martedì 20 agosto 2013

LA FRATELLANZA DELLA MORTE. Michael Tsarion ,cronologia della tirannide.







Non esiste in pratica Paese del mondo in cui non sia possibile trovare elementi dell'adorazione della Luce, dell'adorazione del Sole. Tuttavia, quello che Akhenaton in realtà fece, fu modificare quelle impostazioni nel loro complesso, ed io sostengo inoltre che egli non operò certamente da solo, come cercherò di illustrarvi nel corso di questa trasmissione e come ho scritto nei miei lavori. Egli era parte di un potentissimo sacerdozio che aveva la sua sede principale ad Eliopoli (Heliopolis/On). Elio- è il termine greco per indicare il Sole, Elios appunto. Questi adoratori del Sole dovettero affrontare una vera e propria rivoluzione, un vero e proprio mutamento degli orizzonti, ad opera di quest'uomo, che è stato successivamente "leonizzato", esaltato nel corso dei secoli, e che invece era fondamentalmente un megalomane, un individuo profondamente disturbato. E, come ho già detto, tutte le teologie e le religioni, soprattutto quella Giudaico-Cristiana, rappresentano una sorta di figlianza di quest'uomo, sono state partorite dalla sua mente. Mentre la Bibbia stessa non è altro che il testo di riferimento di Akhenaton.






MICHAEL TSARION: CRONOLOGIA DELLA TIRANNIDE (Parte Prima)
18 giugno 2012 alle ore 20.54






Saranno trattati temi quali Akhenaton e il suo ritratto psicologico, la 'Dragon Court' (Corte del Drago), Akhenaton e Mosè, le origini del Monoteismo, Freud, il Culto del Sole, l'Amon-ismo e l'Aton-ismo, l'Egitto, la Bibbia, i personaggi biblici ispirati agli originari faraoni d'Egitto, il Culto del Sol Invictus, lo Zoroastrismo, il Mitraismo e numerosi altri temi.





HP - Henrik Palmgren MT - Michael Tsarion



HP - Benvenuti a Redice live, grazie per esservi sintonizzati e per aver scelto di trascorrere parte del vostro tempo con noi oggi, il mio nome è Henrik Palmgren, stiamo trasmettendo in diretta dal nostro studio sulla costa occidentale della Svezia. Come saprete, il nostro sito è redicecreations.com ed è quello il sito da visitare se intendete seguire le nostre news o i programmi radio che realizziamo periodicamente il Giovedì e la Domenica. Abbiamo per voi anche queste live webcast, ovviamente, Redice Live è appunto la trasmissione che stiamo realizzando in questo momento. Ed avrete anche a disposizione la sezione dedicata ai membri naturalmente, se volete accedere ad alcune delle nostre video interviste oltre a questi programmi dal vivo archiviati lì nella loro interezza. Abbiamo sul nostro sito (redicecreations.com) anche un archivio radio completo contenente le interviste realizzate con i numerosi ospiti che abbiamo avuto da noi, nel corso del nostro programma radio. Bene, quindi oggi utilizzeremo il nostro tempo per affrontare il tema "Cronologia della Tirannide". Abbiamo Michael Tsarion con noi ed affronteremo questo tema analizzando la successione temporale delle sue numerose fasi. Andremo in parte indietro nel tempo e nella Storia, parlando delle origini, se vogliamo, della tirannide per come si è manifestata nel mondo e per come è ancora presente nel mondo ai nostri giorni. Andremo indietro nel tempo e parleremo della connessione tra l'Egitto e l'Irlanda ed approfondiremo, se vogliamo, principalmente il tema Akhenaton, oltre a numerosi altri ambiti, trattando inoltre il tema del simbolismo e le numerose questioni ad esso correlate. Detto questo, benvenuto in trasmissione, Michael, e grazie per essere di nuovo qui con noi.



MT - E' sempre un piacere Henrik, grazie per avermi ospitato nuovamente.



HP - Benissimo. Siamo tutti molto ansiosi di cominciare questa nuova serie di trasmissioni in diretta con te, a partire da oggi, ma prima di cominciare a trattare i temi del programma di oggi, mi piacerebbe ricordare che c'è il tuo DVD in uscita che si intitola "Irish Origins of Civilization" ed è comunque di accompagnamento al tuo libro in due volumi dall'omonimo titolo. Questo programma potrebbe in parte essere definito una sorta di 'teaser' in riferimento a questo DVD, andremo infatti a toccare numerose tematiche che sono effettivamente trattate nel libro. Quindi, Michael, perchè non cominciamo facendo un piccolo passo indietro nella Storia, in riferimento a quella che tu consideri essere l'origine della tirannide, parlando anche di questo personaggio, Akhenaton, a cui fai sempre più spesso riferimento oggi, ponendo in connessione magari tali questioni con il tema della cronologia storica del tema trattato oggi. Parlaci in particolare del periodo in cui Akhenaton visse e magari cerca di fornire a tutti noi, se possibile, una sorta di piccolo background di questo personaggio, una sorta di profilo psicologico, in un certo senso.



MT - In realtà, si tratta di uno dei più intriganti ed interessanti personaggi della Storia. E' stato anche definito 'il Cristo prima del Cristo', in pratica, ed è altrettanto certamente definibile come 'il primo grande monoteista', con tutto quello che ne consegue. Mi sono concentrato a fondo su questo personaggio. Le mie ricerche affrontano ed hanno affrontato il tema dal punto di vista della cronologia degli eventi e da un punto di vista riconducibile al concetto di territorialismo ed a quello della conquista, e fanno risalire tali approcci all'Egitto, fanno risalire tutto questo ad Akhenaton, ovvero al periodo intorno al 1400 avanti Cristo, il periodo in cui egli effettivamente regnò, tra il 1300 ed il 1400 avanti Cristo, nell'ambito di quella che è conosciuta come la XVIII Dinastia. Lo stesso Akhenaton fu responsabile di una serie di cambiamenti radicali che si verificarono in Egitto, e l'Egitto, a quei tempi, era a tutti gli effetti una delle più grandi civiltà del mondo. E nei miei libri sottolineo sempre, costantemente, la connessione con l'Irlanda e con numerose altre civiltà. Queste civiltà, in realtà, non operavano affatto separatamente l'una dall'altra, ma Akhenaton, nello specifico, operò per determinare le più rilevanti trasformazioni nel suo Paese. Egli rivoluzionò, in pratica, una serie vasta di elementi, tanto dal punto di vista teologico, quanto da quello politico. E pèrchè tutto questo fu così importante? Perchè furono così importanti le innovazioni che Akhenaton apportò tanto nella religione - con la modifica di una serie di orientamenti nell'ambito della teologia del culto solare - quanto in altre aree, come quelle politiche, tra l'altro, e in quelle astrologiche? Perchè questi rivolgimenti hanno ancora pesanti effetti sul XXI secolo. Tutto ciò che oggi accade dietro le quinte - e naturalmente ciò di cui stiamo discutendo in questo momento è un punto di vista alternativo sulla Storia, per cui è necessario fare i propri adattamenti, sintonizzarsi, per così dire, per comprendere ciò che intendiamo affermare. Noi non siamo degli Storici nel senso classico del termine. Non leggerete delle cose di cui ora stiamo parlando sui giornali, così come non leggerete buona parte delle informazioni comunicate in questo programma su buona parte dei libri di Storia. Tuttavia, resta il fatto che tutto ciò di cui facciamo esperienza in campo politico, teologico, e anche in riferimento al tema delle società segrete, risalga, nelle sue origini, al periodo in cui visse Akhenaton, il Faraone d'Egitto. Tuttavia, lo stesso Akhenaton fu in effetti un iniziato, un membro della cosiddetta "Dragon Court" (Corte del Drago), o, come è stata definita da William Bramley, della "Fratellanza del Serpente", che ha avuto come base operativa Luxor, che ha avuto come base operativa Menfi. Si tratta di una società segreta estremamente antica che risale a molto tempo addietro rispetto allo stesso Akhenaton. In ogni caso, Akhenaton e numerosi membri della sua famiglia, così come numerosi Faraoni che lo hanno preceduto, erano membri della "Dragon Court", anche se in realtà non vi era nulla di particolarmente negativo in riferimento alla Dragon Court stessa, o, volendo, alla Fratellanza del Serpente in sè. Tuttavia, tale ordine è una delle più antiche società segrete del mondo ed questa è la ragione per cui le moderne società segrete, il simbolismo presente nelle nostre città, i simboli che è possibile rintracciare nei logo delle 'Corporates' o negli stessi Governi, contengono questi elementi Egizi, presentano elementi Egizi. Questa è la ragione per cui l'iconografia egizia viene utilizzata praticamente dappertutto. Tutto questo risale ad Akhenaton, ai suoi predecessori ed a questa potentissima società segreta, la Fratellanza del Serpente. Dopo un attento e puntiglioso studio, si scopre che tutto questo risalga in realtà all'antico Egitto.



HP - Tutto questo è assolutamente affascinante e certamente una delle questioni con cui dobbiamo acquisire confidenza è il culto del Sole. Anche perchè l'Atonismo stesso è una sorta di culto del Sole travisato. Parlaci di questo elemento, Michael.



MT - Certamente, certamente. Hai colto perfettamente nel segno. Perchè la questione che dobbiamo costantemente tenere a mente quando affrontiamo questo genere di studi - e si tratta di un elemento che non sempre viene tenuto presente da numerosi personaggi che operano in questo campo, e si tratta di un elemento che può dimostrarsi un limite decisivo. Anche perchè si ascoltano costantemente, da parte di tutte le componenti interessate a queste tematiche, dai critici, anche dai cosiddetti 'de-bunkers', anche se in fondo non vale neppure la pena di nominarli questi ultimi, tuttavia si ottiene spesso questa sorta di feedback, in base al quale si sostiene che certamente la Massoneria, il Templarismo, i Rosacroce, e qualunque altro "-ismo", anche lo stesso Cristianesimo, siano eccessivamente caratterizzati da elementi del Paganesimo. Ciò che invece dobbiamo comprendere è che non sia affatto così, non è così che stanno in realtà le cose. La questione da comprendere è che tutti questi gruppi siano stati in realtà coinvolti in un travisamento, che, nel tempo, ha condotto ad una vera e propria perversione e corruzione del culto Solare originario. Anche perchè, in riferimento al Culto del Sole, non c'è niente di intrinsecamente negativo nel Culto del Sole stesso, nel Culto del Sole che ha avuto origine in Irlanda, nel Culto del Sole presente in Sumeria, Henrik, che è possibile rintracciare anche in India. Non esiste in pratica Paese del mondo in cui non sia possibile trovare elementi dell'adorazione della Luce, dell'adorazione del Sole. Tuttavia, quello che Akhenaton in realtà fece, fu modificare quelle impostazioni nel loro complesso, ed io sostengo inoltre che egli non operò certamente da solo, come cercherò di illustrarvi nel corso di questa trasmissione e come ho scritto nei miei lavori. Egli era parte di un potentissimo sacerdozio che aveva la sua sede principale ad Eliopoli (Heliopolis/On). Elio- è il termine greco per indicare il Sole, Elios appunto. Questi adoratori del Sole dovettero affrontare una vera e propria rivoluzione, un vero e proprio mutamento degli orizzonti, ad opera di quest'uomo, che è stato successivamente "leonizzato", esaltato nel corso dei secoli, e che invece era fondamentalmente un megalomane, un individuo profondamente disturbato. E, come ho già detto, tutte le teologie e le religioni, soprattutto quella Giudaico-Cristiana, rappresentano una sorta di figlianza di quest'uomo, sono state partorite dalla sua mente. Mentre la Bibbia stessa non è altro che il testo di riferimento di Akhenaton. Non si tratta delle sue memorie, ovviamente, non si tratta di un dettagliato, lineare, perfettamente costruito e splendidamente riprodotto resoconto della visione di Akhenaton e della sua 'gang', per così dire, ma è certo che già contenesse, in pratica, tutti gli strumenti necessari a tale scopo. Sarebbe opportuno rendersi conto del fatto che ogniqualvolta ci troviamo di fronte un resoconto biblico, tutte le volte in cui ci troviamo di fronte un resoconto proveniente da altre sacre scritture, stiamo comunque avendo a che fare con i testi di riferimento degli Atonisti, è con questo genere di approccio che abbiamo a che fare.



HP - E questo è un elemento assai controverso e lo affronteremo in dettaglio. E ciò che intendi in realtà affermare quando sostieni questa posizione è che la Bibbia è Storia, è His-Story, ma di nuovo, questa è semplicemente una forma di culto del Sole, e che esisteva un'altra forma di culto del Sole in Egitto, ovvero gli Amonisti, è giusto? Parlaci di questo....



MT - Assolutamente, e ovviamente quando affermiamo questo elemento è negativo, quello è positivo, dovremmo qualificare questo giudizio. La mia idea è che nell'Atonismo sia rintracciabile un genere specifico di monoteismo, quello che separa una divinità da tutti le altre divinità. E' la forma che conoscono gli Ebrei, quella che conoscono i Cristiani, questa è la forma elaborata dagli Atonisti. Il loro Dio, che io credo sia il progenitore del Dio Cristiano e Giudeo-Cristiano, era una entità singola ed unica. Era di genere maschile, metteva alla prova, era vendicativo, operava, in pratica, contro l'oscurità. Era esclusivamente una divinità della luce ed era inoltre la divinità di un genere molto particolare di luce. Non vi era un ciclo Osirideo, mentre gli Amonisti erano adoratori di Amon-Ra ed inoltre di Horus, e questa è la ragione per cui spesso si nota Horus con il grande disco solare. Si trattava di membri del più antico culto solare, alle cui origini in effetti non è possibile risalire, risale molto, molto indietro nel tempo, ed è un culto identico allo stesso culto solare che troviamo tra gli Sciti, che troviamo tra i Gaelici e gli Irlandesi, ed anche tra gli Indù (Hindu) e gli Arya dell'antichità, in pratica. Quindi, in riferimento agli Amonisti, nel mio libro, una delle essenziali tesi che io propongo è che quello degli Arya fosse un vero e proprio collegio ramificato in tutto il mondo nel cui ambito erano tutti connessi, per cui le persone che adoravano Horus - e Horus, in pratica, era sempre rappresentato con occhi azzurri ed era in effetti una divinità dell'Occidente. Qui, come potete vedere, è presentata un'immagine dello stesso Amon-Ra, questa è una delle più antiche divinità, Amon-Ra. Che tra l'altro è la ragione per cui alla fine degli inni cristiani utilizziamo ancora il termine Amen... che sta ad indicare la luce, sta ad indicare la divinità della luce. Ma c'è una cosa che voglio mostrarvi in questa immagine, vedete che la divinità viene rappresentata con una treccia di capelli sul lato della testa?



HP - Certo, quella che viene dal lato della testa.



MT - E' corretto, sul lato della testa e che è molto simile a quella che vediamo nei Samurai, è la stessa che troviamo in Horus, Vedrete anche l'immagine del giovane Horus, in pratica, perchè queste erano tutte divinità solari, ma dove altro potete notare trecce di capelli simili oggi?



HP - Ricordamelo Michael.



MT - Non è forse presente tra gli Ebrei, tra gli Ebrei Ortodossi, Levitici, Farisaici e in quelli che possiamo definire Ebrei Hassidici?



HP - Certo. Credo che le ciocche sul lato della testa, le ciocche che scendono dalle tempie, è giusto?



MT - Esattamente. Quindi si tratta nuovamente di un motivo Egizio che può essere datato molto indietro nel tempo. Nella cerimonia di incoronazione della Regina, mostro che anche il bastone ed il flagello che la divinità tiene nelle mani siano divenuti i simboli ufficiali dell'Impero Britannico. Abbiamo la scatola che gli Ebrei indossano sulla fronte - e si tratta di una metafora connessa al serpente - ed inoltre la scatola nera è anche nell'Islam, ovvero la Kabbah, non so se sei riuscito a seguirmi? Quindi, praticamente ogni elemento del Cattolicesimo, del Protestantesimo, del Giudaismo, del Cristianesimo, in pratica, può essere fatto risalire all'Egitto, e quindi, attraverso quest'ultimo, ad Amon, perchè gli stessi Amonisti operavano in associazione con, o erano una sorta di consociati dei Druidi. In effetti, quando comprendi davvero la questione, e parli del termine Amonista, o parli del termine Druido, in pratica stai pronunciando due termini con lo stesso significato. Ecco un'immagine di Krishna con la stella, a dimostrazione del fatto che esiste un legame astroteologico in questo caso, e inoltre con l'aureola, e l'aureola stessa non è semplicemente un elemento recente legato alla Cristianità.



HP - E' molto antico.



MT - Estremamente antico. L'aureola di fuoco che è sempre possibile notare su Shiva o Budda, di nuovo, il culto solare rappresentava un unico collegio mondiale e tanto per enfatizzare un punto a proposito degli Amonisti, nel pantheon Amonista, erano presenti tanto una controparte maschile quanto una femminile, per cui in effetti l'intero pantheon era bilanciato ed in numerosi casi era presente addirittura una triade, e tale triade è un elemento aneddotico estremamente rilevante perchè anch'essa è ci riporta indietro al Druidismo, perchè anche nel Druidismo il numero 3 era adorato e venerato ed era estremamente importante, anche la stessa struttura dell'Ordine Druidico era suddivisa in tre componenti, in maniera molto simile a come operano i tre gradi della Massoneria oggi, o i tre scalini per accedere alla soglia di un tempio oggi, o alla rappresentazione su tre piani delle immagini nell'architettura e nelle opere in vetro colorato di numerosi templi o chiese e che viene definita 'triskelion', giusto?



HP - Certo, certo.



