giovedì 13 dicembre 2012

I FARAONI DELL'EGITTO DI ORIGINE NORDICA.Le origini irlandesi della civilta'.



                                 LE ORIGINI IRLANDESI DELLA CIVILIZZAZIONE.
                                             

                                              (Volume One) ◊I Servi di Verità

                                       (Tradizioni druidiche e influenze scoperte )

                                 ◊ ◊ ◊  CAPITOLO DECIMO I discepoli di Horus  

La terra che oggi chiamiamo l'Egitto fu colonizzata e fu originariamente popolata dai Celti dalle coste della Gran Bretagna. Questo è stato l'esodo degli Ariani, alcuni dei quali tornò in seguito alle loro

case primordiali - Comyns Beaumont (Riddle of Pre-Historic Gran Bretagna)

 Archeologi classici sono d'accordo che le migrazioni antiche ebbero luogo in epoca preistorica, anche se spesso tendono ad essere piuttosto vaghe circa le date  dei paesi coinvolti - Ralph Ellis (Gesù: Ultimo dei Faraoni)Apprendiamo da fonti ufficiali che i simboli presenti in tutti i paesi occidentali - sulle bandiere e insegne di stato, ecc - provengono da spuri migratori "semiti" tribù. Ci viene detto che il simbolismo nasce con queste tribù e si perde nella notte dei tempi.Horus (da Har, Hor, o Heru) - dio del sole, associato principalmente al Sud dell’Egitto e con l'antica città di Hierakonpolis ("Città del Falco" o "Hawks"). In epoca dinastica precedente fu denominato "The Distant Uno". La lettera "H" è stata utilizzata come "la", e quindi Hari sarebbe davvero stata "The Ari". Horus era "Ha del Ari" La radice di Ari, si possono trovare nella aristocrazia parola, che si riferisce ad una classe dirigente di nobili e illuminati. Il termine è abusato oggi da chi non ha diritto.Nekhen (Hierakonpolis, Hieraconpolis o Hieracompolis) era la capitale religiosa e politica dell'Alto Egitto alla fine del periodo predinastico ... e probabilmente anche durante il periodo dinastico ... E 'stato il centro del culto del dio falco Horus di Nekhen, che ha raccolto in questa città uno dei templi più antichi in Egitto, e ha mantenuto la sua importanza come centro di culto del patrono divino dei re molto tempo dopo che era diversamente declinato. L'insediamento originale sul sito risale al Naqada I o il Badarian ritardo. Al suo apice da circa il 3400 aC aveva almeno 5.000 e, eventualmente, fino a 10.000 abitanti ... Le rovine della città sono state originariamente scavate verso la fine del 19 ° secolo in Inglese archeologi James E. Quibell e FW Green. Nel "deposito principale" del tempio di Nekhen hanno trovato importanti manufatti cerimoniali Protodinastici come la tavolozza di Narmer e la macehead famoso porta il nome del re scorpione - (Wikipeda Enciclopedia Online)Sappiamo anche cosa significa "notte dei tempi" si intende ufficialmente. Sappiamo che si riferisce al periodo compreso tra 7.000 e 11.000 anni fa. Tuttavia, come stiamo cominciando a capire che queste date non segnano gli inizi della storia culturale e tecnico dell'umanità.Erodoto stesso è noto per aver detto che contemporanei sacerdoti egizi  confermano le loro testimonianze scritte che risalgono a non meno di 12.000 anni. Eusebio, il vescovo paleocristiana di Alessandria, calcolato la storia documentata di Manetone come far risalire la civiltà dell'Egitto indietro di 35525 anni ... Altri dischi (sia culturale e storica) erano molto più antichi, ancora - John Gordon (Egitto: Child of Atlantis)Il ricercatore percepiva e realizza che c'erano civiltà estremamente avanzate in migliaia esistenti  anni prima a quelle che presumibilmente sorsero in tempi storici. È chiaro che non sono fatti per guardare troppo indietro e non vuole credere all'esistenza di civiltà antidiluviane.Ma cosa succede se ci si guarda indietro a questo punto? Cosa succede se troviamo l'uomo come prova della "civilizzazione” prima di 11.000 anni fa? Di certo non ci vuole un molto per indagare e avere la prova per capire che le grandi civiltà del mondo, potevano non solo fiore, con tutti i tipi di veri e propri costumi, i linguaggi e le tecniche, ma senza tappe antecedenti che dovevano esistere.In particolare nel caso dell’ Egitto predinastico ci meravigliamodella costruzione della Grande Piramide di Giza, Osirieon e templi di Karnak e Luxor, ecc, anche se non può spiegare la tecnologia che le ha costruite.Esperto in Egitto, Ralph Ellis, chiarisce la questione controversa, ma rivelatrice per noi:L'artigianato ...  e le costruzioni del vecchio regno sono i migliori, e la qualità e dimensioni di ogni monumento riduce poi nel corso dei millenni seguenti ... ci sono stati una serie di magnifici monumenti che sono stati fatti durante l'era megalitica dell'umanità . Tra questi monumenti diversi come Stonehenge e Avebury in Inghilterra, Teotihuacan in Messico, Chou-Chou in Manciuria, Hagar Qim a Malta, Baalbek in Libano, Ephyra in Grecia, Cuzco in Perù, Giza in Egitto, e il Osireion a Abydos. Nonostante la diversità geografica di questi monumenti, tutti condividono alcune caratteristiche comuni - sono state costruite in epoca preistorica, sono stati tutti associati con i centri religiosi, erano tutti a base di architettura megalitica, ma erano per lo più squisitamente intagliati e prodotti (spesso in modo sorprendentemente ), e, ultimo ma non meno importante, tutti questi monumenti sono stati del tutto privi di iscrizione ... I megaliti di granito scolpiti in un gigantesco puzzle a Cuzco, e le 1.000 tonnellate di mattoni che venivano utilizzati a Baalbek, ogni pietra alla vista della moderna immaginazione mette un muratore e le sue abilità ai loro limiti .... questi templi non erano dedicati a un monarca in particolare, né ad alcun dio particolare. Sono stati, invece, dedicati alla osservazione e lo studio dell'Universo - (Eden in Egitto) Anche se altrettanto magnifici templi e megaliti presenti in Irlanda, Scandinavia, Nord America e Messico, anche se tutta la città perdute si trovano sotto gli oceani, e anche se la maggior parte delle parole, luogo e nomi personali nella Bibbia sono di origine irlandese, si preferisce vivere di misteri e di enigmi irrisolvibili che facciano la verità. In quasi tutti i casi in cui un importante sito esiste, o se esiste una grande civiltà, troviamo lo stesso ritornello dagli abitanti moderni. In entrambi i casi ci viene detto che "gli stranieri divini" hanno eretto i siti, o che tecnicamente superiori semi-divini antenati, di cui ora sospettosamente troviamo qualche traccia.Gli archeologi si rifiutano di spiegare chi erano questi misteriosi antenati. In tutto il mondo, leggende affermano che antenati indigeni erano astronomi, costruttori e guaritori. Gli investigatori abitualmente guardano a tutti i paesi ad eccezione dell’ Irlanda per le loro risposte. E 'quasi comico a dire che possiamo essere certi che l'Irlanda ha giocato un ruolo fondamentale solo perché le leggi di esclusione sono a suo favore. Tutti gli altri paesi sono stati studiati e definiti come creatori di civiltà. Così abbiamo il coraggio ora, finalmente, per affrontare la verità che è rimasta in bella vista per così tanto tempo? Oseremo esaminare le prove delle origini irlandesi della civiltà.. Gli antichi Egizi erano pienamente consapevoli del ciclo di 25.920 anni della precessione degli equinozi. L'idea, però, che