venerdì 18 dicembre 2015

GOG E MAGOG Paesi bombardati durante la Presidenza di Obama










NON VOGLIO INNERVOSIRE O FAR PREOCCUPARE LA GENTE – Ma oggi stavo spulciando fra gli antichi testi greci ed ebraici che riuniscono il corpo principale del LIBRO DI EZECHIELE nella Bibbia. La maggior parte dei capitoli della Bibbia sono tratti da fonti greche, e, francamente, i testi originali sono spesso frammentati ed esistono diverse versioni degli stessi testi – e ci sono molti errori di traduzione e molte contraddizioni nella Bibbia. Tuttavia, detto ciò, e tenendo presente che ci sono molti errori di traduzione, oggi ho mi sono reso conto che i capitoli 38 e 39 del Libro di Ezechiele sembra combacino ESATTAMENTE con gli eventi in Siria che sono accaduti nelle ultime 72 ore:


la RUSSIA (che è definita la terra di MAGOG - https://en.wikipedia.org/wiki/Gog_and_Magog -) ha appena avuto il permesso da Obama di far volare i suoi caccia nello spazio aereo siriano. Il motivo principale è che Putin ha promesso di voler aiutare Obama e bombardare l’ISIS. Peraltro, quando quei jets russi, coordinati dal MI6 e dalla CIA hanno volato sugli attuali obiettivi bombardati, hanno trovato i “Ribelli Siriani” (ie: AlQaeda) che stavano tentando di rovesciare il Presidente Assad e impadronirsi del petrolio e dei giacimenti di gas della Siria.



In poche parole, Obama e Buckingham Palace stavano bombardando esattamente gli stessi Paesi che sono elencati nel Libro di Ezechiele – gli stessi Paesi per i quali è stata profetizzata l’insurrezione contro Israele.


Ovviamente, Putin non può essere d’accordo. Lui è una ex spia del KGB. Il Cremlino è la creazione dei banchieri ebrei-bolscevichi di New York che originariamente hanno finanziato Leon Trotsky e Lenin – l’intero “Regime Comunista” era orchestrato da Londra, e Putin è l’ultima marionetta – in ogni caso, non vuol dire che non si sia creata una spaccatura fra l’aristocrazia Russa e quel che restava della reale famiglia Romanov e Buckingham Palace – questa situazione siriana che vediamo oggi ha il potenziale per evolversi in una totale guerra regionale.

Ricordate solo che Putin ordinò alle truppe di sparare a sangue freddo alle persone in Maidan Square in Ucraina, e conseguentemente, alla Russia sono state comminate molte sanzioni – per esempio, per le questioni d’affari russe non si può usare Mastercard o Visa, e non è possibile esportare alimenti in Russia.
(Come Fuoridimatrix,riguardo alla notizia sopra citata,in cui si dice che Putin ha dato l'ordine di Sparare in Piazza Maidan ,ci riserviamo il beneficio del dubbio,e di verificare la notizia,in quanto le fonti sono contrastanti)


Putin attualmente sta dialogando con Germania e Francia probabilmente cercando di organizzare qualche tipo di strategia per bombardare insieme la Siria – ma prevedo che Putin ingannerà Obama e inizia il bombardamento delle forze americane e inglesi – dovremo aspettare e vedere cosa succede questa settimana.


Comunque, tornando al soggetto del Libro di Ezechiele, i capitoli 38 e 39 sembrano descrivere esattamente gli eventi odierni – con una “Guerra Santa” in Siria, che coinvolge Russia e Turchia – e questi eventi sono strettamente connessi alla leggenda dell’ANTICRISTO che molti testi musulmani dicono emergerà dalla Turchia o dalla Siria.


Gog and Magog (/ɡɒɡ/; /ˈmeɪɡɒɡ/; Hebrew: גּוֹג וּמָגוֹג Gog u-Magog; Arabic: يَأْجُوج وَمَأْجُوج Yaʾjūj wa-Maʾjūj) sono nomi a volte di individui e a volte riferiti a intere nazioni. Ci sono anche leggende di due mostri incatenati ai ponti della City of London chiamati GOG and MAGOG – e due statue di questi “mostri” sono collocate al Palazzo Municipale dove il massone – Mayor of London invita a cena intermediari finanziari e politici. Il simbolismo della leggenda di quel Palazzo Municipale della City of London è che i banchieri nella City of London controllano Gog e Magog con la loro finanza – è un modo simbolico di dire che i merchant bankers controllano gli eventi mondiali attraverso il finanziamento della guerra.


Ora, andando oltre, biblicamente, fin dall’epoca medioevale, Gog e Magog furono identificati con il perduto popolo tribale ebraico che si era stabilito in Austria e Germania, così come i Kazari – che interessano perché il nome della famiglia reale di JOHN KERRY è “HOHN” e la sua famiglia ha una storia di nomadismo simile a molte famiglie Ashkenazi tedesco-ebraiche – e John Kerry (che è un cugino della famiglia Bush) è stato in prima linea nel provocare la guerra in Siria.

Gog e Magog si riferisce anche a gente Mongola – e i Mongoli, storicamente, hanno anche contratto matrimoni misti con molte famiglie ebree nel corso delle ere. Nell’Islam, si riteneva che Gog e Magog fossero tribù turche dell’Asia Centrale e/o Mongoli – e la mia ricerca suggerisce che l’attuale situazione in Siria si avvicina molto agli eventi predetti dal Libro di Ezechiele e dal Libro delle Rivelazioni.


Nel libro di Ezechiele, “Gog” è il nome di un individuo e Magog è il nome della sua terra; in Genesi 10, Magog è una persona, e nella Rivelazione Gog e Magog sono entrambi nazioni che provocano gravi guerre e conflitti – i testi attualmente dicono “le nazioni nemiche del mondo”.


Penso sia molto bello e ovvio che il popolo siriano sia attualmente coinvolto nelle “chele” di un’azione militare: da un lato hanno sete di sangue di Buckingham Palace che è smanioso di impadronirsi delle riserve petrolifere siriane. Dall’altro lato, la Siria ha a che fare con Israele, che ha almeno 600 testate nucleari e vuole espandere i suoi confini e ricreare l’antico “Regno di Gerusalemme” che è una vasta area che inghiotte il nord dell’Egitto, l’Iraq e la maggior parte della Siria.

Il terzo libro degli Oracoli delle Sibille (che può essere stato scritto davvero dalla Regina di Saba) modifica il significato originale per cui “Gog” è una persona, che proviene da una terra conosciuta come “Magog” (che con ogni probabilità oggi è la RUSSIA) e notiamo che, più tardi, nei profetici testi biblici “Gog da Magog” diventa “Gog e Magog”.


Ad ogni modo, il vero lato interessante di tutto ciò è che quando Herbert Walker Bush Sr. si unì alla confraternita Skull & Bones (https://en.wikipedia.org/wiki/Skull_and_Bones) a Yale, gli fu attribuito un titolo occulto – che è “Magog”.


I nomi occulti segreti sono abitualmente assegnati a vari membri della società segreta Skull & Bones. Ai Membri vengono anche attribuiti nomi per i giochi di ruolo per certe occasioni, come ad esempio “Long Devil” per il più alto membro e “Boaz” (https://en.wikipedia.org/wiki/Boaz) per ogni membro che è capitano di una squadra universitaria di football – questi vengono perlopiù definiti nomi “occulti” e sono usati nei libri Grimoire (https://en.wikipedia.org/wiki/Grimoire) di magia nera e anche nella Massoneria.

Bonesman (https://en.wikipedia.org/wiki/Skull_and_Bones#Bonesmen) Henry Luce (https://en.wikipedia.org/wiki/Henry_Luce) era chiamato “Baal” (https://en.wikipedia.org/wiki/Baal) – come in Lord Baal, che è uno dei quattro principali principi dell’Inferno come descritto nel Libro delle Ombre (https://en.wikipedia.org/wiki/Book_of_Shadows).



George H. W. Bush fu battezzato “Magog” mentre si metteva in una vecchia bara vittoriana masturbandosi in una tipica cerimonia di iniziazione. In diverse mitologie bibliche e presunte storie, Magog è un comandante militare al servizio di Satana, mandato per distruggere i seguaci di Gesù (che include Musulmani e Cristiani).



L’ex Presidente francese Jacques Chirac (Massone) disse che nel 2003 il Presidente George Bush jr. gli telefonò e gli chiese di inviare truppe francesi in Iraq per fermare (esattamente): “Gog e Magog”, i “demoniaci agenti dell’Apocalisse della Bibbia”. L’evento è confermato. Nel 2003, Thomas Römer, professore di teologia all’Università di Losanna, ricevette una telefonata dagli Elisei di Parigi e dall’ufficio personale di Chirac. Il segretario di Chirac voleva sapere di più riguardo a “Gog e Magog” – “chi sono?”.



Agli inizi del diciannovesimo secolo, i rabbini Chasidic (https://en.wikipedia.org/wiki/Hasidic_philosophy) identificarono l’invasione della Russia da parte di Napoleone come “La Guerra di Gog e Magog”, perché la Russia è sempre stata associata con “Magog” come nome di un luogo. Nella storia cristiana, Eusebio identificò Gog e Magog come i Romani e il loro imperatore. Pertanto, non sono il primo a dire che la guerra odierna si accorda a quanto contenuto nel Libro di Ezechiele.


Tuttavia, considerando che gli Inglesi stanno bombardando la Siria usando i missili BRIMSTONE che, dopo l’aggiunta dell’elemento alchemico, vengono chiamati SULPHUR – che è strettamente collegato alle leggende del diavolo, e che i droni BAE sono chiamati TARANIS che è il dio pagano i cui seguaci erano soliti adorare bruciando i loro figli come un sacrificio di “olocausto”, la situazione odierna ha molte connotazioni bibliche – specialmente da quando Magog (vedi RUSSIA) ha intrapreso la guerra, seguendo Obama e bombardando veramente le roccaforti sostenute da CIA e MI6.

Cristopher Everard
Fonte: https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10201032144121721&set=a.1179223136677.19518.1711111543&type=3&theater


Traduzione: Nadia Baldi


Gog e' la Turchia(Mesec e Tubal) ,dal Libro di Ezechiele 38:3Video approfondimenti https://www.youtube.com/watch?v=0Cq340CtbW4


38 Ezechiele

Contro Gog
1 Mi fu rivolta questa parola del Signore: 2«Figlio dell'uomo, volgiti verso Gog nel paese di Magòg, capo supremo di Mesec e Tubal, e profetizza contro di lui.
Annuncerai: 3Così dice il Signore Dio: Eccomi contro di te Gog, capo supremo di Mesec e Tubal; 4io ti aggirerò, ti metterò ganci alle mascelle e ti farò uscire con tutto il tuo esercito, cavalli e cavalieri, tutti ben equipaggiati, tutti muniti di spada, truppa immensa con scudi grandi e piccoli. 5La Persia, l'Etiopia e Put sono con loro, tutti con scudi ed elmi. 6Gomer e tutte le sue schiere, la casa di Togarmà, le estreme regioni del settentrione e tutte le loro schiere. Popoli numerosi sono con te.
7Sta' pronto, fa' i preparativi insieme con tutta la moltitudine che si è radunata intorno a te: sii a mia disposizione. 8Dopo molto tempo ti sarà dato l'ordine: alla fine degli anni tu andrai contro una nazione che è sfuggita alla spada, che in mezzo a molti popoli si è radunata sui monti d'Israele, rimasti lungamente deserti. Essa è uscita dai popoli e tutti abitano tranquilli. 9Tu vi salirai, vi giungerai come un uragano: sarai come un nembo che avvolge la terra, tu con tutte le tue schiere e con i popoli numerosi che sono con te. 10Così dice il Signore Dio: In quel giorno ti sorgeranno in mente dei pensieri e concepirai progetti malvagi. 11Tu dirai: «Andrò contro una terra indifesa, assalirò quelli che abitano tranquilli e se ne stanno sicuri, che abitano tutti in luoghi senza mura, che non hanno né sbarre né porte», 12per depredare, saccheggiare, mettere la mano su rovine ora ripopolate e sopra un popolo che si è riunito dalle nazioni, dedito agli armenti e ai propri affari, che abita al centro della terra.
13Saba, Dedan, i commercianti di Tarsis e tutti i suoi leoncelli ti domanderanno: «Vieni per saccheggiare? Hai radunato la tua gente per venire a depredare e portare via argento e oro, per rapire armenti e averi e per fare grosso bottino?». 14Perciò profetizza, figlio dell'uomo, e annuncia a Gog: Così dice il Signore Dio: In quel giorno, quando il mio popolo Israele dimorerà del tutto sicuro, tu ti leverai,15verrai dalla tua dimora, dagli estremi confini del settentrione, tu e i popoli numerosi che sono con te, tutti su cavalli, una turba grande, un esercito potente. 16Verrai contro il mio popolo Israele, come un nembo per coprire la terra. Alla fine dei giorni io ti manderò sulla mia terra perché le nazioni mi conoscano quando per mezzo tuo, o Gog, manifesterò la mia santità davanti ai loro occhi. 17Così dice il Signore Dio: Non sei tu quegli di cui parlai nei tempi antichi per mezzo dei miei servi, i profeti d'Israele, i quali, in quei tempi e per molti anni, profetizzarono che io ti avrei mandato contro di loro? 18Ma quando Gog giungerà nella terra d'Israele - oracolo del Signore Dio - divamperà la mia collera. 19Nella mia gelosia e nel mio furore ardente io vi dichiaro: In quel giorno ci sarà un grande terremoto nella terra d'Israele: 20davanti a me tremeranno i pesci del mare, gli uccelli del cielo, gli animali selvatici, tutti i rettili che strisciano sul terreno e ogni uomo che è sulla terra: i monti franeranno, le rocce cadranno e ogni muro rovinerà al suolo.
21Contro di lui, su tutti i monti d'Israele, chiamerò la spada. Oracolo del Signore Dio. La spada di ognuno di loro sarà contro il proprio fratello. 22Farò giustizia di lui con la peste e con il sangue: riverserò su di lui e le sue schiere, sopra i popoli numerosi che sono con lui, una pioggia torrenziale, grandine come pietre, fuoco e zolfo. 23Io mostrerò la mia potenza e la mia santità e mi rivelerò davanti a nazioni numerose e sapranno che io sono il Signore.

