martedì 7 maggio 2013

IL MISTERO DELLE 13 CHIAVI,LA PROFEZIA DEI NATIVI AMERICANI.Gli esseri umani si uniranno per creare il nuovo paradigma.









"Ci sarà un giorno in cui gli uccelli cadranno dal cielo, gli animali che popolano i boschi moriranno, il mare diventerà nero e i fiumi scorreranno avvelenati. Quel giorno, uomini di ogni razza si uniranno come guerrieri dell'arcobaleno per lottare contro la distruzione della... Terra"


"Gli antenati narravano che esseri dalla pelle chiara sarebbero giunti dal mare orientale su grandi canoe mosse da immense ali bianche, simili a giganteschi uccelli. Le persone scese da queste grandi imbarcazioni sarebbero state anch'esse simili a uccelli, ma avrebbero avuto i piedi di due diverse forme: uno di colomba, l'altro di aquila. Il piede di colomba rappresenterebbe una nuova splendida religione di amore e gentilezza, mentre quello di aquila rappresenterebbe l'avidità per le ricchezze materiali, l'arroganza tecnologica e la perizia guerriera.
Quando il Tempo del Bisonte Bianco starà per avvicinarsi,i figli dagli Occhi Bianchi si lascerà crescere i capelli e parlerà d'amore come possibilità di guarigione per i Figli della Terra. 
Questi Figli saranno alla ricerca di nuovi modi per comprendere se stessi e gli altri.
Essi indosseranno piume e pietre e si dipingeranno il volto.
Essi cercheranno gli Anziani della Razza Rossa e attingeranno alla fonte della loro saggezza.
Questi Figli dagli Occhi Bianchi saranno il segno che gli Antenati stanno facendo ritorno,all'interno di corpi bianchi con l'anima Rossa. 
Essi cammineranno su Madre Terra in perfetta armonia e riformeranno l
e idee dei capi bianchi. Questi figli verranno messi alla prova,proprio come nei tempi antichi in cui abitavano corpi Rossi. 
I Guerrieri dell'Arcobaleno saranno svegliati con i sogni attraverso
le visioni essi impareranno a Camminare in Equilibrio la Via di Mezzo.
I mutamenti di Madre Terra spaventeranno i Guerrieri dell'Arcobaleno ,molti ricorderanno lo scopo del loro Cammino Terreste e impareranno a sviluppare le proprie facoltà per assistere l'intera umanità. 
La Verità abbatterà i muri della separazione e la bontà avrà la meglio.
Ognuno dovrà fidarsi delle proprie visioni personali e seguire il proprio cuore per poter prestare il proprio servizio al piano universale . 
Ogni individuo sarà in grado di usare i propri talenti con gioia,prendendo parte in modo equanime all'abbondanza creata da tutte le persone che lavorano assieme. 
Gli insegnamenti della profezia dell'Arcobaleno Rotante verranno rivelate ,quando più persone avranno risvegliato il loro pontenziale che hanno in sè. 
L'Arcobaleno Rotante della Pace annienta le menzogne che hanno fatto si
che i Figli della Terra non si fidassero gli uni degli altri
e sostiuisce l'illusione della separazione con la verità e l'unità.
Quando la Donna Arcobaleno porta la fresca pioggia rigenerante a Madre Terra
i Guerrieri dell'Arcobaleno gioiscono ;
questi guerrieri sono Sorelle e Fratelli che uniscono il Quinto Mondo e operano per la Pace.



