lunedì 2 giugno 2014

H.G. Wells, G.B. Shaw e la sete di sangue del Salotto della Fabian Society







H.G. Wells, G.B. Shaw e la sete di sangue del Salotto della Fabian Society

Alla fine della Grande Guerra del 1914-1918, un’organizzazione che era molto influente sul piano globale e le cui azioni e realizzazioni direttamente guidate verso la nascita del totalitarismo del Fascismo e del Bolscevico era la Fabian Society. Con sede in Londra e creata nel 1884, e che ancora esiste e rimane influente nelle odierne politiche globali, questo think-tank era ed ancora è essenzialmente un culto aristocratico al di fuori di ciò che ha creato il British Labour Party, la London School of Economics e l’influente giornale New Statesman, oltre ad avere un’enorme influenza nella creazione della League of Nations nel 1919.

L’ideologia della Fabian Society è stata guidata dal progressivo Darwinismo sociale e dal socialismo scientifico, e fino al 1940 non fecero niente per nascondere la loro psicopatica agenda totalitaria. Infatti, si sono vantati pubblicamente della loro raccapricciante agenda che, oggi, è nascosta dietro la facciata delle celebrità e del cambiamento climatico. Le stesse famiglie aristocratiche che sostenevano la cultura e la nascita sia del Socialismo Nazionale che del Bolscevico stanno ancora manovrando il timone della Fabian e sostenendo la loro utopica rotta dietro le quinte come non era mai successo come potete leggere da queste parole.

Il drammaturgo George Bernard Shaw era un membro della Fabian che aveva apertamente chiesto agli scienziati di sviluppare gas per uccidere razze e gruppi che non volevano essere controllati all’interno dell’utopia della Fabian. Più tardi, la IG Farben voleva soddisfare i suoi desideri con il loro “pesticida” Zyklon B; versato sugli zingari europei, con l’intento di eliminare le ultime persone indigene non-controllate in Europa.

Shaw chiese inoltre un sistema per mezzo del quale gli umani dovevano sedere davanti ad una commissione e giustificare la loro esistenza ad un gruppo di impiegati statali che avevano il diritto di decidere del destino di una persona. Se la gente non poteva più dimostrare che erano produttivi di fronte a questo gruppo di burocrati, potevano essere “umanamente uccisi” come chiesto da George Bernard Shaw.

L’influenza che gli appartenenti alla Fabian hanno avuto nella creazione del Socialismo Nazionale e del Bolscevico non può essere minimizzata, così come sono stati determinanti nel far crescere un livello di accettazione dei regimi totalitari fra gli intellettuali e gli accademici negli anni che portavano al 1919. Hitler e Stalin non avrebbero potuto salire al potere senza il condizionamento psicologico dei membri della Fabians; questo freddo, scientifico controllo dell’umanità era l’unico metodo di governo per il ventesimo secolo. La Fabian Society era spietatamente ateistica e scientifica, e questo era forse ciò che li ha resi così pericolosi, in quello che loro danno per scontato, vale a dire che l’esistenza umana non è niente più che funzioni corporee chimiche ed elettriche, e che l’umanità non ha anima né spirito.

DARK THINGS TO COME

Fra i più psicopatici – se non psicotici – membri della Fabian Society che usavano la loro popolare influenza per instillare la scientifica oppressione totalitaria in nome della ragione, era l’autore inglese H.G. Wells.

Conosciuto soprattutto per usare i suoi racconti di science-fiction come The Time Machine e Things to Come per garantirsi che le aspettative delle attuali generazioni verso gli obiettivi politici non avessero sviluppi (che è il motivo per cui la science-fiction, a tutt’oggi, rimane un aspetto fondamentale della Rete Psicopatica di Controllo), Wells e la sua perversa filosofia hanno giocato un ruolo fondamentale nella creazione di Hitler e Stalin nei termini della loro accettabilità fra i più scientificamente propensi pensatori nei decenni che portavano al 1919.