un gruppo nomade di cacciatori-raccoglitori circa 5.000 a 6.000 anni fa, dovesse improvvisamente nel giro di poche centinaia di anni (o anche di un millennio), da solo a guardare il cielo di notte, ma senza l'uso di strumenti, in grado di sviluppare rapidamente le necessarie conoscenze matematiche e scientifiche per verificare tale ipotesi è palesemente ridicolo - John Gordon (Egitto: Child of Atlantis) Uno dei ritrovamenti più importanti all'interno del paese d'Egitto, si è verificato quando egittologo e archeologo professor Walter B. Emery (1903-1971) stava scavando tombe della necropoli di Saqqara, una delle più antiche città del paese. Professor Emery ha scoperto i resti di uomini con i capelli biondi e carnagione chiara. Questi individui erano venerati dagli Egizi come una élite di talento. Vittorio Di Cesare e Adriano Forgione scrivono di scoperte enigmatiche nell'articolo Malta i Crani della Dea Madre:...Emery  Il famoso egittologo, autore di "arcaica Egitto" ha scoperto i resti di individui che vivevano nel periodo pre-dinastico.Questi ha presentato un cranio dolicocefalo e più grande di quello del gruppo etnico locale, capelli biondi e più alta, la corporatura più pesante. Emery dichiarò che questo ceppo non era originario dell'Egitto ma aveva svolto un importante ruolo sacerdotale e di governo in questo paese. Questo ceppo tenutosi a distanza dalla gente comune, unitosi solo con le classi aristocratiche e che lo studioso associa agli Shemsu Hor, i "discepoli di Horus" ...Gli  Shemsu Hor sono riconosciuti come la casta sacerdotale dominante in Egitto pre-dinastico (fino a circa 3000 aC), essendo menzionati nel papiro di Torino e nell’ l'elenco dei re di Abydos.Professore Emery scrisse delle sue scoperte in Egitto:cultura e civiltà in Egitto, cinquemila anni fa:Verso la fine del IV millennio AC le persone conosciute come i discepoli di Horus appiono come un'aristocrazia altamente dominante che governava l'intero Egitto. La teoria dell'esistenza di questa razza è sostenuta dalla scoperta nelle tombe pre-dinastiche, nella parte settentrionale dell'Alto Egitto, dei resti anatomici di individui con crani più grandi e si basa rispetto alla popolazione nativa, con la differenza tanto da escludere qualsiasi ipotetico comune ceppo razziale. La fusione delle due razze dev'essere avvenuta in tempi tali da essere, più o meno durante l'unificazione dei due regni egiziani ... L'origine razziale di questi invasori non è nota e il percorso che hanno svolto nella loro penetrazione d'Egitto altrettanto oscuro... Troviamo che agli albori del periodo storico che l'Egitto è stato diviso in due regni rivali del Nord e del Sud, governata da una casa reale e l'aristocrazia della stessa razza e sia conosciuta tradizionalmente come "Seguaci di Horus "- i deva della storia di Manetone 
Secondo le antiche tavolette conosciute come La storia di Thoth: L'Atlantide,gli Shemsu Hor - o Discepoli di Horus - erano una razza di illuministi che abitavano su dieci isole prediluviane. Uno dei loro magi era Thoth, conosciuto dai greci come Hermes e Romani come Mercurio:Grande era il mio popolo nei giorni antichi, grande oltre la concezione delle piccole persone intorno a me ora, sapendo la saggezza di un tempo, cercando lontano nel cuore del sapere infinito che apparteneva alla gioventù della Terra. Possedevamo la saggezza dei Figli della Luce che dimoravano fra noi. Forte eravamo con la potenza assorbita dal fuoco eterno. E di tutti questi, il più grande tra i figli degli uomini era mio padre, Thoth, custode del grande tempio, collegamento tra i Figli della Luce che dimoravano nel tempio e le razze degli uomini che abitavano le dieci isole. Il termine Shemsu deriva, probabilmente, da accadico Shamash, che significa "serpente". La parola è simile a quello irlandese Seamus e Shamus o inglese James. Crediamo che il termine Hor - per il falco Horus dalla testa di falco o dio del sole - rappresentava la Ari o ariani. La lettera "H" è stata spesso usata nello stesso modo come "The" o "Le" in francese. Pertanto, Har o Harri è stato "The Ari". Come simbolo, il falco,principalmente aimboleggia lo status spirituale. (Il nome Harris o Harrison, da har, significa "falco" o "Figlio del Falco"). Ralph Ellis ha trovato prove a sostegno,l'idea che la Piana di Giza e le sue tre piramidi sono state perennemente protette da una guardia speciale conosciuta come gli Hurriti. Questi Hurriti, anche se denigrato nella Bibbia, si ritiene essere associati alla misteriosa città di Petra si trova nei pressi del Monte Seir. Petra risale ad un periodo relativamente tardo, ma probabilmente è stato costruito su un sito più antico. Nelle vicinanze si trovano sofisticati sistemi di irrigazione( e di un tumulo di serpente strano)identiche a quelle che si trovano in Francia e in Gran Bretagna. Non vi può essere dubbio che gli Hurriti discendevano dall'antica Shemsu Hor, i discepoli di Horus.La radice della parola Har significava il falco, e il dio Horus. Il termine è ancora utilizzato oggi. Un buon esempio è il jet Air Force conosciuto come il "Harrier". La prima versione del piano di guerra fosse noto anche come "Hawker".Come detto, la radice o har hor si riferisce a Horus e il sole. Ellis sostiene che questa misteriosa setta di guardie appositamente incaricato era disprezzato dal popolo Hyksos che erano altro che gli Israeliti della Bibbia. Egli sostiene, inoltre, che uno dei nomi antichi per Grande Piramide era Seir, una parola che sembra connotare l'Occidente. Se le 'traduzioni di Ellis sono corrette,e riteniamo che lo siano, non poteva essere che il Monte Oreb della Bibbia si riferisce alle Piramidi, piuttosto che in una certa posizione e mal definito luogo remoto? Era la Piramide sul monte di luce o, più correttamente, montagna degli uomini di luce?Nel 1907, il governo egiziano ha deciso di aumentare il livello della diga di Assuan grande, nel sud dell'Egitto, di sette metri. Il progetto ha comportato la distruzione di allagamento di ettari di terreno contenente molte necropoli e tombe. Un esame frettoloso dei corpi di alcune tombe della Nubia è stata fatta da Sir Grafton Elliot Smith che ben presto ha scoperto, con sua grande sorpresa, che i teschi e le ossa degli organi in esame erano diverse da quelle degli abitanti della Nubia e l'Egitto, non vi erano caratteristiche di egiziani nella loro  fisionomia. Nel suo libro The Mummies Reale, pubblicato nel 1912, Smith scrisse del suo “Strano Alieno”:Presentano molte caratteristiche sorprendenti di contrasto che le differenziano nettamente dalla popolazione d'Egitto e Nubia. In altezza non differiscono in qualsiasi grado notevole, ma i loro crani sono più corti e molto più ampi rispetto a quelli dei popoli indigeni. Il naso è molto più stretto, più prominente e alto rispetto a  quella dell’ egiziano o Nubian, e in confronto con quest'ultimo, la spina nasale è molto più prominente.Nessuno sa esattamente chi sono questi occhi azzurri, pelle chiara che persone erano, o anche da dove sono venuti ... Antropologicamente, erano chiamati i caucasici - Gerald O'Farrell (The Deception Tutankhamon)Queste persone, Elliot Smith ha concluso, sono stati più che abbastanza intelligenti per compiere le gesta di costruzione incredibili che le meraviglie del mondo moderne sulle rive del Nilo –