MT - Insomma, perchè il 3? Perchè sono tanto preoccupati di utilizzare il triangolo, la trinità? Ma di nuovo, da dove esattamente viene il concetto di trinità? Esistevano almeno una dozzina, forse addirittura due dozzine di templi lungo il Nilo. Le divinità, le divinità di questi templi erano in realtà una triade, ci siamo? Quindi si tratta di un elemento che anticipa di molto il Cristianesimo ed in cui abbiamo la sacra triade delle divinità



HP - Giusto, giusto. E Michael, affrontiamo questo tema ora, la Bibbia, la Bibbia che in pratica rappresenterebbe la storia di Akhenaton. Quello che potremmo fare in questo caso è porre in connessione tale concetto con lo stesso studioso e lo psicologo Sigmund Freud. Egli scrisse questo libro, "Mosè e il Monoteismo". Si tratta di un tema estremamente affascinante in questo caso. Puoi affermare che è stato effettivamente questo a spingerti ad approfondire le ricerche in tale area, tanto per cominciare?



MT - Sì, certamente, ed oltre a questo c'è il fatto che siano state svolte estesissime ricerche rispetto i tempi di Freud, soprattutto negli ultimi 15 anni. Comunque, per rispondere direttamente alla tua domanda, assolutamente sì. Freud è stato un grande studioso della Bibbia. Egli fu almeno tanto grande come storico quanto lo fu in qualità di psicologo, e la sua fascinazione per l'Egitto, la sua fascinazione per la XVIII Dinastia, che, a proposito, fu grandemente riscoperta dagli archelogi proprio ai tempi di Freud. Fu appunto ai tempi di Freud che Carter e Carnavon scoprirono la tomba di Tut-ankh-amon. Quindi, Sigmund Freud prestò molta attenzione a tali ricerche, ma aveva comunque le sue teorie, ed una di queste sue teorie, che è di notevole rilievo e che è profondamente radicata nella Bibbia, è se corrispondesse o meno al vero che il personaggio biblico di Mosè rappresentasse in realtà solo una figura di facciata per il personaggio di Akhenaton. Freud non affermò che si trattasse di personaggi identici, tuttavia ritenne che Mosè fosse assolutamente un membro, un membro di livello molto elevato del circolo del Faraone Akhenaton. Io credo, in ogni caso, che si trattasse della stessa ed identica persona.



HP - Certo, e ci sono numerosi altri studiosi che hanno affrontato tale tema. Abbiamo, naturalmente in tempi più recenti, Ralph Ellis, ma ce sono anche altri, anche in precedenza, è corretto?



MT - Certo, ci sono stati un certo numero di personaggi della statura di Freud, anche nel suo stesso circolo, e del suo circolo faceva parte il dottor Karl Abraham e più tardi, il grande Immanuel Velikovsky, che era un collega di Freud. Lo stesso Immanuel Velikovsky scrisse un libro dal titolo "Edipo e Akhenaton", anch'egli affrontando il tema se vi fossero a tutti gli effetti delle possibili connessioni con i principali personaggi della Bibbia. Tuttavia, l'uomo che, negli ultimi 15 anni, ha veramente pronunciato la parola fine sulla questione, per così dire - anche se in realtà si tratta in effetti di tre individui - uno dei quali è Ralph Ellis, che è appunto assolutamente convinto che il personaggio Mosè sia stato in realtà o lo stesso Akhenaton o il fratello di Akhenaton, un personaggio di nome Tothmosis. Che te ne pare? E si tratta di una questione affrontata dallo stesso Sigmund Freud quella del nome. Nessuno ha spiegato esaurientemente perchè il nome Mosè fosse un nome Egizio eccetera, eccetera, eccetera. Quindi, Ralph Ellis, Moustafa Gadalla, Ahmed Osman rappresentano i tre studiosi a cui le persone interessate dovrebbero fare riferimento ed a loro faccio riferimento in numerosi dei miei lavori. Questi sono senza dubbio i personaggi che hanno svolto le più approfondite ricerche a proposito del fatto se vi sia o meno tale connessione, perchè ci sono anche coloro che ritengano non vi sia affatto alcuna connessione.



HP - Uno degli elementi più controversi a cui numerose persone fanno riferimento, almeno nel campo della ricerca alternativa, che è il punto di vista di cui discutendo qui, in un certo senso, è il fatto che Mosè fosse mostrato, in effetti, con le corna in questi ambiti, c'è una sua statua che lo raffigura appunto così, cosa ne pensi a proposito di questo Michael?



MT - Prima di tutto, anche tutta questa analisi ci conduce a Freud, anche perchè, sapevi che Sigmund Freud trascorse un periodo di vacanza a Roma e che era solito stare in piedi di fronte a questa statua di Mosè realizzata da Michelangelo per ore, e ore e ore?



HP - Davvero?



MT - Letteralmente egli si presentava lì all'apertura dell'edificio e non se ne andava fino alla chiusura, meditando sulla statua ed in un certo senso era come se richiedesse una guida per tornare con la propria coscienza indietro fino ai tempi più antichi per riuscire a rendersi conto di quale fosse effettivamente stato il ruolo di questo personaggio biblico che aveva rappresentato il più grande Patriarca del Giudaismo, l'uomo a cui furono concesse la Legge e i Dieci Comandamenti, l'uomo che aveva condotto gli Israeliti fuori dall'Egitto, il leader dell'Esodo che si sollevò contro i Faraoni e bla, bla, bla. Quindi, Freud era profondamente interessato a questo personaggio, tuttavia, certamente, il fatto stesso che Michelangelo lo avesse rappresentato munito di corna, apre in effetti apre una serie di possibilità in riferimento a società segrete ed a quello di cui abbiamo parlato prima, ad una visione alternativa della Storia. Michelangelo, in questo caso, ci sta mostrando qualcosa di davvero monumentale, in riferimento a queste corna, perchè le corna stesse ci portano indietro all'antica divinità celtica e irlandese delle foreste, risale inoltre al culto lunare ed ai maestri dell'astrologia e risale inoltre ai simboli della saggezza, così come ad un gruppo conosciuto in Europa come i Gotici o Goti, ed anche al fatto stesso che Mosè, come lo stesso Gesù, fosse sempre rappresentato con caratteri somatici caucasici.



HP - Certo.



MT - Si apre quindi un grande campo di indagine in questo caso, e le persone interessate dovrebbero consultare il mio sito web 'irishoriginsofcivilization', e giunti lì, passare alla sezione delle Appendici, anche perchè le Appendici non sono più pubblicate all'interno libro, Henrik, perchè il libro è già troppo voluminoso.



HP - Certo, capisco.



MT - E non vi era alcuna ragione per pubblicare lì le Appendici, quindi, in realtà le Appendici sono liberamente consultabili on line. Le persone interessate possono semplicemente andare su irishoriginsofcivilization, passare alla sezione delle Appendici e consultare la prima delle Appendici ovvero "Druidic Symbolism in Masonry and Judeo-Christianity". Potrete trovare lì un'analisi maggiormente dettagliata di tale scultura ed in effetti la storia di - ci rendiamo conto che la questione principale in questo caso è, all'insaputa di numerose persone che hanno studiato Freud, all'insaputa di numerosi storici che vanno per la maggiore, che è stata assolutamente provata l'esistenza di una connessione tra gli Abramo, i Giosuè, gli Isacco, i Giacobbe e i Mosè, insomma, e, se vogliamo, anche dei Gesù e dei Giovanni il Battista, a proposito, con le storie riferite ai Faraoni. E' con questo tema che le persone hanno necessità di familiarizzare ed è esattamente questo il tema che stiamo affrontando nel nostro caso. Stiamo parlando della Bibbia in qualità di testo di riferimento di un gruppo legato al culto solare a cui i Cristiani giustamente si riferiscono come Luciferiani e che gli studiosi delle società segrete definiscono come Illuminati eccetera.



HP - Certo.



MT - Ed una delle ragioni per cui sappiamo questo, Henrik, è che quando Mosè conduce gli Israeliti fuori dall'Egitto, uno dei primi atti che compie, come la Bibbia stessa riferisce, è l'erezione di un monumento definito come "stendardo del serpente di rame (brazen)" o "il serpente di rame" nelle terre selvagge (deserto).



HP - Certo. Parlaci di questo. Affascinante.



MT - Certo che è affascinante, perchè si tratta di un'essenziale chiave di lettura e non si tratta neppure dell'unica. Insomma, aspettate un minuto, l'unica? Abbiamo un'altra domanda da porre: perchè questi cosiddetti schiavi d'Egitto vivono con buoi, cammelli, asini, cavalli, muli e carri carichi di oro e argento, ci siamo?



HP - Certo.



MT - Ci sono dei problemi in questo senso, perchè se quella è schiavitù, anch'io voglio esserne vittima.



HP - Certo.



MT - Quello che bisognerebbe dire, quando finalmente si riesce a comprendere questa apparente mancanza di senso, quando ci si risveglia dal proprio delirio e quando si va a leggere l'Antico Testamento, ovvero quando si comprende che questa non è la storia di schiavi sottoprivilegiati e straccioni, quando finalmente ci si rende conto che quella è solo una favoletta, che è semplicemente un camuffamento, che è semplicemente una contraffazione. Ti sforzi per comprendere e quindi, aspettate un minuto, questa erezione dello stendardo del serpente di rame è una chiave di lettura assoluta per comprendere questi abili creatori di miti che hanno scritto la Bibbia. per farti comprendere come quest'uomo, Mosè, fosse in realtà un Faraone, perchè lo stendardo del serpente di rame, Henrik, una croce con un serpente collocato su di essa, rappresentava l'antico simbolo della Fratellanza del Serpente, si trattava di un antico simbolo connesso al Casato dei Faraoni. Sai, ad esempio, che il termine croce (cross) deriva dal termine Latino Ceras(tes) (C-E-R-A-S(-TES)), che significa appunto serpente?



HP - Davvero?



MT - Quindi, quando si nota il serpente sulla croce, si tratta in realtà di un elemento particolarmente intrigante, perchè i due termini indicano la stessa cosa. E sapevi che prima che un uomo fosse mai mostrato su un crocifisso, c'era sempre stato un serpente sul crocifisso? Molto prima che chiunque nel Cristianesimo avesse mai mostrato un uomo su una croce, c'era sempre stato un serpente sulla croce.



HP - Certo, certo.



MT - E l'etimologia, così come il simbolismo, sono in grado di raccontarci l'intera storia, perchè lo stesso termine croce, Henrik, deriva dal termine Ceras(tes) che significa serpente, quindi ciò di cui stiamo discutendo è in effetti una storia scritta in codice che è presente tanto nel Cristianesimo quanto nel Giudaismo. Tale simbolismo è Egizio, è davvero ovvio, non ci sono dubbi a tale proposito, non si tratta di argomentazioni negoziabili, e quindi, quando si guarda alla storia dell'Esodo, ed inoltre alla migrazione di un grande popolo ed alla discesa del grande Mosè dalla Montagna del Potere, stiamo parlando di una Montagna del Potere che è in realta una Piramide. La Grande Montagna di Dio non era certo il Sinai nelle terre selvagge (deserto), in pratica.



HP - Giusto, giusto. Loro hanno anche fatto... insomma, guardiamo all'immagine presente qui ad esempio, non abbiamo forse un bagliore nel mezzo della montagna ed il termine "pyramidos" significa in effetti "ciò che ha il fuoco dentro di sè"?



MT - E' esatto, ed il fatto stesso che i Dieci Comandamenti siano stati concessi su due tavole rappresenta quella che è conosciuta come la 'divisione dei 10'.



HP - Certo, sì.



MT - E la 'divisione dei 10' in Egiziano era indicata con il termine pyre-midd, dal quale deriva il termine Piramide.



HP - Appunto, sì --



MT - Questo è l'elemento affascinante. Bisognerebbe ammirarli, bisognerebbe ammirare questi personaggi che hanno costruito tutto questo, quei personaggi che hanno messo insieme tale testo, per quanto possa dimostrarsi confuso in alcune sue parti. Sono riusciti davvero a realizzare un'opera avvincente da leggere. Possiamo definirlo in parte una rappresentazione imprecisa tuttavia hanno assolutamente fatto un incredibile lavoro sui simboli in questo caso. La loro 'divisione dei dieci' (tetraktys) è in pratica una traduzione del termine 'pyre-midd', che stava ad indicare "divisione dei numeri", la "divisione dei dieci", e indicava in realtà la Piramide. Stiamo quindi parlando di una storia Egiziana in questo caso, questo è ciò che Ralph Ellis ha sapientemente spiegato, questo è ciò che Moustafa Gadalla ha sapientemente spiegato, questo è ciò che Ahmed Osman e altri hanno analizzato, e sei nel giusto, prima di lui, i Freud, i Remsberg, i Beaumont, i Mac Dari, in pratica, e tutti gli altri geniali individui del mondo che hanno studiato tali questioni. La diffusione dei loro testi è stata enormemente ostacolata ed i loro libri sono addirittura difficili da trovare, tuttavia contengono elementi straordinari per comprendere la natura dell'intera questione. E uno degli altri elementi assai importanti, in effetti, è che nel momento in cui sul Sinai si verifica la concessione dei Dieci Comandamenti, i quali rappresentano la base riconosciuta della Torah, la base riconosciuta della religione Giudaico-Cristiana, Henrik. Ma esiste anche la concessione, o volendo la trasmissione da parte di Dio - e tale Dio, se davvero riusciamo a comprendere le questioni di cui stiamo parlando è in realtà Aton.



HP - Certo.



MT - La trasmissione di una Tradizione "Orale", in pratica, ci siamo?



HP - Certo.



MT - Fu effettivamente trasmessa una tradizione orale ai 70 Anziani, ed è appunto a quest'ultima che è legata la nascita della componente Levitica, Talmudica e Sionista, Hyksos, che non è legata ai Dieci Comandamenti, i quali erano diretti solo agli Ebrei ordinari, comuni, ci siamo? Intendo dire Ebrei nel senso di fedeli della religione Ebraica. Ma poi abbiamo anche la tradizione orale segreta, e ciò che intendo affermare è che la tradizione segreta orale, comunque vogliamo porre tale questione, era segreta perchè destinata ad essere patrimonio delle società segrete, degli ordini segreti a cui fu trasmessa tramite Akhenaton, che era a capo della Fratellanza del Serpente, e potete vedere quel simbolo del serpente sulla fronte di tutti i Faraoni, in pratica, che è anche un simbolo fondamentale nell'astrologia ma anche dello sviluppo spirituale e della capacità di esercitare il comando, da parte della Dragon Court. La stessa Regina d'Inghilterra fa riferimento a questo, il Principe Carlo siede su un trono a forma di Drago, il simbolo di Re Artù è il Drago rosso e bianco, simbolo dell'Inghilterra. Il simbolo di Riccardo Cuordileone è appunto costituito dai 3 Draghi, ovvero dal simbolo Druidico del 3 e dal Drago che simboleggia la Dragon Court. Insomma, ci sarebbero una serie di belle domande da porre a proposito del simbolismo utilizzato.



HP - Ed inoltre parlando del simbolismo, l'idea della Stella di Davide e magari se esiste effettivamente qualche connessione dell'Egitto con tale simbolo. Parlaci di questo, è davvero affascinante.



MT - Guardate, questa è davvero importante, davvero affascinante, perchè quella che vedete è in pratica una immagine in 2 dimensioni, ci siamo?



HP - Certo.



MT - Ma se la guardiamo come un'immagine in tre dimensioni diventerà un cubo.



HP - Certo, certo.



MT - E cosa vediamo in realtà quando ci sediamo a La Mecca?



HP - Un cubo.



MT - Cosa indossano gli Ebrei sulla fronte?



HP - Un cubo.



MT - E su cosa sedevano in effetti i Faraoni?



HP - Su un trono, mi pare... no, no, scusa, quello è il Re di Israele, è comunque un cubo, certo.



MT - Giusto, siede su un cubo i cui angoli misurano nel loro complesso 270°. Ma cosa accade quando si apre un cubo?



HP - Quando lo si scompone?



MT - Sì, quando lo si scompone su un piano.



HP - E' molto interessante perchè si ottiene una croce, è giusto?



MT - Viene a formarsi una croce latina, una perfetta croce a tre braccia, Henrik.



HP - Certo.



MT - Quando ci è capitato di vedere Gesù sulla croce con le sue braccia a comporre un motivo quaternario?



HP - Ricordamelo, Michael.



MT - Quando assume una postura che va a formare una X, un motivo quaternario.



HP - Certo, ho capito, sì, ovviamente.



MT - Certo, il Faraone incrocia le braccia sul petto a formare un motivo quaternario, giusto?



HP - Certo, ovviamente, sì.



MT - Va bene, quindi, dal punto di vista simbolico ci sono state raccontate una gran quantità di favolette a proposito di queste tematiche, ma c'è da dire anche un'altra cosa a proposito della Stella di Davide, e quando guardiamo al passato, prima di tutto, cosa stava ad indicare il termine Davide? Da cosa deriva effettivamente? Sapevi che il termine DaViDe, perchè nelle lingue dell'antichità non si utilizzavano le vocali, quindi, a proposito di DVD, sapevate che - insomma, si tratta di un argomento assolutamente irrefutabile quello che andrò ora a riferirvi, è che DVD sia una traduzione più corretta dell'Egizio TWT, o TUT. Quindi si tratta del fatto che D e T siano interscambiabili oggi così come lo erano nei tempi antichi e tutto questo ci porta al termine TUT.



HP - Certo.



MT - Quello che troviamo in Toth-Mosis, o Tut-mosi, o anche Tut-ankh-amon.



HP - Certo.



MT - Quindi i David, la Stella di Davide che vediamo lì - ci sono persone che sventolano bandiere con tale simbolo, o indossano pendenti intorno al collo, la ritroviamo nelle Chiese, la ritroviamo nei templi massonici, te la ritrovi di fronte mentre fai shopping, ma non si tratta della Stella di Davide in un contesto Ebraico, si tratta di un antichissimo simbolo dei 'Tut' (TWT/DVD), quindi di personaggi quali Tutankhamon, della 'Dragon Court'. Di nuovo, la stessa idea del simbolo del Sole, del simbolo degli Amonisti, della riunificazione dell'elemento maschile e femminile. Non si tratta di un simbolo Ebraico, non si tratta di un simbolo Israelita, almeno che tu non riesca davvero a comprendere "chi" gli Israeliti fossero in realtà. Questi ultimi erano connessi ai Faraoni, ovvero Abramo, Giacobbe, Isacco, Giosuè, Mosè, l'intera storia, Giuseppe e i suoi 12 fratelli, i 12 uomini con abiti variopinti, tutto quello che tale simbolismo implica. I simboli di Israele, in pratica, sono simboli Egizi e questo è chiaro e lampante, e pienamente evidente, non può essere contestato e non è assolutamente negoziabile. Si tratta di simboli Egizi propri dei Faraoni, la Bibbia rappresenta un libro...