Non so quanti di noi siano Guerrieri dell'Arcobaleno. So comunque che ce ne sono già tanti in ogni luogo della Terra e che il loro numero sta crescendo sempre di più.
Volerlo essere è facile: basta amare e rispettare la Creazione. Volerlo essere è difficile; si deve infatti prima di tutto imparare a disimparare molto del tanto che ci è stato insegnato e che ci ha allontanati dalla Creazione stessa. Ci può volere davvero tanto tempo, costanza, amore e pazienza soprattutto verso noi stessi, che diventiamo i bambini a cui dobbiamo insegnare tutto da capo. Spesso sbaglieremo ancora, spesso riterremo di essere sulla strada buona e ci accorgeremo un attimo dopo di essere ancora una volta vittime di antichi pregiudizi, stupidi luoghi comuni, modi di pensare che non ci appartengono. Le vecchie abitudini torneranno ad avere il sopravvento: è facile non poter fare a meno, alla fine, del nostro persecutore; è difficile lasciarsi andare alle passioni laddove esse servano a condurci solo ad innamorarci della perfezione. Se ci si lascerà piegare come una pianta di bambù ma si saprà resistere, se non ci si schianterà come una quercia che con arroganza pensa di essere incrollabile, si sarà già percorso un buon tratto di strada.
A quel punto si potrà continuare a voler essere un Guerriero dell’Arcobaleno. Si sarà ancora vulnerabili ma incredibilmente più forti che in passato, penseremo. E invece sarà anche più duro di com'era prima di imbarcarsi in quest’impresa. Perché ci si sentirà soli, ed è terribile scoprire di essere soli in mezzo a una miriade di esseri umani uguali a noi. Si avranno da dire e da fare tante cose e ci si accorgerà di non trovare orecchie disposte ad ascoltare, e non si saprà da dove cominciare per cambiare davvero le cose. Credo inoltre che nessuno dovrebbe mai assumersi il ruolo di "insegnante" di nessun altro. Pensare di essere un maestro ritengo sia peccato molto grave. Con tutta la buona fede che si può avere, pare presuntuoso assumersi tale compito. Sarebbe oltremodo giusto che ognuno arrivasse a costruirsi il suo mondo con le sue stesse mani. Ma non sempre è così, o quantomeno, a volte sembra opportuno il voler tentare di accorciare le distanze, soprattutto quando si avverte che i tempi lo esigono. Così si deve provare a condividere con gli altri quello che si sente, che si sa, che si ritiene buono, e aspettare con pazienza di vedere germogliare i nostri semi, sempre che i semi siano quelli di una buona pianta. Può funzionare, così come può risultare sforzo vano, sciocco e inutile.
Si sarà dunque soli, si sarà perduta la vecchia strada fatta di vuote certezze, ma pur sempre la strada che la maggioranza della gente percorre da sempre; si sarà sbigottiti, confusi, così confusi dal giungere alla conclusione di avere sbagliato a lasciar andare tutto per … per cosa poi? Per niente.
Quello sarà davvero il momento più cattivo: il baratro che ci si aprirà dinanzi e alle spalle. Ci si scoprirà in bilico su un sostegno fragilissimo: in qualunque direzione ci si volterà non si vedrà altro che una spessa coltre di nebbia. Sotto di noi sarà il precipizio nel quale si potrebbe scivolare senza mai arrivare a toccare il fondo. Sopra, di contro, sarà l'assenza di una voce, di un segno che ci indichi che cosa fare.
Si dovrà andare avanti. Letteralmente. Basterà trovare appena quel poco di coraggio necessario ad allungare un piede sul niente e camminare: prima un piede, poi l'altro, e poi un altro ancora... Quello che ci era parso il vuoto più opprimente ci sosterrà, essendo ciò che facciamo il più solido dei fondamenti. Potremmo sentirci forse ancora soli, voltare le spalle e vedere le cose a noi familiari sfumare a poco a poco insieme alla moltitudine delle facce di chi ci è stato compagno di viaggio per tutto quel tempo che non tornerà mai più; sentire freddo, provare terrore per la buia oscurità che ci si parerà dinanzi e che dovremo attraversare.
Non credo sia così, che cioè si vada incontro alla solitudine e alle tenebre. Penso, al contrario, che a quel punto del nostro percorso si accenderà una luce, che la strada si farà più ampia e sicura, che voltandoci un'ultima volta vedremo altri seguirci. Non perché presuntuosamente noi saremo stati loro d'esempio. D'esempio lo si deve essere prima di tutto per noi stessi. Semplicemente perché altri cominceranno a non avere più paura, o saranno affascinati dalla paura o con essa intenderanno cimentarsi. Non è importante capire perché a volte si facciano certe cose. È importante comprendere quando è tempo di farle. E questo è il tempo e bisogna avere fretta di farle, queste cose, se non si vuole rimanere per sempre indietro. 