Ibid Regina Nefertiti - la figlia può essere sepolta in Irlanda.Crediamo che la decisione di invadere le pianure sacre nubiane del Sudan del Nord è stato uno stratagemma per nascondere le sepolture dei popoli occidenegiziani e descritta come il regno degli dei. Il Nilo scorreva verso il basso attraverso le montagne della Nubia e in modo che chiunque poteva essere sepolto in quella zona, su richiesta o per tradizione,ci sono stati molti ritrovamenti.Le caratteristiche caucasiche descritte da Sir Elliot Smith sono da vedere sul volto della regina Nefertiti, la Mutnodjmet sorella (moglie del Faraone Heremheb), e la figlia Meritaten (Scota). In effetti, non c'è dubbio nelle nostre menti che Nefertiti e la sua famiglia erano di ascendenza occidentale. Questo spiega perché Scota, la figlia maggiore ha viaggiato in Irlanda attraverso la Spagna dopo la caduta della dinastia corrotta di Akhenaton e perché la sua tomba non è stata trovata in Egitto, ma in Irlanda Contea di Kerry
Gli accademici moderni con libri di riferimento sulla prima fase della storia egiziana, hanno scrupolosamente evitato di menzionare la quantità impressionante di prove antiche e l’attestazione ai governanti celesti dell’Egitto predinastico. - Tony Bushby (Il segreto nella Bibbia)La preghiera ventesima del capitolo 141 del Libro egizio dei morti, è dedicato "alla Dea grandemente amata, con i capelli rossi" - EAW Budge (Il Libro dei Morti)Gli egiziani predinastici, vale a dire, quello strato di loro che era indigeni in Nord Africa, apparteneva a una razza bianca o pelle chiara con capelli biondi, che in molti particolari somigliava ai libici, che in successivi tempi storici vivevano molto vicino alla sponda occidentale del Nilo - EAW Budge (Egitto nel Neolitico ed età arcaica)Tra i crani antichi dalla Tebaide della collezione presso il Dipartimento di Anatomia Umana di Oxford, ci sono esemplari che devono essere considerati senza esitazioni a essere quelli di tipo nordico - LH Dudley Buxton (i popoli dell'Asia) Antico Egitto, per esempio, era essenzialmente una penetrazione di caucasoidi elementi razziali in Africa - Robert Gayre (Vari Studi Razziali)La mummia è stata in gran parte tolta dalla confezione . Filamenti di capelli biondo-rossicci giacevano sul pavimento sotto la testa calva - Donald P. Ryan (descrizione del ritrovamento, da parte escavatore della tomba della regina Hatshepsut)C'era un Nitocris regina, più coraggiosa di tutti gli uomini del suo tempo, la più bella di tutte le donne, dai capelli biondi e con le guance rosee. Con lei, si dice, la terza piramide è stato costruita con l'aspetto di una montagna - Manetone (descrizione III secolo greco-egiziana storico della sesta dinastia regina Nitocris) Secondo autori greco-romani ,Plinio il Vecchio, Strabone e Diodoro Siculo, la terza Piramide è stata costruita da una donna di nome Rodopi. Quando tradotti dal greco originale, il suo nome significa "roseo" - Mary SutherlandIl primo faraone della prima dinastia dell'Egitto - e fondatore della grande città di Memphis - re Menes, è sepolto in Irlanda del Nord. Conosciuto anche come Uomini Aha, e Hor Aha ("Fighting Hawk"), Menes era probabilmente un membro prestigioso della prima civiltà dell'Egitto, i resti dei quali sono stati scoperti dal professor Walter Emery, e fondata da discepoli di Horus il dio del sole. In un antico testo, dalla sua vuota "tomba" scoperto da Sir Flinders Petrie ad Abydos nel 1900, Menes è denominato "Re Manash ... della Razza Hawk Sole".Non sorprende, dunque, che egli abbia voluto recarsi in Irlanda, la patria originaria dei suoi antenati. La parte maggiormente tragica fra tutte è forse la scoperta che il disco fino a quel momento non e’ stato letto,un lungo scritto sull’ etichetta.Ebony ha trovato nella "tomba" di Menes ad Abydos in Egitto uno scritto nella sceneggiatura sumerica e la lingua del suo tempo, narra che nel grafico in dettaglio circostanziale come questo grande ammiraglio e "grande imperatore" nella sua vecchiaia su "un viaggio di esplorazione con la sua flotta" fatto il corso completo di "La terra più lontana ,tramonto occidentale nell'Oceano occidentale" non vi trovò la morte tragica e si afferma che la sua "tomba" in Egitto è rimasto vuota, e non era che un cenotafio ... il toponimo dell'isola nell'Oceano Far Western, che sembra leggere "Urani" suggerisce il luogo della sua morte e la tomba reale come "Erin" o Irlanda - LA Waddell (creatori di civiltà in Razza e storia, 1929)