HP - Parlaci un pò di questa regione di Malawi, mi sembra molto interessante, Michael.



MT - Bene, ricordate che avevamo parlato in una precedente trasmissione del fatto che l’intero sistema Amonista risalisse in realtà ai Druidi, e che i Druidi si fossero stabiliti sulle rive del Nilo, e che noi li conosciamo come gli Amonisti di Shemsu-hoor?



HP - Certo.



MT - Bene, cominciamo dal tempo degli Atonisti, ora, già conoscete dove si trovasse esattamente la grande città di Akhenaton, la città di Aton, ma dall’altro lato del Nilo si trovava una città chiamata Malawi. E noi abbiamo parlato in una precedente trasmissione del fatto che il termine, che il significato del termine 'Levi' derivasse dall’albero di tasso (yew), ve ne ricordate? Non vogliamo approfondire tutto questo adesso, ma avete presente il fatto che lo stesso Nilo ha una forma simile a quella di un albero?



HP - Certamente, molto simile, assolutamente, certo.



MT – E’ un elemento che può condurci al simbolismo del termine nel suo complesso, ma in ogni caso Malawi, tralasciando l’elemento Druidico per un momento, sapevate che dall’altra parte del Nilo rispetto alla 'Città del Sole' vi era la città dei Leviti, Malawi? Si trovavano a due passi l’una dall’altra rispetto al fiume. Le donne di tale città, le donne di Malawi che vengono oggi definite come donne Israelite o Levitiche o anche Ebraiche, rappresentavano le servitrici del casato dei Faraoni dall’altra parte del fiume. Venivano impiegate come levatrici, ricoprivano ruoli di rilievo nell’ambito delle cerimonie, così come avevano incarichi sacerdotali di rilievo. Erano una comunità di cambia-valute, erano impegnati nella concessione del credito, vi erano relazioni importantissime tra gli Atonisti e il popolo che era conosciuto come Leviti, proveniente dalla città di Malawi, e nessun Rabbino, nessun Ebreo può mettere in discussione questo che è un fatto, ovvero che la loro religione, quella Giudaico-Cristiana, e la storia dell’Antico Testamento, siano connesse all’Egitto. Si trovavano letteralmente l’una di fianco all’altra, Henrik, si tratta di un elemento ovvio che si trattasse di città l’una di fronte all’altra. Quindi non vi è alcun dubbio sull’origine effettiva del dio monoteistico. Non esiste alcun dubbio sull’origine degli Israeliti, l’unico dubbio persiste nella mente degli storici fasulli, ipocriti, fautori della duplicità del culto che scrivono costantemente i loro libri per farti correre in una direzione assurda e folle, in pratica.



HP - Molto interessante.



MT - Sapevate che l’antico nome della città di Avaris era Zion?



HP - No. Non ne avevo idea.



MT - E Zion, e quindi Avaris, era la capitale di una elite composta da personaggi di cui tratteremo più tardi, nota come dinastia Hyksos.



HP - Certo, e si tratta di una connessione fondamentale, comunque.



MT - Certo, perché in effetti gli Hyksos sono praticamente identici ai Leviti di cui stiamo parlando. Ma oggi noi diciamo Zion questo, Zion quello, Sionisti, Zionisti con la Z, Sionisti con la S, Ordine di Zion, Cavalieri Templari di Sion, i Sionisti dei nostri giorni, il riferimento ad Israele. Non interessa davvero a nessuno sapere da dove esattamente abbiano avuto origine tali termini? La città di Avaris, che è all’origine del termine Inglese “avarous” (avaro), perché le persone che vivevano lì erano talmente legate al denaro che venivano anche definite “Avarists”. Non è esattamente di queste cose che stiamo parlando adesso, tuttavia l’antico nome di quella città era appunto Zion, cosa vi fa venire in mente tutto questo?



HP - Molto interessante, incredibile. Quindi tutto questo risalirebbe, tutto risalirebbe, di nuovo, all’Egitto. Quel luogo rappresenterebbe l’origine di tutto in pratica. Numerose sono le strade che conducono esattamente lì, a quanto pare.



MT - Numerose, è giusto, numerose strade conducono lì, soprattutto al tempo di Akhenaton.



(Continua nella Parte Seconda)


foto : http://fc04.deviantart.net/fs7/i/2005/239/2/0/akhenaton_by_dreamphoto.jp





martedì 13 agosto 2013

LA BATTAGLIA FINALE TRA IL BENE E IL MALE




LA BATTAGLIA FINALE TRA IL BENE E IL MALE



1. Quando accendete la televisione e guardate un film riguardante personaggi della Bibbia che si battono contro il male, noterete quella trama classicheggiante, quella maniera di presentare i personaggi quasi come dei super-eroi di fronte ai terribili ostacoli che gli si presentano mentre si battono per fare del bene, di fronte alle risorse invece apparentemente infinite del male.

2. Per la maggior parte delle persone, tali disquisizioni a proposito di una vera e propria battaglia letteralmente intesa tra il bene e il male potrebbero apparire esagerate, l’ambito tipico di predicatori fanatici, che si illudono spesso di rappresentare una sorta di figure messianiche e che tendono a manipolare le menti dei propri seguaci.

3. Tuttavia, queste ultime non sono ipotesi irragionevoli. Numerose persone vedono sé stesse come una sorta di salvatori e messia, e predicano alle persone ciò che è bene e ciò che è male, etichettando sommariamente le persone e spesso facendo appello ad argomentazioni fondate sull’odio.

4. Ma tale tendenza non è in alcuna maniera paragonabile alla storia più profonda ed effettivamente “storica” che parla di forze che sono ancora ai nostri giorni ossessionate dal sacrificio umano, dal conservare il proprio potere e la propria ricchezza, dall’impegnarsi nel controllare il destino del mondo per ostacolare quella forza che è in grado di cooperare con l’universo in qualsiasi momento lo desideri, che cerca di illuminare il mondo, che cerca di smascherare coloro i quali tengono in ostaggio il mondo e di porre fine al loro regno.

5. Questa è una guerra reale ed effettiva, ed è una guerra che non è infuriata solo per 100 anni, o mille anni, o anche per duemila anni, ma che risale a numerose migliaia di anni fa, agli albori della civiltà e della stessa religione.

6. Sin dall’inizio emersero rapidamente due ‘gruppi, quelli che comprendevano il segreto della “via breve”, e che praticando il male potevano collegarsi all’universo per i propri fini e il proprio potere, e quelli che comprendevano la “via lunga”, la via legata all’impegnarsi creativamente, al tentativo di aiutare le proprie comunità e, quindi, riconducibile al tentativo di cooperare con l’Universo nei secoli.

7. Da allora, questi due gruppi sono stati coinvolti in una grande battaglia, e, nel tempo, o l’uno o l’altro ha prevalso in una determinata fase.

8. L’ultima grande guerra del bene contro il male, iniziò intorno al 600 a.C., vide l’età dei lumi scemare fino al 62 d.C. circa, quando l’incendio intenzionale di Roma, appiccato da S. Paolo e dai suoi fanatici cristiani controllati dai Sadducei, causò la morte di centinaia di migliaia di persone.

9. In origine, Gesù tentò di denunciare il male operato dai Sadducei e a tutti gli effetti anche la storia della discendenza ebraica della linea di sangue di suo padre legata ai re d’Israele. Successivamente, invece, si è trasformato nella figura tormentata del nuovo culto sadduceo che oggi definiamo Cristianesimo, che ha gettato una nuvola oscura e corrotta sul mondo per quasi duemila anni.

10. Ora siamo di nuovo nel bel mezzo di una battaglia tra il bene e il male, dove le schiere di coloro che si impegnano a schiavizzare il mondo, di coloro che mentono, di coloro che fingono di essere buoni, ma che continuano a perpetuare le guerre e il male, sono chiamate a rendere conto del proprio operato, di fronte all’Uomo, di fronte alle anime di buona volontà che lottano per il bene.

11. Contro tali apparenti e insormontabili ostacoli, la battaglia incombe ancora una volta su tutti noi, come è stato profetizzato.

12. Questi sono a tutti gli effetti gli Ultimi Giorni.

13. Ma piuttosto che dimostrarsi una battaglia in cui si manifesterà un vincitore e uno sconfitto, questa battaglia riguarderà l’unificazione delle potenzialità dell’anima umana, l’unificazione dei cieli e la fine della guerra per sempre.

Continua con: 6. Sul Cristianesimo…

Fonte: http://www.one-faith-of-god.org
Traduzione: Heimskringla



domenica 11 agosto 2013

LA VERITA' DIETRO AL NOME ; "CALIFORNIA" LO STATO D'ORO.





La Verità Dietro il Nome "California" lo Stato d'Oro

Qual'è la CAPITALE DELLA CALIFORNIA? E' "Sacramento" (che significa il "sacrificio"). Per COSA è conosciuta la California? Per l'"ORO". Vedete, California significa "Il Sacrificio del Vitello/Calf d'Oro della Fornicazione." Il "vitello è un piccolo (neonato) "toro" che è il "Dio toro EL" degli Israeliti della Bibbia, la "Bi" (2) di "Bel" che è il figlio di Dio (EL). EL è il dio SATURNO del raccolto fertile. Saturno (EL) era il dio dell'"Età d'Oro". Loro facevano sacrifici a EL (vedi la Bibbia). L'Obelisco (BEL) è a est, conosciuto come il Washington Monument, sul 39°. E' il simbolo della fertilità di EL, ed è per questo che ha una forma simile al pene del TORO (EL). Washington (EST) è il sacro luogo dell'ascesa (OCCHIO DI RA) del sole (son/figlio) di Dio. Washington è il battesimo. Seguendo il 39° vi porterà nello stato dell'Indiana. Che è il crocevia della Dea Luna Diana (Indiana = dentro Diana). Poi seguendo il 39° entriamo in Colorado (Cerimonia Rossa). Poi finiamo nell'ovest, per quanto si può andare prima di finire nell'oltretomba, come il SOLE di Dio. Così, alla fine del percorso (tramonto), abbiamo il sacrificio del vitello d'oro della fornicazione. Ecco perchè Aronne usò gli "anelli" d'oro dagli Israeliti, perchè EL è il "Signore degli Anelli d'Oro", SATURNO, dio dello Zodiaco. Ecco perchè la lettera "L" è 12, il 12° mese, la 12 casa dello zodiaco. 12 = "DICEMBRE", il mese e il segno del Capricorno, il corno d'oro di EL. Ecco perchè celebriamo i "Saturnali" che noi chiamiamo Natale, la rinascita del SOLE di Dio (13). RE (RA) è il dio sole d'Egitto, come re-born/rinascere, re-do/rifare, re-make/riprendere ecc. La RE-LEGION (religione), i seguaci del dio sole. L'Apoteosi dell'America, non una cospirazione, ma una TRUTHIRACY

Professor Christopher Lord

Traduzione di Felice Laforgia.

venerdì 9 agosto 2013

IL CULTO (ADORAZIONE) DELLO YOD E DELLA YONI.




IL CULTO (ADORAZIONE) DELLO YOD E DELLA YONI

http://i105.photobucket.com/albums/m202/anunnaki_2006/suit.jpg: Notate la Cravatta e il Colletto nell'abito Formale del Maschio. Questo è il vestito dei tempi moderni.

http://i105.photobucket.com/albums/m202/anunnaki_2006/jesus-calvary-g.jpg: Notate la posizione di Gesù sulla Croce. Che cosa sta succedendo esattamente? E' tutto simbolismo, amici miei. Questo è tutto quello che è: http://i105.photobucket.com/albums/m202/anunnaki_2006/14-bradman_fig_1.gif

CROMOSOMA Y

UNICAMENTE MASCHILE!

Ha senso ora?


IL CROMOSOMA Y NELLO STUDIO DELL'EVOLUZIONE UMANA, MIGRAZIONE E PREISTORIA

Codici per l'informatica

Nell'Unicode la maiuscola Y è il codice di valore U+0059 e la y minuscola è U+0079.

Il codice ASCII per la maiuscola Y è 89 e per la y minuscola è 121; o nel binario 01011001 e 01111001, corrispondentemente.

Il codice EBCDIC per la maiuscola Y è 232 e per la y minuscola è 168.

I riferimenti di carattere numerico nell'HTML e XML sono "Y" e "y" rispettivamente per un caso superiore e inferiore.

Y è la venticinquesima lettera dell'alfabeto Latino. Inoltre ha i seguenti significati:

• Scienza: In astronomia Y sta per un'ipotetica classe di stelle nane brune estramemente fredde.
Y sta per una scoperta dal 16 al 31 Dicembre, nella provvisoria designazione di una cometa (es. C/1823 Y1, la Grande Cometa del 1823) o un asteroide (ad esempio, [4324] 1981 YA1).

• In biochimica: Y è il simbolo per la tirosina.

• In chimica: Y è il simbolo dell'ittrio.

• Nei modelli di colore: Y sta per il colore giallo/yellow nel modello di colore CMYKhttp://it.wikipedia.org/wiki/CMYK. Y sta per la luminosità in molti modelli di colore utilizzati per la trasmissione televisiva, come YIQ e YUV.

• Nell'ingegneria elettrica: Y è il simbolo per l'accesso, l'inverso dell'impedenza.

• In genetica: Y denota il cromosoma Y

• Nel sesso, XY denota il maschio nel sistema XY di determinazione sessuale. L'aplogruppo Y (mtDNA) è un aplogruppo di DNA mitocondriale (mtDNA).

• Nel sistema SI: Y, yotta è il prefisso SI che significa 1024
y, yocto è il prefisso SI che significa 10-24.

• In Matematica: y denota comunemente la variabile dipendente. y è il simbolo usaule per la variabile rappresentata sull'asse verticale (ordinata, o asse Y) in geometria analitica.

• Nella logica combinatoria: Y è il nome di un ben noto punto fisso combinatore.

• Nell'informatica: Y Window System è un progetto di sviluppo del Sistema Window X. Nella linea di comando interprete come 4DOS, y è un comando per concatenere l'output di due o più flussi.

• In SketchUp http://it.wikipedia.org/wiki/SketchUp, y è l'asse verde.

• Nel gergo internet e nei messaggi di testo, Y (o y) è spesso sinonimo di perchè a causa della somiglianza nella pronuncia. Nei linguaggi di programmazione, è il linguaggio di programmazione Y

• Nei luoghi: Y è il nome di un posto in Alaska; vedere Y, Alaska http://www.city-data.com/city/Y-Alaska.html. Y è il nome di un comune nel dipartimento di Somme in Francia; vedere Y, Somme http://en.wikipedia.org/wiki/Y,_Somme. Come la prima lettera di un codice postale, in Canada, Y sta per lo Yukon.

Altri Usi

• Nei fumetti, Y: The Last Man è il titolo di una serie di fumetti DC da Brian K. Vaughan.
• In economia, Y è usata per rappresentare le entrate.
• Nei film Y è il nome di un film Svedese del 1987; vedere Y (film).
• Nella finanza, Y è il simbolo cuore Statunitense per la Alleghany Corporationhttp://en.wikipedia.org/wiki/Alleghany_Corporation. • Nei giochi, Y è il nome di un moderno gioco da tavola, giocato su una tavola a forma di triangolo, vedere Y (gioco).
• Nella musica, Y è l'album di debutto di un gruppo Pop basato sul post-punk.
• Nel trasporto aereo di linea, Y è usato per riferirsi ai posti a sedere della classe economica (prima classe è F).
• In sociologia, Y si riferisce alla Generazione Y.
• Nella II Guerra Mondiale, Y si riferiva a un servizio di ascolto con sede a Beaumanor Hall.
• "La Y" è l'abbreviazione di: YMCA. il YMHA o YWHA.
• Brigham Young University (BYU) o la grande "Y" fatta di pietre sulla montagna che domina BYU.

Ora ricordate Yod Hey Vav Hey in Ebraico? Cos'è Yod? E' il FALLICO!

http://i105.photobucket.com/albums/m202/anunnaki_2006/mum_obelisk_stone_lg.jpg

792 3 LO YOD E' IL PUNTO ALL'INTERNO DI UN CERCHIO.
792 6 LO YOD E' SANTO (E' LA SAGGEZZA SPIRITUALE E IL CREATORE)
15 1-2 LO YOD E' LA 'G', TRINITA' PROFONA, PUNTO ALL'INTERNO DI UN CERCHIO
287 3 LA 'G' O YOD E' IL NOME DEL DIO DELLA MASSONERIA
323 1 LO YOD CREO' L'UNIVERSO E COMPLETA LA TRINITA' PROFANA
402 1 IL FALLO E' IL SIMBOLO MASSONICO PER LA CREAZIONE
632 1 LA 'G' O YOD E' IL NOME DELLA DIVINITA' MASSONICA
763 11-12 LO YOD (FALLO) E' IL CREATORE E PADRE DI TUTTI
771 7 ADAMO E' DIO IN FORMA UMANA ED E' UN'IMMAGINE FALLICA
402 2 I MASSONI ONORANO E CONSACRANO IL FALLO
772 2 LA DONNA E' CREAZIONE DELL'UOMO. L'UOMO E' IL CREATORE (YOD)
427 2 GLI ANTICHI MISTERI SONO L'ADORAZIONE DEL FALLO DA PARTE DEI MASSONI

Incidentalmente Y in Ebraico = 10 qualche rapporto ad Akhenaton?
In Braille Y si presenta così:

http://i105.photobucket.com/albums/m202/anunnaki_2006/77px-Braille_Y.png

Ecco il simbolo della mano: http://i105.photobucket.com/albums/m202/anunnaki_2006/yhand2.jpg Ora notate qualcosa proposto dal 5° Grado Strega Barbara Bush che ha sposato il Cavaliere Papale SMOM George Herbert Walker Bush ed è un membro del Council of 13: http://i105.photobucket.com/albums/m202/anunnaki_2006/2101bush7_gallery__425x550.jpg

Il significato di Yod come Dieci

La parola (yod) significa "braccio" o "mano" e il valore numerico è dieci. Ora dieci è un numero che marca shelemut, o il completamento e l'ordine, come dimostra ciò che segue:

Il sistema di numerazione di base 10 è universale. Proprio come Yod è parte di tutte le precedenti lettere dell'alfabeto (come componente), quindi Yod è parte di tutti i numeri. I saggi hanno detto che Yod non significa 10 perchè abbiamo dieci dita dei piedi e delle mani ma abbiamo dieci dita dei piedi e delle mani perchè YOD significa 10.