http://www.lachiesa.it/bibbia.php?ricerca=citazione&Citazione=Ez%2038&Versione_CEI74&Versione_CEI2008=3&Versione_TILC&VersettoOn=1&mobile


La terra popolata

10 Questa è la discendenza dei figli di Noè: Sem, Cam e Iafet, ai quali nacquero figli dopo il diluvio.

2 I figli di Iafet: Gomer, Magog, Madai, Iavan, Tubal, Mesech e Tiras.

3 I figli di Gomer: Askenaz, Rifat e Togarma.

4 I figli di Iavan: Elisa, Tarsis, quelli di Cipro e quelli di Rodi.

5 Da costoro derivarono le nazioni disperse per le isole nei loro territori, ciascuno secondo la propria lingua e secondo le loro famiglie, nelle loro nazioni.

6 I figli di Cam: Etiopia, Egitto, Put e Canaan.

7 I figli di Etiopia: Seba, Avìla, Sabta, Raama e Sàbteca.

I figli di Raama: Saba e Dedan.

8 Ora Etiopia generò Nimrod: costui cominciò a essere potente sulla terra.

9 Egli era valente nella caccia davanti al Signore, perciò si dice: «Come Nimrod, valente cacciatore davanti al Signore». 10 L'inizio del suo regno fu Babele, Uruch, Accad e Calne, nel paese di Sennaar. 11 Da quella terra si portò ad Assur e costruì Ninive, Recobot-Ir e Càlach 12 e Resen tra Ninive e Càlach; quella è la grande città.

13 Egitto generò quelli di Lud, Anam, Laab, Naftuch, 14 Patros, Casluch e Caftor, da dove uscirono i Filistei.

15 Canaan generò Sidone, suo primogenito, e Chet 16 e il Gebuseo, l'Amorreo, il Gergeseo, 17 l'Eveo, l'Archita e il Sineo, 18 l'Arvadita, il Semarita e l'Amatita. In seguito si dispersero le famiglie dei Cananei. 19 Il confine dei Cananei andava da Sidone in direzione di Gerar fino a Gaza, poi in direzione di Sòdoma, Gomorra, Adma e Zeboim, fino a Lesa. 20 Questi furono i figli di Cam secondo le loro famiglie e le loro lingue, nei loro territori e nei loro popoli.

21 Anche a Sem, padre di tutti i figli di Eber, fratello maggiore di Jafet, nacque una dicendenza.

22 I figli di Sem: Elam, Assur, Arpacsad, Lud e Aram.

23 I figli di Aram: Uz, Cul, Gheter e Mas.

24 Arpacsad generò Selach e Selach generò Eber. 25 A Eber nacquero due figli: uno si chiamò Peleg, perché ai suoi tempi fu divisa la terra, e il fratello si chiamò Joktan.

26 Joktan generò Almodad, Selef, Ascarmavet, Jerach, 27 Adòcam, Uzal, Dikla, 28 Obal, Abimaèl, Saba, 29 Ofir, Avìla e Ibab. Tutti questi furono i figli di Joktan; 30 la loro sede era sulle montagne dell'oriente, da Mesa in direzione di Sefar.

31 Questi furono i figli di Sem secondo le loro famiglie e le loro lingue, territori, secondo i loro popoli.

32 Queste furono le famiglie dei figli di Noè secondo le loro generazioni, nei loro popoli. Da costoro si dispersero le nazioni sulla terra dopo il diluvio.
https://www.biblegateway.com/passage/?search=Genesi+10&version=CEI



venerdì 27 novembre 2015

LA LINEA ENERGETICA DELLE TRE BASILICHE/ABBAZIE DELL'ARCANGELO MICHELE



Questi tre santuari sono congiunti fra loro da una potentissima linea energetica che, per chi sa testare, si può riscontrare esattamente in un punto preciso delle tre basiliche, ad esempio alla sacra di S. Michele di Torino è situata sulla sinistra della chiesa, subito dopo l’entrata e a pochi metri davanti ad una nicchia del muro che racchiude una statua o scultura (non ricordo il soggetto), il punto energetico si distingue, per gli esperti, da una minuscola piastrella del pavimento in sasso che è di colore più chiaro, se ci si posiziona su quel punto si percepisce nitidamente la potente energia che passa e si congiunge alle altre due fonti energetiche in Puglia e in Francia… si consiglia comunque di non rimanere più di 7 minuti all’interno di tale vibrazione.

TAV – Alta Velocità in Val di Susa (Torino – Lione): un attacco brutale e ben programmato, ben al di là dell’aggressione alla natura ed alla salute fisica….
Val di Susa : cosa rappresenta questo luogo nella geografia sacra del mondo?
Un punto fondamentale degli equilibri energetici europei. Un “chakra” importantissimo è situato all’imboccatura della Val di Susa, da cui si dipartono “nadi”, canali energetici che vanno a creare un asse importantissimo verso Nord-Ovest e verso Sud-Est. Quali sono i punti “noti” di questo asse? I tre meravigliosi santuari dedicati a San Michele Arcangelo. In un allineamento pressoché perfetto, la Sacra di San Michele – lo splendido edificio sacro medioevale all’imboccatura della Val di Susa in Piemonte – è al centro di una precisa direttrice che va dal santuario dedicato a Michele di Monte Sant’Angelo, sul Gargano in Puglia, fino a quello sull’isola incantata di Mont Saint Michel, nel Nord-Est della Francia.

Una visione spirituale
Chiunque in buona fede si voglia informare seriamente su quello che sta avvenendo in Val di Susa, si renderà facilmente conto del fatto che i valligiani hanno ragioni da vendere. Il progetto del TAV se attuato non porterà “progresso”, ma distruzione, devastazione e malattie.

Ad una indagine attenta ai valori spirituali in gioco emerge tuttavia un quadro ancora più fosco, di grande emergenza: non sono in gioco solamente i soldi degli ingordi, e l’ambiente e la salute degli abitanti della Val di Susa. Ma qualcuno sta cercando di portare avanti una operazione tendente a colpire direttamente le forze interiori di una grande fetta della popolazione europea. Non solo quelle dei cari e simpatici valligiani, ma quelle di tutti i piemontesi, degli abitanti di una vasto arco delle Alpi, e delle regioni che si protendono attraverso tutta la Francia verso Nord, e tutta l’Italia verso Sud.

Una operazione che parte da molto in alto nelle gerarchie delle piramidi che portano avanti le strategie oscure. Un qualcosa di così importante che il fronte del potere politico, finanziario, economico, dei mass media – largamente influenzato e diretto dai vertici oscuri – sostiene in modo insolitamente compatto e granitico… senza apprezzabili sbavature.

Menti oscure, schiere di mercenari del potere e del denaro, centurie di coscienze spente e freddamente calcolatrici, solidali contro il cuore generoso di alcune migliaia di valligiani. Pressoché soli…

Uno dei tanti scenari sui quali si svolge il confronto è quello che può definirsi una vera e propria “lotta per i luoghi santi”. Cosa sono questi “luoghi santi”?
La Terra è un essere vivente e intelligente, che è fatto, come noi, di parti materiali e di parti più sottili, ma importantissime per la sua esistenza e per il sostegno che danno alla nostra vitalità ed alla nostra anima. Il nostro corpo è attraversato da una rete di invisibili centri vitali uniti da infiniti canali di energie. Quelli che le medicine orientali usano da millenni. E che la medicina occidentale ha dimenticato ma è ora costretta a riscoprire un po’ alla volta, se vuole smetterla di combinare disastri.
Nelle tradizioni orientali si chiamano “chakra” i centri, i vortici vitali, e “nadi” i canali energetici che li uniscono.

La terra funziona allo stesso modo. La crosta terrestre è costellata di importantissimi “chakra” e “nadi”. Gli spiriti più avanzati dell’umanità, gli “iniziati” di tutti i tempi hanno sempre avuto la conoscenza, e spesso la visione, di questa geografia sottile, ma fondamentale, della Terra. Grotte sacre, montagne sacre, foreste sacre, laghi e fiumi sacri… E poi vari tipi di energie: positive, negative, ambivalenti…
Lungo i canali e sui centri vitali sono sorti dolmen, menhir, cerchi di pietre, piramidi, templi, cattedrali… Erano e sono luoghi speciali, che favoriscono il contatto tra gli uomini e le dimensioni superiori.

Questa rete, in gran parte dimenticata negli ultimi secoli di materialismo, si sta ora riattivando, man mano che gli uomini risvegliandosi riscoprono le particolarità di certi luoghi. Questo sta già avvenendo in embrione, ma ben di più avverrà in futuro, quando sempre più uomini capiranno di avere a disposizione delle importanti reti di luoghi energetici di cui avvalersi per supportare la propria crescita spirituale. Dei luoghi capaci di riequilibrare l’aggressione portata alla natura umana dalle forze oscure attraverso i farmaci, l’alimentazione devitalizzata, i vortici di violenza e di odio, le droghe, la continua eccitazione dei sensi inferiori…
Una rete abbastanza intatta da aiutare l’uomo ad essere un libero creatore di situazioni nuove, belle, giuste, buone… frutto dell’amore.

E allora le forze oscure, quelle che vogliono ostacolare l’evoluzione interiore del’umanità, cosa hanno deciso di fare? Sono partite per tempo a cercare in tutti i modi di “spegnere”, di devitalizzare i chakra, di sclerotizzare le arterie delle energie vitali per lo spirito.

Nessuno ne parla, ma questa aggressione è in corso da anni. Interventi di tutti i tipi, con tonnellate di metallo, colate di cemento, gallerie, prodotti sintetici “morti” e ostili, gallerie, deforestazioni, selve di antenne, viadotti, perforazioni petrolifere, spesso appositamente indirizzate per depotenziare e deformare la geografia sacra.
Vengono effettuati interventi per spegnere cattedrali, come Chartres o Santa Maria di Collemaggio, per annullare antichi luoghi di iniziazione. Vengono colpiti luoghi sacri naturali o costruiti dagli antichi iniziati. Viene persino usato il “martello” del turismo di massa per abbattere con folle inconsce e disattente il livello vibrazionale di certi luoghi, come le piramidi, le cattedrali gotiche, o i grandi templi… Una strategia composita e ben studiata.

I tre principali santuari dedicati a Michele: Mont Saint Michel (tra Normandia e Bretagna), Sacra di S. Michele in Val di Susa e Monte Sant’angelo sul Gargano
Luoghi sacri, luoghi di energie fortissime. Che gli antichi conoscevano e usavano e che gli uomini del “risveglio” torneranno ad usare.

E proprio quella spiritualità che nella tradizione ebraico-cristiana si chiama Michele, che prima si è chiamata Mercurio, Hermes, Toth…, è lo spirito guida dell’operazione “risvegli”.

Ma vediamo meglio cosa significa questo discorso di Michele in Val di Susa.

La crosta terrestre ha nelle sue profondità delle forze enormi, concentrate in certi luoghi, che gli antichi conoscevano bene e chiamavano forze della Dea Madre, della Madre Terra. Statue femminili nere, adorate in caverne o cripte, la rappresentavano: raffigurazioni sacre di tante divinità tra cui l’egizia Iside, e poi le madonne nere cristiane. A sancire l’alleanza positiva tra uomini e queste forze. Ma gli antichi le chiamavano anche forze del “drago”, facendo riferimento al fatto che erano forze enormi, ma “selvagge”, utilizzabili sia per il bene che per il male, a seconda delle intenzioni umane.

In epoche antiche gruppi di iniziati ispirati dal mondo spirituale decisero che per un lungo tratto dell’evoluzione umana bisognava che certe forze del drago di un importante asse energetico europeo fossero equilibrate, tenute sotto controllo e rivolte al bene. E che di questo equilibrio positivo si giovassero le popolazioni europee.

