mercoledì 16 luglio 2014

L'ANTICA STORIA DELLA ... NOBILTA' NERA






A Cartagine, I Cananiti si chiamavano Punici.

Roma attaccò Cartagine in modo massiccio, iniziando nel 246 A.C. e completarono la loro missione dopo aver ucciso o fatto prigioniero ogni Cartaginese, cospargendo la terra di sale così che nulla avrebbe potuto crescervi ancora.

Gli Edomiti (ndr: abitanti dell’antico regno di Edom ostili agli Israeliti ai tempi dell’Antico Testamento) che discendevano da Esau, in seguito contrassero un matrimonio misto con i Turchi per creare una mescolanza Turco-Edomita che, più tardi, divenne nota come Cazari (Kazari) – che sono gli attuali occupanti di Israele. Questi Cananiti, alla fine, adottarono il nome “Sepharvaim” (http://encyclopedia.thefreedictionary.com/Sepharvaim) a scopo ingannevole. Più tardi, divennero noti come Veneziani, e sposando aristocratici e reali europei, la “Nobilità Nera”.

I Veneziani oggi controllano il sistema della Federal Reserve negli Stati Uniti.
Intorno al 1.400 A.C., i centri di potere europei si fusero in due gruppi:
i Ghibellini, che sostenevano la famiglia imperiale Hohenstaufen;
i Guelfi, da Welf, il principe tedesco che si contendeva con Federico il controllo del Sacro Romano Impero.

Il Papa si alleò con i Guelfi. Tutta la storia moderna origina direttamente dalla lotta fra questi due poteri.

I Guelfi sono anche chiamati i Neri, i Guelfi Neri, o la Nobilità Nera, e sostenevano William of Orange nella sua conquista del trono d’Inghilterra, che, alla fine, si concluse nella creazione della Bank of England (http://en.wikipedia.org/wiki/Bank_of_England#History) e della East India Company (http://en.wikipedia.org/wiki/East_India_Company) che avrebbero dominato il mondo dal 17° secolo. Tutti i colpi di stato, le rivoluzioni e le guerre nel 19° e nel 20° secolo erano l’asse portante nella battaglia dei Guelfi per mantenere ed aumentare il loro potere, che ora è il New World Order.
Il potere dei Guelfi si sarebbe espanso dai centri finanziari italiani al nord della Francia in Lombardia (tutti i banchieri italiani erano appellati come “Lombardi”). Lombardo in tedesco significa “banca di deposito”, e i Lombardi erano i banchieri dell’intero mondo medievale. Più tardi avrebbero spostato le operazioni a nord di Amburgo, poi ad Amsterdam e, infe, a Londra.

I Guelfi iniziarono il commercio degli schiavi verso le colonie. I Guelfi, per agevolare il loro controllo della finanza e della politica, perpetuarono culti gnostici che, alla fine, sfociarono nei Rosacruciani, negli Unitarians (http://www.thefreedictionary.com/Unitarians), nella Fabian Society (https://www.facebook.com/photo.php?fbid=636196509789476&set=pb.100001973991811.-2207520000.1405195428.&type=3&theater) e nel World Council of Churches (http://en.wikipedia.org/wiki/World_Council_of_Churches). La East India Company, con John Stuart Mill (http://en.wikipedia.org/wiki/John_Stuart_Mill), finanziò la University of London.

Un amico di Mill, lo storico George Grote (http://en.wikipedia.org/wiki/George_Grote), un fondatore della London University, donò 6.000 sterline per lo studio della “salute mentale”, che dette inizio al movimento mondiale “salute mentale”.

Migliaia di banche grandi e piccole fanno parte della rete del Comitato dei 300, incluse:

Banca Commerciale d’Italia

Banca Privata

Banco Ambrosiano

The Netherlands Bank

Barclays Bank

Banco de Colombia

Banco de Ibero-America

Di particolare interesse è la Banca della Svizzera Italiana (BSI) (http://it.wikipedia.org/wiki/BSI_SA) – poiché si occupa degli investimenti della fuga dei capitali verso e dagli Stati Uniti – soprattutto in dollari e in US bonds – ubicata e isolata nella “neutrale” Lugano, il centro della fuga di capitali per la Nobiltà Nera Veneziana.
Lugano non è in Italia o in Svizzera, ed è una sorta di zona grigia per losche operazioni di fuga di capitali. George Ball, che detiene una gran parte delle azioni nella BSI, è un illustre “insider” (membro) e il rappresentante della banca negli Stati Uniti.

