giovedì 26 dicembre 2013

SIAMO DENTRO UN CAMBIO VIBRAZIONALE. IL SISTEMA DI CONTROLLO NON SOPRAVVIVERA’!







DAVID ICKE: SIAMO DENTRO UN CAMBIO VIBRAZIONALE. IL SISTEMA DI CONTROLLO NON SOPRAVVIVERA’!


“Una nuova consapevolezza sta emergendo, per decodificare un NUOVO MONDO. Questo cambio vibrazionale sta entrando nei luoghi oscuri delle società segrete, nelle fogne del sistema di controllo, che sta andando verso la sua fine. Pensiamo che il sistema di controllo stia aumentando il suo potere e si, in superficie cosi’ appare… ma in realtà sta gettando le sue ultime carte. La verità è che non ha chance di sopravvivenza, perchè c’è una nuova energia che è stata “soffiata” in questo sistema di controllo, che sta anzando a pezzi.

Si, in questo processo di risveglio, non è ancora la maggioranza, ma il numero di coloro che si stanno risvegliando è fantastico.

Mentre veniamo colpiti da questa nuova energia… non deve esserci piu’ paura e complicità sottomessa. Ecco perchè tutta questa gente del sistema di controllo, data la loro arroganza e apparente potere, è terrorizzata dal risveglio della umanità. Il predatoreè terrorizzato dal risveglio umano.

“Loro” possono vedere oltre la timeline (la linea del tempo) e sapevano percio’ che questo tempo sarebbe arrivato. In passato l’umanità non sapeva di essere controllata da quella forza, che poteva percio’ andare avanti in modo indefinito.

Ma quel che è successo è che… sapendo che questo cambiamento vibrazionale sarebbe arrivato … ora “loro” cercano di buttare tutto all’aria. Ecco anche perchè stanno manipolando il nostro campo magnetico: per far deviare la frequenza di questo cambiamento che ci risveglierà.

OGM, medicine, microchip, inquinamento magentico, cellulari… tutti sono per destabilizzare il nostro computer-corpo, per impedirci di ricevere le nuove frequenze di questo bellissimo cambiamento che si sta dispiegando.

I nostri figli e nipoti non vivranno in uno stato orwelliano, in una dittatura globale fascista. Questo è il periodo in cui tutto questo se ne sta andando.: se ne sta andando una base informativa (una serie di infomazioni inscritte, ndt).

Quel che penso è che questa tecnologia HAARP , con base iniziale in Alaska e ora diffusa anche in altre parti del mondo, quel che essa fa… è far rimbalzare le onde radio oltre l’atmosfera, nei suoi strati superiori, per poi ritornare sulla terra. Si, si puo’ manipolare il clima ed anche creare terremoti ed altro, ma lo scopo primario per cui esiste è per essere di supporto alla soppressione del cambo vibrazionale della terra, cosi’ da impedirci ancora di ricevere l’impatto di questa energia di cambiamento.

Anche con le scie chimiche cercano di creare una realtà, che funga da barriera per quelle vibrazioni di cambiamento.

Il cambio è epocale ed è arrivato naturalmente. Questo cambio vibrazionale, queste vibrazioni ti guariscono dentro e quindi guariscono la scissione nella psiche umana, che ha causato cosi tanto caos e che si manifesta nella olografia delle guerre, delle liti, delle ossessioni, dell’affamare un mondo di abbondanza, della frustrazione, ed è questa scissione su cui si basa questo meccanismo di controllo”



Vedi ache video qui: www.thelivingspirits.net

sintesi e traduzione: Cristina Bassi, www.thelivingspirits.net Foto http://consciouslifenews.com/wp-content/uploads/2013/09/CLN-600X400-600x240.jpg

domenica 15 dicembre 2013

CASTANEDA PARTE 1° LA MAGIA TOLTECA






foto fonte http://www.carloscastaneda.it/Struttura/Immagini/Aquila-Castaneda-4.jpg









L’arte degli stregoni non sta nello scegliere quanto nell’essere abbastanza sottile da acconsentire”.
(Castaneda)

“Ho desiderato allontanarmi
dal sibilo delle trascorse menzogne
e dall’urlo eterno degli antichi terrori
che più mostruoso ingigantisce mentre il giorno
s’inabissa oltre le colline del mare profondo…
Ho desiderato allontanarmi ma ho paura:
un alito di vita, ancora non spento, potrebbe esplodere
dalla vecchia bugia che brucia ai miei piedi,
e, scoppiando alto nell’aria, spegnermi lo sguardo.”
Dylan Thomas