C'erano dieci cose create il primo giorno e dieci cose create alla fine del sesto giorno della creazione.

Ci sono state dieci generazioni da Abramo a Noè, il che suggerisce che l'empietà di quelle generazioni fa fatta completamente.

Ci sono state dieci generazioni da Noè ad Abramo, il che suggerisce che la pietà di quelle generazioni fu fatta completamente.

Secondo il midrash, c'erano dieci prove concesse ad Adamo per dimostrare il suo merito come il padre delle nazioni.

Ci fuorno 10 piaghe emesse durante l'Esodo dall'Egitto.

Dio ci ha dato i Dieci Comandamenti.

Il "decimo" è santo per il SIGNORE (Levitico 27:32)

Ci sono dieci giorni di Awe - da Tishri 1 a Tishri 10, che si conclude in Yom Kippur, che si verifica il 10 giorno di Tishri.

Dieci uomini sono necessari per una minyan, o il quorum completo necessario per la preghiera collettiva Ebraica.

(Misticismo Ebraico) Ci sono dieci forze dell'"Albero della Vita", chiamate Sefirot, che raffigurano il lavoro metafisico di Dio nell'universo. http://www.hebrew4christians.com/Grammar/Unit_One/Aleph-Bet/Yod/yod.html

792 3 LO YOD E' IL PUNTO ALL'INTERNO DI UN CERCHIO
http://i105.photobucket.com/albums/m202/anunnaki_2006/maypole.jpg: Se si guarda all'Albero della Cuccagna, in maniera attenta, si vede proprio un punto e le persone costituiscono il Cerchio.

Yod (astrologia)
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

"In astrologia si dice yod per formare ogni volta quinconce (150° aspetti) forme di un pianeta ad altri due pianeti che sono separati da un sestile (60° aspetto). La parola Ebraica per "mano" è anche usata per indicare il dispositivo di puntamento argentato usato nel Giudaismo per la lettura dei testi sacri.
Questo termine è usato per indicare la forma "pointer" dei tre pianeti, quando le linee sono disegnate da ciascun pianeta al centro della radice. I due pianeti in sestile, essendo in elementi complementari (fuoco e aria o terra e acqua) lavorano molto bene insieme, ma il segno di cui entrambi sono quinconce è un elemento dissimile agli altri due e possiede caratteristiche che tendono a essere estremamente incompatibili con quelle degli altri due segni. Questo terzo pianeta sta tirando in senso opposto dagli altri due e vorrebbe risolvere, ma le energie astrologiche dei segni sono molto diverse che non si accorgono di loro. Spesso, questo viene confrontato con "navi che passano nella notte".

Tuttavia, diversamente con una grande croce il conflitto è molto meno evidente in quanto i due pianeti in sestile non possono capire il terzo ed esso serve per creare una situazione che può essere paragonata a uno stato di coma. Si ritiene che l'individuo non può vedere i conflitti coinvolti, e quindi è improbabile che sia in grado di occuparsi di loro nel modo più produttivo come con una grande croce.

Un ipotetico esempio di uno yod potrebbe essere Giove a 11° quinconce di Pesci, Marte a 11° di Leone e il Sole a 11° di Bilancia. Il conflitto sorge tra il carattere mondano, socievole di Leone e Bilancia che tendono a cercare ispirazione nel mondo, contro il carattere introverso, ultraterreno di Pesci che è troppo sensibile per essere in grado di affrontare la vita mondana e mira a lavorare in sottofondo servendo gli altri. Queste energie non interagiscono e quindi questo ipotetico nativo avrebbe avuto una grande difficoltà a fare la scelta tra servire gli altri e cercare l'ispirazione sulla scena sociale.


Lo Yod d'Oro

Relativo allo Yod, anche se molto meno disarmonico e notato più raramente, è lo yod d'oro. Uno yod d'oro si verifica quando uno dei pianeti forma biquintili (144° aspetto) verso gli altri due separati da un quintile (72° aspetto). Poichè questi aspetti sono visti come benifici, lo yod d'oro è visto come benefico, e spesso come se riflettesse caratteristiche acquisite dalla persona che contiene il grafico.

Un esempio di yod d'oro potrebbe essere con Marte a 18° di Cancro, la Luna a 6° di Toro e Giove a 12° di Sagittario.


CHIESA

La parola chiesa non è originale della Bibbia. La parola chiesa/church deriva dalla vecchia parola Inglese e Germanica kirke, (pronunciato "keer-kay"), ed è venuta da Babilonia dalla dea Circe (pronunciato "seer-say"). Questa è la parola da cui otteniamo il cerchio/circle, circonferenza, circostanza, aggirare/circumvent ecc. Si pensava che la dea Circe fosse connessa con la potenza del Sole, che è rotondo, e quindi la connessione a Circe, un cerchio/circle. Nella storia Anglosassone, i pagani adoravano il sole stando in piedi in un kirke, un cerchio. Questi adoratori pagani divennero noti come il cerchio, o il kirke, e infine la chiesa/church. Si, i pagani erano chiamati chiesa prima che i Cristiani sono stati chiamati la chiesa. Pertanto, chiesa significa, per lo meno, un cerchi pagano per il culto, e nel peggiore dei casi, il culto della dea circe, o l'adorazione del sole.

E' stato un deliberato atto diretto dei traduttori Inglesi nel 1500 tradurre la parola Greca ekklesia come chiesa. Lo hanno fatto, più probabilmente, perchè i pagani che accettavano una qualche forma di Cristianesimo conservavano la parola chiesa dal loro cerchio pagano per fare riferimento al loro incontro Cristiano. Hanno chiamato ekklesia, chiesa al fine di mantenere un legame concettuale tra paganesimo e Cristianesimo. Ekklesia significa in realtà chiamato fuori. Ogni istanza nella vostra Bibbia Inglese dove vedete il nome chiesa, dovrebbe essere chiamato fuori o chiamati fuori. Ora considerate questo:

(Esodo 23:13 LND) "Farete attenzione a tutte le cose che vi ho detto e non pronunzierete il nome di altri dei; non lo si oda uscire dalla vostra bocca."

Siamo comandati a non menzionare nemmeno i nomi di altri dei! Questo cosa presagisce per l'uso onnipresente della parola chiesa, che è il nome di un dio pagano? E per aggiungere il danno alla beffa, notate come il Re Giacomo disse, "Sii prudente/circospetto" che è una forma della radice Circe! In realtà la parola in Ebraico è shamar, che significa premunirsi contro-difendersi. Il L-RD ci ha comandato di difenderci control la menzione di qualsiasi altro dio, non per fare un cerchio contro esso. Vedete quanto siamo stati lontani dalla verita! G-d ci aiuti.

La parola chiesa non è nella Bibbia ed è dal nome di un dio pagano, e per me questo significa che è fuori dalla lista dei verbage accettabili, sopratutto neel definire o individuare qualsiasi forma del popolo di G-d.

La parola Ebraica per ekklesia è miqra. La Bibbia dei Settanta, che è il testo Greco delle Scritture Ebraiche, è stata tradotta da un consiglio di rabbini molto prima che venisse Yeshua. Hanno scelto la parola Greca ekklesia per tradurre la parola Ebraica miqra per una buona ragione: significano esattamente la stessa cosa - Miqra è la parola che le Bibbie Inglese di solito traducono come convocazione, come in "deve essere una santa convocazione a voi" (Lev. 23:26). Quindi nel Vecchio Testamento la frase detta è tradotta come convocazione e nel Nuovo Testamento la stessa frase viene tradotta come chiesa. Tuttavia, esse sono uguali, ma a causa delle diverse parole Inglesi sono fatte per sembrare diverse tra loro. L'intero concetto di chiesa si basa su questo inganno intenzionale, rendendo la dottrina della chiesa, come espresso tradizionalmente, una falsa dottrina. Ciò rende la sezione Credo degli Apostoli che afferma, "Crediamo nella santa chiesa cattolica", un impegno per una bugia.

Ora dal Maschio andiamo al Femminile

**YONI**

Dovreste essere in grado di vedere la Vagina in queste immagini: http://i105.photobucket.com/albums/m202/anunnaki_2006/Inman-Fig137-Holy-Yoni.jpg
http://i105.photobucket.com/albums/m202/anunnaki_2006/virgin-mary.jpg
http://i105.photobucket.com/albums/m202/anunnaki_2006/VirginMary4.jpg
http://i105.photobucket.com/albums/m202/anunnaki_2006/ChristianFish.gif

La parola yoni (Sanscrito योनि yoni) è la parola Sanscrita per "Passaggio Divino", "Luogo della nascita", "Grembo" (come la natura è il grembo e la culla di tutte le creazioni) o "Tempio sacro". L'Ayurveda, o Scienza della Vita, descriveva la yoni come una parte dell'anatomia femminile. Qui il termine è stato inteso come una designazione di rispetto per le donne che hanno partorito, contribuendo così al mantenimento della comunità. E' da qui che è sorto il grave errore di interpretazione della yoni da parte di alcuni storici e filosofi Occidentali con il significato di vulva o vagina in tutti i contesti. La parola ha anche un significato più ampio sia in contesti profani che spirituali, che coprono una gamma di significati di "luogo di nascita, origine, provenienza, primavera, fontana, luogo di riposo, deposito, recipiente, sede, dimora, casa, tana, nido, stalla-mangiatoia". Lo yoni è considerato essere anche il simbolo di Shakti o altre dee di natura simile.

A causa della sua polisemia, Yoni è forse la parola Sanscrita più abusata e incompresa.

Inoltre, Yoni è un popolare nome abbreviato Ebraico per éåðúï in Ebraico. Yonatan Netanyahu è forse il più famoso Yoni da cui molti prendono il nome per le sue eroiche azioni.

Prospettiva storica

Lingam-Yonis sono stati recuperati dai siti archeologici di Harappa e Mohenjo-daro, che erano centri della Civiltà della Valle dell'Indo.

Gli antichi Ariani erano una comunità che, attraverso secoli di sviluppo, hanno realizzato progressi in un'ampia gamma di settori che vanno dall'astrologia all'agricoltura. La saggezza accumulata di questo popolo, così come i loro orientamenti per la vita, era sancita in un'antica serie di testimonianza conosciute come i Veda. Questi quattro Veda portavano il nome di Rigveda, Yajurveda, Samaveda e Atharvaveda.

Questi antichi Vedea contengono la parola yoni in vari contesti. Il significato originale di yoni era "Passaggio Divino". Un bambino era considerato di essere nato da una yoni di stelle - costellazione che prevalevano durante il parto. Gli Ariani avevano identificato circa 50.000 yoni astrologici che favoriscono la nascita di un bambino.

Il termine yoni era anche usato dagli Ariani nei riferimenti agricoli. Una fertile yoni significa un buon raccolto di colture.

Yoni è il vaginale come il fallico è quello del pene.

Secondo le credenze Indù, un uomo ha tre destinazioni nell'aldilà a seconda delle sue Guna (qualità) nella vita precedente. Questi tre Guna sono Sato-guna (virtù più alta), Rajo-guna (media virtù) e Tamo-guna (Virtù più bassa). L'uomo con la Sato-guna penetra i cieli (mokhsha), mentre l'uomo con Tamo-guna entra l'Inferno. L'uomo con Rajo-guna viene inviato sulla terra per completare di nuovo un ciclo di nascita e morte.

Inoltre, a seconda della sua Rajo-guna, una persona può nascere di nuovo come un Umano o può nascere in una specie inferiore rispetto l'Umano. Per questo, la sua anima passa attraverso 8,4 Milioni di Yonis prima che nasca come un uomo. Ognuno di questi 8.4 Milioni specifica una specie come pesce, uccello, insetto ecc. Se le Rajo-guna sono più alte, le possibilità di ri-nascita come umano sono più alte. Se le Rajo-guna sono di natura inferiore, l'anima entra nel corpo di una specie corrispondente a quella Rajo-guna.

Simboli Yoni

Il termine yoni è anche la base per l'Occidentale usato aggettivo yonic, che è la controparte del termine fallico. Esempi di simbolismo yoni possono essere visti nei dipinti di fiori di Georgia O'Keefe. fonte: http://en.wikipedia.org/wiki/Yonic_symbol


Amici, la religione è semplicemente SESSO, CREAZIONE, ASTROTEOLOGIA e BIOCHIMICA come l'interazione delle Piante Alcaloidi e Funghi come l'Amanita Muscaria.
Un Pene (Yod/Fallico) sta entrando nella testa Femminile del fungo: http://i105.photobucket.com/albums/m202/anunnaki_2006/Amanita_muscariaB.jpg

L'ERMAFRODITO, Un Fallico (Yod), Vagina (Yoni) e un SENO (la testa completamente espansa del fungo): http://i105.photobucket.com/albums/m202/anunnaki_2006/amanita-muscaria.jpg

Notate la piccola gonna sulla zona Fallica? http://i105.photobucket.com/albums/m202/anunnaki_2006/president-bush-skull--bones-yale-fr.jpg
http://i105.photobucket.com/albums/m202/anunnaki_2006/aman.jpg
http://i105.photobucket.com/albums/m202/anunnaki_2006/english.gif
http://i105.photobucket.com/albums/m202/anunnaki_2006/Amanita.jpg
http://i105.photobucket.com/albums/m202/anunnaki_2006/sun_inf_lg.jpg

Tuttavia, l'intero dibattito è stato riacceso da R. Gordon Wasson durante la fine del 1960 quando ha proposto un nuovo candidato per soma - il fungo muscario. Gli argomenti che ha messo avanti sono complessi, basti dire che molti illustri orientalisti e altri studiosi accettano la sua tesi.

La Croce è un simbolo del SOLE, amici miei. Senza il SOLE saremmo tutti morti e certamente ne SOMA o altri funghi sarebbero cresciuti. Ora notate la colorazione della bandiera INGLESE (Non da confrontare con quella servile imbastardita della Brit-ish [yiddish] Union Jack).
http://i105.photobucket.com/albums/m202/anunnaki_2006/dvdbutton1.gif

Gli anelli sono YONI, l'organo femminile in attesa che entri le FALLICHE DITA YOD. Avete notato che cosa fa parte del Rituale di Fertilità del Matrimonio? ANELLI! Questo è dovuto al fatto che voi vi sposate al cospetto del vostro dio EL o quello che è conosciuto come il Pianeta Saturno. http://i105.photobucket.com/albums/m202/anunnaki_2006/51469_f.jpg

Craig Oxley, The Unhived Mind.

Traduzione di Felice Laforgia.

martedì 6 agosto 2013

LEO ZAGAMI sulla SOCIETA’ SEGRETA ‘MENPHIS E MIZRAIM’




Top Secret 1 – Intervista Radio a Leo Zagami
POSTED BY CONNESSIONE COSCIENTE · 7 DICEMBRE 2011 · LASCIA UN COMMENTO
ARCHIVIATO IN  ESOTERISMO, FRATELLANZE, LEO ZAGAMI, MASSONERIA, NWO, OCCULTISMO, POTERI OCCULTI, SOCIETÀ SEGRETE
LEO ZAGAMI sulla SOCIETA’ SEGRETA ‘MENPHIS E MIZRAIM’.


T - Troy (intervistatore)
LZ - Leo Zagami (ospite)

zagamiLZ – Guarda, io sono stato attaccato a Londra, insomma, mi trovavo nei pressi del luogo in cui abitavo, a Church Street, Church Street 18, dove per la verità c’era anche il Quartier Generale dell’Aula Lucis Cagliostro, la Loggia Cagliostro della Fraternitas Rosicruciana Antiqua, quella è stata in effetti la mia base per un certo numero di anni a Londra, a Saint John’s Wood, proprio vicino al Quartier Generale dei Cavalieri di Malta, e un giorno, un gruppo di piccoli criminali, che veniva dall’area del Council Estate, insomma, se si attraversa la strada ci si trova nel Council Estate, la “Terra del Crack”, e insomma, c’era in pratica questo gruppo di ragazzi che hanno sfondato la porta del piano di sotto, per cui ho sentito questo forte rumore mentre ero al piano di sopra, loro hanno letteralmente sfondato la porta di ingresso verso il piano di sotto, e stavano cercando di entrare, e credo sia stata loro intenzione rubare la mia collezione di dischi, che si trovava lì, perchè ho una collezione incredibile di dischi, che probabilmente loro…. insomma, posso solo supporre quello che in realtà volevano, ma hanno comunque tentato di entrare sfondando la porta, e a quel punto io mi sono accorto di quello che stava succedendo, e sono corso giù. Quindi, sono riusciti a sfondarla, sono corso immediatamente giù, e mi sono trovato in pratica in mezzo alla strada circondato da questi tipi, che avevano 16, 17 anni, ma erano in molti, davvero tanti, almeno 10, a quel punto ho raccolto un pezzo di legno dalla porta sfondata, ne ho colpiti un paio, ma ce n’erano tantissimi per cui mi hanno circondato attaccandomi da tutte le parti, e le persone che si trovavano nel pub di fronte a casa non mi hanno neppure dato una mano, perchè pensavano fossi un bosniaco, o in pratica un immigrato proveniente da chissà dove, anche perchè successivamente mi hanno detto che mi avrebbero aiutato se avessero capito quale fosse l’effettiva situazione. A quel punto gli ho detto: “scusate, avete visto quello che è successo, dovevate aiutarmi comunque, dato che ero stato attaccato”. E quindi, poco dopo, è arrivata la polizia, sulla scena, alla fine, chiamata dalla mia ex-ragazza, che tra l’altro è una “Barrister”…

T – Mi avevi detto… com’è che si chiama, aspetta, Jane…

LZ – Jane Harvey, Jane Harvey… devo dirvi che sono stato con questa donna per 7 anni ed ho ancora un grandissimo rispetto per lei, è stata una mia decisione quella di chiudere la relazione con lei, lei è di origini Ebraiche (Jewish), è direttamente imparentata con la famiglia Krumm-Heller, che è quella che ha fondato la Fraternitas Rosicruciana Antiqua e …

T – Scusami ma Antiqua ha a che fare con il Paese di Antigua, cos’è Antiqua, a cosa si riferisce?