Nel segreto Trattato di Verona del 1822 (fra Austria, Francia, Prussia e Russia), i Gesuiti concordarono di disfarsi della Costituzione degli Stati Uniti e sopprimere la libertà degli Stati Uniti. I loro metodi includevano la distruzione della libertà di parola, la distruzione e soppressione della stampa, la censura universale, alimentando la cooperazione del Papa e del Clero per usare la religione come mezzo per ridurre le nazioni alla passiva obbedienza e finanziando guerre contro i paesi con governi rappresentativi (alias governi con politici eletti).

I monarchi che firmarono questo, alla fine, furono deposti. La maggior parte di queste famiglie sono molto ricche e possono essere più potenti oggi di quando sono salite al trono. Sono complessivamente conosciute come la Nobilità Nera. Privatamente, queste famiglie rifiutano di riconoscere qualunque diritto di dominio al di fuori del loro.

Il fatto che questo trattato fu fatto molto tempo fa non significa che è nullo. Il trattato su inserito nel Congressional Record del 25 aprile 1916 (http://www.biblebelievers.org.au/verona.htm) dal Senatore Owen.

Nel 1948 George H.W. Bush fu graduato dalla Yale University e dalla Skull and Bones. E’ un lontano cugino della Regina d’Inghilterra, parte della Nobiltà Nera di cui, per rintracciare le origini del suo potere, bisogna andare indietro di 5.000 anni.

Il Principe Bernardo d’Olanda creò un gruppo che divenne noto come i Bilderbergers. Molti ricercatori “conservatori” hanno poi riconosciuto i Bilderbergers come un importante forza per il “New World Order”.

(Nota: Da quel momento i Bilderbergers, a detta dell’ex agente della British Intelligence John Coleman, vengono utilizzati come una forza vincolante fra le tre maggiori forze dell’unico governo mondiale – i Wicca-Masons (i.e. Comunismo); la Nobiltà Nera è la discendenza dei primi imperatori Romani; e i Gesuiti Maltesi .. ognuno dei quali – membri del gruppo Bilderberger – ha 13 rappresentanti sui 39 e considerando che un soldato Nazista delle SS era responsabile dello sviluppo di questo consiglio di coordinamento “New World Order”, e ancora, che il secondo libro di Adolph Hitler si intitolava (che ci crediate o meno) “The New World Order”. Nessuna sorpresa che il sogno di Adolph Hitler – e che dei suoi predecessori i “Kaisers”, una traduzione tedesca di “Cesari” – fosse la rinascita dell’impero Romano).
A detta dell’ex agente della British Intelligence John Coleman, i 3 gruppi di potere: i Wicca-Masons (i.e. Comunismo), il Gesuiti Maltesi e la Nobilità Nera (‘Nera’ in questo contesto si riferisce al loro carattere, non al colore della loro pelle) lavorano tutti per e sotto il Comando Centrale dei Bavarian Illuminati (http://en.wikipedia.org/wiki/Bavarian_Illuminati) che li riunisce insieme.
I Bavarians hanno creato la Bilderberg society per questo scopo, il cui nucleo è un consiglio di 13 membri per ognuno dei 3 “gruppi” o 39 in totale.

L’antica linea delle famiglie dominanti che credono di avere il diritto di dominare il mondo perché sono discendenti dagli imperatori dell’antico Romano e cosiddetto “sacro” Romano Impero è composta da 13-15 famiglie di “sangue blu”.

Che includono:

Rothschild
Kuhn
Loeb
Lehman
Rockefeller
Sach
Warburg
Lazard
Seaf
Goldman
Schiff
Morgan
Schroeder
Bush
Harriman
Altre, che non sono citate sono più “potenti” degli altri.

Ma da questi nomi dovete iniziare se volete scovare l’odierno nucleo interno del complotto. La stessa storia del gruppo Bilderberg, una copertura per i Bavarian Illuminati, e le connessioni Naziste, è probabilmente il miglior punto da dove iniziare.