Noi compiamo sempre un movimento dal visibile all’invisibile, pur restando nel campo delle possibilità umane, ma c’è chi ha fatto di più e ha tentato di oltrepassare anche il mondo a misura umana. Questo avanzamento oltre ogni limite del conoscibile, è sciamanesimo, possiamo considerarlo l’estremo tentativo della mente di penetrare l’ignoto. C’è un ricercatore, o forse un sognatore, che ha affermato di essere penetrato per 37 anni nella visione magica di una civiltà perduta, prima come apprendista e poi come sciamano, Carlos Castaneda, uno degli scrittori più famosi del mondo. La sua opera consiste in tredici libri e forma un progressivo diario di iniziazione magica, un vero e proprio testo esoterico, uno sconcertante manuale di magia che ha affascinato milioni di lettori in tutto il mondo. I libri sono:
1971 – Una realtà separata
1972 – Viaggio a Ixtlan
1974 – L’Isola del Tonal
1977 – Il Secondo Anello del Potere
1981 – Il Dono dell’Aquila
1984 – Il Fuoco dal Profondo
1987 – Il Potere del Silenzio
1993 – L’arte di Sognare
1997 – Tensegrità
1997 – Il lato attivo dell’infinito
1998 – La Ruota del Tempo.
Non abbiamo abbastanza elementi per dire se egli ci abbia realmente descritto il sistema magico dei Toltechi, popolo ormai scomparso dal Messico, il che farebbe dei suoi libri un documento eccezionale sull’esoterismo antico, o se abbia creato dal nulla in modo immaginifico una complessa e sistematica visione metafisica. Non abbiamo sufficienti elementi di scelta o giudizio, ma su un piano sottile forse questa precisazione non ha nemmeno importanza.
Nei tredici libri si costruisce un vero sistema filosofico. Se funzioni come sistema magico non saprei; come sensitiva, posso affermare di aver trovato qua e là straordinarie precisazioni che hanno definito cose che ho vissuto anche io come esperienze straordinarie.
Castaneda è morto il 27 aprile 1998, a 73 anni, è vissuto lontano dal mondo e dalla curiosità della gente, sempre circondato da un alone di mistero. Solo dopo la sua morte si è conosciuto il suo viso, perché la moglie ha pubblicato la sua fotografia, era un uomo di cui non si sapeva nulla, ma che dal suo eremo ogni tanto pubblicava una tappa del suo straordinario diario personale, diario che in tutto il mondo milioni di lettori fedeli hanno letto avidamente.
Castaneda era peruviano, etnologo e antropologo all’Università della California, uno studioso universitario di tipo occidentale. Nel ’68 a 43 anni andò nel deserto del Messico (a Sonora) per studiare una pianta allucinogena, il mescal o meztcal, considerato dagli indigeni uno dei 12 dèi messicani.
Castaneda arriva nel deserto messicano per studiare il peyote. Gli viene indicato come esperto un vecchio indio Yaqui, di nome DON JUAN MATUS, uno yerbero, cioè un conoscitore di piante. L’indio ha il viso cotto dal sole, la pelle molto scura e profonde rughe, i suoi capelli sono corti e bianchi. All’inizio parla un dialetto assurdo poi il suo eloquio diventa sempre più fluido ed esatto. Castaneda è in crisi per suo conto. L’indio gli chiede: Cosa sai della conoscenza?”, lui risponde che ha una laurea universitaria ma l’indio parla della diretta conoscenza del mondo:“Sai qualcosa del mondo attorno a te? Senti mai il mondo attorno a te? Devi sentire tutto altrimenti il mondo perde il suo senso”. Comincia il primo insegnamento, cambiare la percezione può voler dire cambiare il senso della vita. Quando Castaneda avanza dei dubbi, l’indio gli dice: “Tu parli come uno stupido. Vuoi tenerti stretto ai tuoi argomenti anche se non ti sono di nessuna utilità. Vuoi rimanere te stesso o vuoi stare meglio?” “… tu non sei completo. Tu non hai pace. Pensi troppo a te stesso. E questo ti dà una strana stanchezza e ti lascia solo problemi”.
Un anno dopo Don Juan rivelerà di essere un brujo, uno stregone, un uomo di conoscenza magica. Don Juan è un nagual, uno degli ultimi iniziati dell’antichissima conoscenza magica tolteca. I due uomini sono molto diversi ma forse lo stregone vede qualcosa nell’aura di Castaneda che gli fa capire che può prenderlo come allievo. Un veggente sa capire quando un altro può diventare veggente, c’è un’affinità per cui due nature simili si riconoscono. Dunque da studioso esterno Castaneda diventa un apprendista stregone e comincia a studiare “l’arte di plasmare l’universo”.
Don Juan è lo sciamano. Lo sciamanesimo è un insieme di credenze diffuso ovunque nel mondo. ‘Scia man’ vuol dire uomo di conoscenza, uomo che sa, uomo di sapere ma anche di potere. Il termine ‘sciamano’ nasce in Siberia presso i Tungusi ma la sua funzione si ripete inalterata presso molti popoli dell’Asia, America, Oceania ecc. Lo sciamano è un medium che nella sua comunità gode di alta considerazione perché ha capacità cognitive superiori, è guaritore, sacerdote e messaggero degli spiriti. Noi siamo circondati da energie intelligenti, invisibili, forze spirituali consapevoli, che possono essere evocate e controllate e stanno in altre dimensioni, parallele alla nostra. Lo sciamano è un viaggiatore interdimensionale, un essere di energia straordinaria che riesce a entrare in altri mondi e a contattare forze aliene, un intermediario tra dimensioni, che usa il viaggio mentale o lo spostamento dell’energia per attingere o manifestare poteri, per avere la vera conoscenza del mondo o per aumentarne il benessere.
Carlos inizia così il suo viaggio iniziatico con lo stregone, un viaggio all’interno della magia tolteca, l’antico sciamanesimo, come fu tramandato attraverso lunghissime generazioni. Con vari rituali, nel tempo, gli sciamani hanno perfezionato l’arte di arrivare a uno stato di consapevolezza intensa, in cui è possibile spostarsi nell’energia e contattare altri mondi.
L’iniziazione di Castaneda dura 13 anni e la sua applicazione nello sciamanesimo dura 37 anni, oltrepassando la morte del maestro.
Castaneda è l’ultimo allievo, quello che chiude la serie degli sciamani toltechi. Egli non era stato scelto dallo stregone ma dalle forze impersonali dell’universo. Così Castaneda avanzò nel sistema di conoscenza e i suoi libri descrivono le tappe della sua iniziazione.
Dapprima lo stregone gli provocò rapide modificazioni di coscienza con tre piante psicotrope, peyote, herba del diablo e psylocybe, un fungo allucinogeno, poi gli insegnò tecniche più elaborate per destrutturare la mente e posizionarla su una nuova percezione di realtà.
Ingerendo il peyote, Castaneda entrava in uno stato di realtà modificata. Don Juan gli spiegache non ha allucinazioni ma vede gli aspetti concreti di un’altra realtà. Il mescal lo guida a incontrare certi poteri, è un maestro che sconnetteva la coscienza dalla parte corporea, ma quello che Castaneda percepisce è così assurdo che non ha categorie per capirlo e deve trovare ‘nuove unità di significato’. Le piante psicotrope mostrano in modo rapido che c’è non una sola realtà ma tante.
Nel lungo diario, per 37 anni, Castaneda descrive puntualmente tutto quello che avviene tra lo stregone e lui con la progressiva apertura di nuovi livelli di realtà. Dapprima è spettatore, poi lentamente diventa protagonista, cioè stregone, entrando in una realtà separata. I suoi libri vanno letti in ordine, come capitoli successivi di un apprendistato e formano una delle opere più originali del mondo, lo studio della magia di una civiltà perduta attraverso l’esperienza di un uomo moderno, un diario progressivo, molto dettagliato, che apre a poco a poco all’attenzione una struttura stupefacente, un sistema di percezione modificata, una realtà parallela.
Noi abbiamo molti scritti su taoismo, tantrismo, lamaismo ma non sappiamo nulla della magia tolteca e, se questi libri di Castaneda fossero veritieri, avremmo qui per la prima volta un intero sistema sciamanico, la testimonianza di un sistema sapienziale ormai scomparso, un’opera unica nel suo genere.
Don Juan è uno strano personaggio, brusco ma anche amorevole, beffardo ma anche paziente, a poco a poco conduce l’americano sulle soglie di un altro mondo possibile. Castaneda è l’allievo perfetto, testardo, tenace, profondo, ubbidiente, coraggioso. L’ambiente è il deserto sassoso collinare del Messico nord occidentale, luogo primitivo e povero, spoglio e pauroso, con secchi cespugli, sole a picco, coyote, serpenti, aquile… Gli altri personaggi sono indios poveri e macilenti, soprattutto donne indie selvagge dalle personalità potenti, vere streghe inquietanti in grado di operare trasformazioni terribili.
Castaneda dice “Don Juan minacciava la mia idea del mondo”. Lo stregone lo destrutturava. Ciò che chiamiamo ‘REALTA’ ’’ non è un dato oggettivo che ci limitiamo a ricevere ma un costrutto mentale, il risultato di un lavoro sociale di elaborazione del pensiero, frutto di cultura e abitudine, in cui anche le modalità percettive più elementari sono condizionate. Noi non riceviamo la percezione oggettiva del mondo, ma costruiamo un mondo per induzione sociale e culturale. Un albero è una interpretazione non una percezione, e l’intero mondo è un repertorio infinito di interpretazioni. “Noi lanciamo sguardi distratti alle cose ma sappiamo ben poco dell’intero flusso di energia che ci viene da esse… Tutti guardano, ma ben pochi vedono, essi sono i veggenti… Lo sciamano è un uomo che mette tutto se stesso in ciò che fa e qualunque cosa faccia lo fa per la conoscenza. Ogni sciamano segue la sua via della conoscenza. Può darsi che conosca ballando, ma allora non ballerà come un uomo comune, ballerà con tutto quello che ha, e ballare sarà il suo particolare modo di conoscere, cioè di essere nell’energia.”
Tutto ciò che siamo, tutto ciò che vediamo, l’uso dei sensi più ordinari, tutto viene imparato, è frutto dell’imprinting continuo che viene esercitato su di noi. Siamo strutturati e programmati come un computer, per cui impariamo ad usare le nostre funzioni, i nostri organi, la nostra mente in un modo prestabilito e non in un altro. Questo ci fa costruire una certa visione della realtà. Don Juan mostra a Castaneda come questa percezione sia relativa. Ma, per cambiare visione ,occorre prima di tutto cambiare comportamento, lasciarsi andare ad una nuova mobilità e leggerezza. “Tu ti sei spaventato – gli dice- perché ti senti troppo maledettamente importante. Sentirsi importanti fa diventare pesanti, sgraziati e vani. Un uomo di conoscenza deve essere leggero e fluido”.
La nostra mente crea la configurazione di un mondo possibile, uno degli infiniti mondi percepibili, ma soggetti di cultura o tradizione diversa possono percepire realtà diverse. Se poi si confrontano le visioni di culture molto lontane tra loro nel tempo o nello spazio le differenze aumentano, e differenze enormi esistono tra la visione ordinaria del mondo e una visione sciamanica. Mentre l’uomo comune usa la percezione in modo superficiale, attingendo scarsamente al flusso di energia che forma le cose, lo sciamano cerca di raggiungere una realtà completa, vive nell’energia, attingendo a una forza universale molto difficile da definire che Don Juan chiama l’intento, “qualcosa che non appartiene alla fisicità dei sensi né a quella del cervello e trascende il mondo come lo conosciamo… una forza dell’universo smisurata e indescrivibile”. L’Intento è uno strumento diretto di conoscenza all’interno dell’energia, la visione diretta di essa da parte del nostro corpo energetico. “Il corpo- dice lo stregone- è un’unità energetica, un’onda, ed è con esso che possiamo percepire gli altri corpi come unità energetiche.”
Lo stregone usa strumenti conoscitivi diversi da quelli ordinari e percepisce realtà diverse, passa da un mondo a un altro, anch’esso coeso e intrinsecamente necessario, dimostrando che quella che crediamo realtà oggettiva è solo una costruzione mentale, una delle tante possibili. Noi non sapremo mai cosa sia l’energia in sé, possiamo solo sapere come il nostro pensiero costruisce il mondo. Cambiare le coordinate conoscitive apre mondi alternativi. Noi costruiamo un certo tipo di realtà, ma potremmo costruirne altre. Non c’è nulla di oggettivo, la realtà è il frutto di una programmazione mentale. Se cambia il programma, cambia la percezione della realtà. Qualche volta noi siamo in grado di fare questa variazione, altre volte essa semplicemente accade, senza che abbiamo fatto nulla.
La magia è il potere di comunicare con altre realtà. “Mag” è una radice antichissima che vuol dire “potere”. Lo stregone, come lo sciamano, come lo yogi o il guru, è un “uomo di potere”. Non abbiamo qui solo un sistema di conoscenza, ma un sistema di potere.
“La magia è uno stato di consapevolezza intensa. E’ l’abilità di concepire qualcosa che sfugge alla percezione ordinaria…Non c’è bisogno che venga nessuno a insegnarci la magia. Occorre solo che un maestro ci convinca dell’incalcolabile potere che abbiamo sulla punta delle dita.”
Il passaggio dalla sensazione come abitudine alla percezione come viaggio è un evento magnifico ma rischioso. Modificare il programma mentale può portare alla follia e alla disgregazione psichica. Anche un folle percepisce altre realtà come un tossico, la differenza con lo sciamano è che il folle o il tossico sono dominati dalle loro visioni mentre lo sciamano le controlla. Ma per entrare nella via del controllo occorre un maestro, affinché l’uomo si muova attraverso forze che non lo distruggano. Il potere è creativo ma anche distruttivo, è una energia terribile i cui limiti confinano con la follia, con la morte e col non ritorno.
In questa iniziazione vengono spostati i confini tra materia e spirito, soggetto e oggetto, dentro e fuori, energia densa e sottile, come avviene nel Buddhismo tantrico o tibetano, che implica grandi destrutturazioni della realtà psichica.
Si parte da tecniche apparentemente fisiche e si arriva a effetti trasformativi profondi.
Sotto la guida dello stregone, Castaneda si apre a nuove percezioni e le sue esperienze diventano strane, abnormi, gli producono disorientamento e nausea, anche un vero terrore, mentre Don Juan ride di lui e della sua ignoranza. Dapprima Castaneda si aiuta col mescalito, poi impara pratiche rituali atte a modificare il lavoro della mente senza la droga. Questo richiede un impegno fortissimo, non è una via logica, ma una via di esperienza dove si può solo essere testimoni o protagonisti. Lo stregone gli dice: “Per me esiste solo il cammino lungo sentieri che hanno un cuore/ Lungo questo io cammino /e la sola prova che vale è attraversarlo in tutta la sua lunghezza”( y la unica prueba che vale es attraversar to su largo!) “E qui io cammino guardando, guardando senza fiato!” ( y por hai recorro, mirando, mirando sin aliento!)”
All’inizio è solo la contemplazione, limitarsi a guardare. Non si può far altro, si guarda la direzione della strada e si dà testimonianza di quello che si vede. A più riprese lo stregone fa entrare Castaneda in stati di coscienza modificata che gli fanno percepire realtà non ordinarie. Castaneda penetra in altri esseri, animali o pinte, corvi o peyote, impara a volare o a diventare invisibile. L’alleato è l’energia che prende una forma di animale per aprirgli altre esperienze. Ritroviamo qui un equivalente delle siddhi indiane del 4° chakra, o chakra del cuore: essere invisibili, entrare nel corpo di un animale, volare.
La prima prova sembra semplice: i due sono nel patio della povera casa dello stregone e questi dice a Castaneda di cercarsi il “suo” posto, il posto dove si sentirà forte e sicuro, e poi se ne va. La cosa sembra senza senso, Castaneda impiega 6 ore per cercare, in quei pochi metri quadri, questo “suo” posto di cui non ha nessuna idea. Si mette in tutte le posizioni, si sdraia, si rotola, sentendosi sciocco e stanco, ma non cede. Alla fine, a forza di storcersi e guardare sopra e sotto e di lato, intravede nell’aria sopra il pavimento due punti, una piccola luminescenza verde (energia buona) e una piccola luminescenza rossa (energia cattiva). Quando sta nel secondo punto si sente male, gli si rizzano i capelli e le mani gli diventano artigliate. Ma nel primo cade in un sonno profondo. Il sitio buono è il luogo del suo benessere, il semplice fatto di stare lì lo fa stare bene, accresce la sua conoscenza e il suo equilibrio.
La sua ostinazione paziente ha avuto un risultato, il premio della ricerca sarà ogni volta “vedere” l’energia. Ma nessun progresso è facile. Ci sono progressi che arrivano dopo anni di sforzo. Carlo ha paura e allora lo stregone gli dice: “Così hai paura? Non c’è nulla di nuovo nell’aver paura. Non pensare alla tua paura, pensa alle meraviglie del vedere. La tua ragione non è la paura.. Il modo migliore per vivere è vivere come un guerriero. Preoccupati e pensa prima di prendere una decisione, ma una volta deciso segui la tua strada libero da preoccupazioni o pensieri. Ci saranno ancora milioni di altre decisioni ad aspettarti”.
Un altro ostacolo è l’attaccamento all’ego; quando si cerca di riportare tutto a sé stessi la strada si ferma e il cammino non procede, il movimento verso se stessi è contrario al movimento in avanti, c’è nella mente una forza progressiva ma anche una forza conservativa. L’evoluzione richiede un certo grado di spersonalizzazione. Bisogna saper lasciare indietro l’io vecchio e non è facile.
Don Juan è maestro della magia dei Toltechi, grandi guerrieri di una civiltà guerriera, insegna dunque al suo allievo a “diventare un guerriero spirituale”, addestrandolo come se dovesse andare alla guerra e insegnandogli a essere “vigile, con giusto timore, rispetto e assoluta sincerità”.
Per procedere l’iniziato ha bisogno di “un alleato”, ma la droga non è un buon alleato, il mescalito è veloce, produce rapidi movimenti di coscienza, ma è infido e pericoloso, non è controllabile, occorre suscitare un “alleato interno”, una precisa disposizione dell’energia, l’INTENTO, solo l’intento porterà l’uomo oltre i confini di sé, aprendo il contatto con una energia universale, ma questo è un lavoro lungo e paziente che nessuno ha voglia di fare, perché ognuno è pigro, non ama lavorare su se stesso e cerca miracoli veloci e a buon mercato. Più veloce il miracolo, più inconsistente. Ciò che non cambia nel profondo non cambia affatto. La vera ricerca è faticosa, è un lavoro di pazienza e ostinazione, che solo pochi riescono a reggere; l’adepto è colui che è più forte degli altri, si impegna più a lungo, dà tutto se stesso, resta umile, non si perde al primo ostacolo, non si ferma mai. Quel che raggiungerà alla fine è un sapere esoterico, cioè limitato a pochi, indicibile, interiore, modificativo, un sapere d’anima, non trasmissibile e inesplicabile.
Ogni cosa di grande valore comporta un gran costo in termini di energia, e il costo dei veri beni non ha un prezzo economico, è un costo interiore che impegna profondamente il cuore, richiedendo dedizione totale, lungo tirocinio, capacità di affrontare il dolore e grande pazienza.
Quando Castaneda trova il “suo” posto nel patio, ha realizzato una conquista personale. Lo stregone avrebbe potuto dirgli subito quale era il posto giusto, tanto che lo aveva segnato da subito con una piccola pietra, ma il buon maestro non è quello che dà la soluzione, è quello che spinge a cercarla. Il novizio deve trovare cercando perché ciò che non entra nella sua esperienza non entra nella sua vita, la ricerca fa parte del risultato, e senza ricerca personale non si trova nulla che abbia significato. Solo ciò che esce dal nostro travaglio, dai nostri errori, dal nostro sforzo, diventa “POTERE”, e quello è l’unico “SAPERE” vivente perché è il potere dell’energia.
A volte potere e potenza si mescolano e abbiamo cattivi stregoni, molto potenti ma molto pericolosi, che possono plagiare gli altri e farne dei servi, creature affascinanti ma infide, come serpenti. Il maestro non deve essere piacevole. Il maestro è duro, così farà scappare i falsi allievi.
Il percorso iniziatico che l’allievo deve compiere è molto difficile e implica la perdita di tutte le sue sicurezze, la sua destabilizzazione estrema, dunque la paura di morire. La conoscenza è terribile, ma cosa più terribile ancora è vedere un uomo senza conoscenza, perché costui vive vegetando in un sonno profondo, in uno stato di nescienza, simile a un morto vivente. Un uomo senza conoscenza è un uomo senz’anima, può avere potenza sul mondo ma non ha potere sul proprio mondo e agisce infine contro l’uomo stesso perché lo illude e lo addormenta. L’uomo che sviluppa la Vera Conoscenza ha invece il giusto potere e lo esercita su se stesso. L’uomo vive per imparare, è lo scopo che ha avuto in sorte ma non impara mai ciò che si aspetta di trovare. Ogni passo verso la conoscenza è una fatica nuova verso l’ignoto, nella trasmutazione di se stesso e dunque nell’abbandono di ciò che non serve più. Per questo tanti si fermano alla prima cosa che imparano diventando fanatici di quella, con una nuova forma di radicamento. Imparare è fatica, la fatica è più grande della bellezza, ma se l’uomo fugge da questo compito, o per terrore, o per stanchezza, per pigrizia, superficialità o presunzione, non vedrà mai la bellezza. L’iniziato deve sfidare la paura, vincere l’inerzia, superare la pochezza, rendere più forte l’intento, solo così acquisterà la vera consapevolezza e diventerà un vero guerriero.
Un altro ostacolo è LA POTENZA, cioè l’uso del potere per gestire gli altri ed aumentare il proprio EGO. Solo colui che rifiuta la potenza esteriore per il potere spirituale e capirà che egli è solo uno strumento dell’energia e diventerà “Uomo di Conoscenza”. Solo alla fine si evidenzierà “l’escogìto”, colui che è stato scelto, ovvero l’iniziato. Essere guerrieri è una forma di autodisciplina in cui l’uomo ha profondo rispetto per tutto ciò che inerisce alla conoscenza “in quanto nel suo percorso si confronta con l’Ignoto ed è egli stesso un Ignoto.”
La paura è necessaria perché dà il senso della grandezza di ciò che si sta facendo; chi non ha paura è nell’incoscienza, la paura genera rispetto ed è necessaria come la morte. L’iniziato è colui che sta per cambiare e la morte è il grande cambiamento. Ogni nostro mutamento si nutre di morte. Per questo l’iniziato sa che la morte gli cammina a fianco e che per trasformarsi deve morire. “Nel suo cammino il guerriero è solo e procede attento, oltre i suoi limiti, equilibrando terrore e ammirazione. “
“Ma perché entrare in mondi paralleli?” chiede Castaneda e Don Juan risponde: “Perché sei una creatura magica di consapevolezza, il cui viaggio evolutivo è stato momentaneamente interrotto da forze esterne che hanno trasformato gli uomini in vortici e li hanno fissati nel loro girare attorno”, perché partiamo da confini angusti ma miriamo all’assoluto, in quanto siamo creature luminose. Energia interna ed esterna possono unirsi creando l’insperato. Il fine del viaggio è l’ampliamento della coscienza.
Don Juan dice che nella stregoneria c’è una parte concreta, rituali e tecniche, e una parte astratta che è la ricerca della libertà, la libertà di percepire senza condizionamento tutto quello che è possibile percepire, percepire l’essenza energetica delle cose, vedere.
Non ha molta importanza che il viaggiatore sia già un sensitivo, importa che arrivi alla purezza del guerriero, col giusto lavoro del tempo e con la totalità di se stesso. Non è lui che procede verso il sapere, è il sapere che lo cerca e che lo trova se resta puro. Occorre che egli sia fluido, duttile e non rigido, che sappia abbandonare gli schemi percettivi e conoscitivi, e si apra lasciando il riflesso distorto delle sue idee; occorre che si abbandoni al nuovo che si rivela, tenendosi vigile ma duttile, paziente ma inflessibile, mettendo da parte ciò che non comprende e lasciando che tutto si faccia chiaro nella necessità del tempo.
Il suo dovere è l’impeccabilità. L’azione più umile è significativa se rafforza la sua impeccabilità. Impeccabilità vuol dire perfezione. Con la perfezione l’energia si focalizza e diventa una forza formidabile che raggiunge il sapere, e il sapere non significa nulla se non diventa ‘potere’ cioè trasformazione. Perfezione vuol dire dare importanza a ciò che si fa e non essere mai superficiali, cialtroni, frettolosi, impazienti o pigri. Qualunque cosa deve essere fatta bene.
Lo sciamanesimo è un sistema magico. Qui la parola più semplice può produrre molto se diventa energia pura, mentre il sistema più sapienziale resta morto se cade in un’anima morta. Ma se il potere esterno e il potere interno si incontrano e si alimentano abbiamo grandi cose. Parola o azione o rito non sono magici di per sé, ma solo se entrano nel fuoco dell’anima e la trasformano. Un’ostia è solo farina e acqua, è solo pane, ma l’ostia assunta dal puro durante la Messa ha nella sua anima una forza catartica immensa. Nulla senz’anima.
Lo stregone insegna a Castaneda a “modificare lo sguardo”, accorciando la messa a fuoco: occorre camminare fissando l’aria o guardare con la coda dell’occhio, così da cogliere gli impercettibili guizzi di ciò che si muove fuori dalla nostra portata visiva. In questo modo si può cominciare a vedere le luminescenze che circondano i corpi fisici, cioè le aure sottili. Se il guerriero cancella la propria storia personale, le proprie aspettative, i propri schemi egoici, le abitudini interpretative, le percezioni ordinarie… se è attento e aperto, coraggioso e paziente, allora gli può accadere di superare lo spazio e il tempo e l’apparenza delle cose e può diventare ciò che realmente egli è: un essere luminoso in un mondo luminoso. Vedere l’energia vuol dire vedere ‘con’ l’energia e ciò che appare è il corpo splendente della vita. “Quando l’uomo libererà la sua consapevolezza dai legami d’ordine sociale, l’intento potrà avviarla su una nuova via evolutiva”
Noi siamo a un passo di distanza dal mondo. Tra noi e la realtà vera c’è il VELO DI MAIA, di cui parlano le tradizioni indiane, il compito è squarciare il velo che ci separa dall’energia assoluta così da contattarla direttamente.

http://www.fuoriradio.com/2004/12/castaneda-e-la-presunta-magia-tolteca-parte-prima/

 

giovedì 5 dicembre 2013

LA REALTA' E' UN ILLUSIONE.