LZ – E’ come dire Fraternitas Rosacruciana Antica, significa Antica (Antique), Antique Rosicrucian Fraternity, in Inglese.

T – Ah! Ho capito. Certo, certo, Antica (Antique), ecco cos’era…

LZ – Lei è stata anche un membro, per alcuni anni, della mia Loggia, l’Aula Lucis Cagliostro…

T – E di cosa si trattava in questo caso?

LZ – Si trattava della mia personale Loggia, nel quadro della Fraternitas Rosicruciana Antiqua, presente lì, a Londra. Quella che presiedevo, e che era composta esclusivamente dall’Elite dei membri dei Rosacroce del “credo” Thelemico di Aleister Crowley, solitamente anche membri dell’O.T.O., e così via. La Tradizione Rosacrociana che fa riferimento a Krumm-Heller è una più che legittima tradizione che viene direttamente dall’antica e germanica tradizione Rosacrociana, in pratica. A cui nel tempo si è fatto riferimento come Thelema, insomma, è una situazione un pò particolare..

T – E quando è stata fondata questa tua struttura a Londra?

LZ – Allora, l’anno della fondazione… l’inaugurazione ufficiale dell’Aula Lucis Cagliostro risale a … un attimo fammi ricordare… allora … al 2001.

T – Ed è ancora attiva, vero?

LZ – No, no. E’ stata chiusa nel periodo in cui sono tornato dall’Egitto, tra il Novembre ed il Dicembre del 2003.

T – Perchè è stata chiusa?

LZ – E’ stata chiusa in seguito al casino che si è verificato successivamente alla riunione tenutasi in Egitto. Perchè in effetti quell’incontro ha determinato una serie di scontri tra tutte le differenti fazioni all’interno dell’OTO, che erano tra l’altro anche nella mia Loggia, e quindi … Ah! Però, solo un attimo, perchè ho qui a disposizione…. un attimo solo… perchè ho qui il ragazzo della mia Security (ndr – si trova in America, Leo), che si è fatto male alla gamba, stiamo registrando al momento?
… un attimo… non devi necessariamente riferire il tuo nome, va bene? (ndr – rivolto al membro della sua Security in America)…

(pausa)…

LZ – Allora, Troy, riprendiamo da dove avevamo lasciato…

T – Sì, tu stavi parlando del fatto che eri stato membro della FRA (Fraternitas Rosacruciana Antiqua) a Londra…

LZ – Sì, sì. Torniamo a parlare di quello. Allora, Jane Harvey è stata la mia ragazza dal 1997 al Dicembre del 2003, lei è una “Barrister”, è un membro della Temple Bar a Londra, ha lavorato per qualche anno, dopo che ci siamo lasciati, per MTV, lei è stata…

T – Scusami, ma quando parli della Temple Bar, a Londra, io so però che esistono 4 differenti strutture legali che fanno riferimento a questo “titolo”?

LZ – Non so di questo, non chiederlo a me, fratello, non sono un avvocato, o un “Barrister”, è una questione che riguarda il tuo Paese questa, fratello, eh, eh, eh, eh.

T – Era solo per…

LZ – Guarda, ti spiego perchè non ho mai avuto alcuna ragione per andare a fondo in questo genere di conoscenze legali, perchè – renditi conto – ho una zia che è a capo di uno degli Uffici Legali più importanti di tutta l’Inghilterra, lei è ora in pensione, ma il suo ufficio legale, in quello specifico quartiere di Londra, è uno dei più importanti in assoluto. E…

T – Ma quel luogo specifico ha legami con i Templari comunque…

LZ – Certo. Lì è dove mio nonno Henry Lyon Young viveva, è lì che è seppellito ed è lì che probabilmente sarò sepolto io stesso quando arriverà “quel” momento, eh, eh, eh, eh. Più tardi è comunque, meglio è.

T – Certo. Meglio il più tardi possibile. La questione per cui te lo chiedo è molto semplice, in pratica, io ho letto che l’Inner Temple e il Middle Temple, sono legati alla Corporation of London, ed è poi la Corporation of London a controllare la City of London, che….

templariLZ – Assolutamente fratello, c’è un legame stretto con i Cavalieri Templari, è una delle istituzioni dei Templari, è la Temple Bar, caspita! Comunque sia, è stato bellissimo per me stare con Jane, perchè lei dal punto di vista intellettuale è decisamente versata in questioni in cui Fatma (Suslu, l’ex-moglie) lo era molto meno, perchè la sua preparazione su certi argomenti era superiore… però devo anche dire che io non avrei mai potuto sposare Jane, era soltanto … insomma, lei non desiderava avere una famiglia di ordine tradizionale, non desiderava avere figli, e per me, anche per quella ragione, non poteva continuare quel tipo di rapporto. Per quanto riguarda il resto, si tratta di una persona eccezionale, ogni tanto ci sentiamo ancora, ma comunque sia, lei è ancora in contatto con numerosi miei amici, si tratta di una persona eccezionale, questo te lo posso assicurare, con tutto il cuore. Ed inoltre è una grande Sorella della Loggia…. anche perchè a partire dal 2001 fino al 2003 noi abbiamo lavorato insieme nell’ambito delle attività dell’Aula Lucis Cagliostro che aveva cominciato a portare avanti una serie di operazioni, anche se non c’era ancora stata l’approvazione ufficiale (Charter) da parte della Fraternitas Rosicruciana Antiqua, negli anni precedenti. E’ stato nel 2001, in quell’anno abbiamo ottenuto l’approvazione “ufficiale”, ci siamo? Perchè, in effetti, in qualità di Chapter della F.R.A., noi stavano già lavorando a partire dalla metà degli anni Novanta. Abbiamo lavorato molto e bene con lei, ne sono felice. Il lavoro che abbiamo svolto nell’ambito dell’Aula Lucis Cagliostro è così ampio che se mai lo rendessi pubblico, dimenticatevi di IlluminatiConfessions, ho una valigia, una di quelle enormi valigie di plastica, letteralmente piena di materiale relativo agli esperimenti e al lavoro che abbiamo condotto nella Loggia Cagliostro, nell’Aula Lucis Cagliostro.

T – E di cosa si tratta? E i documenti? Per non rischiare di perderli, li tieni con te?

LZ – No, no. Sono in un luogo sicuro al momento, sono in un luogo assolutamente sicuro al momento, non preoccuparti, li teniamo al sicuro, assolutamente. Fanno parte del lavoro che ho svolto, ma insomma i tempi non sono ancora maturi per il pubblico, insomma, per rendere pubblico quello che ho fatto nell’ambito dell’Aula Lucis Cagliostro. Comunque, quando i tempi saranno maturi, certamente pubblicherò alcuni dei nostri lavori, così come credo che numerosi fratelli e sorelle, all’esterno dell’ambito massonico, saranno molto interessati.

T – Com’è articolata la struttura dei Gradi? Quanti sono i Gradi nell’ambito di questa F.R.A.?

LZ – E un sistema di 3 Gradi. Con la possibilità di un Quarto Grado al di sopra della struttura più in basso, come “Supreme Negus” di tutti i Chapter, in pratica. Comunque sia, per farti capire meglio, si tratta di una sorta di “mix”, perchè in effetti nella F.R.A. ci sono numerosi elementi del Menphis e Mizraim, per cui opera in maniera coordinata con il Menphis e Mizraim, oltre che con l’O.T.O., ed è parte del sistema Svedese dell’O.T.O. Ci sono insegnamenti specifici, quelli di Krumm-Heller, in particolare, si tratta quindi di un sistema fondato su 3 Gradi, in cui però vieni Iniziato in una serie di ambiti estremamente interessanti. L’Iniziazione nella F.R.A., quella del Terzo Grado, che è, come ho detto, il più alto Grado, quello di “Commander of the Rose-Croix”, si tratta di una Iniziazione estremamente “intensa”, estremamente “intensa”. Perchè è necessario che tu sia “posseduto” da un certo numero di “demoni dell’antico Egitto”.

T – E questo vale per il Terzo e per il Quarto Grado?

LZ – Per il Terzo. Per quanto riguarda il Quarto, non è un tema che affrontiamo, di solito, perchè si tratta di un Grado che è utile essenzialmente per manipolare e gestire l’intera struttura in basso in qualità di Frater Superior, in riferimento a tutti i Chapter della struttura. In questo caso particolare, la F.R.A. ha deciso di definire questi Chapter con il temine “Loggia”, e questa è una leggera modifica di quella che è la loro tradizione, poichè …. anzi neppure il termine Loggia è corretto in questo caso, hanno deciso di chiamarle Aula Lucis (singolare), che sta ad indicare la “Stanza della Luce”, la “Camera della Luce” (“Room of Light”), hai capito?

T – Certo, certo.

LZ – Aula Lucis, mentre quando divieni capo di una di queste logge, di una di queste Aula Lucis divieni un D.D.A (Director De Aula lucis) , un “Director of The Aula Lucis”.

T – E quindi era questo il titolo che avevi quando eri a capo della tua Aula Lucis?

LZ – Certo. Sì. Ho svolto un importante lavoro a Londra e sono molto contento per questo.

T – E’ stato Nicholaj Frisvold a fornirti il Chapter, è corretto quello che sto dicendo?

LZ – Sì, è stato Nicholaj Frisvold. Sì è stato Nicholaj Frisvold, perchè in realtà lui era nello specifico il tramite tra me ed il Capo a livello Mondiale del F.R.A. (Fraternitas Rosicruciana Antigua), ovvero il Dottor Emanuele Coltro Guidi, che risiede a Verona.

T – E’ lui il responsabile capo, in qualità di Capo a livello Mondiale della struttura?

LZ - Sì. Emanuele Coltro Guidi. Dottor Emanuele Coltro Guidi. Egli si attribuisce il nome di “Salomone II”, questo dovrebbe farti rendere conto…

T – Ma egli è comunque, almeno credo, un membro di altri Ordini…

LZ – Di oltre 500, per la verità… eh, eh, eh, eh. E’ una Maestro della manipolazione, si tratta in casi come questi di un “Black Magician” di livello estremamente elevato. Davvero…

OIAPMM_Logo_pourpreT – Potresti però chiarirmi questo aspetto, vorrei compararlo con quello che c’è nell’ultima intervista, nell’ultima intervista hai parlato del Menphis e Mizraim, e di come funziona il sistema dei Gradi in quel Rito. Poi ho trovato questo tuo articolo, che mi pare sia del Novembre 2006. Ora ti leggo subito quello che c’è scritto. Cosa accade? I livelli massimi sono il 33°, il 90°, e il 100°. Il massimo Grado in ambito Massonico è il 33°, mentre il 90° Grado del Menphis e Mizraim rappresenta l’equivalente del 12° Grado del sistema Massonico di Rito Svedese, ovvero del Grado di Gran Patriarca della Chiesa Gnostica o l’Estremo… del Rito di …. il Menphis e Mizraim ufficialmente dovrebbe partire dal 33°, per giungere sino al 90° e 97° Grado, ma in realtà parte dal 33° per giungere sino al 90° e al 98°, ma nell’ultima intervista tu hai parlato anche del 99° Grado..

LZ - Ma arriva anche al 100°, il Gran Ierofante arriva di solito al 98° o al 99°, mentre nel Santuario di Palermo puoi effettivamente ricevere il 100°. E’ una loro specifica scelta quella relativa alla maniera in cui hanno deciso di far operare effettivamente il sistema. E inoltre, è necessario che gli iniziati siano già in possesso dei Gradi più elevati, anche perchè i “segreti” dei Gradi più elevati sono “sigillati” nell’ambito dell’ “Arcana Arcanorum”. Quando tu fai riferimento al cosiddetto “A:A:”, non bisogna cadere nell’errore di considerare l’ A:A: un semplice Ordine Thelemico. L’A:A: è anche un Ordine “non” Thelemico, l’A:A: è anche l’Arcanum Arcanorum, l’A:A: è “molte cose” fratello mio…

T – A quanto ne so, l’A:A:, sta ad indicare almeno tre cose differenti, due di queste hanno in pratica lo stesso significato, l’Astrum Argentinum, ad esempio, che significa “Stella Argentea” (Silver Star – Astrum Argentinum), mi pare, vero? Non riesco a ricordare gli altri..

LZ – Sì.

T – Gli altri due significati attribuiti non li ricordo al momento, ma uno di questi è sicuramente quello riferito alla Stella Argentea. Anche se so che ce ne sono altri. Quindi tu dici che i Gradi più elevati del Menphis e Mizraim sono connessi a…

LZ – Anche Angelus Angelorum, l’Arcana Angelica, è uno degli altri significati.

T – l’Angelic Arcana (Arcana Angelica), d’accordo. E a quale Grado del Menphis e Mizraim è possibile accedere a…

LZ – Si tratta di… in ogni caso, suggerisco, per chi ci ascolta, ho scritto un lungo articolo a proposito del Rito di Menphis e Mizraim sul sito Illuminatinews, non so se lo hai a disposizione…

T – Non sono sicuro, ma mi pare sia esattamente quello dal quale ti stavo citando quei dati, non l’ho al momento sotto i miei occhi, ma è sicuramente tra i miei dati, mi pare sia l’articolo che sto citando ora , comunque, un attimo, si parla di 33°, di 90°, e quindi di 100° Grado concesso esclusivamente nel Quartier Generale di Palermo. Dopo questi ultimi – dici nell’articolo – non ci sono ulteriori Gradi, si ha semplicemente la possibilità di entrare a far parte del Sistema Luciferiano Vaticano del 360° Grado, in qualità di Alto Sacerdote. Anche nell’altra intervista avevamo accennato al fatto che anche Alan Watt aveva parlato dell’esistenza del 360° Grado…

LZ – Tuttavia, se ricordi, ti ho anche detto che il 360° Grado non è tanto un Grado che ti viene concesso, quanto la somma dei Gradi che hai nei vari Ordini, non so se hai capito?

T - Puoi chiarirmi meglio la questione, mi confonde un pò questa cosa.

LZ – Noi abbiamo, in pratica, il massimo Grado che è il 100° Grado, ci siamo? Se io però riesco a mettere insieme tre 100° Grado ottiengo a quel punto il 300° Grado.

T – Certo.

LZ – Ci siamo? Quello che voglio sottolineare in riferimento al sistema dei 360°, è che, quando abbiamo tutti gli Arcana degli Illuminati del Menphis e Mizraim, che ti vengono consegnati tramite differenti organizzazioni “schermo”, che sono in realtà connesse alla Scuola principale in assoluta segretezza, perchè, come puoi capire, hai, all’interno del Menphis e Mizraim, l’Arcana Arcanorum, che è un elemento davvero particolare, una tradizione profondamente alchemica, che in realtà non tutti quelli che fanno parte del Rito di Menphis e Mizraim conoscono nei particolari, alcuni di loro non hanno in effetti le conoscenze complete per quanto riguarda l’effettivo funzionamento del Rito, e questo è uno dei motivi per cui arrivano ad un certo livello del sistema e non riescono ad andare oltre, anche perchè non sanno che esistano in realtà ulteriori Gradi al di sopra di quello appena ottenuto, ci siamo? Insomma, abbiamo in pratica 3 livelli. Al primo livello, impari in pratica i fondamenti dell’Ermetismo, la scienza dell’Analogia, il Simbolismo….

T - Ti stai riferendo al Menphis e Mizraim in questo momento?

LZ – Mi sto riferendo all’Arcana Arcanorum, che è stata costituita dalla Scuola Napoletana degli Illuminati nell’ambito di quello che nel tempo è divenuto il sistema unificato di Menphis e Mizraim. Ci siamo?

T – Stai in pratica dicendo che c’era questa regola specifica, c’erano questi tre Gradi?

LZ – Sì, allora, ci sono questi 3 Gradi che vengono definiti le “Stars of Naples” (Stelle di Napoli), l’Arcana Arcanorum è anche conosciuta come le Stelle di Napoli, si tratta di Rituali Osiridei che, in pratica, hanno una antichissima tradizione a Napoli…

T – E’ quindi necessario passare per il Menphis e Mizraim prima di passare all’Arcana Arcanorum?

LZ – Sì, certo, perchè l’Arcana Arcanorum è disponibile solo per i personaggi dei livelli più alti, per i Gran Ierofanti.

T – Certo.

LZ – Per i personaggi ai livelli più elevati, quelli che si trovano ai livelli più elevati del sistema, perchè stiamo parlando di operazioni che ti conducono alla conoscenza dei segreti di livello più elevato, a quello che viene definito Secretum Secretorum. E questo specifico Rituale di Trasmutazione Osiridea, fondamentalmente…

T – Che genere di trasmutazione, scusa?

