,4 che a sua volta si ricollega a Esodo 3,2 e 23:21 che rimandano ad Isaia 9,5 e 63,9 per poi ritrovarsi in Giudici 2:1 e rivelarsi nel collegamento tra Malachia 3:1 e Marco 1,2 e Salmo 106:20 e Giovanni 1,1.http://it.wikipedia.org/wiki/Arcangelo_Michele
San Michele,il grande arcangelo, racchiude in se’ quelli che erano nel mondo antico i poteri di varie divinità, ovvero appare come l’insieme di diverse funzioni simboliche che sono evidenziate nelle sue rappresentazioni, diffuse dal medioevo fino al diciannovesimo secolo. Michele è l’Hermes psicopompo, figura di derivazione egizia, che pesa le anime e le accompagna nell’aldilà; il Vessillifero, di probabile origine bizantina legato alla stessa funzione.

Con tale appellativo viene chiamato nell’Offertorio della Messa dei defunti:” Signifer S.Michaelis repraesentet animas in lucem sanctam”; il Lottatore col dragone ovvero col demonio, rappresentando la vittoria contro le tenebrose forze del male; ed ancora il Signore della giustizia divina che separa il bene dal male (gli attributi della spada e della bilancia); e Asse del Mondo (il simbolo della lancia). Michele è divinità solare, o meglio polare, che fissa le forze cosmiche sulla terra[1]. Egli trova illustri precedenti simbolici in Apollo che sconfigge Pitone, Zeus che abbatte Tifone, ed Horus che prevale su Seth.

Foto a Sinistra ;La classica e nota simbologia di San Michele che sconfigge "Satana il Drago"

Foto a Destra ; Nella religione Egizia,Horus che sconfigge Seth(in arte Saturno),nella Simbologia Esoterica meglio conosciuto come "Satana",il Saggiatore,l'oppositore,il mietitore di anime,colui che divide,la vecchiaia,il tempo,Chrono in Grecia.Saturno a Saturnia quella che divenne poi Roma Emoticon grin

http://www.ambientece.arti.beniculturali.it/…/brevi_note.htm


SAN MICHELE,LA BILANCIA
The Astrology of Libra: Life in the Balance
By admin | Published: September 29, 2010

Archangel Michael with Scales - stained glass at Mont St Michel church

Today is the 29th September 2010, the feast day of the Archangel Michael. Often shown with a flaming sword, slaying a dragon (much like St George) and venerated at high places on prominent hills and outcrops, such as at Glastonbury Tor, Burrow Mump, and at Mont St Michel in Normandy, he is also associated with the balancing scales, symbol of the astrological sign of Libra. So it is only appropriate that his feast day should be celebrated while the Sun is in that sign. For this is a time of balance, reflection and consideration and Michael represents the weighing of the human soul, and the restoring of order and equilibrium in the seasonal year.

As the wheel turns from Virgo to Libra, our attention turns toward beauty, balance and harmony. With the harvest in, the crop can now be weighed in the scales and, as day and night find their equilibrium again, so we are gently prompted by nature’s alchemical cycle to redress the balance in different aspects our own lives, especially in relationships. As our elemental focus shifts from earth to air, the Zodiac invites us to lift our gaze, raise our vibration, and take time out to reflect upon, and really appreciate a perspectives that are opposed to our own and learn to respect their ‘otherness’. It is an invitation to suspend our hasty judgments, relate more openly to those who cross our path, however different their view of life may be.

http://www.thealchemicaljourney.co.uk/…/the-astrology-of-li…



Nessun commento:

Posta un commento