Una donna egiziana caucasiche.

 
Il Manash re ... del tramonto (o di livello superiore o occidentale) Acque  delle loro terre e degli oceani, Il Sovrano ... del Hawk Sole, Il Faraone, il defunto, il comandante in capo delle navi .. .. ha fatto il corso comHa costruito lì e in possesso della Terra di Urani. Il fatto permette che esso muoia punto da un calabrone.
Questa tavoletta costituita di legno è dedicata alla sua memoria - (dall'etichetta funeraria del re Menes Tradotto dal professor LA Waddell.

L'ultima dimora di Menes è stata scoperta dal professor Waddell a Knockmany (Menes Knock) nella parte meridionale della contea di Tyrone, non lontano da Lough Erne. Le iscrizioni trovate su pietre nel sito erano nello script sumerico ed identiche a quella che si trovano nel sito della tomba di Menes.
Professore Waddell scrisse dei suoi reperti unici e di grande importanza:In particolare, la fotografia di una delle pietre contiene il monogramma del nome stesso "Urani,"come sull’etichetta in legno di ebano  è inscritta dagli stessi segni ma su una scala più grande, e’ il pittogramma realistico  dell'animale che ha causato la morte di Menes in Urani ed  è rappresentato come un calabrone - (creatori di civiltà in Razza e storia)...
Ho dimostrato altrove che le rappresentazioni di questa "Fine della Terra  " si verificano in Irlanda, incisa su preistoriche tazze,segnalate pietre sul fiume Boyne, vicino a Drogheda, che sono essenzialmente repliche dei pittogrammi stessi in antico Sumero,trovate le stesse iscrizioni in  sigili ittiti. - LA Waddell (civiltà egizia: le sue origini sumere e Vera Cronologia )

                                                         
Regina Hatshepsut della dinastia 18                     Ramses III della dinastia 20

                                                            

Re Menes di Sumeria e in Egitto si fa riferimento al Purana indù Asa Manj - "THE FAR SHOOTER", un titolo che ci ricorda del Vecchio Testamento Saul e David, e dell'irlandese dio del sole Lugh, "Chi impugna la lancia grande e intitolato "Il lungo braccio. Asa significava "forte" o "valoroso". Nel Mahabharata indù Menes è Manasyu, il cui titolo era Prabhu.Questo termine deriva dal Prahu o parahu, o Paraa, la possibile origine del faraone. La parola hindi significa "capo" o "padre". Identificazione Menes 'con il dio falco Horus è suggestiva quanto Horus è stato spesso definito come il "blue-eyed"dio.