Negli anni '40, Dennis Gabor, premio Nobel per la fisica, sviluppò una teoria matematica che solo venti anni dopo, grazie allo sviluppo tecnologico, poté essere meglio esposta e compresa. Essa infatti richiedeva l'invenzione del laser, per apparire in tutta la sua strabiliante originalità. Aspect ed il suo team hanno infatti scoperto che, sottoponendo a determinate condizioni delle particelle subatomiche, come gli elettroni, esse sono capaci di comunicare istantaneamente l'una con l'altra, indipendentemente dalla distanza che le separa, sia che si tratti di dieci metri o di dieci miliardi di chilometri. È come se ogni singola particella sapesse cosa stiano facendo tutte le altre. Questo fenomeno può essere spiegato solo in due modi: o la teoria di Einstein che esclude la possibilità di comunicazioni più veloci della luce è da considerarsi errata, oppure le particelle subatomiche sono connesse non-localmente. Parlando della non-località applicata alla forza gravitazionale: come fa la terra a sapere che io ci sono, per tirarmi verso il basso?! Oppure riguardo all'interazione nucleare forte: perché un elettrone rimane intorno al nucleo piuttosto che andarsene altrove? Cioè, come fanno a comunicare? Arrivare però a dire che la realtà è un'illusione confermando quanto vanno dicendo da millenni le tradizioni esoteriche, sia Occidentali che Orientali, è veramente rivoluzionario. È addirittura esageratamente oltraggioso, quasi ridicolo agli occhi di qualche scienziato legato a modelli di comprensione tradizionali - o forse verrebbe da dire "superati" David Bohm da tempo scomparso scomparso, e già fortemente rimpianto, Bohm, fu uno dei più illustri scienziati dell'era contemporanea. Costui, grazie al concetto di "ologramma" è riuscito a spiegarci in termini scientifici che cos'è il velo di maya di cui la filosofia indiana, ha sempre parlato, illuminando gli occhi di chi ha orecchie attente. Dalle teorie di Bohm, si evince che le energie elettromagnetiche e l'intera realtà fisica, sono create dalla prodigiosa e "magica" natura delle particelle subatomiche, le quali, incredibilmente, si presentano sotto il duplice aspetto di particelle e di onde. Ciò permette a tali particelle di rimanere in contatto e di venire quindi informate a vicenda, indipendentemente dalla distanza che le separa, la quale dunque, a questo punto, è una pura illusione. Le distanze quindi, servirebbero alla mente, per organizzare meglio i dati sensoriali provenienti dal mondo "esterno", esse però, tranne che nella costruzione di questo ordine mentale, non esistono in realtà. In sostanza, secondo Bohm, le particelle non sono entità individuali ma estensioni di uno stesso organismo; il fatto che appaiano separate, deriva dalla nostra incapacità di vedere la realtà nella sua interezza. Noi vediamo solo la parte e non il tutto, non riuscendo dunque a capire che il tutto è la parte e la parte è il tutto.... La stessa capacità umana di attingere all'istante, ad un qualsiasi ricordo, tra miliardi e miliardi di informazioni contenute nel nostro cervello, non fa che avvalorare la "non-localizzazione" dei ricordi, e quindi la non "catalogabilità" del tempo. Queste importanti rivelazioni, di parte del mondo scientifico contemporaneo, che per chi ha familiarità con l'energia e le sue incredibili manifestazioni, non sono che l'ennesima conferma di saggezze antiche, possono dunque dirigere il mondo intero verso una convivenza migliore. Se tutto è connesso infatti, è assolutamente controproducente da parte di un essere, provocare il dolore o addirittura la morte di un altro essere... Ad un livello profondo di realtà infatti, Bohm direbbe "implicito", è come far male a se stessi. Gli indiani parlavano di karma, ma ne parlavano già 3500 anni fa. Dobbiamo aspettare ancora?


di: Scienza di Confine


mercoledì 6 novembre 2013

FUORIDIMATRIX


FOTO; http://annotazionidipensieri.blog.tiscali.it/files/2010/05/liberta.jpg

“Ho desiderato allontanarmi
dal sibilo delle trascorse menzogne
e dall’urlo eterno degli antichi terrori
che più mostruoso ingigantisce mentre il giorno
s’inabissa oltre le colline del mare profondo…

Ho desiderato allontanarmi ma ho paura:
un alito di vita, ancora non spento, potrebbe esplodere
dalla vecchia bugia che brucia ai miei piedi,
e, scoppiando alto nell’aria, spegnermi lo sguardo.”