Enzo Braschi nel suo libro Vicini alla Creazione, IdeaLibri 2000, pag 296-298




Gli antenati Nativi d'America narravano che esseri dalla pelle chiara sarebbero giunti dal mare orientale su grandi canoe mosse da immense ali bianche, simili a giganteschi uccelli. Le persone scese da queste grandi imbarcazioni sarebbero state anch'esse simili a uccelli, ma avrebbero avuto i piedi di due diverse forme: uno di colomba, l’altro di aquila. Il piede di colomba rappresenterebbe una nuova splendida religione di amore e gentilezza, mentre quello di aquila rappresenterebbe l’avidità per le ricchezze materiali, l'arroganza tecnologica e la perizia guerriera. Per molti anni il piede artigliato dell'aquila avrebbe dominato perché, sebbene questo nuovo popolo avesse parlato molto della nuova religione, non tutti i visi pallidi vivevano secondo i suoi dettami; avrebbero invece artigliato gli indiani col loro piede di aquila, uccidendoli, sfruttandoli e infine riducendoli in schiavitù. Dopo aver offerto una certa resistenza a quella sopraffazione, gli indiani avrebbero perso il coraggio, finendo per lasciarsi sospingere come un gregge e segregare in territori angusti per molti, molti anni. Poi però sarebbe venuto il tempo in cui la Terra si sarebbe ammalata a causa dell'avidità senza freni della nuova civiltà. Liquidi e metalli mortiferi, aria irrespirabile per fumi e ceneri, e persino la pioggia, anziché purificare la Terra, avrebbe riversato gocce avvelenate di piombo. Gli uccelli sarebbero caduti dal cielo, i pesci sarebbero venuti a galla col ventre per aria e tutte le foreste avrebbero incominciato a morire. Quando queste previsioni avessero cominciato ad avverarsi, il popolo indiano si sarebbe trovato al colmo della miseria, ma in seguito dall'Oriente sarebbe giunta una nuova luce e gli indiani avrebbero incominciato a ritrovare la forza, l’orgoglio e la salvezza. La leggenda continuava dicendo che essi avrebbero avuto dalla loro molti fratelli e sorelle visi pallidi: le reincarnazioni degli indiani uccisi o ridotti schiavi dai primi colonizzatori bianchi. Sì diceva che le anime di costoro sarebbero tornate in corpi di tutti i colori, rossi, bianchi, gialli e neri. Insieme e uniti, come i colori dell’arcobaleno, costoro avrebbero insegnato a tutte le genti del mondo come amare e rispettare la Madre Terra, della cui sostanza siamo fatti anche noi umani. Sotto il simbolo dell'arcobaleno, tutte le razze e tutte le religioni del mondo si sarebbero unite per diffondere la grande saggezza della vita nell'armonia tra gli esseri umani e di questi con tutto il creato. Coloro che insegnavano questo credo sarebbero stati chiamati i "Guerrieri dell'Arcobaleno". Pur essendo guerrieri, avrebbero contenuto in sé gli spiriti degli antenati, avrebbero portato la luce della conoscenza nella mente e l'amore nel cuore. Non avrebbero fatto del male a nessun essere vivente. La profezia terminava affermando che, dopo una grande battaglia, grazie alla sola forza della pace, questi Guerrieri dell'Arcobaleno avrebbero finalmente troncato l’opera di distruzione e dissacrazione della Madre Terra e che la pace e l’abbondanza avrebbero regnato per una lunga, felice e pacifica età dell'oro qui sulla Terra.

http://www.natividellaterra.com/natividellaterra_iguerrieriarcobaleno.htm


Avete soppresso il diritto alla vita, contaminate l'aria, l'acqua. La natura viene calpestata ogni giorno come se fosse spazzatura, la nostra Madre Terra sta morendo per colpa dell'indifferenza.
Noi siamo i guardiani della natura, siamo i suoi umili servitori. Dove voi portate odio noi portiamo Amore, dove voi seminate veleno noi seminiamo la Vita, dove voi tagliate alberi noi piantiamo semi, dove voi distruggete i sogni noi ne creiamo di nuovi di volta in volta.
Dove voi credete che sia tutto finito noi regaliamo speranza. Dove voi incatenate, noi spezziamo le catene, perché la Libertà è un diritto, che nessuno ci può togliere.
(Gina G.)
ॐ Open Your Mind News ॐ

https://www.facebook.com/pages/ॐ-Open-Your-Mind-News-ॐ/360105334003506


Nonna Cisi chiamava l'inizio dì questo Quinto Mondo il pony barcollante che, appena nato, cercava di stare in piedi. Ella disse che il tentennamento sarebbe stato percepito da Madre Terra e che si sarebbero verificati alcuni mutamenti nel suolo e nelle acque. Nei Figli della Terra questa oscillazione avrebbe creato un rimescolamento di emozioni e di sensazioni che avrebbero favorito l'accelerazione
del ricordo. Nello Stato di Sonno e nello Stato di Sogno di questi novelli Guerrieri dell' Arcobaleno si sarebbero affacciati sogni multicolori che li avrebbero aiutati ad imparare a Camminare in Equilibrio. I mutamenti di Madre Terra avrebbero spaventato i suoi figli, ma solo per portare alla comprensione e all'unità di Un solo Pianeta -Un solo Popolo.




