mercoledì 17 luglio 2013

L'UNICO DIO DI QUESTO MONDO E' IL DENARO, IN PARALLELO AL TEMPO. Babilonia e l'amore del denaro.








Babilonia e l'Amore del Denaro

Il Culto della Morte di Saturno sarebbe diventato di pubblica preminenza nell'antica Babilonia. Questo ci ha insegnato una lezione fondamentale nella ricerca del vero potere - controllare l'emissione del denaro.

Il legame tra droga e guerra

Durante la prima metà dell'Età di Bronzo dell'Uomo, un perseguimento meno che eroico dominò lo sviluppo del commercio nel mondo antico. L'insidioso commercio di oppio aveva riacquistato il suo passo in Anatolia, regione dove un gruppo di re-guerrieri agiva come moderni cartelli della droga in lotta su chi dovesse controllare le lucrose rotte commerciali tra Asia e regni Occidentali.

Il più potente cartello era chiamato il Cartello di Troia, ma è stato seriamente contestato dall'arrivista Cartello di Agamennone. Le linee di battaglia furono elaborate e la conseguente narco-guerra inghiottì la regione per i successivi dieci anni.

La guerra venne solo per un fine a causa di un altro intervento interplanetario, probabilmente lo stesso che aveva permesso agli Israeliti di uscire dal dominio Egiziano. Tuttavia, la chiave di sviluppo che esce da questo conflitto, furono i repentini progressi compiuti nella produzione di armi. Le nuove tecnologie permettevano maggiori indici di uccisione e certamente gli Illuminati capirono velocemente il valore nella promozione di un'industria del traffico di armi come mezzo per garantire sempre i più alti conteggi di corpi per i loro rituali di sacrificio di sangue in corso.

Il penny era caduto!

La guerra come un'espressione del sacrificio di sangue fu la nuova tendenza. Un'industria iniziò a crescere intorno al concetto con lo sviluppo della tecnologia militare, essendo una caratteristica dell'Occidente, insieme a una concentrazione sull'Arte della Guerra attraverso la strategia caratterizzante l'approccio Orientale. Entrambe hanno provocato la stessa cosa. La gente veniva uccisa e il sangue scorreva. Per i Sangue Blu e gli Illuminati delle varie occulte società segrete e le scuole del mistero, tutto era ormai come dovrebbe essere. I re-guerrieri erano felici, gli avvocati e gli scribi incaricati di istituzionalizzare i vari rituali erano felici, come lo erano la classe mercantile che era sempre più prospera dopo il tracollo di Babele. Gli schiavi erano sfruttati e le persone erano tassate.

Il Culto della morte di Saturno e il controllo monetario

Circa 600 anni dopo gli eventi cosmici a Sodoma e Gomorra e l'Esodo, anche gli sporadici saccheggiatori controllati dai pianeti Marte e Venere sembravano essere giunti alla loro fine e tutto sembrava andare bene.

Ma qualcosa mancava nel grande schema delle cose per quanto concerne gli Illuminati. Loro erano ancora bramosi per il ritorno di un sistema di schiavitù di Babele basato sul debito, come il modello economico base per l'umanità.

Mentre la guerra era già stata una fonte di soddisfazione intrisa di sangue per le necessità ritualistiche dell'elite, fu nell'effettiva promozione di guerre sempre più artificiose e barbare che alcuni Illuminati hanno trovato una risposta al prendere due piccioni con una fava (gioco di parole).

Sin dal momento del narco conflitto Troiano si era realizzato che le vittime di guerra potevano essere sfruttate per la soddisfazione del rituale. La chiave per una costante e continua fornitura di spargimento di sangue garantita si trovava nella nozione della guerra, essendo un continuo fabbricato a richiesta delle imprese - e che richiederebbe denaro.

Di conseguenza, e galvanizzati all'azione da promesse di espansa ricchezza materiale e potere, una valagna di re-guerrieri fecero i loro primi passi manipolati, ancora insanguinati, verso il concetto di Impero.

Date accuratamente selezionate, in conformità gli ormai ben consolidati rituali di sangue, furono scelte per avviare molteplici guerre di conquista. Il felice risultato di queste guerre, come anticipato dalle potenze illuminate, era l'immenso aumento progressivo delle loro esigenze di sacrificio di sangue, mentre i loro burattini re-guerrieri affondavano sempre più del debito finanziario.