RitrattodiCagliostroLZ – Osiridea, da Osiride. Si realizza in coppia, viene realizzato da una donna e da un uomo. Il primo livello del Rituale viene realizzato dall’uomo, mediante l’auto-ingestione del proprio sperma, ottenuto tramite un atto di magia sessuale “auto-indotto”. Il rito abbreviato in realtà prevede almeno 40 operazioni di questo tipo, una ogni 9 giorni, nel quadro di un’attività che si protrae per un anno. Per la donna, lo sperma maschile viene sostituito da un campione di dimensioni limitate del suo sangue mestruale. Alla fine del periodo annuale, (seconda fase) un terzo ingrediente che può variare, viene aggiunto allo sperma e al sangue mestruale, e viene consumato dopo aver trascorso un tempo limitato segregati ad alimentarsi con cibi leggeri e si basa sui seguenti numeri, 9, 6, 3 e 1. Mentre il Terzo livello, è raggiunto grazie a una serie di atti sessuali nell’ambito dei quali vengono messi insieme questi 3 elementi, definiti come il Mercurio Nero, il Mercurio Bianco e il Mercurio Rosso. Si tratta di tre differenti pratiche sessuali che vengono praticate in coppia. Una implica la sodomia. Una senza l’emissione dello sperma. Una, durante la fase mestruale. E a quel punto un nuovo “amalgama filosofico” può essere ottenuto, e deve essere ingerito in rappresentazione della Liberazione del Corpo Energetico in te, il cosiddetto Corpo di Gloria, in base alla terminologia utilizzata da questa scuola. La Scuola di Napoli ha sviluppato questi rituali avanzati perchè i loro segreti furono in realtà passati a Cagliostro stesso ad opera di questo incredibile personaggio che era Raimondo di Sansangro. Anzi, no, scusa, Principe Raimondo Sangro di San Severo. Il nome corretto è, scusami, Principe Raimondo Sangro di San Severo. Questi visse tra il 1710 ed il 1781, quindi non ebbe in realtà molto tempo da passare con Cagliostro, fu tuttavia il cugino del Principe Raimondo Sangro di San Severo, che fu anche Principe di Aquino, fu quest’ultimo a lavorare con Cagliostro per la fissazione dei cardini rituali dell’Arcana Arcanorum. Egli fu anche colui che commissionò la costruzione di uno straordinario monumento Ermetico, è necessario recarsi a Napoli per vedere questo monumento, è uno dei principali monumenti, oltre che documenti, della Fede Ermetica.

T – Di che tipo di monumento si tratta?

LZ – Si tratta della Cappella di San Severo a Napoli.

T – Di una Cappella, quindi?

LZ – Certo. Certo. E le persone che si recano in quel luogo potrebbero rimanere particolarmente stupefatte da quello che in realtà potrebbero trovare. Ve lo garantisco. Perchè Raimondo Sangro di San Severo fu istruito dai Gesuiti ed aveva un’incredibile conoscenza, una conoscenza davvero incredibile di tradizioni Egizie ed Ebraiche che in realtà erano presenti a Napoli da tantissimo. Le comunità Ebraiche ed Egizie si spostarono a Napoli, nell’area oggi conosciuta come Piazza Nilo, più di 2000 anni fa.

T – Prima della distruzione del Tempio, nel 70 dopo Cristo?

LZ – Sì, sì. Queste istruzioni, queste conoscenze venivano trasmesse in segreto oralmente, tutte queste tecniche di “trasmutazione”, furono tramandate quindi nei secoli oralmente, fino a quando Cagliostro, ovvero Giuseppe Balsamo, giunse a Napoli, e con il Principe Raimondo Sangro di San Severo, oltre che con il cugino di quest’ultimo, crearono in pratica l’Arcana Arcanorum, e fu a quel punto che essi diedero nuova vita a questa tradizione rendendola parte del sistema massonico. Quindi, c’è ancora da dire che il Rito di Menphis e il Rito di Mizraim fossero in realtà molto differenti, ma c’erano comunque similitudini speculative sin dalle origini, per cui, ad esempio, nel Rito di Menphis, non vi era in origine alcuna operazione di Trasmutazione rintracciabile, nonostante la sua straordinaria complessità, mentre invece il Rito di Mizraim è la sede di origine dell’Arcana Arcanorum, questa pratica dell’Arcana Arcanorum è nata nell’ambito del Rito di Mizraim. Mentre, successivamente, il Rito di Mizraim e quello di Menphis si sono unificati, e tale rituale è divenuto parte e componente di una comune tradizione. Tuttavia, poichè il Rito di Menphis e Mizraim si accostò in pratica a quello che era il reame della Massoneria, in effetti, a quel punto, l’Arcana Arcanorum ha cominciato a diffondersi nei circuiti Massonici. Tuttavia, ad un certo punto, alcune componenti dell’Aristocrazia ritennero si trattasse di questioni o elementi potenzialmente troppo pericolosi, per cui, ad alcuni dei personaggi che venivano iniziati ai livelli più elevati del Menphis e Mizraim, o anche in quello di Menphis, separato da quello di Mizraim, che nel tempo comunque si sono in pratica fusi, a tali personaggi non venivano consegnate le istruzioni dell’Arcana Arcanorum, venivano tenuti allo scuro di queste ultime, non venivano messi a conoscenza di tali superiori segreti. Quindi, potevi far parte del Menphis e Mizraim – e per la verità tutto questo accade ancora oggi nell’ambito del Menphis e Mizraim, non viene in pratica concesso a tutti di avere una reale ed effettiva conoscenza dell’Arcana Arcanorum. A tali personaggi sarà fornita solo una superficiale conoscenza dell’Arcana Arcanorum. Si è agito così per quanto riguarda l’Arcana Arcanorum a causa dei pericoli legati all’effettiva pratica dei suoi rituali. In pratica, noi dobbiamo fare in modo di oscurare alcuni elementi di tali pratiche utilizzando una modalità di espressione Ermetica, per prevenire che altri possano comprendere gli effettivi dettagli di essa, ed è esattamente questo che accadde con la pubblicazione, nel 1897 a Parigi, ad opera dell’occultista Sedir, che pubblicò appunto la forma parafrasata e ridotta del “Magic Vinus”.

T – Come si scrive Sedir?

LZ – S-E-D-I-R. Si tratta di un importantissimo personaggio nell’ambito dei Martinisti, si trattava di un personaggio estremamente importante.

T – Si tratta del nome o del cognome? O di altro?

LZ – E’ conosciuto come Sedir, semplicemente come Sedir. A dir la verità, mi pare di ricordare che il suo vero nome fosse Yvonne LeLoup, comunque sia, egli pubblicò il contenuto di quel testo, tuttavia operò in maniera tale che non fosse possibile comprenderne esattamente tutti i dettagli, mi capisci? Egli quindi pubblicò tale testo, tuttavia operò in maniera da, tramite la terminologia Ermetica, in maniera da non permetterne la migliore comprensione al mondo profano. Operò in maniera tale che i non iniziati non potessero capirci niente.

T – Ma è possibile entrare a conoscenza di queste tematiche solo in qualità di Gran Ierofante?

d0397805LZ – No, no. Non si tratta di una possibilità di accedere a tali segreti solo da parte del Gran Ierofante, è un privilegio riconosciuto ai livelli più alti del sistema del Menphis e Mizraim, per gli ultimi 3 Gradi, insomma, quando divieni un 97° Grado, insomma, tra il 90° e il 97° Grado, questi sono i Gradi, i livelli ai quali questo tipo di conoscenza ti viene concessa…

T – Ma quando parli del 97°, o quando parli del 33°, 90° e 97° Grado, il 97° in quel caso è del Menphis o del Mizraim?

LZ – Il Menphis arriva solo al 90°.

T – Ho capito. Quindi il Menphis arriva fino al 90°, di conseguenza, se il Grado è più elevato del 90°, si sta parlando del Mizraim. Che poi può andare fino al 97°, e ancora oltre fino al 100°.

LZ – Arriva effettivamente sino al 100°, ci sono anche testi, pubblicazioni in ambito Massonico, che descrivono l’effettivo funzionamento di tali Gradi in grande dettaglio, pubblicati in Italia, fammi ricordare…. ho tante di quelle cose in mente…. ma posso effettivamente farti avere uno di questi libri in cui potrai effettivamente trovare la Storia del Menphis e Mizraim, per cui puoi ricercare da te l’esistenza effettiva del 100° Grado. Lì puoi trovare le informazioni, non si tratta certo di questioni che mi sto inventando. Quando ho detto che la somma di questi Gradi porta alla comprensione del sistema a 360° Gradi, non mi riferivo quindi ad un Grado specifico con quel valore, mi segui? Tuttavia, il 360° Grado di comprensione implica una comprensione assoluta dell’intero e complesso sistema in base al quale sono articolati i differenti gradi.

T – La completa comprensione dell’intera articolazione del sistema dei Gradi?

LZ – Sì.

T – Va bene. Ma esistono membri dell’Ordo Illuminatorum Universalis, presenti a Montecarlo, che fanno parte di quel sistema di tre Gradi, lì a Montecarlo?

LZ – Certamente.

T – Nel sistema di Montecarlo, quindi.

LZ – Certamente.

T – Ci sono quindi membri della Loggia di Montecarlo che hanno questa comprensione a 360° Gradi dell’articolazione dell’intero sistema? Di tutti i singoli differenti sistemi, in pratica?

LZ – Di tutti i diversi singoli sistemi, in pratica, poichè vi sono davvero numerosi differenti sistemi nell’ambito della tradizione degli Illuminati, per cui, se arrivi a quei livelli, hai effettivamente una completa comprensione del quadro generale, dell’articolazione dell’intero “teatro” massonico. Perchè in fondo è di un teatro che si tratta, c’è gente che ama abbigliarsi in modo eccentrico e praticare una serie di strani rituali, quindi, la teatralità è nella sua stessa natura.

T – E così anche nell’Ordo Illuminatorum Universalis?

LZ – Nell’Ordo Illuminatorum Universalis si agisce soprattutto con un approccio “scientifico”. In realtà io non amo particolarmente gli elementi eccessivamente teatrali, mi piace fare attenzione all’essenza delle questioni. Però apprezzo, a volte, l’elemento teatrale, tuttavia, l’evento deve verificarsi in una località adatta, preferibilmente in un castello, nel Sud della Francia, e, a quel punto, possiamo passare all’elemento teatrale della questione. In ogni caso, quando si va a considerare l’attività dell’Ordo Illuminatorum Universalis bisogna pensare alle nostre attività come “Scienza”. Siamo ricercatori, soggetti di livello elevato nella struttura massonica che desiderano una comprensione scientifica delle questioni sulle quali stanno svolgendo operazioni.

T – In base a ciò che conosco, l’elemento metafisico è semplicemente legato ai livelli più elevati del mondo fisico, si tratta di vibrazioni assai più elevate rispetto a quelle del mondo fisico, ovvero delle circostanze che abbiamo la possibilità di percepire con i sensi, si tratta di una frequenza, che, se facciamo riferimento al suono, considerato che un essere umano è in grado di percepire le vibrazioni sonore tra i 20 hertz e i 2000 hertz, esistono tuttavia suoni ben al di là dei 2000 hertz, per cui, in questo come in altri casi, esistono frequenze che siamo in grado di percepire e frequenze che vanno ben al di là di queste, e una simile questione applicata ai suoni, all’udito, vale per tutti gli altri sensi, per cui l’elemento metafisico potrebbe non essere separato dal fisico, ma rappresenterebbe semplicemente il superamento di determinate barriere di determinate bande legate alla nostra percezione, per cui, quando tu affermi che l’Ordo Illuminatorum Universalis è estremamente scientifico nei suoi approcci, intendi riferirti a questo tipo di elemento scientifico, per cui si tratta di studiare questioni dal punto di vista esoterico, che sono tuttavia integrate con quello scientifico, o altro? Cercate quindi di integrare questi elementi, a livello di vibrazioni, il fisico e il metafisico? O è sbagliato forse l’approccio che ti sto proponendo?

LZ – Certamente, perchè l’ordine delle cose a livello metafisico è estremamente importante, perchè quello che si manifesta nel mondo metafisico si riflette successivamente su quello che esiste in quello fisico.

T – Ma è in effetti davvero separato dal fisico? O è semplicemente un ampliamento della percezione rispetto a ciò che in effetti non riusciamo ancora a vedere o percepire?

LZ – C’è un Regno Metafisico, ci siamo? C’è un mondo intorno a noi che non ci è conosciuto, perchè l’attuale stato della nostra scienza, quella che loro chiamano scienza, è in grado di interessarsi e di gestire solo gli elementi materiali, non con il reame dell’invisibile, mentre noialtri siamo in grado dialogare scientificamente con il reame dell’invisibile.

T - Va bene. E come è possibile fare questo?

LZ – Perchè noi abbiamo le conoscenze per poterlo fare…. solo un attimo, però… vorrei tornare al discorso legato al Menphis e Mizraim…. il Menphis e Mizraim, la questione centrale è che il Menphis e Mizraim rappresenta, ovviamente, un’organizzazione massonica, per cui se, ad esempio, noi siamo intenzionati a praticare l’Arcana Arcanorum con il Mizraim, tutto questo diviene impossibile senza la presenza delle donne nelle logge, ci siamo? Questa è la ragione per cui, il Menphis e Mizraim, è stato aperto alle donne, perchè Cagliostro con la sua Massoneria Egizia, che è appunto di Cagliostro, e che è parzialmente differente dal sistema di Menphis e Mizraim in sè, il sistema del Menphis e Mizraim impostato da Cagliostro consisteva in 3 Gradi, ed è allora che Cagliostro permise l’ingresso delle donne nelle logge perchè… insomma, come faremmo altrimenti a praticare questi specifici atti, in riferimento ai quali sono necessari un uomo e una donna, insomma c’è un tipo ed una tipa che devono ritirarsi in una notte di Luna Piena, chiudersi in una stanza, praticare un regime dietetico rigorosissimo per 40 giorni. Si tratta di pratiche che implicano sforzi fisici notevoli, tuttavia tramite tale quarantena, tu acquisisci la conoscenza della maniera in cui purificare il tuo corpo, e divenire fisicamente perfetto. Una delle persone che, ai nostri giorni, sono in grado di avere una perfetta conoscenza dell’Arcana Arcanorum, nella sua complessità, è Jean Pierre Giudicelli de Bressac de la Bachellerie, che credo sia l’unica persona al mondo ad avere una tale conoscenza dell’Arcana Arcanorum, da poterla paragonare a quella di cui io sono in possesso, ed è questa la ragione per cui egli agisce in rappresentanza dell’Aristocrazia Francese, poichè queste conoscenze sono riservate esclusivamente ai livelli più alti dell’Aristocrazia. Quindi, l’Arcana Arcanorum rappresenta una scuola che è sempre stata protetta grazie all’utilizzo di questi 3 Gradi, grazie al numero estremamente limitato, in ambito aristocratico, di coloro che hanno la possibilità di praticare questo genere di riti. Il lavoro massonico, nei classici ambiti legati alla conoscenza, negli ambiti speculativi, è notevolmente differente dal genere di pratica massonica adottata in ambiti più operativi quali quelli dell’Arcana Arcanorum, per cui, in pratica, quello è uno dei più grossi problemi anche per la regolarizzazione del Menphis e Mizraim in tutto il mondo. Ciò che intendo dire è che si tratta di un elemento talmente oscuro nella sua natura da non essere paragonabile ad un classico rituale esteriore, che è semplicemente esteriore, uno show esteriore. Si tratta davvero di un rituale che stai vivendo su te stesso, e inoltre con la tua donna, la tua donna rappresenta un complemento per raggiungere quella Originale Struttura Materiale che Dio ha donato all’Uomo per garantirgli l’immortalità, tuttavia, a causa del peccato, l’uomo ha perso la conoscenza che un tempo ne aveva. Tuttavia, all’interno dei nostri circoli, noi continuiamo a mantenere questa conoscenza, è una conoscenza che è nella nostra stessa tradizione, ed è estremamente importante per noi. Per cui le pratiche legate alla Magia Sessuale hanno una importanza di rilievo assoluto ai livelli più alti della Piramide. E’ in pratica essenziale, mio caro Troy. E’ uno degli elementi più importanti.

T – E a quale livello o Grado alle persone è possibile fare esperienza di questo genere di questioni nel Menphis e Mizraim?

arcanaLZ – Quando vengono introdotti nell’Arcana Arcanorum, o quando si avvicinano all’Arcana Arcanorum, quando entrano a far parte dei livelli più alti del Mizraim…

T – E a quale livello? A partire dal 97° del Menphis e Mizraim?

LZ – Sì. Sì, sì, sì.

T – E per quanto riguarda il Menphis e Mizraim, anche quest’ultimo è aperto a maschi e femmine, o la regola vale solo per l’Arcana Arcanorum.

LZ – Sì, il Menphis e Mizraim può anche accogliere, ai nostri giorni, tanto i maschi quanto le femmine, poichè è stato nel tempo promosso come una sorta di corpo misto da alcuni ambiti massonici, ai quali ci si riferisce solitamente come para-massonici, che non fanno quindi esattamente parte della tradizione massonica che potremmo definire “regolare”, ma c’è anche la questione riferita al fatto che questo Arcana Arcanorum comprende una serie di segreti, ed un notevole livello di potere che può essere concesso all’interno dei suoi ambiti e che viene preservato solo ed esclusivamente per gli aristocratici più importanti dei livelli più elevati.

T – In quale maniera questo tipo di potere può effettivamente manifestarsi?

LZ – Come?

T – A che tipo particolare di potere ti riferisci?

LZ – Si tratta di un potere occulto, è inoltre la maniera tramite la quale proteggiamo le linee di sangue, lavorando con il reame angelico e con quello demoniaco.

T – Per fare cosa?

LZ – Per fare cosa… per riuscire a creare il “Regno di Dio” su questo pianeta….. per combattere Guerre Magiche, è necessario raccogliere energie, hai bisogno di rimanere in contatto con Dio e fare determinati rituali… con la tua donna. La tua donna è un’Alta Sacerdotessa, se sei come me un Gran Ierofante e Gran Maestro degli Illuminati. Se sei un soggetto che sta operando nell’ambito dell’Arcana Arcanorum, la tua donna è una Alta Sacerdotessa e deve rendersi conto delle operazioni che sta svolgendo….. Perchè ognuna di queste differenti pratiche può evocare differenti presenze. Ed alcune di queste pratiche sono di natura demoniaca e molto potenti. Una delle più potenti è….. la sodomia, il Choronzon Club…

T – Non si tratta del 9° Grado dell’O.T.O.?