Di spicco nel consiglio di due giganti assicurativi sono i membri del Comitato dei 300:
la famiglia Giustiniani, Nobiltà Nera di Roma e Venezia il cui lignaggio origina dall’Imperatore Giustiniano
Sir Jocelyn Hambro di Hambros (Merchant) Bank
Pierpaolo Luzzatti Fequiz, il cui lignaggio risale a sei secoli fa al più antico Luzzatos, la Nobilità Nera di Venezia
Umberto Ortolani dell’antica famiglia della Nobiltà Nera con lo stesso nome

Altri vecchi membri del Comitato dei 300 e membri del consiglio di ASG e RAS facenti parte della Nobilità Nera sono:

la famiglia Doria, i finanzieri degli Spanish Hapsburgs (http://en.wikipedia.org/wiki/Habsburg_Spain
Elie de Rothschild della famiglia francese dei Rothschild
il Barone August von Finck (Finck, il secondo uomo più ricco in Germania, ora deceduto)
Franco Orsini Bonacassi dell’antica Nobilità Nera Orsini che fa risalire il suo lignaggio all’antico senatore Romano con lo stesso nome
la famiglia Alba il cui lignaggio risale al Gran Duca d’Alba
il Barone Pierre Lambert, un cugino della famiglia belga dei Rothschild

L’Italia fu scelta come un target-test dal Comitato dei 300.
L’Italia è importante per i piani dei cospiratori perché è il paese europeo più vicino al Medio Oriente, e collegato alla politica e all’economia del Medio Oriente. E’ anche la sede della Chiesa Cattolica, che Weishaupt aveva ordinate di distruggere, e sede di alcune delle più potenti famiglie oligarchiche dell’antica Nobiltà Nera d’Europa.
L’Italia sarebbe stata indebolita dalla morte di Aldo Moro, che avrebbe dovuto avere ripercussioni nel Medio Oriente che avrebbe indebolito l’influenza degli Stati Uniti nella regione. L’Italia è importante per un’altra ragione; è la via per le droghe che arrivano in Europa da Iran e Libano.
Vari gruppi sono stati uniti sotto il nome di socialismo per causare il crollo di molti governi italiani fin da quando il Club di Roma fu costituito nel 1968. Tra questi ci sono la Nobiltà Nera di Venezia e Genova, la massoneria della P2 e le Brigate Rosse, che lavorano tutti per gli stessi obiettivi. Gli inquirenti che lavorano sul caso Brigate Rosse-Aldo Moro si sono imbattuti nei nomi di diverse illustri famiglie italiane che lavorano vicino a questo gruppo terrorista.
La polizia ha altresì trovato evidenza che , in almeno una dozzina di casi, queste potenti e illustri famiglie hanno consentito che le loro sedi e/o proprietà fossero usate come case di sicurezza per le cellule delle Brigate Rosse.
Peccei è stato a capo dell’Atlantic Institute’s Economy Council per 3 decenni, mentre era il Capo Esecutivo per la Fiat Motor di Giovanni Agnelli. Agnelli, un membro di un’antica famiglia italiana della Nobiltà Nera con lo stesso nome, è stato uno dei più importanti membri del Comitato dei 300. Ha giocato un ruolo di potere nello sviluppo di progetti nell’Unione Sovietica.
Il Club di Roma è un’organizzazione cospiratoria a cui fanno capo altre organizzazioni, un matrimonio tra finanzieri Anglo-Americani e le antiche famiglie della Nobiltà Nera d’Europa, in particolare la cosiddetta “nobiltà” di Londra, Venezia e Genova.
La chiave per il riuscito controllo del mondo è la loro abilità di creare e gestire drastiche recessioni economiche ed eventuali Grandi Depressioni.

Il Comitato dei 300 ricorre a convulsioni su scala globale, seguite da depressioni, come un ammorbidimento tecnico per i grandi eventi che devono arrivare, come il suo principale metodo di creare masse di persone in tutto il mondo che diventeranno i suoi riceventi “benessere” del futuro.
Per introdurre nuovi culti e continuare ad incrementare quelli già funzionanti che comprendono i delinquenti della “musica” rock come l’osceno, degenerato Mick Jagger dei Rolling Stones (un gruppo criminale molto privilegiato dalla Nobiltà Nera europea - http://theunhivedmind.com/UHM/naming-the-venetian-black-nobility-behind-the-rolling-stones/ -) e tutti i gruppi “rock” di stampo Tavistock (http://en.wikipedia.org/wiki/Tavistock_Institute) che hanno iniziato con i “Beatles”.

Per continuare ad estendere il culto del fondamentalismo cristiano iniziato dai servitori della East India Company, l’ideologia di Darby (http://en.wikipedia.org/wiki/John_Nelson_Darby) sarà abusata per rafforzare lo stato sionista di Israele attraverso l’identificazione con gli ebrei per mezzo del mito “God’s Chosen People” e donando cospicue somme per ciò che erroneamente credono sia una causa religiosa a favore della Cristianità.
Brzezinski non era iscritto come un private cittadino ma come Consigliere della Sicurezza Nazionale di Carter e come membro importante del Club di Roma e membro del Comitato dei 300, come membro del CFR (https://www.facebook.com/photo.php?fbid=284080141705222&set=pb.100003097164904.-2207520000.1405369104.&type=3&theater) e come membro della vecchia Nobiltà Nera Polacca. Il suo libro spiega come l’America deve lasciare la sua base industriale arretrata ed entrare in ciò che egli chiamava “una nuova era storica diversa”.