Questo il motivo per cui degli edifici speciali, costruiti e “attivati” in modo del tutto particolare, furono eretti sopra montagne sacre piene di forze del drago, talvolta oscure. Santuari di Michele, che nella sua funzione tipica “tiene a bada le forze del drago”, per usarle in positivo e per lasciare liberi gli uomini di evolversi. Questo illustrano i quadri e le statue di San Michele.

Il chakra centrale della Val di Susa non è fatto solamente del monte dove è posta la Sacra , ma di una serie di altri rilievi carichi di forze importanti, trai quali uno in particolare assume un ruolo centrale nella geografia sacra: il monte Musinè (asinello in dialetto).

E’ un luogo dalle energie fortissime, uno dei principali in Europa. Le forze spirituali del drago hanno conformato un sottosuolo pieno di energie enormi, selvagge, che si manifestano in conformazioni rocciose insolite e piene di materiali “forti”, nocivi se liberati. Che sono la manifestazione di forse spirituali altrettanto nocive su altri piani. Ma il monte è anche un’antenna volta verso incredibili energie positive cosmiche. Da sempre apparizioni continue di luminescenze colorate, globi luminosi… Luogo di leggende di maghi e di draghi d’oro, di riti e di graffiti misteriosi fin dall’antichità più remota. Luogo di avvistamenti “ufo” tra i più citati, fin dai tempi pionieristici di Kolosimo. Persino la vegetazione che vi cresce è differente da tutto il resto della zona.

E’ il punto focale che probabilmente più di ogni altro ha creato quella base energetico-spirituale che ha fatto di Torino la città esoterica per eccellenza, nel bene e nel male. Come è tipico delle forze del drago…
Una zona fortissima quindi, al centro di un asse europeo spirituale fondamentale, forse il principale. Tenuta in equilibrio per secoli dalla spiritualità rappresentata da Michele, con le forze del drago domate e sepolte nel sottosuolo, in attesa della grande epoca dei “risvegli”.

E allora le forze oscure, quelle di altissimo livello nelle piramidi del Male, cosa hanno pensato di fare?
Hanno mosso le loro forze mercenarie, dai livelli locali fino a quelli centrali europei, per una operazione strategica. Un progetto mirante ad alterare antichi equilibri per renderli inutilizzabili a fini positivi: scavare una enorme galleria nelle viscere della montagna sacra, per sconvolgere il “chakra” Musinè, portando alla luce forze oscure e potenti dalle profondità della Terra. Per liberarle dall’influsso positivo delle correnti cosmiche e della vicina presenza benefica della Sacra di San Michele. E poi affondare ulteriormente il bisturi di morte scavando un percorso di distruzione sul “nadi” che punta a Mont Saint Michel.

E’ il tentativo di portare un colpo al cuore della geografia sacra europea. Tale da appesantire le atmosfere psichiche, creare una cappa di piombo in una vasta zona del nostro continente: il tentativo di creare un vero e proprio “infarto” nella circolazione delle energie a disposizione di tutti noi per i nostri risvegli.

L’operazione è così importante che tutti i terminali politici, economici, finanziari e mediatici, dei poteri oscuri sono compatti nel sostenerla. Anche se la popolazione locale è solidale nel respingerla. Lo fa per la propria salute, messa a rischio dall’uranio e dall’amianto che verranno portati in superficie, lo fa per salvare una natura già tanto colpita nel passato. Lo fa perché il cuore dei valligiani, che è inconsciamente in contatto con la realtà spirituale delle cose, sa molto meglio della mente che bisogna resistere, opporsi con fermezza ed energia all’aggressione spirituale. E che bisogna farlo in modo consono alla nuova coscienza che si risveglia e si sviluppa: con la verità e la non violenza.

Rispondere con la verità e la non violenza alla menzogna manipolatoria ed alla violenza del fronte compatto che vuole sacrificarli: un fronte di poveri schiavi dei poteri oscuri, che hanno venduto pezzi della propria coscienza in cambio di tanti o pochi spiccioli, di grandi, ma anche di piccolissime poltrone.


MONT SAINT MICHEL (FRANCIA)


SACRA DI SAN MICHELE (PIEMONTE)


SANTUARIO DI SAN MICHELE A MONTE SANT’ ANGELO (PUGLIA).

Nell’immagine sottostante invece abbiamo la linea completa ovvero le Enormi ley Lines che attraversano l’Europa, come la linea dell’Arcangelo Michele che da S. Michel Moint in Cornovaglia, tocca Mont Saint Michel in Francia, la Sacra di San Michele nella valle di Susa, il santuario pugliese di Monte S. Angelo, quello dell’isola di Simi per terminare nel Sinai.

Letteralmente piste diritte, costituiscono una rete di tracciati che uniscono luoghi ad alta energia distanti anche centinaia di chilometri. Alfred Watkins e William Lewis scoprirono alcune linee, le più importanti uniscono Carnac in Francia, con Karnak in Egitto passando per il centro di Lione e per i Fori Imperiali a Roma. Importante anche quella che unisce Mont Saint Michel in Normandia con Monte Sant’Angelo in Puglia passando per la Sacra di san Michele in Piemonte.
Ecco la ley line “completa” dell’Arcangelo Michele.


Irlanda: Skelling Michael… cliccare QUI

Cornovaglia: Saint Michael’s Mount… QUI

Francia: Mont Saint Michel… QUI

Piemonte: Sacra di San Michele… QUI

Puglia: Monte Sant’Angelo… QUI

Puglia: grotta di Minervino Murge QUI

Grecia: Santuario sull’Isola di Simi… QUI

Israele: Monte Carmel
Riferimenti a tutti i luoghi segnati nella mappa
http://www.cittadiluce.net/ley-line-arcangelo-michele-t140.html?hilit=ley%20line#p1090

http://sguardinellogos.blogspot.it/2012/06/la-linea-energetica-delle-tre.html


venerdì 20 novembre 2015

Jezebel nella nostra Società.La manipolazione della donna e dell'energia femminile.



Foto: https://i.ytimg.com/vi/CEvR57uSGoI/hqdefault.jpg
http://static1.squarespace.com/static/5270270be4b029f7b8646768/t/530014fce4b018a8a07daacc/1392514300973/Jezebel1.jpg


"Ma ho alcune cose contro di te: tu permetti a quella donna Iezabel, che si dice profetessa, di insegnare e di sedurre i miei servi inducendoli a fornicare e a mangiare cose sacrificate agli idoli." (Apo 2:20)

[1 Re 16:31; 2 Re 9:22,30.]

Chi era Jezebel (Iazebel)??
Iezabel era una persona vera. Jezebel, il carattere Biblico, appare i 1 Re 16, quando sposa Ahab, re di Israele, la parte nord del regno diviso. Jezebel era la figlia di Ethbaal, re e sommo sacerdote dei Sidoniani che adoravano Baal. L'adorazione di Baal è associata con ossessiva sensualità che spesso culminava in atti sessuali. Jezebel, come figlia di questo regno perverso, crebbe in una atmosfera dove il sesso era il percorso per il potere e influenza. Proprio come nei nostri tempi.

Achab, Re di Israele, era completamente soggiogato e dominato da Jezebel (tipo di uomo moderno). Fu Jezebel che introdusse l'adorazione di Ashtoroth in Israele. Questo dio/dea rappresentava la cultura Cananite della Luna (interessante notare che il simbolo dell'Islam è la Luna) era una dea affamata di potere e sesso. Prostitute/Sacerdotesse riempivano i suoi santuari che servivano i suoi adoratori. Queste legali esche sessuali con incontri erotici prontamente disponibili erano più di quanto gli uomini di Israele potessero resistere. Attraverso Jezebel, la maggior parte di Israele, il regno del nord, lascio l'adorazione di Dio per Baal e Ashtoroth. Il profeta Elia lamenta che soltanto 7000 uomini nell'intera nazione resistettero il suo controllo. 1 Re 19:18

La dea Ashtoroth or Asteroth per i Filistei era la stessa dea Semita Astarte, tutte e due modellate dalla babilonese Ishtar, altre controparte sono Isis e Hathor d'Egitto, Kali d'India e Afrodite e Demeter della Grecia. L'equivalente Romana era Diana la stessa in Att 19:35. Infatti la stessa "dea" che in questi giorni va con il nome di Maria.

Concernente quest'ultima, il Concilio di Efeso nel 431 AD ebbe il culto della dea vergine Diana (nella Grecia era Artemis, per i Fenici Astarte) soppiantato da quello per Maria dalla Chiesa Cattolica Romana per legittimare che era Maria che aveva i titoli "madre di dio" e "madre di tutti" e non Diana che aveva gli stessi attributi. Diedero a a Maria anche gli altri nomi di Diana come: "regina dei cieli" e "vergine divina" e il resto. Prima del 431 AD Maria non era riconosciuta e così nel 431 effettivamente paganizzarono la Cristianità a Efeso e Diana, sempre viva, ebbe il suo nome cambiato in quello di Maria.

Che tipo di spirito?
Lo spirito di Jezebel nasce dalla stregoneria e dalla ribellione. Questo demonio è uno dei più comuni spiriti in operazione oggi, sia nella chiesa come nel mondo, ed è un potente nemico del corpo di Cristo. Opera liberamente su sinceri credenti il cui cuore è individualmente per Dio e ottiene anche posizione di potere come principati e potestà dentro la chiesa. Questo spirito stabilisce la sua roccaforte primariamente nelle donne, ma anche tanti uomini sono vittimizzati, dove funziona come uno spirito di "controllo".

Lo spirito di Jezebel è dietro la figlia della Democrazia, il Femminismo.

Basilarmente lo spirito di Jezebel è uno spirito di controllo lavorando attraverso la concupiscenza della carne, la concupiscenza degli occhi e l’orgoglio della vita. In generale ha due scopi:


Di ottenere identità, gloria, riconoscimento, potere e di soddisfare il suo bisogno di "odio per gli uomini". Questa è la conseguenza del desiderio di amore e valore - proprio centrato su se stesso.


Lo spirito di Jezebel odia gli uomini (maschi) e fa di tutto per evirare tutti gli uomini e di togliere loro l'autorità e potere sugli altri. Promuove diffidenza e odio per gli uomini in generale. Lo Spirito di Jezebel è in continua agitazione, terribilmente aggressivo, molto determinato, incallito, controllore, egoista, affamato di potere, manipolativo, senza pentimento, ingannevole, e soprattutto uno spirito maligno. E questi sono i suoi punti buoni. Veramente questo spirito può benissimo essere definito come "la donna di Satana".

Ci sono principalmente due tipi di spirito di Jezebel:


Il tipo di alto profilo che è generalmente socievole, schietto e altamente visibile. E' spesso vista come "la donna che porta i calzoni nella famiglia",


Il tipo basso profilo che parla soffice, dando l'illusione di essere premurosa, materna, protettiva, anche dando l'impressione di essere sottomessa. Questo spirito di basso profilo è il più pericoloso, perché è il più difficile da discernere. Essa dipende pesantemente su manipolazioni per il suo potere con sottili performance.

Qualche Caratteristica
Dentro questi due tipi ci sono due manifestazioni: La SEDUTTRICE e la FREDDA

La SEDUTTRICE usa ogni tipo di seduzione possibile per guadagnare controllo e potere come metodo di manipolazione ma si specializza sulla seduzione spirituale operando sia su donne come su uomini. La sua seduzione normalmente usa sottile adulazione e la sua seduzione è spesso fornicazione spirituale. Gli uomini sono particolarmente ciechi e facili vittime alle sue sottili seduzioni, come li lusinga con tutte le attenzioni. Le donne invece accecate dalla propria seduzione e non si aspettano, o non si rendono conto, di queste sottili manipolazioni.

Un buon esempio di Jezebel FREDDA è l'efficiente (spesso scialba) assistente esecutivo al fianco di un potente uomo di business o leader di chiesa. Spesso questo tipo di Jezebel non è socievole ma può essere molto schietta e aggressiva.

Breve lista degli aspetti di questo spirito:

Ingannatore
Questo spirito lavora in "privato", gente al di fuori del suo circolo a malapena conoscono le sue manovre e sono facile preda di manipolazione. Quelli che sono posseduti da lei hanno la tendenza di difenderla da ogni forma di critica. Come oggigiorno tanti uomini difendono le femministe.

Odia i maschi
Jezebel odia i maschi e si specializza nel distruggerli. Essa non può avere una vera e propria pia relazione con gli uomini perché il suo desiderio è quello di spogliarli da ogni percepito potere e poi di distruggerli, di evirarli emotivamente e spiritualmente.

Non sottomessa
Jezebel insulta, disprezza e dimostra nessun rispetto per l'autorità sopra di lei. Costruendo sull'avversione per autorità (specialmente quella per uomini) assieme con ribellione, essa odia chiunque abbia autorità su di lei (particolarmente da uomini) e cerca di distruggerli e di prendere i loro potere. Jezebel si considera come una "dea su un piedistallo".