Regina egiziana Tea Tephi si trova nei pressi di Tara, una posizione che alcuni ritengono essere il suo nome. Il nome sembra derivi dal significato Temair o Temor "tumulo di tè." Tuttavia, probabilmente deriva da T-Ari, Ari dopo o Eri, dea suprema dei Druidi. Barbari mummificati sono stati scoperti a Navan in Irlanda e le voci in materia di luoghi in Irlanda sono stati trovati in papiri egiziani.Britannico-israeliti dichiararano che la tomba del profeta Geremia sia in Irlanda, a Lough Crew nella contea di Meath, e credo lo abbia portato a Tara la pietra dell'incoronazione - la "Pietra di Fal" - su cui venivano incoronati i capi irlandesi. Tuttavia, quando aneddoti come questo sono affrontati, gli studiosi sono pronti a dire che ci "potrebbe essere stato" il commercio tra l'Egitto, la Fenicia e l'Irlanda, dopo tutto. La maggior parte di questo commercio è datato tra il 600 aC e il 700 dC.Geremia e’ fuggito la dopo l'assedio di Gerusalemme, portando via i tesori del tempio, come ad esempio l'arca, lo scettro di Davide, l'Urim e Thummim, e altri. Alcune persone oggi sono influenzate  a credere che nella collina di Tara potrebbe ancora essere trovato questo memoriale del giudaismo, e spero di recuperare da lì l’arpa di Davide, portata in Irlanda da Geremia e da Scota,principessa, figlia del faraone - James Bonwick (druidi irlandesi Vecchi e religioni irlandesi, 1894)


                                                                       



Bassorilievo mostra bionda caucasica  Queen Hetop-Heres II, figlia di Cheope re della dinastia inizi del IV. (Fonte:. (Le corse d'Europa, di Carleton Stevens Coon)



Un cadavere rosso di capelli  è stato trovato risalente al periodo pre-dinastico, 3.300 aC, soprannominato ". Ginger" Uno dei titoli di Horus 'era "Horus della gli occhi azzurri "(Budge MAE)e’'davvero inverosimile supporre per la teologia egiziana, in particolare quella dell'Alto Egitto,essere di origine irlandese?

Come Barry Fell e altri hanno dimostrato, gli irlandesi hanno viaggiato in America molto prima di altri gruppi, e sono stati loro l'esercizio di un'attività commerciale e la costruzione degli insediamenti centinaia di anni prima dell'arrivo di Colombo. 


Maat (Ma'at) - Madre di Thoth, era la dea della matematica, geometria, armonia, equilibrio e giustizia. Era conosciuta come Meri, da cui si ricava la biblica Maria, madre di Gesù. Ma'at era considerata la madre dei Faraoni che officiavano per lei e che ha incarnato i suoi principi.


                                                                                  
Un nome irlandese per druidismo è Maithis, e che include l'egiziano Thoth dual chiamato Mat - Gerald Massey

Noi supponiamo che queste storico che i "Celti", che hanno visitato le Americhe seguirono semplicemente  le orme di grandi marinai che si erano avventurati in tempi precedenti. I loro tumuli e megaliti portano iscrizioni e dediche agli dei della luce. Molte parole algonchine indiani sono identici, non solo a parole gaeliche, ma anche egiziane. L'immagine egiziana  dell’"Occhio di Ra" è ​​stato trovato vicino alle immagini degli irlandesi,il  cervo con le corna dio,Cernunnos. Preistorici disegni irlandesi sono stati scoperti in Oklahoma e Florida, e la prova di viaggi per mare tra l'Europa, la Gran Bretagna, e Sud e Nord America è venuta alla luce rivelando quanto imprecisi sono i registri ufficiali della storia. Che gli irlandesi, Galli, Fenici ed Egizi hanno frequentato la costa orientale del Nord America, e che erano in stretta relazione tra loro, dimostra che avevano stretti rapporti in Europa e Asia. Tutti i dubbi sulla materia si dissolve una volta che oggettivamente si vanno ad esaminare le prove.L'occhio del grande dio, L'occhio del dio di gloria, hanno gli occhi del re degli eserciti, l'occhio del re della vita, che splende su di noi attraverso il tempo e la marea, splendente su di noi dolcemente .
Gloria a te, Sun O splendida, Gloria a te O Sole, volto del dio della vita - (Inno antico irlandese)...

L'Egitto è molto insolito, in quanto l'artigianato precoce e la costruzione del Regno Antico sono i migliori e la qualità e le dimensioni di ogni monumento si riduce da allora in poi nei millenni seguenti - Ralph Ellis (Eden in Egitto)...

Questi templi non erano dedicati ad alcun monarca particolare, né ad alcun dio particolare. Sono stati, invece, dedicata alla osservazione e per lo studio dell'Universo. La teologia originale e rituale del sacerdozio megalitico ha chiesto che non vi fossero  idoli, senza immagini e senza iscrizioni, come se la progettazione di questi monumenti non avrebbe dovuto indizi sulla vita e sull’identità degli architetti o costruttori .
Dopo un attento studio di reperti egiziani e dipinti nei musei e nelle collezioni private, e dopo una lettura delle opere di egittologi importanti ed escavatori, la ricercatrice Mary Sutherland, che è stata in grado di spiegare quello che ha scoperto, è riuscita a catalogare alcuni esempi chiave relativi l'anomalia della presenza occidentale nella terra del Nilo:Solo pochissime mummie sono sopravvissute al 20 ° secolo, ma gran parte di questi sono biondi.
Grafton Smith cita i capelli rossi  della 18 ° dinastia mummia Henutmehet

Gli egiziani ci hanno lasciato numerosi dipinti e statue di bionde e rosse. Pittura tomba di Amenhotep III mostra come avesse la luce e i capelli rossi. Inoltre, le sue caratteristiche sono abbastanza caucasiche.

Una scena da fattoria intorno al 2000 aC, nella tomba del nobile Meketre mostra una rossa.
La tomba di Menna (18esima dinastia) a Tebe occidentale mostra ragazze bionde.
Il dio Horus è di solito raffigurato come bianco. E 'molto bianco nel Libro dei Morti, di Lady Cheritwebeshet (dinastia 21 °), che si trova nel Museo Egizio del Cairo.

L'occhio di Horus, il cosiddetto "Occhio Wedjat," è sempre blu.

L'autore greco Plutarco, nel capitolo 22 del suo De Iside et Osiride, afferma che gli egiziani hanno pensato che la pelle di HORUS fosse di pelle chiara, e il dio Seth di essere di un colorito rubicondo
Le mummie di Ramses II e il principe Yuaa ha fini capelli di seta gialla.