Dylan Thomas

martedì 5 novembre 2013

IL NAGUAL, IL TONAL E L’AQUILA.Castaneda parte 2°






CASTANEDA-PARTE 2°: IL NAGUAL, IL TONAL E L’AQUILA



Nessuno nasce guerriero, guerrieri si diventa lentamente e non basta una vita. Per questo compito dobbiamo usare molte intelligenze. Lo stregone Don Juan insegna: “Noi pensiamo con la testa che è il centro della ragione/ma sentiamo con il cuore.” La volontà sta sotto l’ombelico: “Noi sogniamo col fianco destro e vediamo col fianco sinistro.”
Solo l’esperienza convincerà la ragione e gli atti della volontà ci porteranno a vedere ciò che veramente siamo: esseri luminosi, percettivi, consapevoli, e senza limiti…Il mondo degli oggetti apparenti, il mondo come ci appare, è solo una rappresentazione ma non esaurisce tutta la realtà, è solo ‘una’ costruzione della mente in cui restiamo intrappolati così che poi siamo incapaci di uscirne per vedere le cose in un altro modo e, quando ci accade di avere dei flash diversi di percezione, li scartiamo o rimuoviamo perché non sono inseribili nell’ordine noto. Ma il mondo che percepiamo è illusorio proprio perché è artificiale.
Noi, dice lo stregone, siamo nati con due anelli del potere, la ragione e la volontà; se usiamo solo la ragione per creare un mondo, essa poi non ne vorrà altri, solo la volontà può fare esperienze che possono aprirci a conoscenze diverse.
Lo stregone usa la volontà in senso magico, come spada di energia in un mondo di energia, cambiando la sua visione.
La realtà è formata da due parti, IL TONAL e il NAGUAL. Il Tonal è il principio di coscienza, che nel neonato è solo potenziale; crescendo, l’io a poco a poco costruirà il mondo; il Tonal è il principio che organizza, codifica e configura la conoscenza, è l’io che conosce ovvero il principio di coscienza. Il Tonal prende il materiale della realtà assoluta e lo elabora trasformandolo in rappresentazione, ordina il caos, e dalla vacuità dell’indifferenziato trae il mondo della realtà conosciuta. Senza il Tonal nulla di ciò che chiamiamo mondo esisterebbe, esso è l’energia che crea il mondo come conoscenza. Ma a un certo punto diventa geloso e totalitario e pretende che tutta la realtà sia ciò che ha elaborato, come se un ragno pretendesse che la sua tela comprenda il mondo. Tutto ciò che siamo, tutto ciò per cui abbiamo un nome, tutto ciò che facciamo o sappiamo è Tonal. Ma non possiamo pretendere che esso esaurisca l’intera totalità dell’essere. La costruzione operata dal Tonal, cioè dal nostro principio di coscienza, comincia con la nascita e finisce con la morte. Il Tonal ha la funzione di creare il mondo secondo le proprie leggi ma diventa sempre più dispotico e assolutista. Il Tonal è ciò che conosco, un’isola di coscienza, la mia realtà, l’insieme dei contenuti di consapevolezza, l’azione continua di costruzione della realtà. Il Tonal pone in essere tutto ciò che siamo e sappiamo. Questo insieme conoscitivo è come un’isola; l’isola è la fetta di realtà che crediamo totale. Alcuni hanno realtà più ampie, altri meno, le isole non sono simili, e ognuno vede solo la propria, il proprio territorio di conoscenza. Il Tonal è come una tavola apparecchiata, su cui alcuni hanno più cose, altri meno. Il Nagual invece è l’ignoto, tutto ciò con cui non abbiamo a che fare, che non conosciamo, che non immaginiamo nemmeno, tutto quello che cade fuori dalla nostra consapevolezza, che non è messo a fuoco dal nostro sguardo, il pensiero che pensa fuori di noi, la parte di realtà per cui non abbiamo percezione, né descrizione, o parola o sospetto.
Tutto questo avviene dentro o attorno alla mente. Ma anche la mente è un elemento della tavola e anche l’anima è un elemento della tavola e anche i pensieri sono un elemento della tavola. Anche Dio è sulla tavola, se penso a Dio.
Il Tonal è tutto ciò che penso sia il mondo, compreso l’io e Dio, è la totalità dei pensieri che penso, il conoscibile in quanto entra nella mia mente. Il Nagual è invece ciò di cui non sono cosciente, il pensiero che fuori di me si pensa, la realtà a me inconscia, tutto ciò che non appare nell’arco del mio sguardo, che non entra nella mia consapevolezza, la realtà oscura oltre la soglia di ogni possibile percezione e idea.
Ognuno di noi ha una zona di realtà abitata, controllata e conosciuta, un’isola coi suoi confini, ma il Guerriero andrà oltre i confini, entrerà nel Nagual diventando ‘nagual’ egli stesso, dunque sciamano, affrontando l’ignoto.
Il Nagual è l’energia che può essere a servizio del guerriero, che ne può essere testimoni ma non ne può parlare, è indicibile perché non sta sulla tavola ma fuori di essa. Là il potere si libra.
All’istante della nascita siamo tutti Nagual, realtà inconscia, poi il Tonal comincia il suo paziente lavoro per delimitare il mondo, per ritagliare l’isola del conosciuto. Dall’oceano inconscio iniziale comincia a individuare una zona di controllo che è la nostra realtà di coscienza; alla fine questa cresce e si sviluppa tanto da negare che l’oceano inconoscibile esista e la volontà le crede perché non vuole aver paura. Ma il Guerriero abbandona ogni sponda sicura e sfida l’oceano, si immerge nella conoscenza totale col rischio di essere travolto, perché il Guerriero sa che la nostra isola è una realtà piccolissima rispetto alla realtà assoluta e il Guerriero, sopra ogni altra cosa, è curioso. La curiosità in lui vince la paura. Perché fa questo? Perché la sofferenza di non sapere è per lui troppo forte, perché non sopporta i propri limiti, per un amore irrefrenabile di libertà.
Quando noi viviamo solo in ciò che siamo, senza andare oltre, finiamo col soffrire un senso di incompletezza, di insufficienza, una inquietudine che a volte diventa lacerante, siamo depressi e angosciati, qualcosa ci chiama oltre il conosciuto, soffriamo un senso di mancanza. Non è facile vivere solo nel Tonal, perché la nostra stessa natura anela a qualcosa che sta oltre. Se ciò non avviene, qualcosa è morto dentro di noi e non stiamo vivendo ma solo vegetando.
L’uomo ha tre facoltà, la capacità di creare, di conservare e di trasformarsi. Se resta a un livello di mera conservazione, qualcosa dentro di lui comincia a soffrire e a morire. L’amore è la prima forma di trasformazione, la conoscenza è un’altra grande via, lo sciamano intende ciò che fa come una via del cuore, che non coinvolge solo la sua mente ma tutto il suo essere. Su chi lo avvicina eserciterà l’amore con vari mezzi: la guarigione dalla malattia, l’insegnamento liberatorio, la protezione contro le forze pericolose, l’evoluzione delle energie, perché pgni immobilità è morte.
Ogni cultura non ha fatto che occuparsi di Tonal e Nagual chiamandoli in molti modi: coscienza e inconscio, materia e spirito, mondo e Dio, Atman e Brahman, Tonal o Nagual, Io e Non Io… noi riusciamo a fare coppie solo di ciò che appare sulla tovaglia, ma nessuna coppia esiste in fondo, né Tonal né Nagual, la realtà è una sola, energia che appare o non appare.
Il Nagual non lo vediamo ma il Nagual ci chiama, noi ne sentiamo la mancanza, esso è innanzitutto proprio questo senso di mancanza, la sua presenza è l’assenza, come il Dio ignoto di cui S. Agostino dice: “Quando io non ti conoscevo, tutto il mio essere aveva sete di te, tu eri questa sete”.
“Vocatus aut non vocatus Deus aderit”, “Chiamato o non chiamato il Dio sarà presente”
Noi non possiamo dire cosa sia il Nagual perché ciò significherebbe porlo sulla nostra tavola, nominandolo lo faremo essere altro da sé, come “Il TAO che se si chiama TAO non è più il TAO”.
Anche nel Buddhismo tibetano il mondo che conosciamo è una realtà virtuale, una proiezione del pensiero. Il pensiero può elaborare mondi e può creare o cogliere fasce di realtà diverse che corrispondono a elaborazioni mentali, ma ogni mondo non è in fondo che una costruzione mentale, una realtà ideale. Il mondo è apparizione o rappresentazione. L’uomo comune crede che questa sola sia la realtà oggettiva e che ogni altra realtà sia virtuale, ma lo sciamano sa perché lo sperimenta che le realtà sono molte tutte vere e oggettive.
Nel Buddhismo tibetano la ruota delle vite è divisa in sei spicchi, ognuno dei quali corrisponde a una sfera di realtà, che è insieme un tipo di esistenza e un tipo di rappresentazione, ognuna è insieme un modo di vedere il mondo e un mondo. Ciò che uno è determina ciò che vede e viceversa. La fascia di pensiero, ovvero la fascia vibrazionale, individua una posizione dell’energia e un tipo di realtà percepita. Le sei fasce vibrazionali buddhiste sono sei modi simbolici cui l’energia originaria può vibrare, ogni vibrazione crea esseri che vedono il mondo in un certo modo, dunque vivono in mondi diversi. Queste sei fasce sono chiamate LOKA e sono: esseri infernali, spiriti affamati, animali, uomini, divinità gelose, divinità celesti. “Un giorno, presso un fiume, si incontrarono i rappresentanti delle sei Loka. Ognuno vide una cosa diversa: l’essere infernale vide fuoco e ghiaccio, lo spirito affamato vide carne e sangue, l’animale animali e pesci, l’uomo acqua da bere, il dio geloso un campo di battaglia, il dio celeste un paradiso di luce. Ognuno vide secondo ciò che era e vide il mondo per come lui era.”
I Toltechi di Castaneda parlano di 48 forme di struttura organizzata, ognuna con un colore dell’energia prevalente, per es. l’aura delle piante è rosa-giallina, quella degli insetti è verdognola…
L’aura umana ha colori fluorescenti, forti ma sottili, come i colori della luce al neon. Il tono prevalente e anche il più facile a vedersi, per la sua maggiore intensità, è quello dorato, per questo la radiazione umana si chiama AURA, luce dorata. Il veggente vede i colori della consapevolezza, come sfumature ambrate, di un leggero rosa o verde o azzurro, come lampi o fuochi pallidi, fluorescenti o evanescenti, flash rapidi e non persistenti, movimenti o baluginii. Con un certo allenamento dello sguardo non è impossibile per noi svegliare questa seconda vista, almeno per quel che riguarda le fasce di radiazione più vicine alla frequenza del corpo materiale.
Don Juan insegnava al suo allievo a percorre un viaggio di consapevolezza ma per Castaneda dovettero passare 30 anni di dura disciplina prima che egli capisse cosa intendeva per viaggio evolutivo di consapevolezza. “Gli uomini non conoscono la propria essenza e sono colmi di incredibili risorse che non utilizzano mai”. “Lo sciamano è colui che sfiora i confini della totalità dell’energia possibile.”
Don Juan aiutò Castaneda a penetrare a poco a poco in realtà parallele e a dominarle. Gli insegnò i passi magici che altri stregoni avevano messo a punto prima di lui, per modificare la distribuzione dell’energia, spostando il punto di consapevolezza. I passi magici vennero insegnati in cerimonie segrete, un poco alla volta, via via che l’apprendista avanzava lungo la sua via. Ogni uomo ha una quantità fissa di energia, ma può distribuirla diversamente e da questa distribuzione nasce la sua forza o debolezza.
L’energia è un flusso di luce, una corrente, una vibrazione simile a un vento. In condizioni ordinarie “ogni parte del corpo umano è impegnata nel trasformare questo flusso vibratorio nei dati sensoriali che creano una certa visione del mondo.” Lo stregone interrompe il sistema ordinario di interpretazioni. Quello che accade allora viene detto “vedere”, cade la rappresentazione ordinaria e ci si trova improvvisamente di fronte ‘l’energia che scorre nell’universo’. E’chiaro allora che ogni esistente è formato come una cipolla, con migliaia di strati di energia. Questo complesso di strati energetici è l’aura umana:
“La configurazione energetica umana è un conglomerato di campi di energia tenuti insieme da una forza vibratoria che li lega in una sfera luminosa… Gli esseri umani, per chi sa “vedere”, sono esseri luminosi, simili a grandi uova o meglio palle di luce, formate da fasci di fibre in movimento. Il principale è un fascio di luce che esce dalla zona dell’ombelico, esso è di grande importanza per la vita di un uomo ed è il segreto del suo equilibrio. Le persone deboli hanno fibre molto corte, quasi invisibili; le persone forti hanno fibre brillanti e lunghe che sembrano un alone. Dalle fibre si può capire se la persona è sana o se è meschina, se è gentile o traditrice ecc..”
“Sul lato posteriore della palla luminosa c’è un punto che brilla con maggiore intensità, esso è fondamentale perché trasforma l’energia in dati sensoriali. Lo chiamarono ‘punto d’unione’, ritennero che là venisse elaborata la percezione.”
“Nell’uovo luminoso c’è una fessura all’altezza dell’ombelico, quando la morte arriva colpisce questo punto con la forza di una spada”
Nel corpo il punto di unione si trova tra le scapole.“Per far spostare il mio punto di energia Don Juan mi dette un colpo tra le scapole così forte da farmi mancare il respiro.. pensai di essere svenuto.. lame accecanti sbucavano da ogni dove…Egli disse che per un attimo avevo sognato i filamenti dell’universo”.
Il punto di unione di solito sta ben fisso, così gli uomini credono che la loro visione del reale sia unica e permanente e credono di vedere l’unico mondo possibile “In realtà numerosi mondi sono a disposizione della percezione umana”.
Nel mondo moderno l’abitudine e l’educazione fissano una particolare distribuzione dell’energia, da cui nasce una certa percezione di realtà. Lo sciamano insegna a rompere questa distribuzione e dunque a cambiare i parametri ordinari di percezione. Ciò vuol dire entrare in mondi inimmaginabili. Ma il lavoro può essere fatto anche sul corpo. “Se vuoi ottenere il benessere fisico e l’equilibrio mentale hai bisogno di un corpo flessibile…Devi poter trasportare l’energia da un punto all’altro dell’uovo luminoso, spostandola nei centri vitali per raggiungere l’equilibrio. “
Castaneda racconta come arriva a vedere l’aura, dapprima alterando la propria coscienza col pejote, poi con la volontà, come un vero e proprio sciamano. “Vidi un oggetto rotondo luminoso, ogni sua parte si muoveva come se fosse un flusso ondulatorio e ritmico, non si muoveva mai al di là dei suoi limiti, ma trasudava movimento in ogni suo punto…era un palpito che ipnotizzava, un tremolìo infinitamente veloce di qualche cosa.”
“L’aura di uno sciamano è come una sfera luminosa formata da 4 comparti, simili a 4 globi luminosi pressati l’uno contro l’altro… Grazie a questa straordinaria energia, i nagual possono essere intermediari tra mondi… Gli sciamani possono dare l’insegnamento per il lato sinistro che avviene solo in stato di consapevolezza intensa”.
L’iniziazione è graduale, l’uomo deve morire a se stesso, cioè destrutturarsi, perdere la conoscenza ordinaria, e questo è l’atto più difficile. E’ un momento di pura volontà, molto rischioso, perché noi siamo ciò che conosciamo e ci identifichiamo con esso, per cui sentiamo la destrutturazione come una morte, ma non abbiamo altro modo per far entrare il nuovo in noi. Lo sciamano è uno che ha superato la propria morte, che è nato due volte. Essere morti e rinati è spesso la condizione ottimale per assumere una nuova conoscenza. Molti di coloro che sono tornati da morte spesso si trasformano e manifestano doti di chiaroveggenza. La veggenza è un ampliamento delle facoltà percettive (sensi, mente, cuore, intuizione e anima), che produce una consapevolezza intensa, cioè una coscienza straordinaria. E’ un secondo tipo di attenzione in cui possiamo vedere ogni struttura vivente come un campo di radiazioni luminose e l’AURA umana come un uovo di luce.
“Noi crediamo di essere circondati da oggetti- dice lo stregone- ma in realtà siamo circondati da emanazioni” Don Juan chiama la fonte di queste emanazioni: “L’AQUILA”. “Ricordiamo che l’universo è un infinito agglomerato di campi di energia che somigliano a fili di luminosità. Questi campi sono chiamati emanazioni dell’Aquila.”
Anche gli esseri umani sono composti da un incalcolabile numero degli stessi filiformi campi di energia. Solo una piccolissima parte di essi sono illuminati da un punto di intenso splendore situato sulla superficie dell’Uovo. In quel punto si addensa la percezione. Quando questo punto si sposta nell’Uovo si cambia tipo di percezione. Quando illumina campi di energia fuori dell’Uovo si ha la percezione di altri mondi.”
“Quando il punto di unione si sposta si ha ciò che si chiama VEDERE.
A ogni spostamento corrisponde un mondo, altrettanto reale e obiettivo quando il nostro.
Lo stregone va in questi mondi per attingere energia, risolvere problemi, conoscere l’ignoto.
Lo aiuta l’Intento, la forza universale che ci permette di percepire. L’intuizione è una nostra facoltà, essa può connettersi con l’Intento che è invece un potere universale.
Lo stregone cerca lo stato di consapevolezza intensa per sperimentare tutte le possibilità di percezione, questa ricerca può comportare una morte alternativa (cioè morire al nostro mondo per vivere in altri).”
Don Juan insegna due vie per raggiungere questo scopo:
-il Sognare, cioè l’arte e il controllo dei sogni
-e l’agguato, cioè il controllo del comportamento.
Ricordiamo che, in America come in Siberia, in tutto l’universo sciamanico l’Energia assoluta è chiamata ‘l’Aquila’. La sua forza è invocata dallo sciamano per aiutare il suo volo “Lo sciamano danza a lungo, cade a terra senza coscienza e la sua anima è innalzata al cielo in una barca trainata da aquile”. Gli indiani dell’America del Nord usano le piume d’aquila per le esperienze estatiche, il volo sciamanico e la guarigione. L’aquila è un uccello iniziatico, è un veicolo per l’anima dello stregone perché è in grado di volare da un mondo all’altro. In Siberia è considerata il padre degli sciamani. E’ il simbolo del sole cioè della vita, presso gli indù come gli indiani d’America. Gli sciamani americani portano ali d’aquila. Gli Atzechi conoscono due energie, una tellurica rappresentata dai guerrieri-giaguaro, l’altra celeste, uranica, rappresentata dai guerrieri-aquila. Gli imperatori atzechi sedevano su troni con pelle di giaguaro e portavano corone di piume d’aquila. L’aquila è l’occhio penetrante, che vede tutto, come l’occhio di RA. Anche la Bibbia rappresenta spesso gli angeli con volto di aquila. In Messico come in tutta l’Asia il potere supremo è rappresentato dall’aquila a due teste o bicipite.
“L’Aquila è una forza impersonale, che ha in serbo un’infinità di cose per coloro che osano cercarle. E’ una forza dell’universo, al pari della luce e della gravità, un fattore agglutinante, una forza vibratoria che unisce il conglomerato di campi di energia che corrisponde agli esseri umani in una unità concisa e coesiva. Questa forza vibratoria è il fattore che impedisce all’energia di entrare e uscire dalla palla luminosa”.
“L’Aquila è una forza gigantesca, un immenso agglomerato di campi di energia, il mare oscuro della consapevolezza.” “Esso presta la consapevolezza a ogni essere vivente, e quando questi muore è costretto a restituirla” “Morendo, ogni essere consegna all’Aquila la sua esperienza di vita e la consapevolezza che ne ha tratto” “Nella morte la forza vitale entra in un viaggio infinito di percezione, l’energia si trasforma in una forma speciale diversa da prima che conserva tuttavia il marchio della sua individualità.”
“Le emanazioni dell’Aquila sono una entità, in sé immutabile, che comprende tutto, tutto ciò che esiste, tutto ciò che si conosce e tutto ciò che si può conoscere.”
“La nostra luminosità è dovuta a una minuscola parte delle emanazioni dell’Aquila che è racchiusa nel nostro bozzolo a forma di uovo”
Questo bozzolo è descritto come alto circa due metri e dieci e largo un metro e sessanta, ma santi e veggenti hanno bozzoli più luminosi e grandi. “I filamenti del bozzolo sono consapevoli di se stessi, vivi e vibranti, e ce ne sono così tanti che i numeri perdono di significato e ognuno di essi è in sé un’eternità”
“I veggenti chiamarono la consapevolezza lo splendore dell’uovo luminoso”.
Noi siamo dunque formati da fasci di radiazioni luminose in cui è un punto dove la consapevolezza si raccoglie, punto di unione.
Il mondo è formato da grandi fasce di emanazioni che si riuniscono in gruppi, costituendo tutte le cose, dagli esseri organici a quelli inorganici.
“Don Juan mi spiegò che un veggente vede l’universo come un numero infinito di campi di energia che gli appaiano come filamenti luminosi che si diramano in tutte le direzioni e attraversano le palle luminose cioè gli esseri umani. Un tempo le aure umane erano più alte, non erano palle ma uova, ora esse si sono abbassate, di conseguenza i campi luminosi che toccavano gli uomini alla sommità ora non li toccano più”.
Di queste fasce si parla con varie metafore in tutte le culture e filosofie. Questa visione somiglia per es. a quella di Plotino e dei Neoplatonici. Plotino era un filosofo del 3° sec. d.C., nella sua visione mistica tutte le cose emanano progressivamente da Dio; ogni ente viene immaginato come formato da 7 campi di forze, ognuno dominato da una vibrazione, che nel campo vegetale corrisponde a una pianta, nel campo minerale a una pietra, nella banda della luce a un colore, nella scala musicale a un suono, nel mondo astrologico a un pianeta….
“Scoprii che l’energia del nostro mondo tremola. Manda scintille. Non solo gli esseri viventi ma tutto ciò che appartiene al nostro mondo brilla di una personale luce interiore. Don Juan mi spiegò che l’energia del nostro mondo consiste di strati di colori scintillanti… principalmente tre: uno strato superiore bianco latte, un strato vicino verde pallido, un altro color ambra”.

FOTO: http://mikeplato.myblog.it/media/02/00/734688156.jpeg

FONTE:http://www.fuoriradio.com/2004/12/castaneda-parte-2%C2%B0-il-nagual-il-tonal-e-laquila/ 

lunedì 21 ottobre 2013

68 anni d'invasione vaticana targata USA in Germania.