Affamata di potere
Jezebel è estremamente affamata di potere, rispetta solo potere più forte del suo. Essa disprezza e considera se stessa superiore a chiunque che lei percepisce senza potere o potere meno del suo. Lei lavora attraverso le sue conquiste per ottenere potere su altri.

Intelligente
Questo spirito dall'Inferno è molto intelligente e trova molto stimolante controllare e manipolare gente intellettualmente abile. Essa è così abile a manipolarli cosi bene che loro in effetti l'adorano.

Forte lavoratrice
Frequentemente le Jezebels sono "super realizzatrici", che tristemente viene ammirato molto sia nella chiesa come nel mondo. E' anche una maestra nell'ostacolare altri ad ottenere qualcosa come: fare di tutto per prevenire altri ad ottenere le loro mete per poi criticarli di non essere capaci ad ottenere queste stesse mete.

Adoratrici di se stesse
Internamente le Jezebels si adorano, anche se esternamente presentano un dipinto di umiltà e sottomissione. Sono molto orgogliose di se stesse ed estremamente vanagloriose, e in questo orgoglio possono soltanto parlare di se stesse. Spesso sono molto attraenti e usano questa bellezza per sedurre le loro vittime.

Gelosia
Jezebel non può soffrire che altri abbiano attenzione sopra se stessa e farà qualsiasi cosa per pervenire che altri ricevano attenzione e riconoscimento. Se qualcuno si mette di mezzo fra di lei e la persona che cerca di controllare, essa attaccherà il più ferocemente nel cercare di distruggere la relazione con l'altra persona. Essa cercherà di distruggere la sua reputazione, minare la sua autorità e generalmente fermarsi a niente pur di separare chiunque dalla sua intesa vittima. Attenzione.

Manipolatrice
Jezebel usa le altre persone come oggetti, quando conviene al suo bisogno per guadagnare controllo, influenza e potere. Una volte ottenuto il controllo desiderato essa generalmente rigetta e butta via le persone usate. Se sono parte della sua famiglia lo fa con tanta emozione.

Regina Ape
Questo spirito domanda adorazione dagli altri (il sindrome dell'ape regina). Essa deve avere dominanza e controllo in casa sua. Gli altri membri della famiglia esistono solo per fare piacere a lei. Jezebel richiede "adorazione" dalla sua famiglia e seguaci ... di essere la loro "dea".

Dominatrice
Le Jezebels sono estremamente autoritarie (prepotenti) per natura, però molto sottilmente con il tipo di basso profilo. Esse sono facilmente offese se la loro autorità è messa in questione e spesso rispondono con estrema collera alla minima offesa. Esse domandano lealtà cieca.

Si aspetta cose non realistiche dagli altri
Quello che si aspetta da altri sono sempre cose non realistiche, perché gli altri non possono mai soddisfare le sue domande di completa sottomissione. Se ci provano essa li disprezza e li getta via dopo aver attenuto da loro quello che voleva. Chiunque cercasse di relazionarsi con una persona con questo spirito si trova in una situazione di perdita continua, impossibile farle piacere perché niente accontenta questo spirito.

Perfezionista
Perfezionismo e la comune caratteristica delle Jezebels, che genera auto odio nelle vittime, e disprezzano tutti quanto attorno a loro che falliscono di raggiungere i loro standard esagerati, cioè tutti. Questo è parte delle non realistiche aspettative in se stessa e in altri, ma è anche una scusa per mancanza di rispetto verso altri, specialmente quelli in autorità poiché quelli non sono all'altezza perciò lei non li deve rispettare, naturalmente.

Seduzione, Controllo, Manipolazione
Controllo e manipolazione sono le parti più forti della natura di Jezebel. Queste sono "spiriti di stregoneria" e sono estremamente pericolosi. Praticamente in tutto quello che fa Jezebel utilizza uno o tutti e due questi spiriti per ottenere la sua meta. Jezebel è la massima manipolatrice. Come la donna adultera essa dice: "Questa è la condotta della donna adultera: mangia, si pulisce la bocca e dice: «Non ho fatto alcun male!»." (Pro 30:20)

Il primo passo nel lavoro di Jezebel è quello di controllare la sua vittima con la seduzione. Lei usa: adulazione, melliflue profezie, parole piacevoli e lacrime seduttrici. Lei vedi i bambini nel matrimonio come strumenti e armi per manipolare il marito e la famiglia.

Essa sa come usare profondi lesioni emotive e ferisce per manipolare e controllare come crea apparenti profondi legami con altri. Jezebel ha gran piacere in attirare gente a se stessa e lontano da quelli che potrebbero veramente parlare bene nelle loro vite. Jezebel rende il suo meglio quando in un vortice di confusione e scompiglio.

Pescecane
Jezebel è un pescecane, crudele e pericoloso. Essa raggira le vite degli altri cercando qualcuno che sia responsivo, seducibile e controllabile per farne suo discepolo. A Jezebel piace dare nascita a figli spirituali suoi che mangino dal suo tavolo. Lei cerca quelli che sono ribelli, che sono deboli, feriti o quelli che contendono, che si oppongono e combattono ogni stabilita autorità spirituale.

Possessiva
Jezebel è molto possessiva e prepotente; vuole pieno controllo su altri. Jezebel ama il potere, "dammi, dammi, dammi" è il suo grido. I soldi non sono il vero motivante di questo spirito, è il Potere e l'Autorità che cerca veramente. Ad essa piace di avere controllo sulle vite di altri perché è nel controllare altri che lei estrae la sua forza. Come un ragno essa svuota le sue vittime spiritualmente. Essa usa colpe e debolezze che percepisce nelle persone per cercare di creare sentimenti di vergogna o colpa che ultimamente li porta a sottomettersi alla sua volontà. Usa anche paure e intimidazioni per manipolare altri ad essere sottomessi a lei.

Autocommiserazione
Jezebel usa autocommiserazione e le sue debolezze per manipolare altri ad essere sottomessi a lei per compassione o pietà. Essere spiacenti per Jezebel non è compassione, è follia.

Anche se spesso molto apparentemente molto dotata nel Signore, Jezebel opera in falso discernimento datole dal nemico nel parlare parole di conoscenza ottenute da uno spirito famigliare e NON dallo Spirito di Dio. Questa è stregoneria. Il potere di stregoneria è derivato da Satana stesso e ogni tentativo di manipolazione o di controllo "vende" sempre più a Satana e rafforza l'inganno in cui si trova Jezebel.

Usa persino la preghiera per manipolare quelli che sta corteggiando per avere controllo, specialmente preghiere udibili sopra quella persona per creare l'illusione che facendo il volere di Jezebel uno obbedisce il Dio; oppure per generare paura o emozioni dentro la persona e usarle per manipolare.

Questo è il significato di Apo 2:20.

Desiderio di Potere
Le Jezebels sono attratte alle persone di potere come "falene alla fiamma". Spesso queste intelligenti, efficienti, attraenti e anche impudenti Jezebels si trovano a servire "ai piedi" di leader prominenti, anche nella chiesa. L'inganno e la seduzione di Jezebel ha spesso cosi tanto successo che il leader non riconosce chi ha accanto. Il vero desiderio di Jezebel e quello di strappare il potere dalla persona che servono. Se quella persona ha dono profetico, la missione di Jezebel è di distruggerla usando qualsiasi metodo possibile; distruggere la loro credibilità, minare la loro autorità, discreditare il loro ministero, causare la loro caduta in tentazioni sessuali, eccetera.

Ambiziosa
Le Jezebels hanno desiderio di "salire la scala" dovunque si trovano. Questa è un'altra caratteristica da fare attenzione, non si trova una Jezebel che sia umile, penitente, democratica e non ambiziosa.

Convinta
Nonostante il sistema di credo di Jezebel sia ovviamente incorretto e maligno, loro credono fermamente in questo credo.

Le Jezebels sono normalmente gente di convinzioni profonde. Come detto prima, tante persone controllate dallo spirito di Jezebel hanno un cuore vero per Dio e onestamente desiderano servirlo. La Jezebel originale (lo spirito presente nella regina di Jezebel) era devota religiosa, ma in completa ostilità con Dio. Essa adorava all'altare di Baal (adorazione della carne). Le moderne Jezebels possono infatti credere che servono il vero Dio, però l'agenda nascosta è adorazione di se stessa. In tanti casi hanno una interpretazione privata della Bibbia, ma insistono con veemenza di essere corrette.

Mormorii, Lamenti e Criticismi
Mormorii, lamenti e criticismi sono tipici spiriti molto popolari specialmente nella chiesa e quelli più spesso usati dal maligno. Essa usa critiche di percepite colpe in altri per costruire la stime di se stessa e per giustificare la sua disobbedienza o mancanza di rispetto per altri. Dato che tende al perfezionismo, ogni colpa che trova in altri è ragione per disobbedire ogni autorità. Usa la critica come uno strumento per manipolare quelli attorno a lei ed assieme a mormorii e lamenti causa divisioni per indebolire i suoi opponenti e di conseguenza di guadagnare controllo su di loro per distruggerli.

Libidinosa
Le Jezebels sono "spiriti libidinosi" con brama del potere primariamente, però la loro brama si può manifestare sessualmente, se ottiene i risultati desiderati. Queste manifestazione variano dalla moglie che trattiene unione sessuale con il marito per scopi manipolativi ad utilizzare tentazioni sessuali per attirare i potenti in una posizione compromettente da causare la loro caduta e distruzione.

Le Jezebels spesso sono arrabbiate, brutali, e anche violente quando contrariate. Esse si accaniscono contro chi non vuole fare il loro volere o sottomettersi (specialmente se l'hanno fatto nel passato), frequentemente con crudeli attacchi verbali mirati ad umiliare. I danni emotivi causati da questi scoppi d'ira possono essere devastanti nei quali questa ira è diretta. Questi attacchi sono spesso sorgente di terribili ferite emozionali per i suoi figli e consorte. Quando questi scoppi si manifestano in pubblico spesso espone il vero spirito in operazione ad altri che ne erano oblii. Fate attenzione.


Infermità e malattie
Le Jezebels frequentemente godono della povera salute d'altri, anche della loro, specialmente il tipo di basso profilo. Per loro è uno strumento per avere attenzione e simpatia e altri tipi di manipolazioni. La tragedia è che questa forma di "infermità invitata" eventualmente porta a problemi fisici veri e diventa parte della distruzione che lo spirito opera in Jezebel, ma è inteso ad avanzare la sua meta piuttosto che indebolirla.

Vi siete mai sentiti insicuri in loro presenza? Fate attenzione, Jezebel ama immischiarsi nel reame dell'insicurezza. Lei scopre questo in voi istantaneamente e allora la seduzione comincia.

Distruzione
Oltre distruggere quelli che le sono attorno, Jezebel odia specialmente quelli che controlla dato che la sua missione è quella di distruggere i profeti, e tante sue vittime sono profeti di Dio, causando loro di auto distruggersi. Questo è il sindrome del "ragno vedova nera" dato che questo ragno vedova nera uccide il suo compagno. Nel reame spirituale essa ha due applicazioni: 1. Lo Spirito di Jezebel cerca di uccidere l'autorità maschile, o profeti e 2. cerca anche di uccidere la sua vittima che è consorte a lei quando essa prende controllo della sua vita.

Bestemmie
Le Jezebels imprecano contro chiunque, causando maledizione su se stesse senza rendersene conto. Jezebel è una maestra della critica, e del mormorio e della lagnanza. Spesso deliberatamente maledice coloro che sono contro di lei con intenzione di punirli e metterli a posto per portarli sotto il suo controllo. Jezebel fermamente crede che ha tutte le ragioni dalla sua parte per fare questo ed ha pieno sprezzo per il benessere e indipendenza degli altri, essendosi convinta che lei sa quale è la cosa migliore per loro. Tanti cadono a queste maledizioni. Pero per quelli che sono sotto la protezione della croce, queste maledizioni sono spesso trasformate in benedizioni dal Signore lasciando le Jezebels svigorite della energia spirituale, frustrate, confuse e completamente vinte, chiedendosi: "cosa è andato male?".

Complesso di superiorità
Le Jezebels si percepiscono come intellettualmente e spiritualmente superiori a tutti e "parlano giù" agli altri. Questa attitudine è di disprezzo per gli altri.

Lo spirito di Jezebel assolutamente odia e sfugge qualsiasi forma di Pentimento e Umiltà.

Dato che lo spirito di Jezebel è orgoglioso e ribelle, essa odia il pentimento e l'umiltà. Questi sono potenti armi che possono essere usati contro di lei, e sono anche la chiave per discernere questo spirito, cioè una persona ribelle piena di orgoglio che rifiuta di pentirsi.

Jezebel e la moda
Jezebel è molto attratta all'ultima moda di vestirsi e si veste per dimostrarsi superiore e letteralmente per "uccidere" .