La mummia di un altro faraone, Thutmosis II, ha la luce capelli castani. Esami microscopici hanno mostrato che le radici dei capelli naturali contenute pigmenti rossi e che durante la sua giovinezza, Ramesse II era stato una rossa
Un dipinto molto suggestivo di uno giallo dai capelli che caccia un uomo da un carro,può essere trovato nella tomba di Userhet, scriba reale di Amenofi II.

 Il giallo-uomo dai capelli è Userhet. La tomba stessa conserva dipinti di soldati biondi
La tomba di Menna ha anche un dipinto murale che mostra un uomo biondo supervisionato da due dai capelli scuri lavoratori del grano.Time-Life Books messo fuori un volume chiamato Ramses II, il Grande.
Ha una buona immagine della mummia di Ramses II biondo.
Un'altra immagine può essere trovata nel libro radiografie dei faraoni ... la foto in copertina mostra la sua giacca ... capelli biondi
La stele funeraria (lastra di pietra con iscrizioni) di sacerdote Remi mostra chiaramente avere i capelli rossi

Un dipinto della madre del faraone Amenhotep IV (18esima dinastia), rivela che aveva i capelli biondi, gli occhi azzurri, e un colorito roseo.
Principessa Ranofri, una figlia del faraone Tuthmosis III (dinastia 18 °), è raffigurata come una bionda in un dipinto murale che è stato registrato nel 19 ° secolo, dall'architetto italiano egittologo Ippolito Rosellini
Nel 1929 gli archeologi hanno scoperto la mummia di cinquanta anni, la regina Meryet-Amon (un'altra figlia di Tuthmosis III), la mummia ha mossiv  capelli castano chiaro.
Quadri di bionde e rosse sono stati trovati tra le tombe a Tebe.
Amenhotep III sembra del nord Europa nella sua statua.
Una donna bionda è stata dipinta sulla tomba di Djeser-ka-ra-seneb a Tebe
Un modello di una nave , 2500 aC è aperta da cinque marinai biondi

La Nuit dio è stato dipinto come bianco e biondo
Due statue da circa 2570 aC, ritrovati nelle tombe di Meidum, spettacolo principe Rahotep e sua moglie Nofret. Ha luce pietre verdi per gli occhi. Ha viola-blu pietre
Un dipinto dalla tomba Iteti presso Saqqara mostra un uomo dall'aspetto nordico, con i capelli biondi.
Un dipinto sulla tomba del III Meresankh a Giza, da circa 2485 aC, mostra la pelle bianca e capelli rossi
Quadri di persone con i capelli rossi e gli occhi azzurri sono stati trovati presso la tomba di Bagt in Beni Hassan.
 Molte altre tombe a Beni Hassan hanno dipinti di persone con i capelli biondi e rossi e gli occhi azzurri
Un articolo di un leader britannico afferma antropologiche giornale che molte mummie hanno scuro bruno-rossastro dei capelli.
Professore Vacher De Lapouge ha descritto una mummia bionda trovato su Al Amrah, che, dice, ha le misure del viso e del cranio di un tipico Gallia o Saxon
Nel libro di mummie egiziane,parlano di una mummia con capelli bruno-rossastro
Una mummia bionda è stata trovata a Kawamil insieme a molti altri di colore castano precedenti al primo faraone , Narmer (noto anche come Menes), sembra essere molto caucasica.
La sempre importante Iside era in realtà una di queste dee conosciute con il titolo dee Meri / Mery...That erano amata o Mery è evidente da un incantesimo ... il termine richiama "la Dea grandemente amata con i capelli rossi" o " Lei che è molto amata, dai capelli rossi "- DM Murdock (Gesù in Egitto)
La mummia di un giovane principe di Amarna, che è stato scoperto in un allegato della tomba di Amenhotep II, sfoggia lateralmente una lunghissima e lussureggiante ciocca di capelli ... Stranamente, questo giovane principe non era solo "peloso", ma i suo capelli erano anche di un colore rossiccio-marrone - Ralph Ellis (Tempesta ed Esodo)
... Molti dei funzionari, cortigiani e sacerdoti, che rappresentano la classe superiore della società egiziana, ma non la regalità, sembravano sorprendentemente moderni come gli europei, in particolare quelli con la testa allungata posteriormente - il professor Carleton Coon (Le razze d'Europa)

Faraone Userkaf (2465-2458 aC) era un re importante della dinastia 5.



Il suo titolo era "La sua anima è forte" Le sue caratteristiche sono nettamente caucasica. In particolare, Userkaf fu il primo re d'Egitto per iniziare la costruzione di templi solari al dio Ra, Il più sorprendente sono a Saqqara e Abu Sir. Userkaf Le origini sono considerate incerte. Potrebbe essere stato il figlio del sommo sacerdote di Memphis o anche di Heliopolis dove alcuni dei più grandi templi solari in piedi. Opere d'arte e la scultura egiziana ha raggiunto un picco durante la sua reggenza. 


 Khefren Faraone (Chefren) della IV dinastia (2650-2632 aC).
                       




Era il successore di Cheope, che si ritiene sia stato il faraone che commissionò la costruzione della grande piramide di Giza. Khefren Le caratteristiche non sono chiaramente africane, ma caucasiche.Profilo di Khefren. Questo volto del faraone appare sulla sfinge egizia che si erge nella piana di Giza. Crediamo che la scultura squisita sia stata volutamente deturpata per nascondere la Khefren caratteristiche di caucasici.Un dignitario culto solare, il suo titolo era "colui che appare come Ra." 



Micerino faraone della dinastia all’inizio del IV. Accanto a lui si trova una regina senza nome.
Nota: le loro caratteristiche occidentali.