Statua di Nettuno a Berlino. Germania ancora senza armistizio. Intervista con Wolfgang Gerhard Günter Ebel -- Germania dal 1945 è ancora occupata militarmente dalla SHAEF ed è commissariata dall'ONU (società militare privata del Vaticano) per tale ragione possiede solo una Costituzione provvisoria. Wolfgang Gerhard Günter Ebel è stato obbligato dall'ONU a ricoprire carica di Commissario del Governo provvisorio di Germania. Egli ci spiega perché anche adesso Germania non può aderire ad alcun intento unitario politico tra stati nazionali in Europa e per tale ragione non può esistere giuridicamente alcuna "unione" europea.

http://www.cieliparalleli.com/Appunti-di-Cronaca/germania-ancora-senza-armistizio-intervista-con-wolfgang-gerhard-guenter-ebel.html

Immagine d'intestazione tratta in http://www.flickr.com/photos/_neb/7599015822/


<<Mercoledì 9 maggio 2003 - "La conduzione di leggi d'occupazione U.S. in Germania sotto il Supreme Headquarters Allied Expeditionary Force (SHAEF) è già in esecuzione, afferma Wolfgang Gerhard Günter Ebel (Reichskanzler). La prima legge Proclamazione N°. 1, assegnò al Generale Dwight D. Eisenhower la suprema autorità nell'area sotto il controllo U.S. sottoscritto al 13 Febbraio 1944. Le autorità degli Alleati informarono Ebel che quella legge della SHAEF sarebbe rimasta effettiva per 60 anni dalla data di segnatura e applicata a tutta l'Europa. ...>>.



Titolo originale: "GERMANY: 58 YEARS OF U.S. OCCUPATION". By Christopher Bollyn

http://www.cieliparalleli.com/documenti033/Germany_58_US_occupation_by_Christopher_Bollyn_9_may_2003.pdf

Traduzione in italiano di Lorella Binaghi

Segue traduzione in italiano del testo: GERMANY: 58 Years of U.S. Occupation. By Christopher Bollyn
Date: Friday, 9-May-2003 03:15:26
http://www.rumormillnews.com/cgi-bin/archive.cgi/noframes/read/31884



GERMANIA: 58 anni d'occupazione USA. Di Christopher Bollyn
Inviato da: ChristopherBollyn
Date: Friday, 9-May-2003 03:15:26

9-maggio-2003 - Cinquantotto anni dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, lo stato della Germania è ancora privo di una costituzione e di un trattato di pace. La Germania rimane una colonia d'occupazione degli Stati Uniti, secondo il governo provvisorio del Secondo Reich Tedesco, il quale cerca di restaurare la sovranità germanica basata su leggi internazionali.

POSTDAM, Germania - L'occupazione degli Alleati in Germania iniziò 58 anni fa in questo mese e davanti gli occhi dei molti tedeschi che non furono sterminati. Armate straniere sono già basate sul suolo tedesco e su quello di prosperose ampliate democrazie già private di una costituzione e di un trattato di pace entro una formale fine alla Seconda Guerra Mondiale.

Per la Germania, la Seconda Guerra Mondiale è come per i conflitti in Iraq ed in Afganistan privi di chiusure legali, perché un trattato di pace non è mai stato stabilito fra gli Alleati e la Germania.

La determinata proposta delle forze angloamericane in Iraq è liberare il popolo Iracheno e stabilire la democrazia. In ogni modo, se l'occupazione degli U.S.A. e dell'Inghilterra in Iraq segue i modelli stabiliti dall'occupazione degli Alleati in Germania, una democrazia sovrana in Iraq non apparirà nel prossimo futuro.

Benché, la vittoria maggiormente strombazzata dal Presidente George W. Bush dal ponte di una nave porta aerei sia stata intesa come simile a quella mostrata nel conflitto in Iraq la cui fine non è mai avvenuta, e se là il modello Tedesco è ripetuto non vi sarà mai una formale fine alla guerra in Iraq.

Durante la parziale riunificazione, Germania è considerata una moderna nazione della democrazia Europea, ma questa non ha ancora avuto una Costituzione, soltanto una temporanea Legge Basica (Grundgesetz)scritta originalmente nel 1948 sotto la guida delle forze d'occupazione militare U.S.A., ed originalmente intesa ad applicarsi alle sole parti Orientali della Germania sotto il controllo degli U.S.A.. Uno degli articoli finalizzati dalla Legge Basica assicura che la stessa sarà rimpiazzata quando la Germania otterrà una costituzione.

La definizione dell'Articolo 23 di una legale Legge Basica giuridica è stato rimosso alla richiesta del passato Segretario di Stato James Baker, durante la conferenza di Parigi dei poteri Alleati ai due vecchi stati della Germania, il 17 Giugno 1990. I due stati della Germania furono aboliti legalmente a quella conferenza e i suoi ministri furono informati dei cambiamenti solo dopo che questi furono effettuati. Come risultato di quei cambiamenti, la Legge Basica non applica legalmente la riunificazione degli stati della Germania, secondo le affermazioni d'alcuni esperti legali.

In ogni caso la Legge Basica è incompleta e contraddittoria e, dunque, non può servire come una propria costituzione. Per esempio l'articolo 139 dichiara che il "provvedimento legale" concernente il Nazismo ed il militarismo in Germania "non è centrato" dalla Legge Basica. Quest'articolo indica che le numerose leggi d'occupazione degli Alleati e proclamazioni rimangono in effetti in disprezzo della Legge Basica.

"L'Articolo 139 è una piccola contraddizione." Christian Tomuschat, professore di legge Costituzionale in Germania all'Humboldt University lo dice all'American Free Press. Nonostante gli ovvi problemi con la Legge Basica, la quale non è mai neanche stata ratificata dal voto del popolo. Tomuschat afferma secondo la sua opinione che "La Grundgesetz" è una valida Costituzione della Germania, la stessa ha solo acquisito un nome diverso", egli afferma.

Non ci sono movimenti in Germania attraverso la creata costituzione, secondo Tomuschat il quale dichiara che una propria costituzione non è importante quanto il problema della disoccupazione: "Il lavoro è adesso più importante di una costituzione," Afferma Tomuschat ad AFP.

Il motivo è che l'invalidata e temporanea Legge Basica che serve di fatto alla costituzione è inaccettabile per Wolfgang Gerhard Günter Ebel, del provvisorio Reichskanzler. Ebel iniziò il governo provvisorio che dichiara sia il legale successore, del Secondo Reich Tedesco, che fu rimpiazzato dal Terzo Reich Adolf Hitler. (1933-45) in sospeso.

Il Secondo Reich Tedesco sta sulla costituzione della Repubblica di Weimar creata in Agosto del 1919, Ebel dice ad AFP.

Nel 1987, gli Alleati sollecitarono Ebel a mostrare una copia datata 1919, dell'originale costituzione del Reich Tedesco di Weimar, intatta. Quella è l'unica costituzione legale per la Germania, secondo Ebel, finché un trattato di pace sarà firmato.

Gli Alleati riconobbero i legali confini del Reich Tedesco dal 31 Dicembre 1937. Questi confini includono le terre occupate della Germania quali la Prussia dell'Ovest, la Pomerania e la Slesia, la posizione finale della quale fu determinata inizialmente in una sorta d'assetto di pace.

Quell'assetto di pace mai si costituì. Il così chiamato Assetto Finale del 12 Settembre del 1990 nominato per gli esistenti confini fra la Polonia e la Germania, confermò alla Germania di rinunciare ad ogni dichiarazione territoriale futura. La condizione della Prussia Occidentale e della città capitale Königsbergche che fu occupata e rinominata dall'Unione Sovietica nel 1945, non fu mai menzionata nell'Assetto Finale.

In accordo con il governo provvisorio, l'Assetto Finale non è valido perché lo stesso fu negoziato e sottoscritto da ministri degli esteri dei due stati della Germania, il BRD e il DDR, entrambi dei quali legalmente cessati d'esistere dopo la conferenza di Parigi, il 17 Luglio del 1990.

"Il governo in Germania è illegale, " Ebel afferma ad AFP, " e quello che eseguono con lo stesso, non ha basi legali." Chieda com'è possibile che il popolo germanico sia ignaro di questa situazione, attesta Ebel "I media Tedeschi sono già sotto il controllo degli Alleati. I mezzi mediatici d'informazione sono controllati interamente."

"La Seconda Guerra Mondiale, non è cessata poiché un trattato di pace non è mai stato firmato fra la Germania e gli Alleati," Ebel dichiara, "Un contratto per la pace è la più importante cosa da noi ritenuta necessaria e voluta."

Siccome non c'è un formale trattato di pace tra la Germania egli Alleati condotto dagli Stati Uniti, la sovranità della Germania è compromessa. "Finché non avremo un trattato di pace, la Germania è una colonia degli Stati Uniti," dichiara Ebel a John Kornblum del Dipartimento di Stato U.S, il 20 Ottobre 1985. Kornblum è adesso impiegato alla Lazar Bank di Berlino, secondo le dichiarazioni d'Ebel.

Almeno 80.000 militari del personale U.S. sono basati permanentemente in Germania lo stesso l'Inghilterra continua a basare truppe ed equipaggiamenti militari nella zona della Germania Orientale dagli stessi occupata formalmente. Non è inconsueto vedere carri armati britannici sulle strade vicino al tratto di Münster in Westphalia.

La conduzione di leggi d'occupazione U.S. sotto il Supreme Headquarters Allied Expeditionary Force (SHAEF) è già in esecuzione, afferma Ebel. La prima legge Proclamazione N°. 1, assegnò al Generale Dwight D. Eisenhower la suprema autorità nell'area sotto il controllo U.S. sottoscritto al 13 Febbraio 1944. Le autorità degli Alleati informarono Ebel che quella legge della SHAEF sarebbe rimasta effettiva per 60 anni dalla data di segnatura e applicata a tutta l'Europa.

Tutti i richiami al Dipartimento di Stato dell'Ambasciata U.S. di Wasinghton a Berlino riguardanti la validità legale dello SHAEF e della proclamazione dell'occupazione U.S in Germania, non ebbero mai repliche.
"Quando vi sarà un trattato di pace - quando la ferita sarà guarita molte cose cambieranno," Afferma Ebel, "non solo per la Germania ma per l'intero mondo.

"Le Nazioni Unite sono lo stesso provvisorie - se la vi sarà un trattato di pace fra la Germania e gli Alleati (principalmente gli Stati Uniti) - L'ONU cesserà d'esistere come noi ben sappiamo, egli afferma. L'organizzazione ONU fu fondata nel 1945 ed originata con 26 nazioni che scelsero la coalizione contro i Nazisti nel 1942, dal 1944 la coalizione crebbe includendo 47 nazioni.

L'Agenda ONU contiene "clausole per gli stati nemici" (Articolo 53 e 157), quali furono stabiliti e citano il nome della Germania tra quelli ritenuti "nemici di stato."

"La Bundesrepublik Deutschland (l'antico stato della Germania Orientale) non è il legale successore o erede del Secondo Reich Tedesco," secondo Ebel. Per tale ragione un legale trattato di pace non può essere sottoscritto dall'attuale governo Tedesco a Berlino, egli afferma.

"Fintanto ché un reale governo non sia istituito e votato dal popolo," dichiara Ebel, è necessario un governo provvisorio per adempiere un ruolo su un legale governo della Germania."

Gli Alleati avevano autorizzato Ebel a servire da guida ad un governo provvisorio, egli afferma, un civile servo di una Germania arbitraria. Ebel nacque a Berlino nel 1939 ed è un cittadino del Reich Tedesco non avendo mai riconosciuto la cittadinanza d'altri stati della Germania risultati dalla Seconda Guerra. Berlino fu una zona separata e "non fece mai parte della BRD o DDR, " afferma Ebel.

Ebel fu il primo ad essere stabilito dalla Corte U.S. in Berlino a servire come Rechtskonsulent per la Prussia, il 23 Settembre 1980.

Il 9 Gennaio 1984, il Dipartimento di Stato U.S. a Berlino nominò Ebel a servire alla testa di un'arbitraria Germania (Reichsbahn) della Berlino Orientale. Esattamente quarant'anni dopo la resa militare della Germania (Wehrmacht), al 8 Maggio 1985, Ebel fu ordinato Ministro dei trasporti per il Reich Tedesco dall'Alto Commissario U.S. in Germania, del quale s'afferma che fosse allora Ambasciatore U.S. per la Germania Orientale (BRD), Richard Burt.

Finalmente il 27 Settembre 2000, Ebel fu nominato cancelliere del Reich Tedesco (Reichskanzler) da Ernst Matscheko, un rappresentante del Dipartimento di Giustizia U.S. nominato Reichspräsident ed ambasciatore speciale delle Nazioni Unite.

L'Ambasciata U.S. a Berlino non negherà conferme neppure negherà le dichiarazioni recate d'Ebel, per le quali egli presenta documenti com'evidenziato. Un portavoce dell'Ambasciata U.S. chiamato AFP dice: "Noi non siamo responsabili per quello che esso (il governo del Reich) dichiara".