Rancore e Risentimento
Rancore e risentimento contro ferite del passato sono nutriti nella vittima dallo spirito di Jezebel perché essa sa che la radice di amarezza cresce come il cancro e si manifesta in tanti tipi di disturbi fisici che lei può usare per le sue manipolazioni. Naturalmente questo cancro di amarezza lentamente distrugge la vittima che gradualmente cresce sempre più meno attraente, eventualmente assomigliando a una strega dove lo spirito nasce. La vittima marcisce dentro dimostrandolo sia spiritualmente come fisicamente. Lo spirito di Jezebel è molto ripulsivo.

Congreghe di Jezebels
Tante Jezebels sono attirate dalle più influenzali Jezebels in operazione. Anche se questo viene fatto inconsapevolmente, ha l'effetto di creare una piena congrega di effettive strateghe con l'alta sacerdotessa in carica con risultati devastanti. Le puoi vedere su tutta la nazione nelle organizzazioni Femministe.

Jezebel e Bambini
L'opinione di Jezebel sui bambini è perversa. Lei dice che li ama, ma non sa nemmeno come amarli e li usa come armi per avanzare i suoi bisogni egoistici. I bambini sono semplicemente pedine nel suo gioco di potere e controllo. Infatti l'orientamento nel mondo Occidentale e quello di avere sempre meno bambini, o nessuno. Una nota femminista Jezebel ha detto: " la cosa più misericordiosa in una grande famiglia è quella di uccidere qualcuno dei suoi infanti".

Pugnala nella schiena
Jezebel è la classica pugnalatrice nella schiena; ti sorride, ti abbraccia e bacia, ma appena giri le spalle ti pugnala nella schiena ripetutamente, con vigore godendo di ogni ferita che ti infligge. E' uno spirito molto maligno e ambiguo. Guardarsi le spalle.

E questo per menzionare solo pochi delle caratteristiche dello spirito Jezebel che viene dall'Inferno.

Cosa dire dello spirito di Achab.
C'è da notare che in questi tempi ci sono sempre più donne nelle chiese che uomini. Questo succede quando il capo spirituale e naturale della famiglia sono donne. Gli uomini hanno la tendenza di "fuggire per i monti" quando le donne infrangono sui loro prestabiliti ruoli.

Lo spirito di Achab è una figura debole ed evirata, infatti la maggioranza degli uomini moderni sono sotto questo spirito, ridotti in schiavi delle loro mogli. C'è un aforisma che dice: "Ci sono due tipi di uomini in questo mondo: quelli che governano e quelli che non governano - se non governi sei governato".

Questa coppia, Jezebel e Achab, rappresenta molto bene la situazione in questa nostra società.

Era Jezebel che era la più spirituale, fu lei che si prese il ruolo dominante. Jezebel usò lo stato emotivo di Achab per ingraziarsi con lui, fu questa donna che guidò suo marito a fare quello che lei voleva, era lei che dettava legge e portava "i calzoni" nella loro relazione. Non è questo un perfetto dipinto della nostra società democratica?

Ma cosa succede quando la donna si prende il ruolo dominante che Dio ha prescritto per gli uomini?:


Se la donna si prende il ruolo del marito nel dirigere la famiglia, egli perderà la sua naturale iniziativa di prendersi la sua responsabilità,


Quando la donna si prende la conduzione, essa si addossa il ruolo maschile. A meno che suo marito non combatte per la supremazia, deve assumersi un ruolo secondario. Uomini che sono forzati alla sottomissione dalle loro mogli hanno la tendenza ad essere irritati, avviliti e di ritirarsi come Achab,


Quando un uomo prende un ruolo spirituale al comando dalla moglie diventa vulnerabile ad essere guidato dalla moglie in quel ruolo. Questo è contro le direttive di Dio e la natura che Egli diede, e spesso porta conflitti nella famiglia e nella chiesa,


Tanti uomini girano la testa quando vedono le loro mogli venire fuori dal loro ruolo ed immedesimarsi in quello del marito. Questi uomini preferiscono non avere a che fare con la fredda stizza dalla moglie che riceverebbero se offrissero la minima resistenza. Avete visto questo tipo di comportamento?

Achab preferì di non notare quando sua moglie "lavorava" dietro la scena. Tanti uomini (quasi tutti oggigiorno) girano la testa quando vedono le proprie mogli uscire dal ruolo che Dio ha dato loro. Jezebel sapeva che lei non era la testa legittima cosi invocava il nome del marito per avere autorità. Quante volte si sente dire: "Oh! mio marito non mi permetterebbe questo" quando si sa che in verità al marito non importa nulla. E' un modo per mantenere controllo e fermare quelli che farebbero domande. Quando una donna fa questo; qualsiasi ministero Dio le ha dato, si ferma.

Jezebel era profondamente preoccupata dalle cose spirituali e fece passi per promuovere i suoi leader spirituali. Nel processo essa provocò sua marito a distruggere quelli che avevano autorità spirituale che a lei non piaceva. Avete mai visto donne che influenzano i propri mariti a pensare male di quelli in autorità che non piacciono? Quando una donna raggiunge questi livelli potrebbe anche cambiarsi il nome a "Jezebel".

Il problema è che l'uomo è fatto in un certo modo e non ha difesa contro l'amore di una donna che ama. Questo ve bene se il matrimonio è in ordine, ma se va a finire nelle mani di una Jezebel, veramente la sua vita diventa l'Inferno in terra.

Sfortunatamente, con avvento della Democrazia e con l'approccio egalitario ci sono miliardi di Jezebels nel mondo e quelli che una volta erano uomini veri sono stati adesso ridotti a tipi deboli come Achab, essi sono stati castrati mentalmente e il mondo è in profonda decadenza per questo, come vediamo tutt'intorno.

Quante donne conoscete oggi che corrispondono a questo?: "10 ¶ Chi troverà una donna forte e virtuosa? Il suo valore è di gran lunga superiore alle perle. 11 Il cuore di suo marito confida in lei e avrà sempre dei guadagni. 12 Ella gli fa del bene e non del male, tutti i giorni della sua vita." (Pro 31:10-12)

Quanto è potente questo demonio di Jezebel?
Per sette anni Dio protesse Elia attentamente, Dio lo nutrì nella terra desolata. Quando gli eserciti di Achab cercarono di ucciderlo, non furono capaci di toccarlo nemmeno con un dito.

Alla fine, in un finale confronto su Monte Carmelo, Elia chiamo fuoco dal cielo e con clamoroso risultato sconfisse e uccise i sacerdoti di Baal. Tutto Israele cadde ai suoi pedi in pentimento, adorando il vero Dio. Elia era l'uomo del momento, fu vendicato, vittorioso e chiaramente in comando.

Nonostante ciò, quando Jezebel mandò a Elia una sola minaccia, egli improvvisamente si girò codardo e fuggì nel deserto. Ansioso, depresso e miserabile implorò Dio di ucciderlo. Tipicamente come gli uomini d'oggi, che scappano per i monti. Una volta chiesi ad una delle nostre segretarie di prepararmi certe carte e le diedi tanto tempo, ma quando fu scaduto essa no le aveva preparate, così le feci sapere il mio dispiacere in termini chiari. Ella mi guardò con tutto l'odio che poteva radunare e sibilo fra i denti le usuali farsi femministe: "tu sei un maschilista". "Si" le risposi "e così è mio Padre avendoli creati maschio e femmina". Mi guardò ancora più violentemente, come pronta a darmi uno schiaffo che io ero preparato a ritornarlo, ma si limito a girarsi su tutte le furie e non mi parlò mai più. Ma le carte furono pronte in un baleno e non ebbi più problemi con lei per altre carte. Vedete lei mi odiava con tutto quello che aveva dentro ma mi rispettava perché le ho tenuto testa. Quanti uomini pensate che avrebbero fatto così oggi? Penso molto pochi.

Questa faccenda di Elia non fa senso, egli godeva di protezione super naturale da sette anni. Chiamò fuoco dal cielo e sconfisse i suoi tanti nemici, malgrado questo una singola irata donna lo minaccio una volta e lui perse ogni frammento di visione e scappò. Egli si lamentò in auto commiserazione e depressione chiedendo a Dio di ucciderlo. Sicuramente quella fu una magnifica dimostrazione della potenza di Dio e quella potenza era con Elia, ma ad una parola di Jezebel si dimentico tutto e fuggì impaurito. Sicuramente questo comportamento infastidì il Signore almeno un poco, perché in quel momento Elia dimostrò di temere più la donna Jezebel che Dio stesso.

Questo è un buon esempio della potenza di questo demonio Jezebel ad intimidire e di creare paura e causare gli uomini a ritirarsi. La Jezebel ruba le nostre visioni. Jezebel ci rende depressi e ansiosi anche quando non c'è niente di significante o differente nelle nostre circostanze. Se ci sono circostanze difficili questo spirito ci dice che sono insormontabili, impossibili e schiaccianti. Jezebel ci fa sentire come se stessimo morendo quando in effetti siamo l'uomo di Dio del momento.

La stregoneria di Jezebel attacca i leader chiave nell'obiettivo scelto attraverso intimidazione. Quelli sotto attacco potrebbero svegliarsi il mattino presto con difficoltà a respirare. Tutta la gioia sembra essere partita. La vita spirituale sembrerebbe irrilevante. Voci demoniche farebbero eco nelle nostre menti: "c'è qualcosa che non va con te". Ci potremmo trovare in una forte ansietà, temendo una tragedia e morte. Tanto di quello che viene chiamato "depressione" nel ministero è semplicemente lo spirito di Jezebel.

Jezebel vuole paralizzare attraverso la paura. condanna, depressione, apatia o qualsiasi cosa che ci vuole perché ci ritiriamo. L'unica risposta per quelli sotto gli attacchi di Jezebel è perseveranza nella battaglia. Dobbiamo rimanere sul cammino, non importa quello che ci vuole.

La cosa triste e che Jezebel ha così tanto successo nei suoi sforzi oggigiorno.

Guerra
La guerra continua tutt'oggi fra Jezebel ed Elia. Come tutte le guerre ci sono casualità. Anche i leader qualche volta cadono. Certe volte i soldati fuggono. Jezebel vuole tenere la chiesa e il mondo dentro i suoi confini. Essa pretende di decidere i limiti della chiesa. Non dobbiamo permettere questo.

Cosa dobbiamo fare?
Prima di tutto dobbiamo liberarci dalle vie di Jezebel nelle nostre vite, Non possiamo cacciare la libidine se l'ospitiamo nella nostra vita. Non possiamo scacciare lo spirito di controllo se usiamo manipolazione per tenere la nostra congregazione sotto controllo. Dobbiamo esaminare le nostre vie e pentirci di Jezebel in noi.

Secondo, ci vuole Jehu. Nonostante che Elia fosse nemico di Jezebel, ci volle Jehu per calpestare la Jezebel.

Jehu non prendeva prigionieri e non dimostrò pietà per Jezebel. Come si avvicinava a Jezebel quelli che videro il suo carro notarono che "guidava furiosamente" (2 Re 9:20). Quando gli altri offrivano pace e compromesso, Jehu rispondeva "«Che pace vi può essere finché durano le prostituzioni di tua madre Jezebel e le sue numerose magie?» (2 Re 9:22)

E questo è ripetuto nel Nuove Testamento: "E quale armonia c’è fra Cristo e Belial? O che parte ha il fedele con l’infedele?" (2Co 6:15) NESSUN COMPROMESSO POSSIBILE.

Jehu non ebbe riposo finché Jezebel non era morta. I suoi piaceri non lo attiravano, le sue minacce non lo scoraggiavano. Egli non tollerava Jezebel.

Gesù dice che anche noi non dobbiamo TOLLERARE Jezebel (Apo 2:20). Dobbiamo imparare la potenza profetica nella parola "NO". Non dobbiamo indietreggiare.

Quando Jezebel cercò di sedurre Jehu, egli non si permise nemmeno di essere attirare in conversazione con lei. Invece, egli chiamò gli eunuchi (tipo di uomini d'oggi) a buttarla giù dal balcone. Quelli con l'unzione come Jehu dirigono gli schiavi, mentalmente castrati di Jezebel, di alzarsi dalla loro miserabile situazione e gettare giù Jezebel per essere liberi.

"NO" è la parola operativa contro Jezebel, quando quelli in autorità dicono "NO" a lei, essa è pronta per la guerra. Ricordiamoci che Jezebel è uno spirito guerriero sempre pronto per la battaglia. Ma noi dobbiamo essere forti e mantenere il nostro terreno.

Fratelli, il tempo è già tardi, infatti è quasi passato, ma dobbiamo alzarci e stare in piedi, per riconquistare la posizione che Dio ci ha dato. Cosa diremo al nostro amato Signore Cristo Gesù, quando ci chiederà: "Cosa hai fatto della vita che ti ho dato?". Ci saranno teste abbassate e deboli voci: "Tu sai, o Signore".

Dobbiamo lavorare assieme con accordo comune con la cazzuola in una mano e la spada nell'altra.