Regina Kiya della dinastia 18. Moglie di Akhenaton, e, eventualmente, del faraone Heremheb, le labbra sottili e l'aspetto aquilino insinuare che si trattasse caucasica.
 Probabilmente a causa del suo aspetto evidenti occidentali, l’origine di Kiya è ufficialmente considerato un mistero.Kiya era la moglie favorita di Akhenaton, e molto probabilmente la madre di Tutankhamon. Il suo nome Kiya o Kiyah si trova vicino a Khiyah ebraico, che significa vita.
Quando viene scritto Khavah invece il nome diviene "Eva".







Ahmose -Mose’(il patriarca biblico)fu il primo faraone della dinastia 18 e vincitore degli Hyksos. Le sue caratteristiche sono vistosamente caucasiche.



Ahmose  I Nefertari - la moglie di Ahmose I.. ...




È raffigurata con la pelle nera per motivi simbolici, non perché era nerA, naturalmente. Il colore era il simbolo dell'Egitto o Khem la "terra nera". Il colore simboleggiava la fertilità e l'antichità della terra. Nero è anche il colore associato con Amen, il dio principale venerato dai faraoni di questo periodo. Amon o Amen era quella nascosto invisibile. Nefertari dal titolo "Profeta Secondo Amen." L'idea di nero è stato adottato dai massoni. Uno dei pilastri del tempio di Salomone (Sol Amen) è di colore nero. Nel nome Nefertari e’ contenuto il termine Tari, che è nettamente irlandese.



I cristiani pregano usando la parola Amen. Questa parola è egiziano di sicuro, e si riferisce all'antico dio del sole Ra Amen, adorato a Tebe. È interessante notare, tuttavia, la parola Amen (da Amentet) significava "occidentale" o "lato occidentale". Si riferisce anche alla "ombra terra" o "Underworld", cioè, ai regni dei morti. Questo simbolismo nasce non solo dal fatto che il sole sensibilmente sprofondò nelle tenebre in occidente, ma dai ricordi razziali di ciò che era avvenuto nelle terre occidentali  che una volta erano stati veri e propri deserti di morte e decadenza. Quindi, il nome stesso del capo dio solare dell'Egitto effettivamente aveva significato in terre ancestrali dell'emisfero occidentale. Il geroglifico di Amen era un palo retto verticale (come la lettera "I" maiuscola), sormontato da un disco piccolo,un sole con i raggi. Questo geroglifico rivelatore di Amen era conosciuto anche come uomini, che significa "monumento", "montagna", o semplicemente "blocco di pietra." Suggeriamo che questo geroglifico che parla delle terre ancestrali in Occidente , ospitava i grandi templi.strutture megalitiche di pietra che si trovava in posizione verticale nel modo descritto dal Amen nel geroglifico egiziano. Se studiosi di storia celtica avrebbero  modo di comprendere,si renderebbero conto che l'immagine del sole  sorge sopra una grande pietra, descrive perfettamente lo spettacolo che si verificano ancora oggi in molti templi solari in Inghilterra e in Irlanda, in particolare a Stonehenge e Newgrange.








A Stonehenge il sole sorge sopra alla famosa pietra "tacco". Il tacco parola deriva da hele o helios, che significa Dom Il geroglifico espresso che Amen, il dio del sole, e il suo sacerdozio, e di culto è nato nelle terre d'Occidente. Il fatto che queste terre erano il "luogo fine", dove il dio del sole riposava ogni sera è stato il motivo per cui la preghiera si è conclusa con la parola Amen, a significare cessazione. Una delle parole per la preghiera era "orazione", che somiglia in modo chiaro "orizzonte". Anche in questo caso, il riferimento è sia alla geografia e alla Astro-Theology.(Astro-Teologia)
 Che l'Amen geroglifico dovrebbe connotare gli antichi templi megalitici di Dom Inghilterra e in Irlanda non è così strano, una volta capito che Stonehenge e altri importanti siti britannici hanno definitivamente dimostrato di essere geometricamente e geomantically allineato alla Grande Piramide di Giza. Noi supponiamo che alcuni siti megalitici principali della Gran Bretagna sono in linea con templi egizi, e che la teosofia segreta del Druidismo irlandese era centrale per la teologia dei Amenists tebani, come pure ai sacerdoti sole del Basso Egitto. Gli Egiziani semplicemente hanno ripetuto il simbolismo solare e i principi geometrici dei megaliti occidentali con la loro grande piramide. Amen, il sole, è salito sopra la loro "montagna" di pietra a Giza nello stesso modo come ha fatto nelle patrie originali occidentali di Amen.  




Vele di Osiris attraverso gli inferi sulla sua barca solare. 