Nonna Berta ridacchiava quando arrivavamo a questa parte della profezia, perché i miei occhi si spalancavano dallo stupore e non riuscivo a stare ferma.. Nonna Berta, per prendermi in giro, diceva a Nonna Cisi di interrompere il racconto e di lasciarmi li col fiato sospeso fino al giorno seguente. Quindi Cisi riprendeva il racconto dandomi una pacca sul ginocchio per richiamare la sua attenzione al ritmo della profezia, perché a quel punto la mia mente era occupata da un turbinio di proiezioni e di congetture. Avevo tante domande da fare sul come, il quando, il dove e il perché. Volevo conoscere tutti i dettagli. Avevo ventidue anni ed ero molto impaziente, ma rimanevo in silenzio per lasciarla continuare.




L'Arcobaleno Rotante apparirà nella forma di un parelio a coloro che saranno pronti per vederlo. Il parelio è un Arcobaleno a Cerchio completo attorno al sole che irradia una luce bianca nelle Quattro Direzioni Il parelio è un fenomeno naturale molto raro. il nome (Sun-Dog, n.d.e.) è stato dato dai Nativi Americani, ma ora viene usato dagli scienziati di tutto il mondo. Durante il Tempo del Bisonte
Bianco il parelio sì vedrà molte volte e questo sarà il segno nel Linguaggio del Cielo che i Sacri Insegnamenti Segreti potranno essere condivisi con tutte le razze. I Figli della Terra si prenderanno la responsabilità degli insegnamenti e il processo della guarigione entrerà in pieno fervore..

http://www.arcobalenorotante.it/joomla/menu-leggenda?showall=1


Le due Nonne parlarono del mutamento di sentimenti che i Figli della Terra avrebbero provato durante l'oscillazione o processo di guarigione, mentre l' Arcobaleno Rotante avrebbe permeato ì loro sogni. Esse dissero: "Molti ricorderanno lo scopo del loro Cammino Terrestre e impareranno a sviluppare le proprie facoltà per assistere l'umanità intera. La verità abbatterà i muri della separazione e la bontà avrà la meglio. Alcuni dettagli riguardanti i mutamenti della Terra appariranno nei sogni di coloro a cui verrà consigliato di spostarsi in luoghi più sicuri. Ad altri verrà detto che i loro talenti saranno necessari proprio nelle aree in cui si verificheranno i cambiamenti. Ognuno dovrà fidarsi delle proprie visioni personali e seguire il proprio cuore per poter prestare il proprio servizio al piano universale. Ogni
individuo sarà in grado di usare i propri talenti con gioia, prendendo parte in modo equanime all'abbondanza creata da tutte le persone che lavorano assieme. Gli altri insegnamenti della profezia dell'Arcobaleno Rotante verranno rivelati in seguito, quando più persone si saranno risvegliate al potenziale che hanno in sé".

http://www.arcobalenorotante.it/joomla/menu-leggenda?showall=1


Non alimentare la negatività.Osserva bene le lezioni che ti si presentano in questo momento, impara da esse, poi foca1izza la tua attenzione sulla creazione dell'abbondanza e della bellezza nella tua vita. Non permettere a te stesso di rimanere invischiato nelle sabbie mobili dei piccoli tiranni. Un vero e degno avversario ti offrirà le lezioni adatte a farti superare le situazioni drammatiche fino a raggiungere un senso dì unità con il Sé. Tutti gli altri piccoli tiranni non sono degni della tua attenzione e della tua energia. Non c'è alcun bisogno che tu cerchi di risolvere le questioni degli altri; quando la discordia è causata dalla mancanza dì unità all'interno di loro Stessi.
Cingi con l'Arcobaleno Rotante della Pace qualsiasi circostanza dissonante e considera l'unità che raggiungi con il Grande Mistero quando mantieni gli occhi volti verso lo scopo e i piedi sul Sentiero Sacro della Bellezza. Ricorda che qualsiasi sfida lanciata all'unità corrisponde all'abilità che hai di superarla.

http://www.arcobalenorotante.it/joomla/menu-leggenda?showall=1


Società del Bisonte dello Stato di Sogno -la Sorellanza -narrava di molte profezie tramandate dai Veggenti e dai Sognatori delle ere passate.

http://www.arcobalenorotante.it/joomla/menu-leggenda?showall=1
















2 commenti:

  1. Lucid Dream of Agoust 2013 :
    I'm in a villa with others (3 or 4). Someone has locked us inside in a room. No one realizes the danger we are in. "They" want kill us. I start to look for my hairpins. 2 Other people already using some hairpins to unlocked 2 different doors on 2 different walls: East and North.
    I warn them to be careful, but they laugh. (I don't care, it alway happen in my life, I'm not even sure what they rapresent to me but I'm very relaxed and aware, I'm curious but I know that I have to pay attention because it's not a joke). Once the doors were opened, someone in the corridor sees us and triggers the security alarm (dà l'allarme, giusto???) starting to scream somenthing...
    I talk to the people who want to quit saying "Don't go", but they don't listen to me.
    Two of them go north, I follow one guy that goes east. It's dark. I take off my shoes to not make noise. Outside we meet a boy that begins to threaten us. I'm not scared. But he doesn't believe me, so I ask him to check it, stopping to aim the gun in his hand at my boyfriend L. and pointing it at me, and than listening at my heart's beating.
    He looks enigmatic.
    He doesn't do it. He took a broken bottle and place it on my forehead. And saying: "I'm going to disfigure your face." and I say that I don't care...but when he's going to do it I scream "Oh God" and I move my hands forward. He seems satisfied. And I understand him because I'm shocked too about this fear that I didn't really think to have. Suddenly the boy change shape.
    He becomes an older man that reminds me Bob of Twin Peaks, but he's not scaring me, he's just odd..!!! But I'm not sure I like him. He's brown hair, long hair, black eyes, potatoe's nose and thick eyebrows, and I'm getting closer and closer to him, since I face him almost touching his nose with my nose, and I say:
    "to recognize you if I see you again". My boyfriend is still there and Bob starts to do something that I can't describe. But I immediatly understood that was a kind of "ambush". I accept it and I start to feel pain outside of my body, the height of the kidneys, on the left. I know what I have to do, I force myself to look into his eyes, and I start to say: "I love you, I love you, I love you..." And than he stops. And he change shape again, Bob is now the cute boy of the beginning: light brown, little blond beard, deep glint. I thank him ecstatic but he leaves quickly, and L. say somenthing that I don't remember! :(
    Than I'm in a kind of parade procession where I invite some particular persons (I know they have to go because they're special in a special way I can't explain) to go in the front to sing: "We are going to win..." :D
    But we get distracted all and we begin to lose power...I'm a bit worried about it. (...)

    RispondiElimina
  2. (...) I find myself in a bathroom and suddenly Bob enters. He says: "Because you filled me with compliments I came back only for you..." and he closed the door. I'm not really happy for the way this dream has taken...the sensation of intimate violation I feel in my back but really out of my body, the strangeness I start to feel, and I look at him and he runs a hand over his eyes and they turns white "as my soul" he says. I ask him what does it means, he doesn't answer, and I insist and I feel really stupid like Castaneda, I even think at him!! but Bob doesn't answer me. And all this happen while I'm trying to stop the pain loving him, but if I get distracted and I don't REALLY love him, it doesn't work. It's veeeery hard but I got it!
    :D
    I thank him again and he leaves again.
    The third time I meet him I'm with Lorenzo again and Bob is with a "student", his pupil that makes questions to me, and I answer: "Because he's my master" meaning Lorenzo.
    Bob says that he know. He came mostly for him but I'm too hilarious and useful. Than he explain somenthing with I'm not agree, but I don't remember the subject! So I stoped him and say:
    "Even if I filled you with compliments, I can change my mind! (than I return very near to his face and whispering) I'm like the wind..." He looks at me very smugly and satisfied. So I told him how I see the transformation if his body but he still in silence. Than desappear again.
    So I escape from the bath throught a window and I see him sitting on the other side of the road, looking at me. I'm attracted by him but I want resist (I didn't completely trust at him becouse I didn't recognize him since NOW ;) ), trying to ignore him. While I walked down the street I see him in the faces of the people...I have an intuition, I think he could be a lucid dreamer???

    When I woke up I thought that he was very similar to the Emilito's image I made when I read the book of Taisha Abelar "The Sorcerer’s Crossing: A Woman’s Journey". Well, that night was very powerfull and I'm sure that my uncle Luca, he's 5 years old, helped me in that because we slept together! :) And in the morning, while I was writing this poem!!!!!! he was waiting for me very kindly saying: "It's very long!!!" ^_^ yep!
    Thank YOU ALL FAMILY ...we're on the Way... <3

    ileanahado@libero.it

    RispondiElimina