"16 ¶ Da quel giorno, la metà dei miei servi si occupava dei lavori, mentre l’altra metà impugnava le lance, gli scudi, gli archi e indossava le corazze; i capi erano dietro tutta la casa di Giuda. 17 Quelli invece che costruivano le mura e quelli che portavano o caricavano i pesi, con una mano si occupavano dei lavori e con l’altra tenevano la loro arma. 18 Tutti i costruttori, lavorando, portavano ciascuno la spada cinta ai fianchi, mentre il trombettiere stava accanto a me." (Nee 4:16-18 LND)


giovedì 12 novembre 2015

ALAN MOOR E ALEISTER CROWLEY NELLA CULTURA POP.





Alan Moore e l'occulto

Nell'articolo Nietzsche Goes to Hollywood («Nietzsche va ad Hollywood»), abbiamo visto come le idee siano potenti e possano sottilmente e in maniera insospettabile essere diffuse in ambienti assai diversi tra loro. In quella sede, abbiamo anche suggerito che le idee non solo hanno delle conseguenze, ma che le masse possono abbracciare un'idea potente senza esserne consapevoli. Il film campione di incassi, girato nel 2008,The Dark Knight («Il Cavaliere Oscuro») ne è un esempio classico. Il libro a fumetti di Alan Moore Batman: The Killing Joke è essenzialmente nel solco di The Dark Knight. Il regista Christopher Nolan ha voluto a tutti costi regalare una copia ad Heath Ledger (1979-2008) del libro di Moore Batman: The Killing Joke per prepararsi al ruolo che avrebbe interpretato (Joker) 2.

Per capire Joker, alcune delle scene del film e la visione del mondo su cui la cultura popolare si è grandemente basata, occorre esplorare a fondo il mondo di Alan Moore e del mago nero Aleister Crowley (1875-1947). Ecco come Moore descrive i suoi scritti: «Ho scoperto che non posso avanzare nelle mie opere se seguo una severa razionalità. Se desidero progredire con i miei scritti, renderli più intensi, più potenti, facendo dir loro ciò che voglio dire, devo andare oltre la tecniche e le idee razionali di scrittura, seguendo qualcosa che è trans-razionale, se vuoi. Ciò è magico»3.

Moore giunge ad ammettere: «Ho realizzato, solo per il mio personale consumo, alcuni disegni di cose che ho visto durante certi rituali magici»4. Moore prosegue dicendo che nel corso della sua adolescenza ha avuto «un breve flirt con Dennis Wheatley», che gli pare sia stato «una mistura impetuosa di satanismo e di soprannaturale» 5. In poche parole, Moore ha scoperto che la razionalità severa e la magia non vanno d'accordo. La razionalità, come ci insegnano gli antichi greci, è ragione, logos, ordine e armonia. Essa è parte del principio che «governa l'Universo...».




The Dark Knight Batman: The Killing... Alan Moore




Il filosofo greco Eraclito (535-475 a.C.) la attribuiva ad una persona. Ciò sembra corrispondere a quello che si legge nel prologo del Vangelo di San Giovanni 6. In altre parole, «trans-razionale» non è che un altro modo di dire che per Moore la magia è irrazionale. Ed è dal regno dell'irrazionale che proviene la maggior parte delle opere di Moore, come Watchmen, From Hell, League of Extraordinary Gentlemen, e V For Vendetta, molte delle quali sono state trasposte sul grande schermo 7.



Moore, inoltre, pratica la magia nera. Ad un certo punto della sua vita, egli ha dichiarato: «La mia vita magica occupa molto del mio tempo, almeno quanto quello preso dalla mia attività di fumettista» 8. Ciò che è interessante è che Moore è affascinato dagli scritti e dai rituali magici di Aleister Crowley, il più tristemente famoso mago nero del XX secolo che ravvivò la magia sessuale in diversi centri importanti d'Europa e d'America9. Moore ha affermato: «Conosco Crowley sin da quando avevo dodici anni, sin dall'epoca in cui leggevo a piene mani i libri occulti di Dennis Wheatley in cui si diceva che Aleister Crowley era l'uomo più malvagio del mondo. Ci sono numerosi riferimenti a Crowley in "V For Vendetta"» 10.





A pag. 217 del fumetto V For Vendetta, il protagonista V riporta ad Evey Hammond la massima

magica di Aleister Crowley («Fà ciò che vuoi sarà tutta la Legge»).



Crowley fu anche un massone e un cabalista 11, e proclamò il rifiuto di ogni morale. Come Friedrich Nietzsche (1844-1900) prima di lui, Crowley pensava che se Dio è morto, ne consegue metafisicamente che l'ultimo telos (in greco «scopo», «fine») non esiste. Se non esiste un ultimotelos, non rimane che il nichilismo metafisico. E per Crowley, l'ultima forza che può ostacolare l'avanzata del nichilismo è il cristianesimo. Nella mente di Crowley c'erano solamente due scelte quando entrò nel mondo dell'occulto: alla fine, avrebbe vinto o il cristianesimo o il caos metafisico. Il dado era stato tratto.



I Vangeli dichiarano che quando Cristo stava per essere catturato dai suoi nemici nell'orto del Getsemani pregò: «Padre mio, se è possibile, passi da me questo calice! Però non come voglio io, ma come vuoi tu»! (Gv 26, 39). Crowley invertì queste parole e intonò il suo più importante motto nel corso di un rituale magico: «Fà ciò che vuoi sarà tutta la legge [...]. Non c'è altra legge all'infuori di fà ciò che vuoi» 12. Durante lo stesso rituale, Crowley crocifisse una rana come forma di bestemmia. Lawrence Sutin, della Hamline University, autore di una briografia del Magus, ha dichiarato che Crowley scelse per quel rito un giorno specifico perché era in armonia con la magia cabalistica.




Eraclito V For Vendetta Lawrence Sutin




Durante la stessa cerimonia, Crowley intonò: «Guarda, Gesù di Nazareth, come sei stato preso nella mia trappola. Per tutta la mia vita mi hai tormentato e offeso [...]. Ora finalmente ti ho: il Dio-Schiavo è in potere del Signore della Libertà. La tua ora è venuta; mentre ti cancellerò da questa Terra, l'eclisse cesserà; e la Luce, l'Amore e la Libertà torneranno ad essere la Legge della Terra. Cedimi il tuo posto, o Gesù; il tuo eone è trascorso; l'Età di Horus è stata suscitata dalla Magia del Padrone della Bestia che è l'Uomo; il suo nome è 666. Io, la Grande Bestia, ti condanno perciò, Gesù, Dio-Schiavo, ad essere beffeggiato e sputacchiato e flagellato e poi crocifisso» 13. Scrive Sutin: «La sentenza venne eseguita; quindi Crowley mangiò le gambe dell'animale per confermare il legame magico tra il Magus e la rana, che investita dello spirito di Gesù, ora serviva come un volenteroso familiare. Il resto del corpo venne bruciato a significare la fine dell'Antico Eone» 14. L'uomo noto come «La Bestia» lavorò accanitamente per tutta la sua vita per provocare la Rivoluzione sessuale. I giovani e gli innocente erano l'obiettivo primario di Crowley. Egli dichiarò:«Lasciatemi sedurre i ragazzi (d'Inghilterra). Poi questi ragazzi, divenuti uomini, avranno un nuovo Cielo e una nuova Terra mediante una trans-valutatazione di tutti quei valori che devono ancora sorgere [...]. Ma senza un esercito io sono inutile. Datemi un esercito di giovani uomini, e scaraventeremo quei cani a mare» 15. Come Nietzsche prima di lui, Crowley considerava le arti come un'arma che avrebbe avuto un ruolo influente nella Rivoluzione sessuale 16. Infatti, il pugnale che venne stato usato per crocifiggere la rana fu chiamato «stiletto dell'arte». Disse Crowley: «Quella religione che essi chiamano "cristianesimo"; il diavolo che onorano e che chiamano "Dio". Io accetto queste definizioni, come deve fare un poeta, se dev'essere del tutto intelligibile alla sua età, ed è il loro Dio e la loro religione che io odio e voglio distruggere» 17. Alla fine, Crowley morì nel 1947 perplesso e immerso nella disperazione 18.



L'eredità spirituale della Grande Bestia



Come Nietzsche, Crowley non visse abbastanza per vedere realizzata la Rivoluzione sessuale, anche se bramava di vederne la fruizione già ai suoi tempi 19. E tuttavia, la dottrina massonico-cabalistica di Crowley - «Fà ciò che vuoi sarà tutta la legge» - non perse la sua potenza. Essa è riecheggiata ed è stata ripresentata più volte nel tempo e attraverso numerosi rami e diversi germogli. I Beatles inserirono il ritratto di Crowley sullacover dell'album Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band (Parlophone 1967). John Lennon (18940-1980) dichiarò: «Tutta l'idea dei Beatles era fà ciò che vuoi, giusto? Prendi le tue responsabilità, fà ciò che ti piace e tenta di non danneggiare le altre persone, giusto? Fà ciò che vuoi, purché non fai del male a nessuno» 20.



Quando un giornalista chiese perché i Beatles avessero messo persone come Crowley e altri sulla copertina del loro album, Paul McCartney rispose che erano «i nostri eroi», e Ringo Starr disse: «Si tratta di persone che ci piacciono e ammiriamo» 21. Le opere di Crowley hanno influenzato anche Jimmy Page dei Led Zeppelin, Jim Morrison (1943-1971) dei Doors, Ozzy Osbourne (ricordate la canzone Mr. Crowley?), David Bowie(Quicksand), Alfred Kinsey (1894-1956), l'autore dei famosi Rapporti sulla sessualità, ecc... 22. Sting, Daryl Hall, Marilyn Manson, Timothy Leary (1920-1996), il primo professore di Psicologia ad Harvard, Madonna, Prince, Michael Jackson, ecc..., hanno tutti seguito la dottrina occulta di Crowley, in un modo o nell'altro, direttamente o indirettamente. Jimmy Page, in particolare, si è immerso negli studi delle opere di magia rituale di Crowley a tal punto da comprare la casa del Magus vicino al lago di Loch Ness, in Scozia 23.



Ecco una descrizione di questo edificio fatta da Page stesso: «"La casa di Crowley che comprai è sulle rive di Loch Ness, è appartenuta a due o tre proprietari prima di Crowley; fu anche una chiesa che poi bruciò con tutta la congregazione all'interno. Sono successe strane cose in quella casa che non hanno niente a che vedere con Crowley, e quelle cattive vibrazioni ci sono ancora". Avendo acquisito una reputazione sinistra, l'edificio divenne difficile da affittare o da vendere, ma, a metà degli anni Settanta, un agente immobiliare negoziò il suo acquisto con Jimmy Page, un avido devoto del misticismo e della magia, chitarrista degli Yardbirds e dei Led Zeppelin, il secondo dei gruppi più popolari al mondo. Chiestogli perché avesse scelto quel luogo remoto come nascondiglio, Page rispose. "Sono attratto dallo sconosciuto"» 24.





Jimmy Page fotografato davanti alla Boleskine House, la casa di Crowley

sulle rive del lago di Loch Ness che il chitarrista dei Led Zeppelin acquistò nel 1971.

Page possiede allo stesso tempo «disegni di Crowley, libri, prime edizioni, manoscritti, cappelli, bastoni, dipinti e persino le tuniche indossate dal Magus durante i suoi rituali» 25. Anche Lafayette Ron Hubbard (1911-1986), fondatore di Scientology, un movimento religioso che annovera un lungo elenco di seguaci tra le star di Hollywood come Tom Cruise e Will Smith 26, fu fortemente influenzato da Crowley. Infatti, Hubbard raccomandò calorosamente durante un discorso ai suoi accoliti la lettura di uno del libri di Crowley - The Master Therion - che più tardi venne pubblicato con il titolo Magick: In Theory and Practice. Il suo biografo Russell Miller ha apertamente dichiarato che Hubbard stesso praticava la magia sessuale di Crowley. Il figlio di Hubbard, L. Ron Hubbard Jr. (Ronald DeWolf), dichiarò che suo padre «picchiava la moglie e aveva sperimentato la magia nera [...]. Egli aveva fatto una di queste cose folli, specialmente durante gli anni Trenta, tentando di evocare il diavoloper ottenere il potere e la pratica. Mia madre mi disse che lui aveva provato diversi tipi di incantesimi, di droghe e l'ipnosi...» 27.