Egli era dio della terra e dei morti. Ha rappresentato i cicli naturali di nascita e morte. Il suo "smembramento", ha ricordato i cataclismi e parossismi che hanno visitato il mondo, e che erano particolarmente devastate a nord-emisfero occidentale. La radice del suo nome, signore, voleva dire l '"Occidente". In effetti, un nome per Osiride era Wesir, che è molto simile a l'ortografia attuale di West. E 'nostra convinzione che il culto di Osiride intero è stato trasportato in Egitto dalla Gran Bretagna. Wesir (Osiride) è noto per aver sostituito Khentamentiu il cui nome significa "Primo degli Occidentali". Come Iside (Ast) rappresentava l'Oriente, così ha fatto il marito (Asir) rappresentando l'Occidente. Gli studiosi ritengono senza dubbio che i Greci ed i Romani fusero divinità diverse per formare i singoli membri del loro pantheon rispettivo. Serapide, Dioniso, Mitra, e anche Zeus, erano composti di arcaiche divinità egizie e sumere. Il fatto che gli egiziani avevano realmente origini irlandesi non viene considerato. Molti dei loro dei e dee erano fusioni di dati più antichi. Ciò è particolarmente vero per Hathor, Ptah, Osiride e Horus. Gli studiosi sono pronti ad accettare che i Greci ed i Romani presero in prestito i loro dèi dall'Egitto. Sono, tuttavia, non come ricettivi all'idea che gli egiziani avevano fatto qualcosa di simile. Le origini occidentali di egiziani elementi culturali non deve essere affrontato o considerato. Osiride sulla sua barca ci dà l'impressione visiva che questo dio era infatti da oltre il mare, ha frequentato l '"Underworld" e che non era, come siamo chiamati a credere, solo un ambito concettuale. Era una regione fisica. Sono state le terre ancestrali del Nord-Ovest rovinate da sconvolgimento naturale. Era la terra del sole al tramonto, delle tenebre e della morte, in cui il sole (Osiride) in pensione (o restituite) alla fine della giornata.Il nemico di Osiride e di suo figlio Horus era il Tifone serpentina. Con questo si ottiene la parola Typhoon. Il Tifone o serpente Apophis era un avversario mitologico che rappresenta la forza distruttiva della natura. Osiris ha viaggiato verso Ovest ogni notte per entrare come sacrificio in combattimento con il serpente del male e assicurare che tale cataclisma incomprensibile non debba mai ripetersi. Questo fatto è ulteriormente rafforzato se si pensa che il principale simbolo di Osiride era il pilastro Djed. La colonna caduta è mostrata come un rituale e da ripristinare in posizione verticale. Questo rito di sollevare la colonna di Osiride in posizione verticale ha incapsulato la stessa idea di cui parliamo. Rappresentava il ristabilimento dell'ordine e della stabilità dopo un tempo di calamità in tutto il mondo. (Vedi il capitolo sul Comyns Beaumont per maggiori informazioni su questo argomento). Osiride è stato associato, e anche fuso, con il vecchio regno di Dio Seker o Sokar. Seker è stato raffigurato come una divinità mummificata, o dalla testa di falco, con la pelle verde che rappresenta la rinascita. Naturalmente, questa colorazione verde  e’ parallela alla irlandese Herne o Cernunnos, dio della natura. Seker era spesso mostrato in bilico sulle ali sopra il corpo del defunto. Era, quindi, la base dello Spirito Santo cristiano.

Anubis - uno dei più antichi dei dell'Egitto e strettamente associata con Osiride e Horus. 




Alcune tradizioni lo hanno come il fratello di Horus, figlio di Nephthys la sorella di Iside. Egli è stato in gran parte basatao sul più antico dio dalla testa di sciacallo noto come Khenta-Mentiu, adorato in Alte citta’ egiziane come Abydos e Saqqara. Suggestivamente, questo nome significa "Primo degli Occidentali". Mentiu o Mentu era un dio dalla testa di falco pensato di essere stato il precursore di Horus. Il suo titolo è stato il "Nomad", che implica un dio lontano di origine straniera. Concludiamo che molti degli dei predinastici  dell’Egitto aveva origini occidentali. Egiziani conoscono Anubis come signore delle terre occidentali e dell'emisfero. Questo significava anche che era il sovrano dei morti. Egiziani associato agli Inferi con le terre oltre l'orizzonte occidentale ("Zona di Horus"), non solo per  il tramonto , ma a causa della rovina terribile che era avvenuta nelle terre del Nord-Ovest.
Coloro che ancora non hanno la possibilità o risulti inverosimile supporre che la religione egizia e la cultura è stata influenzata da stranieri provenienti da paesi occidentali, dovrebbero tenere a mente che gli storici già accettano che occidentali- indo-europei hanno contribuito ad elementi culturali del Nord dell’India.
Essi dovrebbero tenere a mente che i musulmani di Persia e lo Yemen hanno portato in India elementi culturali altamente sofisticati, come hanno stabilito la loro dinastia Mughal, e che il Buddismo, nato in India, si è trasferito verso est per influenzare drasticamente e arricchire la cultura cinese. Dovremmo meglio ricordare il fatto che durante i primi secoli dell'era cristiana, fino al Medioevo, i monaci  Culdean hanno viaggiato in tutta Europae in l'Irlanda in qualità di educatori della nobiltà.
Sì, Marco Polo poteva viaggiare in Cina, come tutti siamo d'accordo che lo ha fatto. Abaris potrebbe farsi strada dall'Irlanda alla scuola ateniese di Pitagora, e Apollonio di Tiana poteva viaggiare in India per individuare le scuole e ashram dei bramini. Irlandesi Antichi potevano viaggiare verso est e stabilirsi in Scozia, dando quel paese il suo nome distintivo. Questi casi non sono in dubbio. Ma parlano di attraversamento nella direzione opposta e si è incontrato  un muro di resistenza. Ci sono voluti secoli per gli accademici per intrattenere a malincuore questa semplice idea, anche se, in ultima analisi,  ancora equivale a accademica o eresia pronunciare che l’Egitto possa essere la culla della civiltà e creatore della teologia cristiana. Tuttavia, accademici, presto potrebbero ratificare il commercio da Oriente a Occidente e approvare l’attraversamento da ovest a est. In effetti, questo tipo più raro di speculazione, in primo luogo affermato da Comyns Beaumont, Anna Wilkes e Conor Mac Dari, è abbastanza tabù. 
Tuttavia, il motivo per cui furono internati i membri della nobiltà egizia in Irlanda è semplicemente perché l'Irlanda era una patria ancestrale a cui stavano tornando. Era dalle isole britanniche che i loro antenati erano venuti portando la conoscenza che ha permesso la civiltà dell'Egitto di prendere  forma. Era scienza occidentale che ha portato alla costruzione della Grande Piramide e la Sfinge. Nessun altro è stato responsabile della loro costruzione.  Il mondo subisce un mistero sulle loro origini, perché i veri architetti sono stati costretti nelle ombre della storia e quindi occultati.
La religione druidica prevalse non solo in Gran Bretagna, ma allo stesso modo in tutto il l’est- Edward Vaughan Kenealy (Libro di Dio)

Traduzione di Fuori di Matrix.