Wells era forse il Nazional Socialista maggiormente pre-formato che non fosse tedesco. Così come molti degli odierni intellettuali, assunse il concetto Darwiniano di “sopravvivenza del più adatto” ad un livello completamente letterale, cioè quello che alcuni umani non erano adatti per vivere nel scientifico e ragionato Nuovo Ordine del ventesimo secolo che lui e gli altri membri della Fabian avevano concepito.

Wells, portando l’ideologia della Fabian nella letteratura narrativa, dichiarò che “La Base” dell’umanità era inadatta a vivere perché, culturalmente ed intellettualmente, il loro bisogno di essere liberi e di avere libertà dovevano essere rimossi dalla società come “disabilità congenite”, così come loro rappresentavano “un antagonismo per le organizzazioni dello Stato”. La sua soluzione, che era anche quella dei membri della Fabian, era per gli Utopistici di eliminare “La Base”.

Ciò era ottenuto affamando le masse e privando queste persone della loro capacità di sopravvivere e della loro voglia di vivere. Precisamente, gli stessi metodi usati dai Nazisti con le Nuremberg Racial Laws e che hanno portato “all’olocausto silente”, per cui gli Ebrei e altri si dichiararono inadatti a vivere nel Reich scegliendo il suicidio fra le molte centinaia di loro che erano sfuggiti, facendo i disoccupati o essendo derisi e cacciati dalle scuole e dalle università. I Nazisti adottarono questi metodi direttamente da H.G. Wells e dagli altri intellettuali inglesi della Fabian Society. Non c’era differenza fra le “disabilità congenite” di H.G. Wells e la “tubercolosi razziale” di Adolf Hitler. Lo stesso utilizzo dell’oscuro magico linguaggio come arma era provocato per creare opinioni pre-formate nelle menti dei loro ascoltatori, mentre nel contempo avvertivano le vittime che “la caccia è aperta”.

L’eliminazione delle classi della “Base” di H.G. Wells includeva proibire agli indesiderabili la costruzione delle navi, così come le isole lontane dalle coste furono utilizzate come campi di concentramento mentre gli Utopistici programmavano il loro sterminio. Proprio come i Nazisti, Wells e i membri della Fabian chiesero che i bambini deformi e gli adulti disabili fossero uccisi, in quanto avrebbero potuto incidere sulle finanze dello stato e avrebbero potuto contaminare le linee di sangue degli Utopistici con dei ceppi di malformazioni. Wells (per conto della Fabian Society) chiese uniformità nel vestire e divise, che tutti i matrimoni fossero pianificati e decretati dallo stato con il totale controllo d’ufficio del regime alimentare delle famiglie e delle strutture ricreative.

Così incredibile come può sembrare, questa era la mentalità predominante della classe dirigente inglese e anglo-americana nella prima metà del ventesimo secolo, e senza aver pienamente compreso questo periodo della storia, laddove i Materialisti Scientifici proposero la propria forma di Socialismo Nazionale per il mondo e poi scatenare ogni cosa dall’Eugenetica ai brogli elettorali, non possiamo iniziare a capire perché l’establishment anglo-americano divenne così innamorato di Adolf Hitler e dei Nazisti durante la loro ascesa al potere. Da più punti di vista, Hitler era il leader ideale dei Fabian a Berlino, tanto quanto Lenin e, in seguito, Stalin fossero la loro ideale cultura di leadership a Mosca. Tutto ciò è avvenuto perché i poteri imperiali in seguito alla Grande Guerra – anche se solo come incoraggiamento di una cultura di accettabilità – hanno creato le condizioni per cui la guerra doveva avvenire.

Fonti:

http://redicecreations.com/article.php?id=30190

http://thomassheridanofficialblog.blogspot.ie/2014/05/hg-wells-and-palour-room-blood-lust-of.html

Traduzione: Nadia Baldi

Nessun commento:

Posta un commento