lunedì 23 settembre 2013

L'ILLUSIONE DELLA LIBERTA'





L'ILLUSIONE DELLA LIBERTA'

L’uomo,quale essere spirituale del mondo celeste,non è libero; per divenire libero deve essere prima uomo.

Deve trovarsi condizionato da forze che lo afferrano e lo guidano dove egli si illude di essere libero, non distinguendo sé stesso dalla loro azione, credendo sé stesso nel pensare, sentire e volere, quando invece egli è in virtù di queste.

Egli deve comprendere il gioco e attuare la distinzione.
L’uomo crede di essere libero compiendo il loro movimento,vivendo nel loro dominio.

L’uomo in sé non è né peccatore,né egoista; lo diviene solo in seguito all’azione degli ostacolanti.

L’uomo è schiavo delle influenze che sorgono dalla sua corporeità,intessuta dalle azioni degli ostacolanti,i quali suscitano in lui l’illusione della libertà.

Ogni via spirituale che non dia modo all’uomo di riconoscere la tecnica degli ostacolanti,è in realtà ispirata da questi.

Rielaborazioni antroposofiche a cura di Tiziano Bellucci
di: Scienza Dello Spirituale

Nessun commento:

Posta un commento