LZ – Certo, ma l’O.T.O. ha semplicemente scopiazzato le pratiche del Menphis e Mizraim, e in pratica a queste ultime ha aggiunto l’elemento Thelemico. Qui stiamo parlando dell’elemento originario. L’Arcana Arcanorum viene raramente reso accessibile ai livelli più alti dell’O.T.O., soltanto a quei membri dell’O.T.O. legittimati ad avere contatti con l’Aristocrazia è stata quindi data la possibilità di accedere a questi ultimi, una possibilità che altrimenti non avrebbero potuto avere. Loro possono in effetti utilizzare le proprie pratiche di magia sessuale, tuttavia le pratiche originarie risalgono a migliaia di anni fa, a numerose migliaia di anni fa. Si tratta di una tradizione segreta che è comunicata all’Aristocrazia, per cui è solo l’Aristocrazia a poter manifestare la propria scelta nei confronti dei prescelti, prescelti che devono venire ad esistenza in specifici periodi, il “Magickal Child” che è necessario si manifesti. E allo stesso tempo, facendo comunque riferimento alle pratiche magiche, abbiamo anche parlato del Choronzon. Cos’è che è così importante in relazione a Choronzon? E come è possibile evocare Choronzon? Si tratta del “rapporto o intercorso anale”, che è in grado di evocare Choronzon. Per cui, quando agisci in quella maniera, tu stai in realtà portando sulla scena un demone molto potente, il 333, Choronzon, il Demone del Caos. La persona che è “soggetta” a quel rituale – e c’è da dire che è possibile per quella persona farsi esorcizzare immediatamente – perchè nel momento in cui sei “soggetto” a quel rituale, vieni immediatamente posseduto.

T – E’ forse legato questo concetto all’Occhio Onniveggente sulla sommità della Piramide? Se esiste una sorta di connessione rispetto a questo genere di rituale, ai livelli di questo rituale, si tratta forse del potere di questo rituale?

LZ – Diciamo così… che a persone come Kenneth Grant piacerebbe molto che le cose stessero in questi termini, diciamo così, eh, eh, eh, eh. O che preferiscano quel tipo di interpretazione, o meglio che preferiscano l’interpretazione che più li rende felici….. devo anche dire però che si tratta di un argomento estremamente importante…. no, no, nessuna sigaretta (ndr – rivolto a un altro interlocutore)…. scusami ma ho perso un attimo il filo del discorso… ma torno subito a quello di cui stavamo discutendo…. tu puoi fondamentalmente operare in maniera tale che quella persona venga posseduta e manipolare successivamente quella persona tramite l’uso del Choronzon.

T – E’ possibile essere iniziati da uno di questi Vescovi Vaganti dello Gnosticismo?

LZ – In riferimento a quale iniziazione scusa?

T – A quella nel Choronzon Club.

LZ – La questione dello Gnosticismo è semplicemente parte dell’intero “show”, le chiese gnostiche, l’ho già detto in passato, fanno parte dello show. La tradizione gnostica ai nostri giorni è nulla più che un manipolo di persone che vanno dietro alla tradizione gnostica, che in realtà è a sua volta una decorazione tipica della tradizione degli Illuminati, ma ci sono numerose persone che ne stanno abusando, questi Vescovi Vaganti e tutto il resto. Tutta quella immondizia che è possibile trovare su Internet, che assegnano sacerdozi gnostici su Internet, c’è stato anche un Vescovo Gnostico in Italia che pretendeva di poter consacrare sacerdoti utilizzando le Pagine Gialle come Testo Sacro da porre sulla testa del candidato, eh, eh, eh.

(3:24:52)

(CONTINUA…)

ZAGAMI SU PALERMO (a partire da ora 4:16:10)
LZ – Leo Zagami
T – Troy

Struttura%20della%20MassoneriaT – Prima che tu vada via, puoi parlare della questione a cui hai accennato prima, in riferimento all’esistenza dei cosiddetti 360 gradi, alla conoscenza che è possibile ottenere in quegli ambiti. Quindi, tanto per chiarire ulteriormente la questione, tu hai affermato che al 360° Grado non ci si arriva seguendo i Gradi in successione, ad esempio 100° Grado, e quindi 101° Grado, 102° Grado, e così via, passando ai successivi Gradi in questa maniera…

LZ – La questione è questa, Troy. A quel livello, le persone conducono una serie amplissima di attività, negli Illuminati. Nel tempo libero, creano, in pratica, nuovi “Gradi”. In pratica, Ezio Giunchiglia è lì, a tempo perso, a scrivere ulteriori Gradi per il Rito Scozzese (Scottish Rite), in riferimento ai quali, sono stato io stesso a dargli una mano, appunto nel creare 5 nuovi Gradi ulteriori. Poi ci sono altri, impegnati a scrivere ulteriori Gradi per altri Ordini, eccetera. Quello che intendo dire è che esistono infinite possibilità di intervento, ma in sostanza la conoscenza a quei livelli è davvero esorbitante…

T – Ciò che intendo dire è che esiste davvero all’interno del Rito di Menphis e Mizraim la possibilità legata all’esistenza di questo sistema con questi 360 Gradi, eppure tutti rifiutano di accettare la possibilità che possa esistere la possibilità di 360 Gradi, nel Menphis e Mizraim.

LZ – No, no, no. Il Menphis e Mizraim, questo Rito, ha, come ho già detto, come Grado massimo il 100°. E’ così che funziona, è di questo che si tratta. Se facciamo riferimento al Menphis e Mizraim. Se invece esistono ulteriori “Sistemi” al di sopra del Menphis e Mizraim, che vanno ancora più in Alto rispetto a quello, insomma, siamo disposti ad accettare tutto, non ci sono problemi in questo senso.

T – Cosa intendi dire quando parli di Gradi ulteriori, avendo parlato già del 100° Grado, cosa in realtà intendi dire quando affermi che per ogni Grado acquisito oltre, oltre il 100° Grado quindi, quest’ultimo assume una valenza tre volte superiore, tre volte il Grado cui si aveva accesso in precedenza.

LZ – Certo. Si tratta del concetto della Trinità, della Trinità. Stai moltiplicando tutto per tre.

T – E sai cosa si moltiplica, in pratica, per Tre?

LZ – Tu moltiplichi per Tre il tuo Grado, ed ottieni quindi il 300°, mi capisci? Il concetto chiave è che…

T – sì, ma tu hai quindi il 300°, come si arriva al 360° Grado?

LZ – Si. No. Assolutamente. Ma la questione non è il fatto — non ci sono Gradi al di sopra del 100°. C’è tuttavia la possibilità di ottenere un 360° Grado di “Comprensione” rispetto al funzionamento dell’intero Sistema, e a quel punto tu ti trovi a lavorare al di sopra di tutti i sub-sistemi, all’interno di quelli che possiamo definire – in essenza – “strutture rituali pagane”. E’ questo che in realtà accade a quei livelli.

T – il 100° Grado – anche rispetto al 360° – rappresenta il punto più elevato di tutta la conoscenza, o c’è ancora qualcosa da comprendere oltre il 100° Grado?

LZ – Scusami, scusami, non ho afferrato…

T – Esistono ulteriori elementi da comprendere quando si va al di là del 100° Grado del Menphis e Mizraim? Può essere il 100° Grado, a livello di conoscenza, paragonato al 360°, o invece c’è al di là del 100° Grado ulteriore conoscenza da acquisire?

LZ – Scusami, ma la tua domanda…

T – Sto parlando di questi 360°, e della supervisione che è possibile esercitare da quel punto o livello…

LZ – Sì…

T – Il capo, colui che è del 100° Grado, può operare senza che vi sia supervisione dall’alto? Colui che è al 100° Grado è sottoposto effettivamente alla supervisione di colui che ipoteticamente raggiunge il 360° Grado?

HiramLZ – Certamente, assolutamente sì. Sì, sì, sì, sì, sì, sì…. questo è un elemento estremamente importante da comprendere. Ci sono in effetti una serie di Gradi che sono estremamente importanti. Alcuni Gradi sono essenziali per comprendere ciò che accadrà. Se ti viene permesso di andare oltre il 33° Grado, nell’ambito degli Illuminati, ovviamente il Rito di Menphis e Mizraim ti conduce in realtà ad operare nell’ambito di un reame che è quello della “Tecnologia” dei “Jinn” dell’Antico Egitto. Magia Nera, Magia Rossa, qualunque altra forma di Magia Faraonica — quindi hai, naturalmente, una serie di fasi, di stadi — di Iniziazione e di Realizzazione (Comprensione), all’interno della Tradizione Massonica. Ad esempio, nella Blue Masonry, il Gran Maestro viene cerimonialmente resuscitato alla stessa maniera del Costruttore del Tempio di Salomone, Hiram Abiff, ci siamo? Nel 32° Grado, invece, quel ruolo viene assunto da Gesù, suo è il personaggio che resuscita, rivelando cosa sia in realtà la “Pietra d’Angolo” del Tempio. Mentre successivamente, dopo quello stadio, quando si entra nel Menphis e Mizraim, come ho sottolineato prima, la figura che resuscita è “Osiride” e Gesù diviene in realtà semplicemente un Alto Sacerdote di Osiride. Penso che tutto questo sia sufficientemente chiaro a questo punto.

T – Sì, certo, ma è per comporre al meglio il quadro generale…

LZ – Gli ultimi Gradi Massonici in assoluto sono il 33°, il 90° e il 100°. Ci siamo? Questa è la realtà. E il 100° Grado viene attribuito solo ed esclusivamente nel Quartier Generale di Palermo. Quindi, successivamente a questi ultimi, si diviene, come ho affermato in quell’articolo specifico, un “servitore” dei Poteri del Sistema Luciferiano Vaticano del 360° Grado. E’ solo a quel punto, in qualità di Alto Sacerdote, che sei in grado di avere una comprensione dell’intero sistema che è effettivamente completa. Gli ultimi Gradi, in questo senso, diventano, una volta attribuiti, tre volte più potenti. Il concetto è quello della Trinità cui prima abbiamo fatto riferimento e che si riflette anche sul “Lato Oscuro” come puoi agevolmente comprendere. Ma la complessità sta nel fatto che….

T – Scusami, fai una pausa per un momento, vorrei capire, è un pò complesso.

LZ – la complessità è nel fatto che: 33, 33 ….

T – In pratica la questione è che 33, 33, 33, conduce in pratica a 100, è questa la questione, 3 volte 33 è 99?

LZ – 33 + 33 + 33 = 99. Ci siamo? Quindi, insomma, per esempio: il 99, dovrebbe rappresentare in realtà l’ultimo Grado, il 99°, ed in effetti il Grande Ierofante mai fa riferimento a sè stesso ponendosi oltre il 97°, il 98°, o, in alcune occasioni, il 99°. E’ assolutamente un’eccezione che qualcuno possa accedere al 100° Grado. Il 100° Grado è un grande “Onore” destinato ad assolutamente pochissimi individui in quest’epoca.

T – E quindi è solo nel Quartier Generale di Palermo che può essere attribuito o concesso questo 100° Grado, a questo Gran Ierofante, quali sono le persone che lo gestiscono o lo attribuiscono?

LZ – L’Aristocrazia Siciliana.

T – L’Aristocrazia Siciliana. Va bene. — E di quale Ordine, di quale Rito, o di quale Ordine?

LZ – Scusami, di quale Rito o di quale Ordine? Del Menphis e Mizraim, del Santuario del Menphis e Mizraim, che si trova a Palermo.

T – Va bene. Quindi, presumibilmente lì deve trovarsi colui che è al 100° Grado, oppure questi aristocratici devono raggiungere loro stessi il 100° Grado per poter concedere il 100° Grado ad altri?

LZ – Può esserti attribuito il 100° Grado solo nel Santuario di Palermo. Solo lì puoi ricevere il 100° Grado ed essere…

T – Ma l’attribuzione Papale del 100° Grado, deve essere gestita da aristocratici anch’essi del 100° Grado? Dato che sono loro a gestirlo.

LZ – La storia del Menphis e Mizraim, come ti ho detto prima, è assai complessa, mi segui? Ci sono in realtà una serie di libri in base ai quali proverò a darti una idea, credo tuttavia che non ci sia granchè in Inglese, sfortunatamente, a proposito del Menphis e Mizraim, perchè la maggior parte dei testi in questo caso sono in Francese o in Italiano. Ma…

T – Ma chi sono quindi questi personaggi? Possono quindi far parte esclusivamente dell’Aristocrazia?

LZ – No. A questi si aggiungono quelli che vengono definiti i “Beati Paoli”.

T – Di cosa si tratta? Sono forse aristocratici anche loro?

LZ – No. Si tratta di una società segreta.

T – Puoi farmi lo spelling per favore?

LZ – Va bene, facciamo lo spelling dei Beati Paoli. B-E-A-T-I – spazio – P-A-O-L-I. Beati Paoli.

T – Cosa significa in Inglese?

77_beati-paoli-2010-bigLZ – Si tratta di una società segreta connessa all’Aristocrazia, che lavora, in pratica… è in pratica il nome di una “setta segreta”, va bene? No, però, un attimo, cerchiamo di essere chiari a tale proposito. “Beati Paoli” è il nome di una setta segreta, la maggior parte delle persone “tra voi”, magari sanno che esiste, tuttavia credono si tratti di una sorta di leggenda, e invece i Beati Paoli rappresentano il nome di questa setta segreta che esiste in Sicilia sin dal Medioevo, fin dal Medioevo, in Sicilia, quindi…. per capire tutto questo credo che tu debba andare a studiare… ah, un attimo, ho trovato una voce sui Beati Paoli su Wikipedia che posso darti ora…

T – Ma sai come è possibile tradurre in Inglese, i Beati Paoli, come potrebbe essere tradotto?

LZ – Allora…. scusami, ma è un pò complesso, qui, ora per me, tradurti esattamente in Inglese quello che Beati Paoli significa, ti invio il link, comunque. Una delle cose che posso dirti a proposito dei Beati Paoli, è che i Beati Paoli esistono nell’assoluta segretezza, e che operano a partire dalle catacombe e dai tunnel sotterranei che esistono sotto la città di Palermo.

T – Forse in quella sorta di “prigioni”, in cui ci si reca per effettuare una serie di rituali e di cui mi hai già parlato?

LZ – Sì. Indossano tuniche nere, ed operano di notte a partire da questi “rifugi”, situati in ciò che resta delle catacombe e dei tunnel sotterranei di Palermo. I Beati Paoli rappresentano in pratica la “milizia” del 100° Grado. Sono loro a rappresentare, in pratica, i poteri più elevati, poichè una volta che i Beati Paoli sono dalla tua parte, quello significa, in pratica, che tu sei “Il Padrino”….. un attimo, comunque, che ti dò il link. Dov’è? …. Un attimo, perchè è importante che le persone a casa abbiano a disposizione il link per questo….

T – Hai detto che in pratica loro rappresentano il potere concesso a te, quando raggiungi questo 100° Grado, e tu devi essere comunque parte del Rito di Menphis e Mizraim per poter avere accesso a questo specifico Grado, è giusto?

LZ – Certo. È corretto.

T – E tu sai di qualcuno che sia mai riuscito a raggiungerlo?

LZ – Certo che c’è sempre qualcuno in grado di ottenerlo. Non scenderò ora nei particolari, tuttavia questo rappresenta un tale privilegio che finisce con l’interessare solo ed esclusivamente i livelli più elevati dell’Aristocrazia, in Sicilia, che a quel punto hanno il completo controllo dei Beati Paoli, ed una volta che hai il controllo dei Beati Paoli, una volta controllati i Beati Paoli, in pratica tu controlli Cosa Nostra, controlli la Mafia, in pratica.

T – E la Mafia stessa, presumibilmente non tutti i mafiosi sono Massoni, ma ai più alti livelli della stessa Mafia ci sono Massoni?

LZ – Presumibilmente, scusa?

T – Presumibilmente, la Mafia Siciliana non è che sia composta nel suo complesso da Massoni, in un modo o nell’altro, non lo so, ma è tutta la Mafia Siciliana ad essere composta da Massoni? Oppure si tratta principalmente di semplici criminali.

LZ – l’Elite è composta di Massoni…. la Mafia di cui è concesso sapere al pubblico è quella di un livello estremamente basso. Questa viene manipolata sulla base degli interessi delle logge massoniche che sono a loro volta controllate direttamente dall’Aristocrazia, anche se questo, in realtà, accade in logge che dall’Inghilterra vengono definite come “irregolari”, comunque, sì, sono molto “irregolari”, ebbene sì. Eh, eh, eh. Le loro attività sono in effetti molto “reprensibili”, ma ne ho parlato, pare che siano dalla mia parte, ho scritto un articolo sulla Massoneria Siciliana. Sfortunatamente hanno chiuso il mio sito, dovevate leggere l’articolo in precedenza, ora non c’è più.

T – Sì, mi ricordo di avere letto quello che hai scritto qualche tempo fa a proposito della Massoneria Siciliana, è a quello che ti riferisci? Credo che andrò a rileggerlo perchè forse me lo hai passato tramite e-mail, verificherò, dovrò cercare tra le e-mail per trovare quella che parla della Massoneria Siciliana. E’ molto interessante tale questione dei Beati Paoli, così come tutta questa serie di informazioni a proposito dei rituali…

LZ – Guarda, oggi, Troy, devo essere sincero, ti ho dato veramente troppe informazioni, e sai perchè l’ho fatto? Perchè credo che ci saranno un buon numero di personaggi che non saranno affatto felici che io ti abbia fornito i link per i Beati Paoli. Me li hai veramente tirati fuori con la forza, eh, eh, eh, eh. Non avrei dovuto darteli, non avrei dovuto darteli, forse ogni tanto dovrei tenere qualcosa in più per me e non parlarne, ma a questo punto, cosa posso fare? Insomma, mi hai messo sotto pressione a proposito di questo 100° Grado, questo benedetto 100° Grado, ed io ho ceduto, e ti ho raccontato questo segreto del 100° Grado, c’è in effetti questo legame specifico, in questo caso.

T – E come fanno i Beati Paoli a fornirti il 100° Grado?

imagesCA7P9ACRLZ – No, no, no. I Beati Paoli non ti forniscono affatto il 100° Grado. Loro rappresentano, in pratica, la milizia assegnata al 100° Grado. Il 100° Grado viene attribuito solo e soltanto sulla base della volontà dei “Superiori Sconosciuti”, i cosiddetti “Superior Inconnu”, i “Maestri Sconosciuti”, dai “Capi Segreti”.