Inoltre, L. Ron Hubbard Jr. ha affermato: «La magia nera è il nucleo interno di Scientology, e probabilmente è l'unica parte di Scientology che funziona realmente». Più recentemente, il giornale britannico The Daily Mail ha rotto il silenzio affermando che celebrità come Jay-Z sarebbero cripto-seguaci di Aleister Crowley e affiliati all'Ordo Templi Orientis (OTO), un gruppo occulto associato originalmente alla Massoneria. L'articolo dichiara: «Il motto di Crowley - perpetuato dall'Ordo Templi Orientis - era "fà ciò che vuoi". Ed è questoapproccio individualistico che ha prodotto un fascino durevole fra tanti artisti e celebrità, di cui Peaches Geldof è l'ultima di una lunga lista. Jimmy Page dei Led Zeppelin, ad esempio, ha preso parte a rituali magici e occulti ed è rimasto così intrigato da Crowley da acquistarne la casa, la Boleskine House, sulle rive del lago di Loch Ness, in Scozia. Attualmente, esistono Logge dell'Ordo Templi Orientis sparse per tutto il Paese, che praticano gli stessi riti cerimoniali e diffondono il verbo di Crowley. Sebbene l'appartenenza sia segreta, si dice che Peaches Geldof (figlia del cantante Bob Geldof; N.d.T.) sia stata iniziata e la cosa sia stata resa pubblica nella prospettiva che molti dei suoi impressionabili fans avrebbero seguito il suo esempio. Effettivamente, quando una delle sue fans le chiese su twitter come avrebbe potuto saperne di più su Thélema (un'altra parola proveniente dagli insegnamenti di Crowley), Peaches Geldof la spinse a leggere i libri del mago descrivendoli come "super interessanti". Tra le altre celebrità collegate all'Ordo Templis Orientis c'è il rapper Jay-Z, che ha ripetutamente attinto dall'immaginario e dalle affermazioni presenti nell'opera di Crowley. Indossando una maglietta su cui è scritto "Do what thou wilt" ("Fà ciò che ti piace") o facendo sì che Rihanna tenesse in alto una torcia fiammeggiante in un video musicale (un riferimento agli Illuminati, una società segreta il cui nome sembrerebbe derivare da Lucifero, il "portatore di luce"), Jay-Z ha fatto alla sétta una pubblicità inestimabile. La sua linea di abbigliamento, la Rocawear, è farcita di simboli provenienti dall'Ordo Templi Orientis, come l'"Occhio onniveggente" racchiuso in un triangolo, l'"Occhio di Horus" (un antico simbolo egizio citato frequentemente nei testi di occultismo), o la testa del Baphomet (la divinità cornuta, l'idolo androgino dell'occultismo occidentale). Alcuni teorici della cospirazione hanno dedotto che l'uso continuo di tali simboli dimostra che Jay-Z è un membro di un Ordine massonico segreto che domina i livelli più elevati del mondo degli affari e del governo. Altri hanno un punto di vista più pragmatico: si tratterebbe unicamente di opportunismo commerciale, che punta a fare soldi sfruttando l'attrazione che certi giovani impressionabili provano per il simbolismo occulto. Tuttavia, l'Ordo Templi Orientis è molto più di un'opportunità di marketing per attrarre l'attenzione delle celebrità. Esso è una religione vivente, con aderenti che ancora oggi praticano forme di rituali occulti provenienti dalle opere di Crowley» 28. Jay-Z, naturalmente, nega qualsiasi coinvolgimento nell'occulto, anche se i suoi video, i suoi brani e i concerti dal vivo, suoi o della moglie (Beyoncé), sono pervasi di allusioni criptiche agli Illuminati e alla Massoneria 29.





Mentre si esibisce in concerto, Beyoncé, moglie di Jay-Z, porta alla mano destra un anello

molto simile alla testa di un demone o di un caprone, simbolo per eccellenza del diavolo.





Sempre Beyoncé nei panni del suo alter ego Sasha Fierce. Anche in questa foto la

popstar indossa un costume su cui appaio ben due figure di demoni cornuti.

Sebbene Jay-Z neghi ogni suo coinvolgimento nell'occulto, i testi delle sue canzoni ci dicono qualcosa di diverso. «Jay-Z si riferisce a sé stesso come a Jayhovah, una variazione del cabalistico Tetragrammaton (Yahwéh) o nome divino» 30.




A sinistra: il CD Jayhovah di Jay-Z. A destra, il Tetragrammaton, ossia le quattro

lettere ebraiche che formano il nome di Dio (Yahwéh), usato nella Kabbalàh per scopi magici.

In un suo brano, Jay-Z canta:

«Hail Mary to the city you're a Virgin/ And Jesus can't save you, life starts when the church ends».

«Ave o Maria della città tu sei una Vergine/

E Gesù non può salvarti, la vita comincia quando la chiesa finisce»

Il rapper Kanye West ha seguito indirettamente questo concetto facendosi ritrarre crocifisso. Lo stesso fece a suo tempo Tupac Shakur (1971-1996) 31.




A sinistra: immagine contenuta nel CD Yeezus (2013) di Kanje West.

A destra, il rapper Tupac crocifisso sulla cover del CD Makaveli (1996).

Anche il redattore-capo della casa editrice Tarcher/Penguin, Mitch Horowitz, ha dichiarato di non essere rimasto colpito dal diniego di Jay-Z di ammettere qualsiasi suo coinvolgimento nell'occulto. Quando Jay-Z si è fatto fotografare con una maglietta su cui era impressa la frase «Do what thou wilt shall be the whole of the Law», Horowitz ha dichiarato: «Sì, questa frase ha radici profonde nella moderna cultura occulta. Era una delle massime dell'occultista britannico Aleister Crowley. Quindi, quando Jay-Z appare in pubblico con una felpa su cui è stata impressa quella frase, egli sta precisamente riferendosi a quella persona» 32. Nella sua opera Magick, Aleister Crowley formulò un famoso insegnamento occulto destinato ai giovani studenti 33:




Negli anni '80, Michael Jackson (1958-2009) rese molto popolare la camminata all'indietro (moonwalk).

Timothy Fitzpatrick, della rivista Culture Wars, ha scritto un eccellente articolo in cui dimostra che in generale la musica popolare moderna ha le sue radici nella Massoneria, e che coloro che l'hanno diffusa in tutto il mondo erano ebrei o parte della matrice ebraica.


Crowley e la cultura pop

In altre parole, la natura del calcolo sessuale occulto che persone come Jay-Z, Rihanna, Beyoncé, Kanye West e altri hanno creato per sé stessi deriva spiritualmente dai riti sessuali di Crowley e dalla Massoneria. A farla breve, i video sessualmente espliciti di Rihanna e di Beyoncé sono tutte manifestazioni indirette della visione di Crowley della Rivoluzione sessuale. Che a loro piaccia o meno, Beyoncé, Rihanna e altri stanno sostenendo indirettamente l'opera di Crowley. Quest'ultimo sarebbe stato orgoglioso di felicitarsi con questi artisti, e quasi certamente avrebbe sostenuto i loro video esplicitamente sessuali. Fu Crowley a dire: «Desidera, godi ogni cosa dei sensi e dell'estasi: non temere che alcun Dio possa punirti per questo» 34.

Wilhelm Reich (1897-1957), lo psicanalista ebreo, seguace di Sigmund Freud (1856-1939), che scatenò l'ondata di ideologia sessuale che travolse il XX secolo, scrisse nella sua opera The Sexual revolution: «La potenza sessuale, il vigore fisico e la bellezza devono divenire gli ideali permanenti del movimento rivoluzionario per la libertà sessuale» 35. Beyoncé e altri come lei sanno di giocare un ruolo influente in questo «movimento rivoluzionario per la libertà sessuale». Rebecca Nicholson, del giornale britannico The Guardian, non ha esitato a scrivere che Beyoncé «potrebbe essere un robot degli Illuminati» 36. Non si tratta di una forzatura. Adam Weishaupt (1748-1830), fondatore degliIlluminati, «creò un sistema di "Seelenspionage" ("spionaggio spirituale") che gli permise di controllare i suoi adepti senza che essi sapessero di essere controllati» 37.


Wilhelm Reich Rebecca Nicholson Adam Weishaupt



Crowleyanesimo moderno

Forse uno dei crowleyani non sospetti dei nostri tempi è Paulo Coelho, il romanziere brasiliano il cui bestseller L'Alchimista è stato tradotto in più di sessanta lingue. In un'intervista concessa a Tarvis Smiley, Will Smith ha dichiarato che L'Alchimista di Coelho è uno dei suoi libri preferiti 38. Nell'autobiografia di Coelho The Valkyries: An Encounter with Angels, leggiamo: «(A Coelho) piacquero le idee della Bestia perché erano ribelli. E pochissime persone le avevano udite. E le persone sono sempre rispettose verso coloro che parlano di cose che nessuno capisce. Lo stesso accade con gli Hare Krishna, i Bambini di Dio, la Church of Satan o Mahrishi. La Bestia (Crowley) era destinata a pochi eletti» 39. Sia Coelho che sua moglie «impararono a conoscere la magia sessuale» 40.

Durante un esperimento occulto, la moglie di Coelho iniziò «a dire cose senza senso, che erano assurde. Paulo spiegò che questo era un modo di comunicare (channeling): parlare. Conquista la tua seconda mente, e permetti all'Universo di fare di esso ciò che vuole. Essa cominciò a muovere la testa avanti e indietro, volendo fare tutto ciò, e improvvisamente volle fare strani rumori. E faceva così. Non era ridicolo. Era libera di fare quello che le piaceva. Non aveva idea da dove provenissero quelle cose, ma le uscivano dall'interno, dal profondo della sua anima, e manifestavano sé stesse» 41. Durante il corso degli anni successivi, Coelho e la sua compagna iniziarono a guadagnare grandi somme di denaro, e «i diritti d'autore che incassarono vennero usati per acquistare un lotto di terreno vicino a Rio de Janeiro. In questo luogo, essi avrebbero tentato di ricreare ciò che, quasi cento anni prima, la Bestia aveva cercato di fare a Cefalù (l'Abbazia Thélema; N.d.T.), in Sicilia. Ma la Bestia era stata espulsa dalle autorità italiane» 42. Dunque, la logica è abbastanza semplice.



Paulo Coelho Le Valchirie L'Alchimista

Aleister Crowley era un massone del 33º Grado, e le sue opere massoniche, soprattutto Magick: In Theory and Practice, iniziavano a dare i loro frutti in Europa e in America. Come lo stesso rabbino Geoffrey W. Dennis ha dichiarato in The Encyclopedia of Jewish Myth, Magic and Mysticism, «virtualmente, ogni forma di misticismo e di spiritualismo occidentale oggi conosciuta, utilizza i miti e gli insegnamenti occulti ebraici: magia, preghiera, angelologia, numerologia, proiezione astrale, interpretazione dei sogni, astrologia, amuleti, divinazione, stati alterati di coscienza, guarigione alternativa e rituali di potere; tutti ciò ha le sue radici nell'occultismo ebraico» 43. In altre parole, Winston Churchill (1874-1965) diceva il vero quando affermava: «Sembrerebbe che il Vangelo di Cristo e il vangelo dell'Anticristo siano destinati a provenire dallo stesso popolo» 44.

Crowley prese così sul serio la sua magia sessuale da compiere atti di sodomia, nel 1913 a Parigi, solo con un ebreo ortodosso di nome Victor Neuburg (1883-1940) 45. Crowley cercò di annichilire il cristianesimo, ma fallì. Ma i suoi discepoli (in particolare Alan Moore e Timothy Leary) hanno progettato di portare a compimento ciò che il maestro aveva iniziato. Nel corso di un'intervista mandata in onda negli anni '80 dall'emittente statunitense PBS nella trasmissione Late Night America, Leary ebbe a dire: «Sono stato un ammiratore di Aleister Crowley. Penso di proseguire gran parte del lavoro che egli iniziò oltre un secolo fa. E penso agli stessi anni '60. Crowley era... a favore della ricerca di sè stessi e del "fà ciò che vuoi" che avrebbe costituito la totalità della legge al di sotto dell'amore. Fu un'affermazione molto potente. Mi dispiace che ora egli non sia al mondo per apprezzare le glorie alle quali diede inizio...».





Scarica o guarda il video

kb 7.651

Alan Moore vuole seguire la tradizione di Crowley più direttamente. Egli ha dichiarato: «L'attuale religione cristiana è evidentemente qualcosa che distrugge completamente l'anima». Per portare avanti questo piano in maniera appropriata, Moore ha affermato più volte che la propaganda anticristiana dovrebbe essere usata primariamente nei film e nei fumetti 46.



Geoffrey W. Dennis The Encyclopedia of... Victor Neuburg

Abbiamo già visto che Moore non può progredire con i suoi scritti su di un terreno razionale. Quando l'irrazionale esce dall'equazione, tutte le cose diventano possibili, incluso lo stare in piedi sull'orlo di uno stato schizofrenico: «Decisi che sarei diventato un mago... improvvisamente, come un colpo di fulmine. Tutto divenne un po' strano. Un paio di mesi dopo, mi trovai in una condizione probabilmente prossima alla linea di demarcazione che ci separa dallo stato schizofrenico. Ero drogato, strafatto, balbettavo... balbettavo come un idiota. Devo essere stato insopportabile per due o tre mesi. Ora è tutto integrato nel resto della mia vita» 47.

Diversi flash della massima di Crowley «fà ciò che ti piace» appaiono sul fumetto di Moore V per Vendetta. E piccole dosi di immagini pornografiche e di illusioni sono presenti in Batman: The Killing Joke. Alan Moore ha dichiarato di aver usato immagini pornografiche nei suoi libri per sedurre le masse 48. Anche Nick Owchar, del Los Angeles Times, ha denunciato questo libro: «Alan Moore e Brian Bolland immaginano un gelido furfante il cui ghigno scheletrico e l'appetito per il sadismo non sono assolutamente adatti ai bambini (e agli adulti)» 49. Certe somiglianze impressionanti traThe Killing Joke e il film The Dark Knight non possono essere tralasciate.