A questo proposito, ad un membro della Nobiltà Nera francese, Etienne D’Avignon, come membro del Comitato dei 300, fu assegnato l’incarico di far crollare l’industria dell’acciaio negli Stati Uniti. E’ improbabile che una parte delle centinaia di migliaia di lavoratori delle acciaierie e lavoratori dei cantieri navali che sono rimasti senza lavoro da qualche decennio abbia mai sentito parlare di D’Avignon.
Un secondo assassination bureau (ndr: una spiegazione del significato si trova a questo link http://en.wikipedia.org/wiki/The_Assassination_Bureau,_Ltd) è situata in Svizzera ed è stato recentemente gestito da un losco figuro del quale non sono mai esistite foto dopo il 1941. Le operazioni erano e probabilmente sono ancora finanziate dalla famiglia Oltramare (http://en.wikipedia.org/wiki/Georges_Oltramare) – Nobiltà Nera svizzera, proprietari della Lombard Odier Bank di Ginevra (http://en.wikipedia.org/wiki/Lombard_Odier_%26_Cie), un’operazione del Comitato dei 300.

Il principale uomo di contatto era Jacques Soustelle (http://en.wikipedia.org/wiki/Jacques_Soustelle) – d’accordo con la US Army-G2 intelligence files. Questo gruppo era anche strettamente collegato con Allen Dulles (https://www.facebook.com/photo.php?fbid=282728368507066&set=pb.100003097164904.-2207520000.1405369107.&type=3&theater) e Jean de Menil, un importante membro del Comitato dei 300 e un nome molto importante nell’industria petrolifera in Texas.

I documenti della Army-G2 (http://en.wikipedia.org/wiki/Army_G2) dimostrano che il gruppo era pesantemente coinvolto nel traffico d’armi in Medio Oriente, ma oltre a questo, l’assassination bureau ha attuato non meno di 30 tentativi per uccidere il Generale De Gaulle, con il quale Jacques Soustelle era direttamente coinvolto.

Lo stesso Soustelle era l’uomo di contatto per la guerriglia dei Sendero Luminoso, gruppo che proteggeva i produttori di cocaina peruviani del Comitato.
Richard Gardner fu inviato a Rome dietro speciale incarico. Gardner ha sposato una delle più antiche famiglie della Nobiltà Nera di Venezia, perciò forniva all’aristocrazia Veneziana una linea diretta con la Casa Bianca. Colui che venne in seguito, Averill Harriman (http://en.wikipedia.org/wiki/Averill_Harriman) fu un altro dei collegamenti diretti del Comitato con il Cremlino e la Casa Bianca, una posizione ereditata da Kissinger dopo la morte di Harriman.

Nel 1986, nel “The Order of St. John of Jerusalem”, il Dr. Coleman scriveva:

“Quindi non è una società segreta, eccetto dove i suoi obiettivi sono stati distorti come nei Consigli interni come l’Ordine della Giarrettiera (http://en.wikipedia.org/wiki/Order_of_Garter), che è una creazione oligarchica prostituita della famiglia reale britannica che deride ciò che il Sovrano Ordine di San Giovanni di Gerusalemme rappresenta.
Come esempio, troviamo l’ateista Lord Peter Carrington (http://en.wikipedia.org/wiki/Lord_Peter_Carrington) che pretende di essere un Cristiano Anglicano ma che è un membro dell’Ordine di Osiride (http://en.wikipedia.org/wiki/Mystic_society) e altre sette demoniache, inclusa la massoneria, insediato come un Cavaliere della Giarrettiera alla Cappella di St. George, Castello di Windsor, da Sua Maestà, la Regina Elisabetta II d’Inghilterra, della Nobiltà Nera dei Guelfi, capo anche della Chiesa Anglicana, che lei odia moltissimo”.

15,8 bilioni di dollari è una stima realistica del “valore” della Regina - esentasse – BOE (http://en.wikipedia.org/wiki/Bank_of_England).

“Solo la povera gente paga tasse”.

Fonte: http://www.bibliotecapleyades.net/sociopolitica/esp_sociopol_blacknobil05.htm

Traduzione: Nadia Baldi

Nessun commento:

Posta un commento