T – E in quale maniera questi “Superiori Sconosciuti” sono in contatto con i Beati Paoli?

LZ – Sono legati per il fatto che i Beati Paoli rappresentano la setta segreta che lavora per il 100° Grado, e lo stesso 100° Grado è attribuito appunto dai Superiori Sconosciuti, per cui sono questi ultimi ad attribuire il 100° Grado, in pratica dicono: “Ti do la mia benedizione”, ed insieme in pratica è possibile dominare la terra di Sicilia, poichè, in pratica, i Beati Paoli, per numerosi Siciliani, hanno in pratica la stessa connotazione che ha Robin Hood nella vostra tradizione britannica. I Beati Paoli rappresentano la struttura che ha preceduto quella che noi conosciamo oggi come Mafia Siciliana, ci siamo?

T – Scusami, ho capito, ma potresti spiegarmi meglio la relazione tra i Superiori Sconosciuti e i Beati Paoli? O tra i Superior Inconnu e…

LZ – Quello (Superior Inconnu) è il termine con cui li si indica in Francia, possiamo dirlo in Italiano, Francese, Inglese, il significato è sempre lo stesso, in Inglese è “Unknown Superiors”, questi ultimi sono connessi direttamente a coloro che lavorano ai vertici più alti del nostro sistema, all’Ordo Illuminatorum Universalis, a Montecarlo (Sud della Francia), scusami, amico mio, mi dispiace, ma non posso rilasciarti ulteriori informazioni a proposito di questa questione specifica, almeno per il momento.

T – Ma sono comunque i Superiori Sconosciuti ad attribuire il 100° Grado, o i Beati Paoli?

LZ – No, no. Un attimo, chiariamo la questione. Una volta che i Superiori Sconosciuti hanno fornito la possibilità ad un individuo di accedere al 100° Grado, a tale individuo, viene fornita la possibilità di avere a disposizione come corpo di protezione i Beati Paoli, e in pratica… insomma, al 100° Grado, l’individuo che riceve questo Grado è solitamente già un membro dei Beati Paoli.

T – E’ quindi solitamente già un membro dei Beati Paoli?

LZ – E’ solitamente già un membro dei Beati Paoli.

T – Va bene.

LZ – Vengono chiamati Beati Paoli, perchè sono nati in questa città – chiamata Paola – ma anche perchè…. insomma l’origine effettiva del nome, è essa stessa semi-sconosciuta, è comunque in parte collegato con San Francesco da Paola, o Beato Paola. E’ in parte, diciamo così, sconosciuta.

T – Ma i Beati Paoli praticano il Rito di Menphis e Mizraim?

LZ – No. Assolutamente no. Assolutamente no. Noi qui stiamo parlando solo ed esclusivamente dei Capi.

T – Va bene, va bene, ho capito. Quindi, il 100° implica il legame con i Beati Paoli, e i Beati Paoli stessi sono controllati dai Superiori Sconosciuti?

LZ – Tutti sono controllati dai Superiori Sconosciuti.

T – Ma con “tutti”, tu intendi tutti quelli che fanno parte della Massoneria? E di tutti loro che parli?

LZ – Scusami, Troy, ma se vuoi te lo ripeto. Quando dico tutti, voglio dire “TUTTI”. Eh, eh, eh, eh, eh, eh, eh. Tu puoi credere di essere libero nella maniera che ti pare, ma c’è sempre qualcuno che in pratica ti controlla, garantito…

T – E a proposito di questi Superiori Sconosciuti….

LZ – Insomma, Troy, ormai dovrebbe esserti chiaro che in realtà stai vivendo in una grande illusione di libertà e che la libertà non esiste.

T – Ma questi Superiori Sconosciuti sono quindi più potenti del Superiore Generale dei Gesuiti?

LZ – Il Superiore Generale dei Gesuiti può in realtà essere un Superiore Sconosciuto.

T – Ma quindi il Superiore Generale fa effettivamente parte di questo tipo di struttura, oppure…

LZ – Certamente. Oggi come oggi, come ho detto più volte, non sono intenzionato ad avere più nulla a che fare con il Generale dei Gesuiti, quindi…

T – E’ stato Kolvenbach, il Generale dei Gesuiti, un membro dell’Ordo Illuminatorum Universalis, in passato?

Gesuiti-MARTIN-SugarCoLZ – No. Marcinkus ne ha fatto parte. Marcinkus. Sì, comunque c’è stato qualche illustre membro dei Gesuiti che ne ha fatto parte, in ogni caso, i Gesuiti, a meno che non chiariamo questa questione con Fetulllah Gulen ed il suo Movimento, mia moglie e l’intera questione con Thomas Michel. I Gesuiti, ora come ora, sono sulla mia “lista nera” amico mio. Ieri, qui a Des Moines (USA), sono stato in una loggia del Rito Scozzese, anche perchè il Rito Scozzese è ovviamente profondamente legato ai Gesuiti, tuttavia, io gli ho detto che a questo proposito sussistono una serie di problemi. In quanto Cavaliere Templare, sono intenzionato a rompere tutti i contatti con i Gesuiti, pur essendo stati gli stessi Gesuiti una componente importante dell’odierna tradizione Templare, quando questa ha avuto origine, e che siano comunque stati legati a questa tradizione, tuttavia io credo che siano davvero troppo, troppo pericolosi, per cui credo sia semplicemente necessario condurre una guerra spietata contro di loro.

(4:37:05)

(4:38:52)

LZ – I Cavalieri Templari dovrebbero distruggere il Vaticano una volta per tutte.

T – E per quanto riguarda i Beati Paoli, si tratta di una setta Luciferiana?

LZ – No, no, assolutamente no. Tuttavia non posso scendere nei dettagli delle pratiche dei Beati Paoli, con te, mio caro Troy. Fa parte della mia tradizione e retaggio di Aristocratico Siciliano, è un argomento un pò troppo delicato, per trattarlo in questo momento. Ti ho comunque inviato un link. L’hai ricevuto?

T – No. Al momento non ancora, comunque farò ulteriori ricerche su Internet.

LZ – Va bene.

T – Ottimo, allora

LZ – Va bene, fratello.

T – E’ stata ancora una volta una splendida conversazione.

LZ – Sì, è stata una gran bella conversazione, tramite questa hai avuto più informazioni da me di chiunque su questo pianeta, come al solito. Perchè sei bravo ad insistere proprio sui punti sui quali invece non dovresti insistere così tanto, però stai attento perchè è molto pericoloso investigare su tali questioni, caro Troy, stai investigando questioni che sono molto delicate e “pericolose”.

T – Devo mettere la mia vita nelle mani dell’uomo che vive al piano di sopra. Dovrà pensarci lui.

LZ – E’ quindi la tua personale guardia del corpo, Troy?

T – In effetti è come se lo fosse…

LZ – Spero che sia un uomo robusto… non è che poi ti ritrovi qualche anziana signora, di sopra, che poi… eh, eh, eh, eh.

T – C’è l’ultima “versione” dell’uomo robusto di sopra, ti assicuro.

(4:40:31)

……

(4:51:17)

Papa_1213108807T – Parlando dei Gesuiti, tornando per un attimo a quello di cui stavamo parlando…

LZ – Scusa ma non ti sento…

T – Parlando dei Gesuiti, tornando per un attimo a quello di cui stavamo parlando qualche attimo fa, le tue affermazioni, nell’ultima parte del paragrafo del tuo articolo, mi pare si tratti dell’ultimo paragrafo, parlando del 100° Grado, tu hai parlato del fatto che ci sono solo e soltanto tre Fratelli “scelti” nell’ambito degli Illuminati che possono accedere a tale livello, che possono condurre Messe Nere, in qualità di Alti Sacerdoti di Massimo Livello in Vaticano, uno di questi tu affermi sia il Generale dei Gesuiti, riguardo gli altri due, tu ha deciso di mantenere il segreto, ma io potrei affermare che George H. Bush è uno di loro…

LZ – Sì. E allora?

T – E quindi tu affermi che ci siano soltanto tre individui al 100° livello nel mondo, ed uno di questi è il Generale dei Gesuiti, un altro dovrebbe essere George H. Bush, mentre l’altro…

LZ – L’altro è il Capo di Cosa Nostra e dei Beati Paoli, il Padrino.

T – Va bene, ma…

LZ – Lascia che ti spieghi, la situazione che stiamo vivendo oggi, non è una situazione che resterà stabile per lungo tempo, poichè noi non siamo affatto contenti delle Messe Nere in Vaticano, dell’incredibile corruzione nelle cariche più elevate, e quindi si andrà verso uno scontro interno di cui all’esterno voi vedrete certamente le conseguenze. Appena tornato a Montecarlo, sono sicuro che le cose cambieranno, e tutto finirà su binari assai differenti

T – Un’ultima domanda a proposito di tali questioni, i tre personaggi al 100° livello, i due Gran Ierofanti del Menphis e Mizraim, del Rito di Menphis e Mizraim della Massoneria, possono essere del 100° Grado?

LZ – Scusami, scusa, cosa hai detto?

T – Se sono solo tre i prescelti  nell’ambito degli Illuminati, per come tu le definisci, al 100° Grado…

LZ – Loro possono celebrare messa in qualità di Alti Sacerdoti. Ci siamo?

T – Va bene, ma se ci sono solo tre personaggi al 100° Grado, e quindi solo tre Fratelli nell’ambito degli Illuminati che hanno la possibilità di accedere a questo Grado “malefico”, questo chiaramente fa riferimento al 100° Grado.

LZ – Sì, il 100° Grado può essere certamente un Grado di grande malvagità se di esso si abusa, questo sì. Anch’io potrei celebrare messe nere in Vaticano. Ma fare quello mi renderebbe forse una persona migliore? No.

T – George H. Bush, tu hai detto che è un 100° Grado del Menphis e Mizraim.

LZ – Certamente è un praticante della Magia Faraonica di livello assoluto.

T – Va bene.

LZ – Allora, lui …

T – Scusami, tu hai menzionato questi due personaggi nel tuo articolo, quindi vuol dire che questi due sono Gran Ierofanti del Menphis e Mizraim, ma tu stesso hai detto che possono essere tre, e ne hai menzionato appunto tre, a questo punto. Tu non hai detto chi siano questi due, quindi io presumo possano essere … insomma, anche in altre interviste tu mi hai detto della possibilità che i due Gran Ierofanti potessero essere del 100° Grado, anche se non ne eri assolutamente sicuro.

LZ – Sì. Ma quello che voglio dire è che, in base a quello che so, è appunto al Gran Ierofante che è data questa possibilità di raggiungere al 100° Grado che viene concesso a Palermo.

T – D’accordo.

LZ – Tuttavia, so anche che è possibile fornire a qualcuno il 100° Grado, in senso “onorario”, e ciò significa che gli viene attribuito questo Grado in via “onoraria” da qualcuno che gli spiega: guarda, tu sei da ora in avanti un 100° Grado, e hai quindi un 100° Grado “onorario”. E quindi…

imagesCA723O0ST – Scusami ma è forse questo il caso di George H. Bush e Kolvenbach, che è stato il Generale dei Gesuiti, in riferimento al contenuto del tuo articolo?.

LZ – Sì, ovviamente.

T – Va bene, ma tu sai per certo che questi due Gran Ierofanti siano del 100° Grado?

LZ – Ce n’è almeno uno del 100° Grado a mia conoscenza. C’è un 100° Grado che è inoltre il Capo dei Beati Paoli, ed è in pratica il nipote di Badalamenti.

T – Va bene.

LZ – Hai mai sentito parlare di Badalamenti?

T – No, mi pare di no. Chi era?

LZ – Un attimo che te lo spiego, ti invio il link per Badalamenti.

T – Quindi si tratta di quattro, potrebbero essere quattro?

LZ – Allora, un attimo, non è che siano tutti Alti Sacerdoti.. un attimo, che sto cercando…. eccolo, Gaetano Badalamenti, Gaetano Badalamenti, sì, l’ho trovato, è un link su Wikipedia che è assai importante, perchè è importante studiare la storia di Badalamenti in connessione, inoltre, con la P2, e con la Mafia, naturalmente, e con tutto il resto, perchè Gaetano Badalamenti era il precedente Capo dei Beati Paoli, cui quindi era stato concesso il 100° Grado “onorario”, un attimo che cerco, solo un secondo….. Vuoi che ti faccia una confessione oggi? Io e Ezio Giunchiglia, quand’è che è accaduto… nel Luglio del 2005, eravamo a Milano, per consegnare al nipote di Gaetano Badalamenti il 100° Grado.

T – Sei stato tu a farlo.

LZ – Sì, esatto, sono stato io.

T – Va bene, e quindi il tuo Grado era 95°/97°, o 90°/97°?

LZ – Quello è solo un documento, fratello, è solo per ufficializzare…. la questione è questa, credi forse che io abbia intenzione di mostrare o che mostri tutti i miei documenti?

T – Va bene, ma tu hai detto prima, nelle altre interviste, quando hai descritto il tipo di ambiente in cui sei cresciuto…

LZ – Io ho consegnato il 100° Grado, in qualità di 95° Grado, ci siamo? Io ho consegnato questo in qualità di…. scusa Troy, ma stavo facendo anche un’altra cosa, puoi ripetermi la domanda?

T – Tu hai parlato del fatto che nel Menphis e Mizraim…

LZ – Ah sì, io posso consegnare quello che voglio perchè ho queste specifiche funzioni nell’Ordo Illuminatorum Universalis, ho la possibilità di accedere a tutti i “sistemi”, ci siamo? Non solo come un 33°, oltre che come un 90° e 95° Grado per via del mio Grado, che è al livello di un Michael Bertiaux o di un Nicholaj Frisvold, non mi interessa niente di quella roba, quelli sono solo dei documenti cartacei in base ai quali è possibile farsi almeno un’idea del tipo di Ordini Iniziatici nei quali sono stato coinvolto, ma se dovessi effettivamente rilasciare la documentazione attinente a tutti i miei lavori iniziatici, a proposito di tutti questi Ordini, quella sarebbe davvero un’interessante pubblicazione, tuttavia, caro amico mio, quello mi è assolutamente proibito, e tutta quella documentazione è negli Archivi della Loggia di Montecarlo. E’ questa la realtà. E le renderò pubbliche solo quando sarò io a deciderlo, non quando lo vuoi tu. Eh, eh, eh, eh, eh, perchè io ho fatto il mio lavoro di rivelazione, e tuttavia devo recarmi a Montecarlo, verificare un pò di situazioni, e successivamente sarà possibile avviare questo progetto di “esternazione”, mettendo a disposizione del pubblico una serie di dati in via ufficiale ed esistono una serie di informazioni che potrebbero interessare tutti voi davvero tantissimo, ma questo avverrà al momento giusto.

T – Per quanto riguarda invece queste due branche principali del Menphis e Mizraim o comunque tu le voglia definire, i due Gran Ierofanti a cui ti riferivi prima, e nelle precedenti interviste, a quali branche fanno riferimento i due Gran Ierofanti del 100° Grado?

5050_10LZ – C’è la branca che fa capo a Kloppel, che era Gran Maestro nel 1998, ovvero il lignaggio proveniente da Gerosa, mente ho fatto riferimento ad un altro lignaggio, quello di Caracciolo. Per quanto riguarda quello cui ho fatto riferimento non esiste tra questi un 100° Grado. Il 100° Grado, quello che viene concesso nel Santuario di Palermo, non è quel tipo di informazioni che possano essere rese disponibili al pubblico. Il 100° Grado è qualcosa che è conosciuto solo ed esclusivamente nell’ambito del Rito di Menphis e Mizraim, nel caso in cui tu abbia connessioni dirette con il Santuario di Palermo, che è un Santuario dalle caratteristiche molto peculiari, di certo non si tratta di quel tipo di informazioni che è possibile trovare su Internet, o di qualcosa che puoi trovare nell’ambito dei canonici circuiti massonici o anche altrove.

T – Quello che volevo capire era in pratica chi fosse esattamente nel Rito di Menphis e Mizraim a ricoprire la carica di Gran Ierofante ed a cui tu ti riferivi? Era un 100° Grado?

LZ – Vuoi conoscere chi era al 100° Grado in base al nome, vero? E infatti non te lo dico, ah, ah, ah. Troy, cerca di capirmi, l’unico elemento che posso rivelarti a proposito del 100° Grado è quello legato al fatto che io stesso ho consegnato tale Grado al nipote di Gaetano Badalamenti. Vai a studiarti la storia di Gaetano Badalamenti e capirai il perchè io ho consegnato al nipote il 100° Grado per cui egli ha l’assoluto controllo dei Beati Paoli.

T – Va bene, ma lui è in carica oggi, vero?

LZ – Pienamente.

T – E’ anziano?

LZ – No. Il nipote di Badalamenti ha la mia età.

T – Certo, certo, si tratta del nipote…

LZ – Il suo nome è Michele. E’ a lui che è stato dato il 100° Grado, e quindi c’è stato un solo 100° Grado, ad oggi, o concesso dal Santuario di Palermo, di cui posso parlare. Ed è stato concesso alla Famiglia Badalamenti. Se vai a studiarti la storia di Badalamenti capirai il perchè lui – un membro della sua famiglia – è stato messo a capo dei Beati Paoli.

T – Ho capito.

LZ – Comunque, in ogni caso, i Beati Paoli possono essere attivati sulla base di una “benedizione” proveniente dalle famiglie aristocratiche siciliane. In base a questo, Sconosciuti Superiori, come me, possono poi avere il controllo del sistema. Ho in particolare preparato un rituale molto particolare nel 2012 per il “revival” dei Beati Paoli a Palermo.

T – Fra quanto tempo? A 4 anni e mezzo da oggi? a Palermo?

LZ – Sì. Va bene fratello, devo chiudere ora. I miei migliori auguri.

T – Va bene. Nella prossima intervista vorrei porti un pò di domande che alcune persone mi hanno chiesto di farti. Quindi ti ringrazio delle tue informazioni, e auguri anche a te per il futuro.

(Fine)

Traduzione: Heimskringla

http://connessionecosciente.wordpress.com/2011/12/07/top-secret-1-intervista-radio-a-leo-zagami/