Ad esempio, la scena dell'interrogatorio tra Batman e Joker nella cella della prigione è stata presa pari pari dal fumetto, anche se il regista Christopher Nolan l'ha leggermente cambiata. Anche l'ultima conversazione tra Batman e Joker è identica a quella presente nel fumetto. Nolan ha dichiarato: «Avrei certamente potuto rifarmi a "The Killing Joke", ma ho preferito riferirmi alle prime due apparizioni di Joker nel fumetto. Se vedete da dove spunta Joker c'è una direzione molto chiara che si adatta benissimo» 50. Lo scrittore Jason Pinter ha dichiarato: «"The Killing Joke" è una delle più audaci e originali storie di Joker mai scritte, e se siete curiosi di conoscere l'inspirazione che sta dietro al grande schermo, fatevi un regalo e compratevene una copia» 51.




Nick Owchar Jason Pinter Christopher Nolan


Alan Moore e la pornografia


Il più recente contributo di Moore è stato nel mondo di pornografia. Egli ha dichiarato: «La maggior parte della pornografia è semplicemente orribile, e non solo da una prospettiva femminile». E continua: «Abbiamo sentito di poter recuperare e ridefinire cosa sia la pornografia, e abbiamo scelto intenzionalmente di usare questa parola. Non vogliamo nasconderci dietro il vocabolo "erotismo", perché non è etimologicamente idoneo; e io sono molto meticoloso in questo genere di cose; e poi c'è un elemento di classe in tutto ciò. "Pornos graphos", ossia disegni o scritti licenziosi, ed è quello che faremo» 52. Steve Rose, giornalista del Guardian, scrive del recente fumetto di Moore Lost Girls: «Esso dimostra che i fumetti possono fare ciò che non può il cinema, o almeno che non potrebbe. La storia si concentra su tre donne romanzesche: Alice di Lewis Carroll, Wendy di Peter Pan e Dorothy de Il Mago di Oz, le cui imprese sessuali in un albergo austriaco sono avvolte in una miscela di humour da casino e in una dettagliatezza tipica di De Sade. Wendy se la fà con i Ragazzi Perduti, Dorothy con l'Uomo di Latta, e così via.... Ci sono orge che includono tutti gli orientamenti sessuali, l'incesto, la bestialità, il sesso semi-pubescente; non siamo certo di fronte ad un raffinato softcore. Ma si tratta solo di pessimo sesso letterario, in cui la spudoratezza è totalmente piacevole, e persino - anche se nessuno lo ammette – eccitante. Come succede sempre con Moore, egli fatto i suoi compiti, (che includono Simone de Beauvoir, Angela Carter e le critiche femministe alla pornografia), e "Lost Girls" può prendere posto nella storia della letteratura sessuale, dell'impatto del modernismo, della guerra, della repressione sessuale e dell'etica dell'immaginazione. E anche se le illustrazioni di Gebbie lasciano ben poco all'immaginazione, esse sono trasognate e sensuali piuttosto che fredde e anatomiche» 53. La traiettoria ideologico-occultista che sia Crowley che Moore hanno scatenato nella cultura popolare è profonda e ampia, ed entrambi questi individui continueranno ad avere un potente impatto su tale cultura attraverso la musica e il cinema 54.

Note

1 Traduzione dall'originale inglese Alan Moore, Freemasonry, and Aleister Crowley on Pop Culture, a cura di Paolo Baroni. Articolo reperibile alla pagina web

http://www.veteranstoday.com/2013/06/21/alan-moore-freemasonry-and-aleister-crowley-on-pop-culture/

Jonas E. Alexis si è laureato in Matematica e in Filosofia alla Palm Beach Atlantic University, e ha un master in educazione ottenuto alla Grand Canyon University. Due dei suoi interessi principali includono la storia del cristianesimo e la storia delle idee. Egli è l'autore di un libro recente intitolato Christianity & Rabbinic Judaism: A History of Conflict Between Christianity and Rabbinic Judaism from the first Century to the Twenty-first Century («Il cristianesimo & il giudaismo rabbinico: una storia di conflitti tra il cristianesimo e il giudaismo rabbinico dal primo secolo al ventunesimo secolo»). Attualmente, Jonas insegna matematica nella Corea del Sud. Nel tempo libero, egli gioca a calcio, a pallacanestro ed è anche un ciclista.

2 http://en.wikipedia.org/wiki/The_Dark_Knight_%28film%29.

3 http://www.blather.net/articles/amoore/visions.html

4 Ibid.

5 Cfr. B. Baker, Alan Moore on His Work and Career («Alan Moore nel suo lavoro e nella sua carriera»), Rosen Publishing, New York 2008, pag. 20.

6 «In principio era il Verbo (il Logos), il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio» (Gv 1, 1). Per ulteriori spiegazioni vedi il mio libro Christianity & Rabbinic Judaism, vol. I, capitoli 3 e 7.

7 http://www.johncoulthart.com/feuilleton/?p=53

http://www.blather.net/articles/amoore/crowley2.html

8 Cfr. B. Baker, op. cit., pag. 67.

9 Vedi ad esempio H. B. Urban, Magia Sexualis: Sex, Magic, and Liberation in Modern Western Esotericism («Magia sessuale: sesso, magia e liberazione nell'esoterismo moderneo occidentale»), The University of California Press, Berkley and Los Angeles 2006.

10 http://www.blather.net/articles/amoore/crowley1.html

11 Vedi ad esempio L. Sutin, Do What Thou Wilt: A Life of Aleister Crowley («Fà ciò che ti piace: una vita di Aleister Crowley»), St. Martin's Press, New York 2000; A. Crowley, 777 and Other Qabalistic Writings of Aleister Crowley, Red Wheel/Weiser, Boston 1977.

12 Cfr. A. Crowley, The Book of the Law («Il Libro della Legge»), Red Wheel/Weiser, Boston 2004, pag. 13.

13 Cfr. L. Sutin, op. cit., pag. 260.

14 Ibid., pag. 261.

15 Cfr. A. Crowley, The World's Tragedy («La tragedia del mondo»), Falcon Press 1985, pag. xxxi. Il grassetto è nostro. I «cani» in questione sono i cristiani (N.d.T.).

16 Vedi I. Regardie, The Eye of the Triangle: An Interpretation of Aleister Crowley («L'Occhio nel Triangolo: un'interpretazione di Aleister Crowley»), New Falcon Publications, Las Vegas 1987.

17 Cfr. A. Crowley, The World's Tragedy, pag. xxxi.

18 Cfr. J. Symonds, The Great Beast: The Autobiography of Aleister Crowley («La Grande Bestia: un'autobiografia di Aleister Crowley»), Roy Publishers, New York 1962, pag. 296.

19 Vedi A. Crowley, The Confessions of Aleister Crowley («Le confessioni di Aleister Crowley»), Penguin, New York 1989; A. Crowley, Diary of a Drug Fiend («Diario di un demone della droga»), Red Wheel/Weiser, San Francisco 2010.

20 Cfr. D. Sheff, «The Playboys Interviews With John Lennon and Yoko Ono», («Le interviste di Playboy a John Lennon e Yoko Ono»), Putnam Publishing Group, New York 1981, pag. 61.

21 Cfr. Hit Parade, ottobre 1976, pag. 14.

22 Su Kinsey, vedi ad esempio J. A. Reisman, Kinsey Crimes and Consequences: The Red Queen and the Grand Scheme («I crimini di Kinsey e le conseguenze: la regina rossa e il grande schema»), Institute of Media Education, Crestwood 1998.

23 Vedi ad esempio H. George-Warren-P. Romanowski, The Rolling Stone Encyclopedia of Rock & Roll, Simon & Schuster, New York 2001, pag. 554.

24 Cfr. T. White, Rock Lives: Profiles and Interviews («Vite rock: profili e interviste»), Henry Holt and Co., New York 1990, pag. 287.

25 Cfr. S. Davis, Hammer of the Gods: The Led Zepplin Saga («Il martello degli dèi: la saga dei Led Zeppelin»), Berkley Boulevard, New York 1997, pag. 155.

26 Vedi ad esempio A. Morton, Tom Cruise: An Unauthorized Biography («Tom Cruise: una biografia non autorizzata»), St. Martin's Press, New York 2008.

27 Cfr. R. Miller, Bare-Faced Messiah: The True Story of L. Ron Hubbard («Il messia spudorato: la vera storia di L. Ron Hubbard»), Henry Holt and Company, New York 1988, pag. 367.

28 Cfr. R. Price, «Forget Scientology, Celebs Are Now Falling for an Even More Sinister "religion": Introducing the Satanic Sex cult that's snaring stars such as Peaches Geldof»(«Dimenticata Scientology, ora le celebrità seguono un'altra sinistra "religione": introduzione al culto satanico del sesso che sta prendendo in trappola stelle come Peaches Geldof»), in The Daily Mail, del 21 aprile 2013; vedi anche «Peaches Geldof has Signed up to Aleister Crowley's Sex Cult OTO» («Peaches Geldof si è affiliata alla sètta sessuale OTO di Crowley»), in The Guardian, del 15 aprile 2013.

29 http://www.youtube.com/watch?v=21GOSnJc4Mg&feature=youtu.be

30 Cfr. «Judeo-Masonic Rock», in Culture Wars, maggio 2013. Più recentemente, Kanye West ha intitolato un suo album Yeezus, che sembra essere un'inversione di Jesus.

31 «Lo stilista ebreo Rubin Singer è l'uomo ha che curato i costumi di Beyonce durante il Super Bowl. Suo nonno vestì gli ufficiali più alti in grado dell'URSS, incluso Stalin» (vedi pagina web http://en.wikipedia.org/wiki/Rubin_Singer)

32 http://www.npr.org/templates/story/story.php?storyId=112998783

33 Cfr. A. Crowley, Magick, Astrolabio, Roma 1976, pagg. 581-582.

34 Cfr. Liber AL vel Legis, II 22.

35 Cfr. W. Reich, The Sexual Revolution: Toward a Self-Regulating Character Structure («La rivoluzione sessuale: verso un'auto-regolazione della struttura del carattere»), Farrar, Straus and Giroux, New York 1986, pag. 267.

36 Cfr. R. Nicholson, «Beyonce at the Super Bowl: Dos and Don'ts for the Half-Time Show», in The Guardian, del 1º febbraio 2013.

37 Cfr. E. M. Jones, Libido Dominandi: Sexual Liberation and Political Control («Il dominio della libido: liberazione sessuale e controllo politico»), St. Augustine's Press, South Bend 2000, pag. 8.

38 http://www.youtube.com/watch?v=Ckhbz4xuLfM

39 Cfr. P. Coelho, The Valkyries: An Encounter with Angels («Le valchirie: un incontro con gli angeli»), HarperCollins, New York 1995, pag. 120.

40 Ibid., pag. 29.

41 Ibid., pag. 80.

42 Ibid., pag. 116.

43 Cfr. G. W. Dennis, The Encyclopedia of Jewish Myth, Magic and Mysticism («Enciclopedia del mito, della magia e del misticismo ebraici»), Llewellyn Publications, Woodbury 2007, pag. xi.

44 Cfr. W. Churchill, «Zionism vs. Bolshevism: A Struggle for the Soul of the Jewish People» («Sionismo contro bolscevismo: una lotta per l'anima del popolo ebraico»), inIllustrated Sunday Herold, dell'8 febbraio 1920.

45 Cfr. C. Wilson, The Occult: A History («L'occulto: una storia»), Random House, New York 1971, pagg. 362-363.

46 Cfr. B. Baker, «Alan Moore Spells it out on Comics» («Alan Moore si spiega nei fumetti»), in Creativity, Magic, Airwave Publishing, 2005, pagg. 28-29.

47 http://www.blather.net/articles/amoore/crowley1.html

48 Cfr. B. Baker, art. cit.

49 Cfr. N. Owchar, «The Joker's Wiles» («Le astuzie di Joker»), in The Los Angeles Times, del 20 aprile 2008.

50 http://joker.wikia.com/wiki/The_Killing_Joke

51 Cfr. J. McShane, Heath Ledger: His Beautiful Life and Mysterious Death («Heath Ledger: la sua vita meravigliosa e la sua morte misteriosa»), John Blake Publishing, Londra 2008, pag. 238.

52 Cfr. S. Rose, «Alan Moore: An Extraordinary Gentleman» («Alan Moore: uno straordinario gentiluomo»), in The Guardian, del 16 marzo 2009.

53 Ibid.

54 Cfr. S. Rose, «Moore's Murderer» («Moore è un assassino»), in The Guardian, del 2 febbraio 2002.
http://www.centrosangiorgio.com/occultismo/articoli/alan_moore_e_aleister_crowley_nella_cultura_pop.htm