Finito

Titolo originale: "GERMANY: 58 YEARS OF U.S. OCCUPATION"
By Christopher Bollyn





martedì 15 ottobre 2013

Intervista a The Unhived Mind, Ottobre 2013 intervistato da Poseidon Media



Intervista a The Unhived Mind, Ottobre 2013 intervistato da Poseidon Media D: Chi è il Generale Superiore dei Gesuiti? R: L'attuale Generale è Adolfo Nicolas S.J. che ha preso il posto di Peter Hans Kolvenbach S.J. Abbiamo ragione di credere che Kolvenbach continua ancora a giocare un ruolo maggiore nei Gesuiti e potrebbe essere un celato secondo Generale che lavora fuori dal Libano in un tempo conosciuto come 'L'Era dei Due Generali'. D: Il leader dei Gesuiti è Il Generale Superiore? R: I Gesuiti non hanno un leader se si guarda più dettagliatamente alla struttura di potere. Si il Generale Superiore è il supposto capo dell'ordine militare ma i Generale è monitorato strettamente e ha da dare confessione a un altro Gesuita. Ora domandatevi quanto potente può essere questo Gesuita che prende la confessione del generale superiore. I Gesuiti hanno sfruttato le case reali usando la confessione e la religione cattolica. D: Quali altri Gesuiti hanno grande potere? R: I Gesuiti all'interno dell'Assistenza e Consiglieri al Generale Superiore. Un Gesuita dagli Stati Uniti, conosciuto come James Grummer S.J. è il più potente nell'Assistenza. Il Gesuita Grummer lavora strettamente vicino con il Generale Superiore. Tutti i Cardinali Gesuiti sono importanti a causa del diretto insediamento all'interno del Vaticano nel livello del Collegio dei Cardinali. I Gesuiti Spagnoli hanno un sacco di potere e dicono, all'interno dell'ordine. Molti Ordini e poteri sono gestiti da membri che sono ignoti o non menzionati spesso. Un Monsignore Gesuita tiene anche un mucchio di potere e di solito può essere trovato nella Pontificia Università Gregoriana a Roma, Italia. Un Papa Gesuita come Francesco I è importante all'interno dei ranghi dell'Ordine dei Gesuiti. D: Qual'è la posizione del Generale Superiore e la sua Assistenza? R: Una piccola regione sovrana prossima al Vaticano chiamata Borgo Santo Spirito. Il quartier generale dei Gesuiti è conosciuto come Curia Generaliza. Il Generale Superiore è noto per essersi vantato "da qui noi controlliamo il mondo". D: Qual'è l'ufficio conosciuto più potente del mondo? R: L'Ufficio della Santa Sede è l'ufficio conosciuto più potente nel mondo. Dietro le quinte l'Ordine dei Gesuiti hanno preso il potere di questo ufficio dal 19° secolo. L'infallibile Papa di Roma è palesamente il più potente uomo sulla Terra. Il Papa di Roma è l'Osiride d'Egitto, il Dio Sole e i suoi Cardinali sono cerniere alla porta del Sole. Il Papa finale di Roma terminerà diventanto l'Horus risorto! D: Perchè i Gesuiti usano Gesù nel loro nome quando loro detestano Gesù Cristo? R: La stessa ragione perchè il Vaticano usa Gesù Cristo, per infiltrare e manipolare il vero-Cristianesimo. Nella mente dei Gesuiti, loro usano Gesù Cristo anche per infiltrare e manipolare il Cattolicesimo. I Gesuiti usano anche Gesù Cristo nel nome dell'Ordine così quando risiedevano all'interno della Chiesa Cattolica, i residenti dovevano mostrare subordinazione all'Ordine dei Gesuiti. Qualsiasi menzione di Gesù dovrebbe essere ricevuto con la rimozione di un copricapo e un arco. I Gesuiti amano avere Cardinali e il Vaticano che si inchinano ma molti all'interno del Vaticano si arrabbiano per dover fare questo. I funzionari del Vaticano desideravano che il nome dei Gesuiti fosse cambiato per fermare questa palese subordinazione. D: Cosa stanno a significare le iniziali IHS? R: Abbiamo un paio di definizioni ma la prima è l'Egiziano Iside, Horus e Set. Un'altra è la formulazione Latina 'In Hoc Signo' che significa 'in questo segno'. La formulazione Latina completa è, 'In Hoc Signo Vinces' che significa in questo segno conquista ma i Gesuiti e i Cavalieri Templari hanno perso la V provando così a rimuovere l'immagine dell'ordine militare. I Gesuiti sostengono di non essere più un ordine militare, certamente questa è una completa menzogna. Se si guarda alla 'h' nel logo Gesuita, questo è l'antico simbolismo del Dio Saturno. Saturno è il mietitore di anime, il dio del giudizio e del tempo. Saturno è il simbolismo astrologico di Satana. Saturno ha una forza potente che lavora con il chakra di base o chakra sessuale e pertanto è connesso con la creazione e il Principio Generativo in Massoneria. Saturno è il il Dio Crono il cui figlio è Zeus, o il pianeta Giove. Il Vaticano è basato sull'adorazione dei Apollyon/Zeus. Il nome Pietro/Peter proviene dal pianeta Giove/Jupiter e il Dio Egizio rappresentativo conosciuto come Ptah Rekh. Molti Cattolici Irlandesi mascolini sono chiamati Patrick, questo viene da Ptah Rekh. Le femmine Cattolico sono chiamate di solito Mary e questo è il culto della Dea Luna Iside che si mischia con Giove per produrre Venere, conosciuta come Afrodite l'ermafrodito. D: Quanto indietro possiamo tracciare le origini dei Gesuiti? R: Le origini dei Gesuiti possono essere tracciate indietro all'inizio dei Cavalieri Templari. L'Ordine dei Gesuiti sono gli originali Cavalieri Templari tutti resuscitati ma in un nome differente. Altri Templari sopravvissero e fuggirono dalla soppressione dei Templari nel 14° Secolo. Molti ex Templari e Moreti scapparono in Portogallo, Scozia e Svizzera. L'unico vero proseguo dei Templari fu originato nel Regno di Aragona. Il Papa di Roma permise a una piccola quantità di Templari di sopravvivere e muoversi nel Regno di Aragona. A questi Templari non fu consentito usare il nome e l'ordine Cavalieri Templari ma loro avrebbero potuto creare un ordine differente con un nome differente. Questo ci porta al successivo Ordine di Calatrava e l'Ordine di Montessa. Alcune persone sono consapevoli delle origini Los Alumbrados dei Gesuiti e come questi furono gli Illuminati Spagnoli molto tempo prima che i Gesuiti formassero l'Ordine degli Illuminati di Baviera nel tardo 18° secolo. Nobili e Reali sostengono che i Gesuiti hanno rubato le terre e le proprietà attraverso tutta la storia. I Reali e i Nobili hanno dimenticato di come loro soppressero e rubarono dall'Ordine dei Gesuiti e i Cavalieri Templari in tempi antichi. Ad ogni modo, i Gesuiti hanno solo desiderato vendetta per questi furti originali da parte di Nobiltà e Reali. I Gesuiti si sono assicurati oggi che nessuno possa tentare di distruggerli. Oggi, nessuno potrebbe emulare la soppressione dei Templari o i Gesuiti. D: Qual'è la vera definizione della parola Gesuita? R: L'antica e vera definizione dall'antico vecchio dizionario ed enciclopedia è 'una persona intelligente che inganna la gente'. Il soppresso sistema di educazione moderno ha rimosso queste verità. Ora domandatevi perchè i Gesuiti sono viste come persone e non esseri? Dovete guardare nell'Uniform Commercial Code del 1933 e ulteriormente nella Legge dell'Ammiragliato per capire la differenza. D: I Gesuiti sono seguaci del Cattolicesimo? R: La fascia alta Gesuita può dirvi sul Cattolicesimo molto di più di qualsiasi altro sul pianeta, ma questo non significa che l'Ordine ai sui livelli più alti segue il Cattolicesimo. L'Ordine dei Gesuiti è un ordine occulto basato sulla stregoneria e qualsiasi ricerca sui Cavalieri Templari e Los Alumbrados evidenzierà questo fatto. L'Ordine dei Gesuiti comanda gli insegnamenti della Scuola del Mistero per le alte famiglie dell'elite. Il Generale Superiore è la più alta autorità nella Massoneria. Il Vaticano ha una segreta Loggia Massonica all'interno dei confini di Città del Vaticano chiamata La Grande Loggia Ekklesia. Il Vaticano ha una stretta connessione con il Gran Maestro Giuliano di Bernardo. Questo Gran Maestro dell'Accademia degli Illuminati è dietro i film 'Il Codice Da Vinci' e 'Angeli & Demoni'. Alcuni possono pensare di Giuliano come il moderno Hiram Abif a causa della sua leadership nella ricostruzione del Tempio di Re Salomone. D: I Gesuiti hanno sempre masterizzato la Massoneria? R: No i Gesuiti hanno infiltrato e preso tutte le forme di Massoneria. I Gesuiti hanno ottenuto questo con la creazione dell'Antico e Accettato Rito Scozzese. I Gesuiti hanno dovuto prendere il Grande Oriente di Francia e la Massoneria Sinclair. La Massoneria è il proseguo del verdetto e vera-religione dei Cavalieri Templari. I Gesuiti credendosi l'unico proseguo dei Cavalieri Templari, hanno finito per prendere tutti gli altri poteri massonici. Mentre il Rito di York della Massoneria perde parecchio status giorno dopo giorno, il Rito Scozzese continua a crescere. Il dichiarato quartier generale del Rito Scozzese è posizionato a Washington D.C. e chiamato la Casa del Tempio. Il vero quartier generale del Rito Scozzese si trova a Dallas, Texas. John F. Kennedy fu assassinato vicino il vero potere del Rito Scozzese. Dallas è un importante regione degli Stati Uniti per la mano nascosta del potere. Dallas è molto più sopra il livello del mare rispetto a Washington D.C. e questo è uno degli indizi importanti. Entrambi gli omicidi di John F. Kennedy e la Principessa Diana sono stati omicidi rituali simbolici. Il trentaduesimo grado del Rito Scozzese ha una dedica segreta all'Ordine dei Gesuiti. D: Le ricerche di chi raccomanderesti per capire alcuni dei simbolismi dietro entrambi Gesuiti e il Vaticano? R: Voglio dirvi di ricercare l'eccellente lavoro di due Avventisti del Settimo Giorno chiamati Jim Arrabito e Professore Walter Veith. Entrambi questi ricercatori renderanno più facile a chiunque che iniziano a vedere questo potere nascosto per quello che è. D: Hai un buon esempio di una connessione Gesuita a Israele? R: Si, Shimon Peres che è stato istruito dai Gesuiti in Polonia, questo fatto è stato presentato nell'autobiografia di Rabin, Shimon Peres è un fedele hofjuden al Papa e il Generale Superiore. Nessuno può dubitare il potere che ha Shimon Peres all'interno di Israele. Se Peres non vi piace allora aspettatevi sia la coppia di Borgia, botte, pugnale o la corda da strangolamento. Questo è ciò che accadde a Rabin quando Peres e i suoi manovratori lo desiderano. Shimon Peres ha giocato un importante parte del Vaticano nel prendere Gerusalemme Est nel 1993 con la firma dell'Accordo di Oslo. D: Cos'è importante per il Vaticano di Gerusalemme Est? R: Questa è l'antica città di Gerusalemme conosciuta in Vaticano come il Regno Latino di Gerusalemme. Da Gerusalemme il leader del mondo controllerà dall'interno del III Tempio di Re Salomone. NOn voglio chiamare questo leader il Papa o il Generale Superiore perchè allora non credo che esisterà il Cattolicesimo. Prenderà luogo la nuova religione mondiale ma i poteri originali del Vaticano capeggieranno questa nuova religione indossando nuovi indumenti e con nuovi titoli. Nessuna delle attuali religioni sopravviverà, la fine della vecchia età dei Pesci. D: Chi altro potrebbe essere messo sul trono come l'uomo di facciata per questa nuova religione? R: L'istruito Gesuita Re Juan Carlos di Spagna è il Protettore dei Luoghi Santi del Regno Latino di Gerusalemme. Io credo che possa essere reso visibile a Gerusalemme Est, se è ancora vivo al tempo che si verifica questo evento, altrimenti sarà il Principe Filippo. Re Juan Carlos è un membro dei più potenti tra i più potenti ordini sulla Terra come l'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme, l'Ordine di Malta, Il Sacro Ordine Militare Costantiniano di San Giorgio e l'Ordine della Giarrettiera. Re Juan Carlos di Spagna tiene il potente titolo di 'Re di Gerusalemme' che è originato con i Cavalieri Templari e il Sepolcro. Questo potente titolo Templare concede al Re pieno potere sopra Gerusalemme, così come la maggior parte dell'intero Medio Oriente e Nord Africa. Re Juan Carlos usa le sue organizzazioni come l'Unione per il Mediterraneo per esercitare il suo potere e desideri per queste regioni. Niente accade nel Medio Oriente senza il consenso del re Borbone o i suoi aiutanti come il Ministro degli Esteri Spagnolo. Guardate come gli hofjuden tipo Shimon Peres vengono in Europa per visitare il Vaticano e la Spagna. Re Juan Carlos ha una forte influenza con Piazza di Spagna situata vicino alla Congregatio pro Gentium Evangelizatione che tiene un immenso potere all'interno del Vaticano. Re Juan Carlos sta in Piazza di Spagna mentre è a Roma ed egli sta a Villa Borghese. I Gesuiti hanno installato Re Juan Carlos come capo della Spagna nel 1975. Da questo tempo in avanti, Re Juan Carlos ha preso il potere della Temple Bar e padroneggia i corpi fisici degli schiavi così come la Corona della Commonwealth. I Gesuiti e Re Juan Carlos di Spagna controllano l'antica città di Londinium (Città di Londra). D: Secondo te, chi controlla il sistema finanziario? R: I Gesuiti, il Vaticano, attraverso il Diritto Canonico, ha creato la Legge dell'Ammiragliato e più tardi l'Uniform Commercial Code del 1933. Credo che gli Ordini Papali più elevati controllano il sistema finanziario con la competenza dei mercanti Veneziani. L'Ordine di Malta, l'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme e l'Opus Dei hanno tutti un massiccio controllo sopra le ricchezze e il monopolio illusorio del mondo. Alcuni parlano del potere dell'organizzazione della Legatus Cattolica quando ha rapporti con la finanza. Date uno sguardo alle origini di questa organizzazione e noterete che essa è collegata sia con l'Opus Dei sia con l'Ordine di Malta. Il fondatore di Legatus è un membro dell'Ordine di Malta chiamato Tom Monaghan. La Città di Londra è il potere sulla finanza mondiale aiutata da New York City, Francoforte e presto Dubai. Alla fine il sistema finanziario sarà gestito da Dubai. D: Puoi nominare una potente linea di sangue di mercanti collegati con Venezia? R: Si, potete iniziare a fare ricerche sulla potente famiglia Pallavicini. Notate come sia Yayha e Felice Pallavicini giocano un grande ruolo nel controllo sul mondo Arabo attraverso il dialogo inter-religioso. Felice Pallavicini è un membro dell'Ordine di Malta e ha un collegamento diretto al Sinedrio degli Ebrei. D: Chi controlla il commercio nel Medio Oriente? R: Vorrei suggerirvi di iniziare a focolizzarvi sull'Associazione del Medio Oriente. D: Chi controlla il commercio del mondo? R: Vi suggerisco di iniziare a focalizzarvi sulla TheCityUK e le logge massoniche come La Venerabile Compagnia di Mercers e la recente La Venerabile Compagnia dei Banchieri Internazionali. D: Chi ha creato i comandi del sistema di istruzione? R: Il sistema di istruzione che abbiamo fu creato da Venezia e Bretagna attraverso la Venerabile Compagnia di Mercers, Gresham College e la Royal Society. Sir Isaac Newton era un membro del Partito Veneziano del Nord! La Regina Maria Elisabetta II è una discendente di