L'equazione era semplice: La guerra esigeva soldi, e soldi presi in prestito per pagare le guerre = debito. Debito = Schiavitù! Se un regno potesse essere manipolato nell'accettazione di un debito, allora questo renderebbe un regno di schiavi! Il potere di schiavizzare interi regni era in essere di ciò che era dovuto quel debito.

Tuttavia, questo era garantito solo se si controllava l'emissione del denaro preso in prestito dai re-guerrieri in primo luogo. Nel Vicino Oriente, in un luogo chiamato la pianura di Dura, alcuni tra questi Illuminati altamente privilegiati e ben posizionati si mise all'opera.

L'ascesa finanziaria di Babilonia

I re-guerrieri di una città stato in crescita chiamata Babilonia, avevano goduto recentemente di una serie di conquiste spettacolari. Babilonia era ormai un impero e la sua squadra di scuole misteriche e società segrete manteneva una grande fama e influenza pubblica. Attraverso il loro palese controllo rituale di base del re-guerriero Nabucodonosor, questi Illuminati cospirarono per erigere una statua d'oro che avrebbe dominato le pianure di Dura.

Essenzialmente, questo è stato il primo sistema aureo finanziario del mondo, e Dura fu la risposta di Babilonia al moderno Sistema della Federal Reserve degli Stati Uniti. Chiunque non aderiva a questo sistema aureo finanziario in materia di scambi e del commercio all'interno di Babilonia, doveva essere spietatamente sterminato da una morte infuocata. Ancora una volta, i templi hanno iniziato a emettere moneta come debito per conto proprio, contro questo nuovo sistema aureo. Questi stessi templi, controllati dagli Illuminati, divennero rapidamente ricche e grandi cerimonie pubbliche che celebrano il successo di un nuovo sistema finanziario segnato soltanto da una misteriosa ondata di scomparsa di bambini Babilonesi.

La loro comprensione (sacerdoti Israeliti) del commercio e degli scambi ha denunciato la questione del denaro come se il debito non fosse altro che un'usura criminale, un'abominevole pratica secondo il loro sacerdozio, che era in qualche modo sopravvisuta alle depravazioni degli stessi re-guerrieri e le società segrete corrotte. Questi sacerdoti Israeliti hanno organizzato un boicottaggi finanziario del nuovo sistema finanziario e il sistema aureo babilonese cominciò a decadere.

Gli Illuminati delle scuole misteriche Babilonesi non hanno mai perdonato gli Israeliti per il loro ostinato rifiuto di piegarsi ai dettami del sistema aureo di Babilonia. Hanno complottato una feroce vendetta contro questi ex schiavi d'Egitto solo per essere ostacolati al tempo delle più pressanti esigenze di trattativa con l'arrivo dei mortali re-guerrieri Persiani e più tardi un rampante semi-dio Greco con il nome di Alessandro.

La caduta di Babilonia - il Culto della Morte di Saturno va in decadenza

Babilonia cadde, ...velocemente, il suo grande esperimento del sistema aureo stroncato sul nascere. In una notte, Babilonia ha cessato di essere lo stesso padrone e i suoi Illuminati entrarono nella nemisi Israeliana come compagni di prigionia nella loro stessa città. Il loro Idolo Dorato ora giaceva in rovina, le restanti società segrete e scuole misteriche di Babilonia di dissolsero nella notte del deserto per rinascere come il Mistero Babilonia.

Banditi in una desolazione economica e politica, hanno deciso di non esporre di nuovo le loro ambizioni di controllo alla luce pubblica.

Fusero i loro occhi altrove per una nuova dimora. Il Mistero Babilonia stabilì presto il suo sguardo su un nuovo e spaventosamente condizionato popolo a cui cominciava a far sentire la loro presenza. Con cautela, hanno disegnato i loro piani, si sono riuniti e si sono trasferiti a Roma - l'età di Ferro dell'Uomo stava per cominciare in tutta la sua terrificante oscurità e rigogliosa decadenza.


Saturn Death Cult by Troy D. McLachlan

http://saturndeathcult.com/


Nessun commento:

Posta un commento