lunedì 29 aprile 2013

SOVK: SUCHUS-CRONOS-SATURNO





SOVK: SUCHUS-CRONOS-SATURNO
Il dio Sovk è l'ultimo dei 12 dèi, il più giovane, in quanto nel cosmo, il tempo si manifesta solo alla "fine" della creazione e cioè solo quando appare l'errore, cioè solo dopo la caduta dell'uomo.
Qui viene rappresentato con la testa del coccodrillo, a simbolizzare il grande divoratore....cioè il tempo stesso! Il copricapo è composto dalla doppia piuma di Maat, la dea della giustizia, dai due serpenti e dal globo solare: gli onnipresenti simboli della trasmutazione quale unico sentiero verso l'autorelizzazione.
In questa rappresentazione ( a volte Sovk appare anche con testa di uomo), ancora una volta i sacerdoti egizi sottolineano i passi verso l'autorelizzazione: pietra cubica, croce ank (croce alchemica, la vita eterna), bastone uas (colonna vertebrale), corna di ariete (il fuoco), serpenti e disco solare (trasmutazione), piume di Maat (giustizia cosmica o "compiere la volontà del padre")!





Nessun commento:

Posta un commento