Venezia se studiate abbastanza la sua linea di sangue, vedrete presto che lei è un Guelfo. Il potere Veneziano chiama la Gran Bretagna la Nuova Venezia! Il Primo Cestui Que Vie Act del 1540 fu masterizzato dai Veneziani! D: Chi ottenne i poteri dei Templari quando fu soppresso l'ordine? R: Il Sovrano Ordine Militare di Malta prese il controllo dai Cavalieri Templari nel 1312 quando il Papa firmò la Bolla Papale Ad Providam. Lo SMOM sono conosciuti oggi come il semplice Ordine di Malta. D: Chi capeggia l'Ordine di Malta R: La palese leadership è il Gran Maestro basato al Palazzo Magistrale. Il Gran Maestro è sostenuto dal Grande Cancelliere. Qualcuno dietro le quinte si occuperò della gestione quotidiana dell'Ordine e io credo che questo sia Il Prelato dell'Ordine di Malta. Lo stesso accade nella versione Inglese del Molto Venerabile Ordine di San Giovanni di Gerusalemme, che è capeggiato ufficialmente dal Principe Riccardo, il Grande Priore dell'Ordine. Il Principe Riccardo è anche un Liveryman della Venerabile Compagnia dei Massoni e un Patrono della Venerabile Compagnia dei Modellisti. Il Principe Riccardo è un Massone. L'attuale Gran Maestro dell'Ordine di Malta, Matthew Festing viene dal Grande Priore d'Inghilterra. Matthew Festing ha sostituito Andrew Willoughby Ninian Bertie che era anche un cugino della Regina come il Principe Riccardo. Potrebbe sembrare che il Gran Cancelliere Jean-Pierre Mazery ha un sacco di potere sull'Ordine di Malta ma potreste essere tratti in inganno. Mazery è solo un Cavaliere di Obbedienza e non un Cavaliere di Giustizia. D: A chi rispondono i Sionisti? R: Semplicemente all'Ordine di Malta e il Molto Venerabile Ordine di San Giovanni di Gerusalemme. D: Chi ha subordinato l'Ordine di Malta? R: L'Ordine di Malta è stato uno schiavo del Vaticano per centinaia di anni. I Gesuiti hanno subordinato l'Ordine di Malta con la fine del 18° Secolo. D: Quali altri titoli fanno mantenere il Gran Maestro dell'Ordine di Malta? R: Tutti i Gran Maestri portano il titolo di Cardinale D: Cosa ha a che fare la Regina Elisabetta con questi Cavalieri? R: La Regina Elisabetta II è una Dama di Malta e Patrono del Molto Venerabile Ordine di San Giovanni di Gerusalemme. La Regina Elisabetta II tiene parecchio potere sul sistema World Federation Inglese e Israeliano. Tutti i Sionisti hofjuden rispondono ai Cavalieri di Malta. Il Sinedrio disse una volta "Gli Ebrei non hanno Re ma Cesare". Il Papa di Roma è il Cesare e il suo Collegio di Cardinali è il suo Senato. D: Come lavorano insieme l'Ordine di Malta e il Molto Venerabile Ordine di San Giovanni di Gerusalemme? R: Entrambi lavorano attraverso la creazione nel 1961 dell'Alleanza degli Ordini di San Giovanni di Gerusalemme. L'Ordine di Malta controlla tutti gli altri Ordini Maltesi riconosciuti in quanto l'Ordine di Malta è l'ordine originale. Questo è il motivo per cui l'Ordine di Malta ha oggi Gran Maestri Inglesi. D: Quindi tu dici che tutti questi antichi poteri non sono mai svaniti ma hanno in realtà guadagnato forza? R: Si, l'antico Impero Romano e il Vaticano hanno aumentato il potere come ci saremmo aspettati. Gli Ordini Papali comandano e crano ognicosa. I Cavalieri Templari e i Moreti hanno creato il moderno mondo nel quale viviamo oggi. I Cavalieri Templari hanno creato il sistema bancario internazionale e quello che si usa oggi. D: Se i Cavalieri Templari hanno creato tutto quello che abbiamo oggi, allora il loro creatore deve essere la vera fonte di questa conoscenza? R: Incorretto! I Normanni giocano un grande ruolo nella fondazione dei Cavalieri Templari ma non sono i Normanni che hanno costruito le grandi cattedrali e dato a noi la conoscenza che abbiamo oggi. D: Se non i Normanni, allora chi ci ha dato la conoscenza? R: Tutto nasce dal Medio Oriente, ogni cosa proviene da questa regione con un ruolo importante della Mesopotamia. La Mesopotamia è ciò che oggi la maggior parte conosce come Iraq. Tornate indietro è guardate le tavolette Sumere ma attenzione al disinformatore Massonico Zacharia Sitchin. I Templari vennero a contatto con i popoli della Palestina che avevano conoscenza e grande saggezza come nessun altro a quel tempo. Questi popoli conosciuti come Moreti erano composti da medici, architetti, matematici e ogni sorta di saggezza. I Templari hanno portati i Moreti in Europa e hanno usato la grande conoscenza che loro possedevano per tutto ciò che è stato accreditato solo ai Cavalieri Templari. Durante la soppressione dell'Ordine nel 1312 molti dei Moreti andarono in Svizzera. Credo che gli insegnanti Sturgeon di saggezza all'interno dei Cavalieri Templari facevano spesso infuriare il Papa perchè insegnavano saggezze che il Vaticano non gradiva fossero rese note. Così questo alto livello all'interno dei Cavalieri Templari aveva spesso fatto infuriare le autorità Vaticane per non parlare dei debiti verso l'ordine che hanno contratto il Vaticano e le altre nazioni. Con la gelosia ai capolinea, si sa poi cos'è successo. Non importa chi cerca di affermare che loro sono i Templari originali, gli unici Templari originali sono le origini dei Gesuiti perchè gli è stato permesso dal Papa di continuare anche attraverso altri ordini come i Cavalieri di Cristo. D: Avete una potente linea di sangue finanziaria connessa ai Cavalieri Templari? R: Guarderei alla potente famiglia Doria che esiste tutt'oggi e controlla il Cantone Svizzero di Ginevra con il potente Principe Vittorio Emanuele IV. Nessuno può negare i poteri della Casa di Savoia che controlla parecchie zone del mondo. Date un'occhiata alla World Society e alla connessione con i Savoia. Il Principe Emanuele IV ha un risentimento con Re Juan Carlos sul diritto di proprietà del titolo di Re di Gerusalemme. Entrambi questi personaggi hanno straordinari poteri in questa rete di cospirazione ed entrambi sono membri dei più potenti ordini sulla Terra. D: Oggi abbiamo l'Impero Romano? R: Si, l'Impero Romano non è mai morto, è giusto un pò diviso e questo ha dato l'illusione degli Imperi Spagnolo, Portoghese, Britannico e Americano. L'Impero Americano non esiste e non è mai esistito perchè questo ha sempre avuto le corde tirate dalla City of London e Westminster in Gran Bretagna. Il Nuovo Sacro Romano Impero esisteva prima dei cambiamenti del 19° Secolo. E' stato il Congresso di Vienna del 1814 che diede il calcio di inizio al Nuovo Sacro Romano Impero che è diventato più visibile come il Piccolo Corno dalla Bibbia. Un ulteriore aiuto a questo Impero fu il Trattato di Verona del 1822! Il manovrato Gesuita Re Giorgio III si firmò come Principe Elettore del Nuovo Sacro Romano Impero. La Regina Elisabetta II è oggi una Principessa del Nuovo Sacro Romano Impero. Re Juan Carlos è un Principe del Sacro Romano Impero. La testa del Nuovo Sacro Romano Impero è il Primato Supremo (Papa di Roma) attualmente un Gesuita di nome Papa Francesco I. D: Da dove provengono i Protocolli dei Savi Anziani di Sion? R: Il Sionismo è una moderna creazione dell'Ordine dei Gesuiti. I Gesuiti hanno creato e manovrato entrambi Sabbatai Zevi e Jacob Frank. Sia Zevi che Frank hanno aiutato la scissione degli Ebrei e hanno portato più fedeli hofjuden alla corte del Papa. Ancora una volta, la divisione degli Ebrei tiene lontani i Giudei dagli insegnamenti originali di Dio. Questo ci riporta di nuovo alla Giudea e Babilonia e hanno continuato fino ad oggi. I Protocolli menzionati sono stati semplicemente rinominati dopo gli ordini originali degli Illuminati di Baviera. Questi protocolli sono i Protocolli dei Savi Anziani di Sion, non Zion. Tutti questi protocolli risalgono a documenti che sono nati a Roma nel 1482 prima che i Gesuiti esistessero. I Gesuiti hanno solo usato queste istruzioni al fine di creare gli Illuminati e distruggere i Giansenisti con un'altra versioe di questo stesso sistema. D: Quali organizzazioni controllano Israele? R: Il quartier generale del Consiglio sulle Relazioni Estere a New York. Questo Consiglio lavora per conto della Pilgrims Society in Gran Bretagna. Anche l'Organization the Institute for Jewish Policy Research ha potere su Israele. Fondazioni come la Ford Foundation giocano un grande ruolo nell'ingegneria sociale di Israele. D: Chi è più importante, gli Stati Uniti o Israele? R: Israele non è importante nel dettaglio. Ciò che è importante il Regno Latino di Gerusalemme. Il Vaticano e i Gesuiti non si preoccupano di Israele come una nazione, la usano semplicemente per adesso al fine di creare ingegneria sociale in Medio Oriente. Quando tutto è realizzato dai Gesuiti in Medio Oriente, la nazione di Israele e il Sionismo non esisteranno più. Il Medio Oriente finirà per diventare un grande blocco commerciale sul modello dell'Unione Europea. Il Regno Latino di Gerusalemme sarà la Città Capitale del Nuovo Medio Oriente, per non parlare del capo spirituale del mondo. Dubai sarà il capo finanziario del mondo e l'Iraq sarà la testa politica del mondo. Molto di quello che si trova oggi in Occidente finirà per essere situato in Medio Oriente come l'Occidente viene trasformato in una terza piantagione di schiavi del mondo. Il Vaticano sarà distrutto o da un gigante disastro pianificato, o da un evento terroristico con un conseguente massiccio olocausto di anime che bruciano come un rituale prima che i poteri Romani si spostino verso il Regno Latino. D: Tel Aviv è più potente di Washington? R: Non nel dettaglio! La gang di Tel Aviv ha una grande influenza attualmente negli Stati aiutati da organizzazioni tipo AIPAC ma nel complesso sono insignificanti rispetto al Governo U.S. Di recente avete visto come Obama può mettere in difficoltà Netanyahu così che non credo proprio che i poteri Israeliani controllano gli Stati Uniti. D: Ma Israele ha attaccato gli Stati Uniti l'11/9, non l'ha fatto? R: No! Gli attacchi del 11 Settembre 2001 furono pianificati da poteri militari sotto la Città di Londra come il Ministro della Difesa, L'Organizzazione del Trattato dell'Atlantico del Nord, Royal Canadian Air Force, Bombardier Master Trust e le unità di informazione canaglia di origine Israeliana. Vi ho informati che i Sionisti sono masterizzati dai Cavalieri di Malta. Israele non avrebbe osato interferire con l'economia mondiale e il sistema di potere a meno che non aveva l'ordine di farlo dal Nuovo Sacro Romano Impero. Qualsiasi tentativo di andare contro questa struttura di potere si tradurrebbe in quello che è successo al Presidente John F. Kennedy, ma su una scala più grande, ma velata da qualche altro evento a coprire la terza verità della realtà. D: Pensi che un aereo ha colpito il Pentagono l 11-9? R: Non l'ho creduto nemmeno per un minuto. Io credo che elementi di unità dell'intelligence Francese e Israeliana sotto la Veneabile Compagnia dei Carpentieri Navali hanno usato un adeguato vascello nell'Atlantico per sparare un missile Granite Russo mirando il Pentagono e l'Ufficio dell'Intelligenza Navale. Questo ha permesso alla North Atlantic Treaty Organization di prendere il controllo del sistema del server Operation Looking Glass, e rimuovere il potere da Washington e Chicago prima del piazzamento finale del controllo degli Stati Uniti nelle mani del Ministero della Difesa Britannico sotto Geoff Hoon. Quindi è stata Israele, la Francia o la NATO? No, l'operazione risale alla testa dell'illusorio Impero Americano ed è l'Impero Britannico e la City of London. Seguite sempre la traccia e anche i finanziamenti senza contare le ragioni economiche. La Patent Pool della Città di Londra ha preso il controllo di 73.000 miliardi di dollari segreti un business lungo un anno via dalla Marina Militare degli Stati Uniti e collegato con software appaltatori come Cantor Fitzgerald basato nella Torre Nord del World Trade Center. D: Si tratta di attacchi aerei pianificati in Canada? R: No! La Royal Canadian Air Force e il Bombardier Master Trust hanno eseguito gli attacchi. Certamente un certo addestramento e la pianificazione si sono tenuti in Canada ma il piano principale è stato redatto nell'area sovrana di Nuova Gerusalemme all'interno dell'esterna Città sovrana di Londra alias l'antica Londinium. L'intera pianificazione è stata masterizzata da un ex Barone di alto livello della Royal Air Force che è stato partner di un Maestro Venerabile della Loggia Livrea degli Operatori Mondiali dei Massoni e Imperialisti. L'Ordine del Bagno e la Gilda dei Piloti Aerei e i Navigatori Aerei hanno pianificato gli attacchi aerei del 11-9. In qualche luogo da qualche parte ci saranno documenti legali con potenti firmatari che hanno posto la loro firma su questo evento messo in scena. L'evento del 11-9 aiuta l'avvento della società post-democratica e la paranoia, tutto per il controllo draconiano sotto quello che è chiamato il Nuovo Ordine Mondiale. D: Cosa c'è di speciale in Canada? R: Il Canada è governato dai Gesuiti e dalla Regina Elisabetta II. La Compagnia della Baia di Hudson controlla la regione delle Americhe e gli Stati Uniti è subordinato a questo potere con sede alla Rupert Land. Studiate l'antica storia della Compagnia della Baia di Hudson insieme con la Virginia Company di Londra e Plymouth. Gli stessi antichi poteri continuano a detenere autorità su queste regioni. La Venerabile Compagnia dei Conciatori ha assunto una grande quantità degli ex controlli, una volta di proprietà della Virginia Company. La Venerabile Compagnia dei Conciatori è stata chiamata nell'assestamento del debito della Virginia che ha costretto Abraham Lincoln a sciogliere la nazione e incorporare la regione come un vascello d'affari in alto mare. Questa doveva essere solo una misura temporanea, ma i Gesuiti e Mercers già arrabbiati che non hanno ottenuto le terre, erano anche arrabbiati che la nazione non poteva essere ulteriormente indebitata. Invece si fece avanti il Biglietto Verde che poteva rendere la nazione più ricca come anche pagare i pirati uomini Livrea dei Conciatori. I Mercers hanno deciso di apprezzare l'idea di Stati Uniti incorporati migliore della Repubblica Americana conosciuta come Stati uniti d'America ('u' minuscolo) che una volta ha dato ai popoli molti diritti mai visti prima nella storia. I Gesuiti hanno deciso di mantenere la corporation e quindi hanno assassinato Lincoln con l'antenato di Cherie Blair, noto come John Wilkes Booth e John Surratt. Ora la corporation sarebbe rimasta per sempre un'azienda e presto il Biglietto Verde sarebbe stato distrutto e sostituito con un fraudolento strumento di debito IOU. Questo è come i Mercers hanno schiavizzato gli Stati Uniti ed i cittadini degli Stati Uniti dal 1868 e nel 1913. Oggi il debito degli Stati Uniti è aumentato dalla rimozione del Glass Steagall Act e dall'aumento dei derivati di scambi illegali. La Federal Reserve ha eroso il valore delle banconote della Federal Reserve con l'Allegerimento Quantitativo e stampando miliardi al mese. Il finanziamento per l'assassinio di Lincoln e Kennedy ha avuto origine con la Banca di Montreal in Canada. John Wilkes Booth è stato pagato £50 per la sua parte nel massacro di Lincoln. D: Cosa pensi di Stephen Harper? R: Si, un altro terrorista traditore che ostacola la gente del Canada a nome dei Gesuiti e la Regina Elisabetta II. Stephen Harper e il suo partito sono un supposto Governo illeggittimo. D: Puoi nominare qualche Cavaliere di Malta connesso con la comunità d'intelligence? R: Invece di darvi una lunga lista di membri di cui alcuni sono già consapevoli, vi darò semplicemente Leon Panetta l'ex capo della Central Intelligence Agency. Egli serve il Cavaliere di Malta, George H.W. Bush un altro membro dell'Ordine del Bagno come il Barone dietro l 11-9 (non riuscite ancora a collegare i punti?) D: Chi, secondo te, controlla la maggior parte dei media alternativi? R: La maggior parte dei media alternativi ha origine negli Stati Uniti. Date uno sguardo allo snodo principale di questa informazione del complotto, e viene da Austin, Texas. Questo Stato del Texas sicuramente detiene molto del significato nell'agenda di esposizione-cospirazione, non è vero? Il Cavaliere di Malta, George H.W. Bush controlla la maggioranza dei media alternativi. Questi media controllati-in opposizione provano a installare auto-impotenza e paranoia tra la gente intelligente. Questo lato controllato dei media alternativi non mette mai in evidenza i veri poteri del Vaticano e degli antichi ordini. Un mucchio di questi media non menziona neppure i sionisti anche se recentemente questo tipo di discorso ha preso sempre più piedi. L'unico motivo perchè permettono di parlare ad alcuni sionisti è perchè a un certo punto i padroni distruggeranno il sionismo. Il discorso sui Gesuiti è stato messo a tacere e quasi mai nominato fino a quando io ho contribuito a far crescere la consapevolezza sul tema che si basa su un sacco di informazioni che ho elaborato da Eric Jon Phelps. Menzionate Gesuiti o qualsiasi scena principale di questa cospirazione, e sarete insultati, cancellati o bannati. Come si può essere ignoranti di un potere che affonda indietro nel tempo di centinaia di anni e che esiste ancora oggi? Citate l'Ordine di Malta e sarete abusati e fatti prendere per pazzi dai programmi di contro-spionaggio. Per me l'essere sciocco se ne va in giro vantandosi dell'antico potere dei Templari così come spiega la cospirazione moderna a una mandria di pecore. Questo stesso essere successivamente nega il potere dell'Ordine di Malta, pur conoscendo che il Maltese è esistito prima dei Templari e allo stesso tempo, prima che prendesse tutto il potere e le ricchezze dei Templari con la Bolla Papale Ad Providam. L'Ordine di Malta esiste oggi e ha gli stessi intensi poteri che ha sempre avuto velati alla mandria che vive in un'illusione controllata da loro. Come si può negare una forza così potente? Il problema è legato con il controllato Gesuita sistema di istruzione che classifica ora ogni cosa oltre i trent'anni come storia antica. Come si può insegnare chiunque su centinaia di anni, se pensano che 30 anni è antico? La mandria è stata ingegnerizzata socialmente a desiderare la finzione e vivere in una fantasia. A loro non importa di sentir parlare di potenti ordini antichi come i Templari, ma solo per il passato, in questo modo rimane una fantasia giocata intorno alle menti dei creduloni. Tutto ciò che è ora rovinerà questa mentalità e illusione. Oggi ci sono persone che vogliono scoprire gli alieni come controllori del mondo. Se si spiega alla mandria che il potere è detenuto da un gruppo di vecchi uomini in abito, questo farà scoppiare la bolla di illusione e la sicurezza coperta fallirà. D: Hai un buon film predettivo di programmazione che potrebbe aiutarci a capire cosa hai semplicemente cercato di mettere in luce con l'ingegneria sociale? R: Potrei usare molti esempi da Hollywood ma ho scelto un film molto moderno che si chiama 'The Island' di Michael Bay. In questo film, in un prossimo futuro, la popolazione globale sulla Terra diventerà infine la popolazione sotteranea. D: Chi c'era dietro il massacro della Principessa Diana? R: Il Molto Venerabile Ordine di San Giovanni di Gerusalemme, La Venerabile Compagnia di Fueler, il Principe Filippo, Secret Intelligence Service, GCHQ e molto probabilmente il colpo è stato eseguito dal Special Air Service. D: C'è di più sull'assassinio di un semplice massacro? R: Si, tutti questi eventi sono molto di più di quello che semplicemente vedete in superficie. Questo fu un rituale di sangue pianificato come tutti quei grandi assassini come per esempio John F. Kennedy a Dealy Plazza. I servizi d'intelligence non si limitano a decidere su un semplice giorno di un mese particolare perchè l'evento si verifichi senza nessun motivo. Le date e i luoghi sono scelti in accordo con i principi occulti. Loro scelgono vecchi siti rituali di antichi Dei e vorranno sicuramente la presenza di certi monumenti, come il fallo, l'ago di Cleopatra ecc. La Principessa Diana è stata uccisa in un antico luogo di culto della vecchia Dea Diana, la cacciatrice all'interno di Parigi, la città di Iside. La pianificazione per tali eventi è profonda e, naturalmente, compartimentata così che i profani non iniziati non possano capire la più grandi saggezze dietro la Grande Opera. Solo colore che fanno l'offerta per Lucifero possono manovrare con i guanti bianchi sin da quando credono che stanno facendo l'offerta di Dio. D: Ci puoi dare una connessione Cattolica alla famiglia Bush dal momento che crediamo che loro sono Protestanti. R: Semplicemente, John Bush (Jeb) è un quarto grado dei Cavalieri di Colombo che si inginocchiano al Papa di Roma. Un sacco di immagini esistenti sul web evidenziano questa azione di John Bush. George W. Bush viene fuori dalla Messa Rossa, George W. Bush apprezza l'ostia comunale (simbolismo del Sole). La famiglia Nazista Bush prende ordini da Re Juan Carlos di Spagna e la sua Casa di Borbone. Re Juan Carlos e la Famiglia Bush sono stati abituali visitatori del Palazzo Cherlieu della famiglia Desmarais in Canada! Pensate che il Re Juan Carlos dovrebbe preoccuparsi di sprecare il suo tempo per andare da qualche parte a meno che non ha una certa importanza? Collegate i punti! D: Cosa ne pensi della Bibbia? R: E' un libro di incantesimi per le streghe, che è stato utilizzato dai suoi seguaci per attaccare presunte streghe. Devo dire che questi incantesimi hanno avuto alcuni effetti positivi sull'umanità, ma alcuni degli incantesimi hanno anche avuto effetti negativi. Se volessi usare un libro di incantesimi, allora io sceglierei la Bibbia di Ginevra 1560-1599. Non ho voluto toccare la Bibbia di Re Giacomo sin da quando è stata masterizzata da un occultista di nome Sir John Dee (007) della Venerabile Compagnia di Mercers. Come può un libro di incantesimi che ti dice di stare alla larga dell'occulto guadagnare l'accettazione da parte di chiunque non sappia che è stato masterizzato da un occultista? Osservate attentamente la storia della Bibbia e la soppressione della Bibbia di Ginevra e chiedetevi quale si dovrebbe scegliere. Non lasciatevi scoraggiare a riguardo della Bibbia di Ginevra da quelli che spingendo quella di Re Giacomo sostengono che era una Ginevra perfezionata, usate il buon senso. Pensate che i Puritani avrebbero utilizzato i testi inferiori che necessitavano di miglioramenti radicali? Sono tutte bugie. Non sono forse le parole scritte e parlate dell'uomo la causa della maggior parte dei problemi che abbiamo oggi? Non è stato forse un equipaggio di scrittura che ha creato i sistemi di pseudo-scienza e il sistema d'istruzione di oggi, che imprigionano tutti noi. Se l'uomo sarebbe lasciato al suo sè naturale, sarebbe molto meglio così come la biosfera e la vita su questo pianeta. La Bibbia ha un sacco di lati buoni che devono essere compresi e praticati, ma non è l'autorità finale della perfezione. Non seguite altre Bibbie in quanto sono inferiori e spinte dai Gesuiti per aiutare a distruggere il vero Cristianesimo. Qeusta intervista è una forma di stregoneria, costituita da una serie di incantesimi attraverso parole che creano una forma-pensiero (magia). Spero che possiate capire i punti che ho espresso. D: Hai conoscenza di qualsiasi organizzazione in Svizzera connessa al potere finanziario? R: Potreste cercare la Universal Postal Union con sede a Berna, abbastanza divertente è che giusto all'angolo c'è l'Ambasciata del Vaticano. Potreste dare uno sguardo alla connessione della Cooperativa Internazionale KPMG al sistema Livrea della Città di Londra. D: Perchè stiamo soffrendo il tempo strano e una nuova malattia ambientale come l'Ash die-off? R: Tutto questo è stato creato dal programma di Geoingegneria di Areosol Stratosferico controllato dalla U.S. Air Force e condotto attraverso il Trattato Internazionale di Cieli Aperti. Quando nano-particelle di metalli come alluminio e titanio vengono spruzzate nella stratosfera, agiscono come uno scudo che ferma la luce del Sole che colpisce la Terra nelle quantità necessarie per la vita. Oggi la NASA ammette che negli ultimi anni la Luce Solare che colpisce la Terra è stata offuscata. Senza questa luce del sole avremmo problemi con polluzioni come funghi, batteri e virus che possono riprodursi. I raggi UV uccidono i batteri e puliscono le aree. Batteri, Funghi e Virus sono le biosfere detergenti naturali che eliminano la sporcizia dal pianeta. Se la sporcizia non può essere ripulita alla le polluzioni si accumulano creando più funghi e così via. Gli inquinamenti causano la morte di alberi e piante sotto presunte strane circostanze e con alcune malattie come la ash die-off. Si potrebbe tranquillamente invertire parecchia della malattia degli alberi, versando un litro di silicio omeopatico intorno alla base del tronco nel terreno di ogni albero in sofferenza. E' l'omeopatia la risposta? No! La risposta è liberare la luce sulla Terra come dio comanda. Interessante è che mentre essi bloccano la luce solare con SAG vi convincono ancora a caricare il vostro corpo con particelle di titanio in saponi , ecc, così come creme solare. Credo che il blocco del sole può essere in parte quando loro mettono il SAG a un livello inferiore, che agisce come un tacchino in carta stagnola che aiuta la cottura della superficie sottostante. Loro potrebbero anche stare cercando di trasformarvi in un'antenna gigante, aumentando in qualche modo la vostra firma aura così i satelliti possono prendervi più facilmente nel loro sistema di sorveglianza. Sappiamo che la tecnologia è là fuori ora per rintracciare gli individui attraverso le loro firme aura unica. Non posso provare se una bobina mobius avvolta intorno ad un cristallo di quarzo e poi alimentata da un generatore di onda quadra positiva può fermare la lettura della vostra firma, ma è del tutto possibile. La U.S. Air Force vuole controllare il clima entro il 2025. Una grande quantità del sistema del tempo è manipolato dai laser di piattaforme spaziali per armi di base e satelliti collegati con il Dipartimento della Difesa. Si parla spesso del Space Preservation Act e si sostiene che Dennish Kucinich era la mente madre. No, fu Alfred Webre che progetto quell'atto! Alfred Webre è un agente della controllata disinformazione di opposizione. Se si guarda bene Alfred Webre potrete notare le connessioni alla mente che riconduce al Standford Research Institute (SRI International o dovremmo dire Tavistock Ovest e Università Yale la casa del Capitolo 322 [Skull & Bones] con la Russell Trust Association) Volete fidarvi di qualcuno che ha questi collegamenti? E' come fidarsi di Paul Craig Roberts dopo essere stato addestrato presso la 'fortezza militare Gesuita' Georgetown University. D: Credi che il mondo in cui viviamo è reale o un qualche tipo di illusione? R: Credo che il mondo è olografico! Le menti e le forme-pensiero contribuiscono a creare ciò che noi crediamo essere reale al tatto. Come può esserci qualcosa di solido quando un atomo non ha massa? E' impossibile, quindi che cosa ha creato la forma solida come un tavolo? La forma-pensiero collettiva della gente e forse qualche tipo di sistema software dal creatore, che si è assicurato che non si possa verificare nessun tipo di difetto, nel caso in cui la forma-pensiero possa subire un qualche tipo di guasto e non è costante. Viviamo in una dimensione per così dire o una lunghezza d'onda all'interno di un determinato intervallo di frequenza. Se riuscissimo a modificare tale intervallo di frequenza potremmo essere in grado di fare o vedere qualcosa di diverso. Credo che per alcuni di questi veri monaci Buddisti al più alto livello è possibile modificare questo intervallo di frequenza che può spiegare alcune delle azioni strane che possono eseguire. C'è molto di tutta questa conoscenza di cose come il sistema dei Chakra. I pianeti sono visti come gli Dei in parte a causa della loro influenza sui nostri chakra. I chakra non sono ruote di luce nel modo che vi mostrano. Nessun buco si apre all'interno del sistema corpo o spirituale. Il chakra crea un tubo nel corpo che si forma poi in un unico grande sistema di tipo aura gigante che alcuni cercano di filmare usando la fotografia Kirlian e il video. Questo è il tipo di saggezza che i Gesuiti usano contro di noi su una base quotidiana. I Gesuiti possono utilizzare un evento basato su un'emozione che coincide con un particolare chakra che colpisce l'energia che incide su un simile processo emozionale. I Gesuiti possono anche attaccare il sistema dei chakra con varie sostanze chimiche, inquinamenti e armi di piattaforme spaziali. La malattia e il pensiero si manifestano nello spirito prima che sul fisico. D: Hai sempre creduto nella teoria olografica che hai appena spiegato? R: Non sempre, quando facevo parte della mandria non avevo la minima idea di questo tipo di informazioni e di pensiero. Per fortuna mi sono imbattuto presto nella conoscenza durante il mio periodo di risveglio! Ho cominciato ad avere qualche dubbio sulla base di alcune informazioni che sembrava abbastanza credibile al momento. Ora seguo nuovamente i dati olografici dopo aver scoperto la straordinaria potenza della forma di medicina dell'omeopatia di Samuel Hahnemann. Ho visto la potenza di questo sistema di guarigione ed è stato un grande aiuto per rinforzare ancora di più le mie vecchie opinioni e cementarle al loro posto. D: Grazie per questo intenso colloquio e speriamo di poter continuare questa discussione presto... The Unhived Mind - Craig Oxley Traduzione: Laforgia Felice